Vai al contenuto
paololuciani80

Consigli Contratto

Recommended Posts

Salve,

sono un appassionato di grafica3d alle prime armi nel mondo del lavoro.

Un piccolo studio di grafica pubblicitaria deve inserire in un catalogo alcuni rendering di modelli 3d.

Ho valutato la mole di lavoro ed ho considerato che nel giro di 2-3 giorni avrei fatto tutto, dicendo che il compenso sarebbe stato di 100-150 euro.

Non ho ancora una partita IVA, e vorrei sapere come posso comportarmi nel caso in cui lo studio voglia regolaizzare il tutto.

Che tipo di contratto?

Il contratto devo scriverlo io o firmarne uno già fatto dallo studio?

E' questo il caso in cui utilizzare un Contratto a Progetto?

Ringrazio per ogni eventuale delucidazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

prestazione occasionale.

però fatti pagare un po di più........ Solito discorso.. rovini la categoria a cui vorrai in futuro appartenere.

ci aggiungi poi il 20% di tasse.

quindi fai una prestazione occasionale (nel caso di 150 euro) di 150+20%.

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quoto in pieno, 150 € per 3 giorni di lavoro è un prezzo irrisorio... tieni presente che un domani se avrai P.IVA in tutto pagherai circa il 40% o più tra tasse e varie cose su quei 150 euro e quindi il tuo compenso sarebbe ridotto drasticamente.

prestazione occasionale.

però fatti pagare un po di più........ Solito discorso.. rovini la categoria a cui vorrai in futuro appartenere.

ci aggiungi poi il 20% di tasse.

quindi fai una prestazione occasionale (nel caso di 150 euro) di 150+20%.

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un piccolo studio senza P.I.?

150 euro per 3 giorni?

Contratto?

Fai un salto da un commercialista che ti possa aiutare a metterti in proprio sul serio altrimenti i clienti che troverai non ti prenderanno mai sul serio.

Nel prezzo finale devi anche inserire come minimo hw, elettricità, riscaldamento, tasse varie e imps... oltre che al sw ovviamente.

In bocca al lupo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Compenso troppo basso...cmq con codice fiscale puoi fatturare fino a 5000 € all'anno senza pagare tasse (legge Biagi)

e non solo: come prestazione occasionale non puoi fare più di 3 fatture per cliente (in un anno).

la ricevuta dovrebbe venire una cosa così:

________________

Intestazione (=tua carta intestata!)

Data

Ricevuta n. xx

Egr. ....dati cliente...

...indirizzo, P.Iva (sempre del cliente)

Ricevuta per prestazione occasionale

- prestazioni effettuate:(per es.) elaborati grafici = € 200

- ritenuta d'acconto 20% = € 50

- Netto da pagare = 250

Operazione esclusa dal campo di applicazione IVA in base all'art. 5 DPR 633/72 e successive proroghe e/o modifiche.

__________________

tutto ciò ovviamente impaginato decentemente...

Comunque calcola bene quanto tempo ci metti e valuta un po' più di 6€/ora! ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...ho scritto una cavolata nel conto e non riesco a rientrare nel messaggio precedente con il pannello modifica.

Comunque ho sommato la ritenuta d'acconto, invece va sottratta (la pagano i clienti, non tu, quindi va tolta dal netto che ti pagano!)

Quindi nel tuo caso:

- Prestazioni effettuate: Realizzazione di elaborati grafici= € 187.5

- ritenuta d'acconto 20%= € 37.5

- Netto da pagare= € 150

sorry :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se l'80 rappresenta l'anno di nascita...capisco uno studentello...ma a 27 anni lavorare ancora "alla buona" a prezzi ridicoli...e poi ci si lamenta che la categoria e' meno considerata di un bracciante agricolo(ruolo che ricopro occasionalmente per amici e guadagno meglio che a fare il grafico in regola...e' detto tutto!!!)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@ abisso

la "colpa" non è del ragazzo ma di chi gli commissiona il lavoro!! purtroppo ci sono tanti studi che se ne strafregano della qualità ed esperienza di esperti del 3D e si affidano a chi fa il prezzo + stracciato.

150 euro / 3 gg. = 50 €/giorno = 5€/ ora!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
@ abisso

la "colpa" non è del ragazzo ma di chi gli commissiona il lavoro!! purtroppo ci sono tanti studi che se ne strafregano della qualità ed esperienza di esperti del 3D e si affidano a chi fa il prezzo + stracciato.

150 euro / 3 gg. = 50 €/giorno = 5€/ ora!!!!!

cavoli 150 euro in tre giorni sono un pò pochini!

ovviamente non voglio paragonare i prezzi che ci sono qui a Londra.

con la storia che il pound/sterlina è molto forte qui i stipendi salgono tantissimo!

cmq quando lavoravo in italia e non ero a buoni livelli riuscivo portare a casa almeno 12 euro all'ora lorde.

12 ( tariffa oraria ) * 8 ( ore al giorno ) * 3 ( giorni di lavoro, giusto per fare un esempio )

288 euro in tre giorni! ovviamente non era un contratto a prestazione occasionale ma un lavoro fisso

e gli accordi erano questi. parlo di almeno due anni fa e lavoravo in zona gallarate/varese.

*

150 euro / 3 gg. = 50 €/giorno = 5€/ ora!!!!!

*

150 euro/ 3gg = 6.25€/ ora!!!!! cambia eccome!

ciao

shake

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
@ abisso

la "colpa" non è del ragazzo ma di chi gli commissiona il lavoro!! purtroppo ci sono tanti studi che se ne strafregano della qualità ed esperienza di esperti del 3D e si affidano a chi fa il prezzo + stracciato.

150 euro / 3 gg. = 50 €/giorno = 5€/ ora!!!!!

se tutti ragionassimo così sarebbe brutta.

Bah... per me uno può fare anche i prezzi stracciati, usare sw trovati in giro e l'hw della nonna, non pagare bollette e tasse e stare a casa dei genitori fino alla pensione, cavoli suoi.... ma che almeno abbia la decenza di non chiedere consigli.

Oltretutto non mi sembra molto interessato al nostro parere visto che ha scritto solo quel messaggio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi cito per far prima......

Se il cliente si limitasse ad acquistare i prodotti, senza atribuire importanza alcuna ai servizi e agli altri elementi complementari all’offerta, e se tutti i prodotti fossero fra di loro equivalenti, i mercati sarebbero regolati esclusivamente dal prezzo. L’impresa con il minor livello di costo sarebbe la vincente. Alcuni mercati funzionano in questa maniera. Nel nostro campo, fortunatamente per noi, non sempre funziona così. In altri mercati del 3D, più proficui ed interessanti se si dispone di idee ed intrfaccie tecnologiche adeguate, il mercato è fatto non solo dal costo ma dalla differenziazione dell’offerta e dalla capacità di rispondere a domande specifiche riguardo a problemi di varia natura. Certamente il costo non passa in secondo piano ma resta in primo piano insieme ad altre variabil

Io chiamo queste variabili, che non indicherò perchè personali: Qualità

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
...ho scritto una cavolata nel conto e non riesco a rientrare nel messaggio precedente con il pannello modifica.

Comunque ho sommato la ritenuta d'acconto, invece va sottratta (la pagano i clienti, non tu, quindi va tolta dal netto che ti pagano!)

Quindi nel tuo caso:

- Prestazioni effettuate: Realizzazione di elaborati grafici= € 187.5

- ritenuta d'acconto 20%= € 37.5

- Netto da pagare= € 150

sorry :rolleyes:

... dopo tutte le lamentele del caso, questo è il consiglio che cercavi. Vale come ti hanno detto fino a 5000 euri l'anno (comunque fino a 7500 puoi continuare a emettere prestazione occasionale senza partita iva, ma c'è l'INPS). La Buffetti commercializza il blocchetto prestampato per la prestazione occasionale, facile da usare perchè riporta tutte le voci richieste.

Sardo, Petunias ti ha proprio ferito! :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

OT

posso chiedere una cosa?...lo sò che è un argomento trito e ritrito...

ma volevo fare luce...

ok voi parlate tutti di prezzi all'ora....di prestazioni da pagare almeno 10 euro all'ora...

secondo me invece...sarebbe + saggio e proficuo..rapportare i prezzi a modello e a vista... nel senso di "lavoro compiuto"

perchè anche io potrei metterci 1 mese a completare un lavoro...ma non avrebbe senso venire pagato a tempo!

dipende dalla complessità del lavoro naturalmente...

per questo secondo me è + obiettivo farsi pagare un tot per il modello (che +o- dovrebbe essere una base uguale per tutti... sulla modellazione non c'è niente da dire.... il lavoro è quello....e quello bisogna rappresentare... non c'è da essere +o- bravi).... e un tot a vista o render ad alta o bassa risoluzione (e lì dovrebbero esserci delle differenze...tra il newbie che stà usando x la prima volta lo skyline o renderizza con autocad.... o il freelance che ha comprato maxwell e lo fà andare ai livelli di gerets!)

io personalmente (lo sò i miei lavori sono di fascia medio-bassa proprio ad essere generosi)

avevo pensato di farmi pagare un 150 euro x il modello....e 25 euro x le viste a bassa (inferiore ai 1600*1200) risoluzione....e 35 euro per le viste con un maggior dettaglio...

per portare a casa almeno 300 euro...

chiusa parentesi che non c'entra col post...

scusate

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
se tutti ragionassimo così sarebbe brutta.

Bah... per me uno può fare anche i prezzi stracciati, usare sw trovati in giro e l'hw della nonna, non pagare bollette e tasse e stare a casa dei genitori fino alla pensione, cavoli suoi.... ma che almeno abbia la decenza di non chiedere consigli.

Oltretutto non mi sembra molto interessato al nostro parere visto che ha scritto solo quel messaggio.

secondo te è sbagliato valutare Tot Euro/ora per avere un'idea del proprio compenso? quando ero al primo lavoro non ho chiesto nessun consiglio, mi sembra una cosa talmente OVVIA

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
la "colpa" non è del ragazzo ma di chi gli commissiona il lavoro!! purtroppo ci sono tanti studi che se ne strafregano della qualità ed esperienza di esperti del 3D e si affidano a chi fa il prezzo + stracciato.

secondo te è sbagliato valutare Tot Euro/ora per avere un'idea del proprio compenso? quando ero al primo lavoro non ho chiesto nessun consiglio, mi sembra una cosa talmente OVVIA

Non mi riferivo a quello, ma al fatto che se tutti ragioniamo dicendo che sono i clienti ad essere cattivi e teniamo il prezzo basso per adeguarci non si va da nessuna parte.

Grazie al cielo la qualità viene pagata e i professionisti vengono riconosciuti come tali.

Per quanto riguarda il tot euro/ora è soggettivo, a me sembra sbagliato perchè chi è più bravo e più veloce e spende di più per avere hw veloci ne verrebbe penalizzato e per assurdo si pagherebbe di più la gente più lenta e con hw scadente.

Questo ovviamente porterebbe i professionisti ad alzare in modo esponenziale il prezzo orario ( com'è giusto che sia ) e a far risultare il costo orario magari poco comprensibile da un cliente, senza parlare del fatto che con un pò di esperienza si sa benissimo quanto tempo e quali difficoltà si incontrano nello svolgere un lavoro e quanto questo vale.

Concludo con il fatto che su qualsivoglia lavoro si deve comunque fare un preventivo che deriva da quanto una persona decide per se stesso, in base alla propria esperienza, alle proprie spese, alla propria credibilità sul mercato e sul mercato stesso e il calcolo orario/euro ne esce completamente soggettivo ed i consigli da parte di estranei che vivono in altre zone e hanno una diversa professionalità risultano inutili.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
@ abisso

la "colpa" non è del ragazzo ma di chi gli commissiona il lavoro!! purtroppo ci sono tanti studi che se ne strafregano della qualità ed esperienza di esperti del 3D e si affidano a chi fa il prezzo + stracciato.

150 euro / 3 gg. = 50 €/giorno = 5€/ ora!!!!!

E' giusto cercare il prezzo + basso se non si ricerca la qualita'!

Meno giusto e' dare prezzi bassi senza pagare licenze , inps , tasse , contabilita' ecc ecc...se qualcuno vuol fare prezzi regalati essendo in regola ha tutta' la liberta' di indebitarsi , nessuno glielo impedisce o si lamenta!!!

Il problema e' quando la "concorrenza" diventa scorretta!

E non sto parlando solo di ragazzini e studenti ,anzi,sto parlando per esempio di gente che lo fa come secondo lavoro!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il problema e' quando la "concorrenza" diventa scorretta!

E non sto parlando solo di ragazzini e studenti ,anzi,sto parlando per esempio di gente che lo fa come secondo lavoro!

si vede che hanno problemi con il primo lavoro, parlo di problemi economici.

lo fanno tutti un doppio lavoro per svariati motivi, io per esempio per farmi

esperienza, per accrescere il network/portfolio clienti e ovviamente per essere pagato anche bene.

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se sei in regola tutto ok, fanne anche 50 di lavori ,non mi interessa , ma se per arrotondare io venissi a rubarti i clienti del tuo lavoro principale proponendogli meta' della spesa guadagnandoci piu' di te senza avere spese...non ti darebbe per caso fastidio? :wacko:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Se sei in regola tutto ok, fanne anche 50 di lavori ,non mi interessa , ma se per arrotondare io venissi a rubarti i clienti del tuo lavoro principale proponendogli meta' della spesa guadagnandoci piu' di te senza avere spese...non ti darebbe per caso fastidio? :wacko:

beh...se è tutto in regola questa si chiama concorrenza ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Esatto,niente da dire io parlavo della cosidetta concorrenza sleale , la "leale" non e' molto agguerrita...anzi , con chi lavora nella mia zona ci si becca spesso per bere qualcosa , scambiare consigli ecc...fosse tutta cosi la concorrenza non ci si lamenterebbe...anzi! ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Se sei in regola tutto ok, fanne anche 50 di lavori ,non mi interessa , ma se per arrotondare io venissi a rubarti i clienti del tuo lavoro principale proponendogli meta' della spesa guadagnandoci piu' di te senza avere spese...non ti darebbe per caso fastidio? :wacko:

esempio, 10 giorni di lavoro a 1000 ( non stiamo a precisare se euro o pounds, giusto un esempio )

in questi 10 giorni devo garantire a me stesso e al cliente il lavoro finito.

io cerco di fare sempre degli orari decenti e non ad ammazzarmi.

altrimenti vivere solo per lavoro non ha senso.

continuando il discorso. i 10 giorni ipotetici li ho calcolati in base a diversi fattori.

complessita lavoro, quanti shots da fare, cosa ce' da fare, devo chiedere qualcosa al cliente,

se ho problemi vari tipo hardware, software devo calcolare la cosa. il tempo di rendering, prove

feedback positivi o negativi, etc. tenendo conto che il lavoro non glielo faccio vedere solo alla fine dei 10 giorni prestabiliti ma

durante la lavorazione cosi ho un feedback e so se posso continuare nella direzione che ho preso o meno.

10 giorni intendo lavoro da fare, parlare con il cliente e consegnare il lavoro e non tornare indietro per farlo, quindi investire altri giorni.

basta che tu gli garantisci la stessa qualita nel tempo prestabilito se vuoi fregarmi il lavoro o chiunque altro.

poi se sei bravo e costi di meno non ci posso fare molto, fastidio mi da si, ma fino ad un certo punto.

come dice guido e' concorrenza..ovviamente parlo del fatto che e' tutto in regola.

qui a londra e' difficile nel settore cinema/vfx/commercial fare le cose non in regola.

io intasco sempre il netto anche se si parla con il cliente del lordo!

ciao


Modificato da shake

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Shake...forse non mi sono spiegato bene...ma non mi riferivo a chi come te (da quel che ho capito)lavora professionalmente , onestamente e si fa pagare il dovuto , mi riferivo a tutt'altra categoria di "pseudo-lavoratori" e' normale che se uno e' in regola puo' fare quello che gli pare e piace ed e' giusto che abbia il lavoro che si merita , ci mancherebbe altro!!!

Da quel che dici nel tuo ramo a Londra e' difficile fare le cose non in regola...qui invece nel "mio" ramo in Italia e' il contrario salvo rari casi!

Non sto parlando di qualita' e velocita' nello svolgere il lavoro , ma di possibilita' di proporre prezzi piu' bassi perche' non si pagano licenze tasse ecc!!!

Mettiamo che un tuo competitors ha le tue capacita' in termini di qualita' e tempi ecc , ma riesce a fare prezzi piu' bassi (quindi rubarti i clienti),avere a sua disposizione tutti i programmi + recenti senza sacrifici economici ed avere margini di guadagno migliori perche' non paga tesse,licenze,l'equivalente inglese dell'inps ecc ecc ecc ...ti sembrerebbe giusto?

Li magari chi lavora in regola trova lavoro e chi non lo e' non lo trova , ma qui con certa gente finche' non li va a prendere la finanza preferiscono i lavori in nero da gente non in regola!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×
×
  • Crea nuovo...