Jump to content

Recommended Posts

Ciao ragazzi\e in merito anche al post che ho letto qui su treddi:

http://www.treddi.com/forum/index.php?show...=48141&st=0

volevo postare questo mio secondo render interno. Ho visto il tutorial di Icer e devo dire che mi ha aiutato tantissimo; tuttavia non concordo con alcune che già sono state dette da qualcun altro:

Non ho usato exterior light perche la scena esterna mi veniva scura e quindi dovevo alzare a manetta physical scale o altri parametri del genere e siccome la scenza doveva vedere anche l'esterno mi faceva brutti scherzi con le ombre (mi comparivano macchie rosse sul vetro in trasparenza); Exterio light non significa luce esterna a equindi adatta per rendering esterni?

Non mi è tanto chiaro il trace depth Dl FG e GI. Perchè FG comanda il primo e non viceversa e poi a che serve separarli?

Per questa foto dunque volevo un render ultra veloce (draft) e l'ho ottenuto con i parametri consigliati da ICer. Ora vi chiedo devo cestinare questa foto o posso continuare?

Consigli e critiche costruttive ben accetti! :rolleyes:

Dati:

Tempo 8 minuti esatti

processore: quad core 6600

video: 256 mb

modellazione: tutti i modelli sono stati fatti manualmente tranne il portatile

motore: Mental Ray

preset draft

gi=1000000

trace depth:5 5 5

mitchelli: 1/4 - 4

post-32513-1196962611_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites

trovo che sia troppo illuminata, nel senso che ha una luce piatta. Vicino al letto dovrebbe essere un pò più scuro perchè la luce arrivare dopo svariati rimbalzi.

Fuori dalla finestra hai messo una luce troppo forte credo.

I bounces del FG comandano i depth del FG, non quello della GI.

sono separati perchè FG e GI sono 2 cose separate e hanno bisogno un affinamento specifico.

Non dimenticarti di fare un pass di AO alla fine, per rendere gli spigoli più reali

"La potenza è nulla senza controllo" del mouse.

Link to post
Share on other sites
Ambient occlusion, se fai una ricerca nel forum trovi un bel po' di info.

Personalmente ti consiglio di non metterla nei materiali, ma di fare un render a parte usando l'override e poi sovrapporlo in ps all'originale.

Ciao

Grazie! Comunque non piace ritoccare le foto in photoshop anche s esò che puoi velocizzare di molto il lavoro. Vorrei capire bene prima i parametri di mental ray e poi passare a queste scorciatoie senza ovviamente ribadire che sono allo stesso modo tecniche professionali. Ma è più un fatto di gusto o di preferenza! Grazie ancora!

Link to post
Share on other sites
Grazie! Comunque non piace ritoccare le foto in photoshop anche s esò che puoi velocizzare di molto il lavoro. Vorrei capire bene prima i parametri di mental ray e poi passare a queste scorciatoie senza ovviamente ribadire che sono allo stesso modo tecniche professionali. Ma è più un fatto di gusto o di preferenza! Grazie ancora!

C'è un motivo per cui preferisco non usare l'ao direttamente nei materiali. (lo trovi in special effects negli Arch&design, oppure la puoi applicare direttamente nel diffuse)

Fondendo in ps si ha molto più controllo dell'effetto (scegliendo il blending dei livelli, l'opacità e intervenendo ritoccando solo il livello di AO) e non si è costretti a tenerselo come esce sul buffer, questo perchè non amo ambient occlusion troppo marcata su tutta l'immagine, non è di certo un'effetto realistico.

A te la scelta

Link to post
Share on other sites
C'è un motivo per cui preferisco non usare l'ao direttamente nei materiali. (lo trovi in special effects negli Arch&design, oppure la puoi applicare direttamente nel diffuse)

Fondendo in ps si ha molto più controllo dell'effetto (scegliendo il blending dei livelli, l'opacità e intervenendo ritoccando solo il livello di AO) e non si è costretti a tenerselo come esce sul buffer, questo perchè non amo ambient occlusion troppo marcata su tutta l'immagine, non è di certo un'effetto realistico.

A te la scelta

Ok! ma ho bisogno di studiare un pò di AO prima di scegliere!

Non mi chiamare scocciante, ma come faccio a eliminare il disturbo che si crea alla fine di ogni parete? Sembrano linee nere che sicuramente non vanno. Ho pravato a giocare con il raggio dei fotoni ma niente... provo a filettare un pò i bordi delle pareti? O dipende da qualche altra cosa? :wallbash:

Ciauz! :rolleyes:

Ultimo aggiornamento

Ho eliminato le due luci. Puro mental ray con sistema daylight alle 12.35 Europe Naples

post-32513-1197053855_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites
Bella immagine!

Quoto quanto detto dagli altri in riferimento all'AO!

La seconda mi sembra migliore come illuminazione. :hello:

Adesso ho eliminato le due Luci; c'è solo il sole e lo sky

Sistema Daylight 12.35 Europe naplese. E' incredibile a quell'ora la stanza è davvero illuminata così solo che non mi convince il colore troppo arancione, vero?

Link to post
Share on other sites
Hai aggiunto l'AO?

No ma il problema è questo! Secondo questo tutorial:

1. Save your scene as a new file to avoid losing any data.

2. Set your renderer to mental ray.

3. Set the background color to white and the global light to zero (everything is black).

4. select all the objects and give them a standard material, set it's color to white.

5. place an ambient/occlusion map in the self-ilumination slot (more samples for higher quality).

6. delete all the lights in your scene (they are unnecessary for this)

7. render.

Io uso la libreria dei materiali architettonici e lo slot self-illumination è per la libreria statndard di 3ds max? Come faccio? Grazie nicolce...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Per garantire la migliore esperienza di navigazione possibile questo sito utilizza cookie tecnici, statistici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy - Cookie Policy