Vai al contenuto
bruss84

Tavole Per L'esame Di "composizione 2"

Recommended Posts

Salve a tutti...

Posto alcune delle tavole che ho presentato per il corso di "Composizione Architettonica e Urbana 2"... faccio alcune premesse: il formato era obbligatoriamente un A3 e la scala dei disegni era fissata per cui era obbligatorio presentare i disegni quasi come fosse una carta topografica: con delle finestre visuali e una fascia di sovrapposizione (dopo c'è un esempio che chiarisce)... inoltre il professore non voleva assolutamente confusione fra gli elaborati: piante con piante, sezioni con sezioni, prospetti con prospetti (siamo ingegneri: la fantasia ahi noi non è contemplata...nè permessa :rolleyes: )

beh meglio che posto qualche immagine, così potete giudicare...I disegni sono in autocad, il layout in photoshop...

sotto con le critiche...questo trimestre ho 4 esami progettuali: devo imparare!!!!

ps: ovviamente ho oscurato il nome dei docenti e della mia compagna di gruppo

Questa è la copertina dell'album (anzi, la controcopertina)...la linea rossa dovrebbe essere un po'la linea guida dell'iter progettuale ed era evidenziata da un taglio sul cartoncino che fungeva da vera e propria copertina

copertinaej7.jpg

Il lavoro doveva contenere diverse sezioni (ipotesi sul committente, utente, analisi del luogo, progetto, ecc ecc): per ognuna di queste sezioni avevo preparato una copertina: questa è quella per la parte "riferimenti morfologici", cioè i progetti che ci hanno ispirato in qualche modo

cop5ix5.jpg

Questa tavola è un esempio dell'analisi del luogo dove doveva inserirsi l'intervento

tav3ebi5.jpg

Vi risparmio le piante perchè sono semplici semplici come le voleva il prof...Vi metto una sezione tanto per...

tav6qiu6.jpg

Questa tavola mostra invece i prospetti principali e retrostante...è una tavola complessiva: a questa sono seguite altre 8 tavole con i prospetti parzializzati (dove ho aggiunto le ombre avendo una dimensione che lo permetteva):

tav6v0xd4.jpg

tav6v1us0.jpg

infine una tavola che facciamo finta sia "tecnica": sono una parte dei particolari costruttivi della parete (anche qui parzializzando la sezione verticale)

tav7fpx1.jpg

spero di non aver esagerato con le immagini e spero siano comprensibili...in caso contrario: scusate... :wallbash:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

saró abbastanza critico, quindi non te la prendere. La cornice nera é brutta, come sono brutti tutti gli effettini che ci hai infilato, cornicette, sfumature, riquadri, etc. etc. che danno complessivamente un gran senso di pesantezza.

Ricorda che l´importante é mostrare i contenuti, non un layout (che tra l´altro non é ne bello ne interessante). Nel tuo caso io avrei usato un layout molto semplice, direi nullo (cioé avrei messo solo le scritte e al massimo una fascia colorata), e avrei cercato di valorizzare di piú i disegni, inserendo animazione nelle viste, dettagli nelle sezioni e cosí via, perché quello é il tuo progetto e quello andrebbe valorizzato e non coperto dal layout.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao quoto krone ma non su tutto, a mio avviso poichè dietro ci sta un lavoro di buona qualità progettuale a mio modo di vedere devi scegliere uno stile tuo di rappresentazione, semplice o difficile sta a te poi decidere, ma lo devi perpetrare su tutte le tavole.

questo te lo dico perchè le prime due tavole hanno una linea grafica precisa che poi sparisce nelle successive, e come ti ha detto krone sono disegni con la cornice nera che non son apprezzabili.

ora sta a te decidere come comportarti, io userei il tono di grigio che hai nel resto dei disegni come sfondo delle tavole e così tutto diventa pensato e graficamente coerente.

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dico la mia

- non mi piacciono molto le scritte rosse su sfondi scuri, si perdono in leggibilità.

- e non giustificherei i blocchi di testo al centro, sa di ricetta di cucina, o a destra o a sinistra, e carattere omogeneo evitando il corsivo.

- tirerei via anche la cornice con gli angoli smussati, non è molto gradevole.

- mi appare tutto un pò pesante, molto "cubico", cercherei di dargli morbidezza inserendo elementi grafici curvi o irregolari

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ma come è che gli ingegneri fanno esami di Composizione?

Oh, questi ci stanno a fregare il lavoro...

Le tavole non mi piacciono, come non mi piacciono gli ingeneri-architetti..

E a noi non ci piacciono questi commenti stupidi e gli utenti che li fanno.

Come la mettiamo?

Una soluzione c'è:

O cambi atteggiamento e rispondi in modo più educato

O trovi un'altro forum che accetta questo genere di comportamenti

A te la scelta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

secondo me è una questione di semplice sensibilità che aquisirai con il tempo. come ti hanno detto la cornice e il cartiglio devono aiutare e non rubare lo spazio al progetto che deve invece venir fuori ed esser completato con quegli elementi grazie alle informazioni di corredo. quindi devi solo riequilibrare il tutto.

solitamente con il nero utilizzo il bianco, fa venir piu' fuori il disegno, solitamente buco il retino nel progetto, e quindi fuori è grigio, al suo interno bianco in modo che risalti e non si appiattisca, per il resto a ingegneria non credo pretendano piu' di tanto per l'aspetto impaginazione e tc etc..

se hai tempo rimaneggialo un pò, riduci le fasce, etc etc..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ripropongo la risposta in modo politically correct:

L'impaginazione delle tavole non mi sembra idonea alla lettura del progetto, lo stile tipografico è troppo poco professionale.

Personalmente preferirei una tavola molto meno elaborata ma più secca, decisa, comunicativa.

Mi spiace aver dato alla mia precedente risposta un tono troppo fuori dalle righe.

Non ero a conoscenza del fatto che studenti di ingegneria avessero esami di composizione (ancora sono incredulo), se fosse vero sarebbe una rivoluzione culturale di notevole entità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:hello: Ciao

sul progetto di per se nulla da dire..molto interessante conoscendo anche il dipartimento in cui progetti :wallbash:

Per la composizione grafica delle tavole quoto quanto detto sulla scelta delle forme troppo secche e squadrate che non portano a una buona amalgama delle varie parti che sono nettamente divise da cambi cromatici secchi.

Disapprovo l'uso del nero e del rosso che salta ormai sempre fuori senza fantasia soprattutto li al DAUR perchè sia come leggibilità che come giustapposizione con le scelte di colore del progetto stesso non rendono al massimo..sarei calato + su una scelta di gradazioni tenue che facessero risaltare il progetto e i disegni magari intersecando con sfumature la cornice e gli altri elementi. :TeapotBlinkRed:

Ah un'altra cosa..magari avrei cercato di dare più risalto alle viste e alle sezioni magari aggiungendo nelle viste particolari costruttivi di rilievo..anche se immagino che il tempo fosse tiranno :D

Perdonami se mi sono permesso tutto ciò ma conoscendo i prof è un esame in cui si può osare tanto (forse l'unico) e in cui puoi imparare di più (non dico l'unico in cui puoi imparare qualcosa..anche se lo penso :devil:)

Buona fortuna per il resto a bruss84

OT-- Spero che le affermazioni di Mr.Blond fossero scherzose altrimenti sarebbero prive di senso e il supremo Loki manco dovrebbe scomodarsi di darne peso e rispondere :P --OT

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tanto per fare una precisazione a Mr.Blond (essendo uno studente al 4o anno del CLS in Architettura ed Ingegneria Edile di Pisa, ed avendo una sorella laureata in architettura a Firenze :blush: )

Molta progettazione viene fatta soprattutto in questo tipo di corso di laurea nato non da molto tempo. Ti assicuro che il settore architettonico ha un rilievo pari a quello di un corso di laurea di architettura, dato che il fine è conseguire un doppio titolo di studio (laureato in ingegneria edile & architettura, ed iscrivibile ad entrambi gli ordini), e te la fanno sudare, avendo una 40ina di ore di lezione a settimana, 4 esami di composizione, 2 di urbanistica, altrettanti di architettura tecnica, idem per disegno, rilievo, restauro, etc... ;)

Un bel corso. Se sopravvivi! :wacko:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×
×
  • Crea nuovo...