Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
arri

Momentus 5400 Psd, Arrivano Gli Hard Disk Ibridi Di Seagate

Recommended Posts

Ottimi gli SSD ma ancora a prezzi impossibili.

Non fatevi invece imbrogliare dagli ibridi. Anche io ci credevo inizialmente, poi ho letto le reecnsioni, uscite quest'inverno su hwupgrade e tomshw... un 7200 rpm cammina decisamente meglio e sono battuti anche da alcuni 5400.

Il consumo cala molto poco invece.

Mi piacerebbe capire invece se, anche su un fisso, un modulo turbo memory possa aiutare con vista o se sia meglio semplicemente premunirsi con 8Gb di ram e festa. Comunque mi sa che ER MEJO è sempre il buon xp.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa settimana Toshiba ha rilasciato delle informazioni riguardo a un nuovo SSD Flash che sta preparando in questi mesi. Il nuovo Solid state disk di Toshiba è stato progettato per i Notebook di piccole dimensioni, come per esempio l’ultimo Asus EEEPC. Questo nuovo SSD avrà una capienza di 256GB.

Le misure di questi nuovi SSD sono di 2.5 pollici, insomma, veramente piccolo. Con una velocità di 120 MBps in lettura e 70MBps in scrittura, questi Solid Disk si avvalgono di un collegamento SATA a 3.0 Gbps. Sicuramente tutti i computer portatili che inizieranno a montare degli SSD al posto di un normale Hard Disk ci guadagneranno molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

SSD da 256 GB, Samsung inizia la produzione

A partire dai prossimi mesi Samsung metterà in vendita il suo primo disco a stato solido da ben 256 GB. Dopo gli annunci dei mesi scorsi si passa alla fase di realizzazione

Samsung Electronics ha annunciato l'avvio della produzione di massa dei nuovi dischi a stato solido con capacità fino a 256 GB. Grazie a questo annuncio l'azienda coreana si prepara a presentare nei prossimi mesi prodotti utili per l'utilizzo nei computer portatili di fascia alta dotati di memorie SSD ad alte prestazioni e consumi ridotti.

Già annunciati la scorsa primavera, i nuovi dischi SSD da 256 GB offrono prestazioni in lettura sequenziale superiori a quanto indicato in precedenza, si passa infatti dagli ipotetici 200 MB al secondo a ben 220 MB in lettura e da 160 MB al secondo a 200 MB in scrittura.

Non sono stati indicati i prezzi, ma Samsung è convinta che il calo dei prezzi delle memorie flash NAND, usate dai dischi SSD possa portare a un abbassamento anche per questo genere di prodotti, rendendoli utilizzabili anche in prodotti di fascia più bassa e accessibili alla maggior parte degli utenti.

L'obiettivo, ha confermato Samsung, è quello di rendere i prezzi dei dischi SSD comparabili a quelli dei tradizionali hard disk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un disco SSD super veloce da Micron

Velocità di lettura di 1 GB al secondo, un record per le memorie a stato solido detenuto dal nuovo prototipo di Micron Technology

Un disco SSD super veloce da Micron

World of Warcraft - Wrath of the Lich King: la guida completa in edicola

Sharp ed Enel insieme per l’energia solare

La strage di Mumbai non spaventa le aziende di tecnologia

Intel e Micron insieme per creare memorie flash a 34 nanometri

I nuovi Phenom di AMD supporteranno le memorie DDR3

Rinnovata l'interfaccia di Xbox 360: noleggio di film, giochi e multimedialità

Asus annuncia Eee TOP il pc all-in-one con display da 15.9 pollici

HP chiude il 2008 in positivo

Microsoft: falsa compatibilità dei pc con Windows Vista

USB al massimo, ufficiali le specifiche del USB 3.0

Intel Core i7, il processore Nehalem al debutto ufficiale

FarCry 2 e Brother in Arm in regalo con schede video Point of View

Arriva Shanghai, la nuova CPU a 45 nm di AMD

Il mercato USA dei videogame si espande del 18% in ottobre

Dopo il recente accordo che legherà Intel e Micron Technlogies sulla produzione di memorie flash a partire dai prossimi mesi, la quasi sconosciuta azienda presenta il prototipo di un cavallo di battaglia pronto a stracciare qualsiasi concorrente.

Micron Tecnhologies ha infatti mostrato un disco a stato solido (SSD) per prodotti di alto livello, principalmente server, in grado di offrire velocità di lettura e scrittura fino a 1 GB al secondo. Per confronto, il più veloce e recente disco SSD di Intel, l'X25-E, è quattro volte più lento.

A mostrare le novità è stato Joe Jeddeloh, direttore dell'Advanced Storage Technology Center di Micron, che ha dimostrato su un sistema a due processore Xeon da 8 core e una scheda dotata di due unità SSD a 16 canali le potenzialità del progetto. In pochi istanti la velocità di trasferimento dati ha raggiunto gli 800 MB al secondo, ma la capacità operativa è comunque di 1 GB al secondo.

I test sono stati effettuati usando file da 2 KB a 2 MB, quindi uno stato operativo normale, e non semplicemente trasferendo un unico file di grosse dimensioni. L'unità è stata capace di effettuare da 150.000 a 160.000 letture casuali al secondo. Il prodotto di Micron è comunque in grado di offrire 200.000 IOPS (Inpunt Output Per Second) in caso di lettura sequenziale.

Le due unità sono state collegate al PC attraverso uno slot PCI- Express per non soffrire dei limiti operativi dei bus Serial ATA e SAS, incapaci di gestire un trasferimento dati di tale capacità.

L'unità SSD di Intel, la X25-E di cui parlavamo poco sopra, è in grado di offrire una velocità di lettura sequenziale di 250 MB al secondo e scrittura sequenziale di 170 MB. Il numero di operzioni è limitato a 35.000 IOPS.

Micron ha comunque confermato che la sua tecnologia SSD non nasce per applicazioni consumer, quindi difficilmente vedrà la luce su notebook e pc desktop, ma principalmente per server e SAN di alte capacità. Non è escluso che la joint venture di Micron con Intel possa però portare a benefici anche in ambito consumer nei prossimi mesi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hitachi e Intel insieme per produrre memorie SSD

Dopo la joint venture con Micron arriva un accordo anche con Hitachi Global Storage Technologies.

A pochi giorni dal recente accordo tra Intel e Micron per la nascita di IM Flash Technologies, il noto produttore di processori per computer ha siglato una nuova partnership questa volta con Hitachi Global Storage Technologies per la produzione di memorie a stato solido per server e workstation.

La joint venture con Micron porterà allo sviluppo nei prossimi anni di memorie NAND costruite con il processo produttivo a 34 nanometri, anche queste per costruire dischi SSD per computer, ma l'accordo con Hitachi GST è strettamente legato al mondo professionale.

Gli SSD prodotti da Hitachi utilizzeranno memorie flash NAND costruite da Intel e verranno utilizzate per la creazione di dischi che useranno l'interfaccia SAS (Serial Attached SCSI) o Fibre Channel. I primi prodotti raggiungeranno il mercato entro il 2010


Edited by arri

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco perché ancora tanta gente, anche nei portali hardware, interpreti l'acronimo SSD come Solid State Disk: è Solid State Drive, perché non c'è nessun disco all'interno di un SSD, trattandosi di memorie NAND flash... Quindi appunto, non disco a stato solido, che non esiste, ma drive a stato solido, dove drive evidentemente...

Quoto sul fatto che i prezzi siano ancora eccessivi, un 160Gb viene almeno €400 ed un 80Gb che è un po' risicato (io ho occupati circa 60Gb di spazio nel disco sistema) viene più di €200... Un Caviar Blue da 320Gb che è un disco di sistema davvero ottimo costa "appena" €45...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x