Vai al contenuto

Recommended Posts

Come può lo stesso quadro suscitare dapprima emozioni sconcertanti, riluttanti e poi a distanza di un anno ricordare un lieto evento?

Vi dico subito che quando l'ho dipinto intendevo rappresentare una planimetria volumetrica di un tessuto urbano di una città immaginaria ed irrealizzabile. Totalmente priva di verde, talmente piena di cemento e di edificato che persino le strade si riducevano a linee appena appena visibili. Inoltre quello smog, quell'aria fumosa, quelle luci infuocate...

Era l'Ilva, il mostro siderurgico. Non c'erano più dubbi. L'avevo assimilata, digerita, dipinta e poi compresa.

Da qui mi spiegavo quel senso di nausea che i miei familiari mostravano nell'osservare questo mio nuovo lavoro. Tutto ciò succedeva nell'estate del 2005.

Esattamente un anno dopo l'Italia vince il mondiale di calcio. I festeggiamenti avvengono al rientro degli azzurri a Roma. Quella notte nei nostri schermi appaiono immagini di una capitale Rossa. Luci Rosse, fumogeni Rossi. E si insiste proprio con queste viste della città a volo d'uccello. Roma come non la si vedeva dai tempi di Nerone.

Quindi all'improvviso questo dipinto non descrive più solamente l'apoteosi dell'inferno industriale ma anche una contrapposizione notevole: il ricordo di un giorno di forti emozioni nazionalistiche.

Chissà domani?

:hello:

post-17169-1200253357_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bello bello, mi piace molto! L'effetto di tridimensionalità che hai dato è favoloso pur essendo inizialmente concepita come planimetria :Clap03:


Modificato da Gurubashi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

complimenti Kimal mi piace molto, la resa è veramente "lavica" :lol:

anche se è uan visione post-futuristica della città perchè credo che nel fututo più prossimo si svilupperà non orizzontalmente ma verticalmente, stando anche alla ricerca architettonica odierna

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'effetto è molto bello, l'ho già adocchiato ieri di fretta.

vedo che qualche artista ha messo la stelletta dell'invidia, adesso vediamo di diluirla ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
l'effetto è molto bello, l'ho già adocchiato ieri di fretta.

vedo che qualche artista ha messo la stelletta dell'invidia, adesso vediamo di diluirla ;)

Grazie Marisalibox. Sono contento che anche tu hai avuto il coraggio di ammettere l'esistenza di questi comportamenti infantili su treddì.com (logicamente non nascono nè moriranno qui). Ineffetti mettere una stella sola non può che essere un gesto dettato dall'invidia. Quando vedo un lavoro con grandi difetti, mi astengo dal voto e posto comunque ciò che penso a riguardo. Ma qui non si tratta di critica. La critica non riesce a questi perdenti, esserini privi di una qualsiasi capacità creativa. Ma lasciamo che si divertano almeno così visto che ci riescono. Almeno non vanno a sfogare le loro carenze celebrali in altri modi pericolosi per gli altri e per loro stessi. Potessimo ad esempio incalanare le azioni derivate dalle frustrazioni e dalla stupidità di questi individui, tutte nel gioco delle stellette sarebbe una gran cosa! :)

Ringrazio tutti quelli che hanno gradito e che hanno partecipato.

Ciao!


Modificato da Kimal73

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Potessimo ad esempio incalanare le azioni derivate dalle frustrazioni e dalla stupidità di questi individui, tutte nel gioco delle stellette sarebbe una gran cosa! :)

io una mezza idea la avrei....

kunai_i_shuriken.jpg

<_<

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prenderli a stellettate? Troppo spreco, una stella ninja costa troppo già come idea per costoro che assolutamente non ne hanno nè mai ne avranno. Basterebbe come punizione sbuguardarli rendedoli noti. Tipo: lista degli invidiosi della settimana. Sai che figuraccia?! E diventerebbe tutto più serio e credibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×