Vai al contenuto
mariorossi

Software Originale E Controlli

Recommended Posts

all'inizio dell'anno ho fatto una spesa (ingente, per le mie tasche <_< ) per acquistare un programma originale.

dopo aver lavorato in alcuni studi, piccoli e medio-grandi, e dopo aver visto software pirata da tutte le parti mi chiedo: ma i controlli esistono oppure no???????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intanto una FAQ

A parte questo dettaglio, i controlli ci sono eccome. Ovviamente non è che passano porta a porta a controllare ogni singolo utente.

Quindi è completo rischio dell'utente stesso fare uso di materiale illecito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anzi... ammettendo che tu abbia appena aperto la partita IVA c'è molta probabilità che tu non rientri nei famigerati Studi di settore, quindi per lo Stato già desti sospetti anche lavorando seguendo tutte le regole ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
all'inizio dell'anno ho fatto una spesa (ingente, per le mie tasche <_< ) per acquistare un programma originale.

dopo aver lavorato in alcuni studi, piccoli e medio-grandi, e dopo aver visto software pirata da tutte le parti mi chiedo: ma i controlli esistono oppure no???????

Tutti hanno, chi più chi meno, software non originale (a partire dai sistemi operativi). Le forze dell'ordine non hanno nemmeno i soldi per fare il pieno ai loro veicoli, figurati se sprecano soldi del contribuente per venire a casa tua a controllare cos'hai sul pc...io più volte ho assistito a scene paradossali dove il vigile passa davanti al senegalese di turno con la mercanzia (cd - dvd masterizzati, giochi per ps copiati ecc...) ben esposta e fischiettando se ne và facendo finta di niente. Ma cosa volete...siamo in Italia... :crying:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

i controlli ci sono, anche se probabilmente i mezzi della GF sono limitati, e quando ti beccano sono dolori... affidarsi alla fortuna secondo me non conviene in questi casi

P.S: x Tristano: non è affatto vero che tutti hanno sw non originale, ho speso una bella cifra per le mie licenze e non mi va proprio che si generalizzi... e credo (spero) di non essere l'unico


Modificato da gurugugnola

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tasto dolente, io ho lavorato sempre in posti dove i software li avevano originali, strano ma vero.

Certo che per un utente che a casa sua si fa i fatti suoi e "gioca" con sti mostri da 7000 euro, spendere tutti sti soldi per una licenza mi sembre immorale....ed è per questo che hanno inventato le versioni student :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

allora io sono studente, ma conosco anche molti professionisti che lavorano con programmi senza licenza. ora al di la di chi si offende perchè ha comprato le licenze. pensate a uno studente, che usa per lo meno un programma 3d ,se nn due, photoshop, qualcos altro di 2d vettoriale, magari flash e qualcosa per l'editing, purtroppo è impensabile sia comprare le licenze che usre tutti freeware (perchè sono inferiori) oppure le versioni student, che hanno limitazioni, poi magari servono dele plug in o cose varie. e il problema è che se nn usi sti programmi mentre sei all'univeristà, quando li impari? nn certo quando hai finito e poi cmq affrontare architettura o design senza sfruttare questi strumenti.

quindi al di la della legalità e della moralità, onestamente nn vedo molte alternative sulla questione licenze

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
allora io sono studente, ma conosco anche molti professionisti che lavorano con programmi senza licenza. ora al di la di chi si offende perchè ha comprato le licenze. pensate a uno studente, che usa per lo meno un programma 3d ,se nn due, photoshop, qualcos altro di 2d vettoriale, magari flash e qualcosa per l'editing, purtroppo è impensabile sia comprare le licenze che usre tutti freeware (perchè sono inferiori) oppure le versioni student, che hanno limitazioni, poi magari servono dele plug in o cose varie. e il problema è che se nn usi sti programmi mentre sei all'univeristà, quando li impari? nn certo quando hai finito e poi cmq affrontare architettura o design senza sfruttare questi strumenti.

quindi al di la della legalità e della moralità, onestamente nn vedo molte alternative sulla questione licenze

Qualche appunto:

1) Con le versioni STUDENT nel 99% dei casi hai TUTTO quello che ti serve per imparare.

2)I software freeware come Blender o Gimp o lo stesso linux ormai sono a livelli altissimi. Ma l'utente medio (e soprattutto l' universitario!) non si fa tanti problemi e semplicemente si fa "Passare" dall'amico -o scarica- di tutto e di più, dai software agli archmodels alle plugin.

Ed i software freeware manco li considera, o, al massimo, li apre una volta pretendendo di saperli già usare, si innervosisce e non li riapre più (il caso di blender).Vogliono tutti la pappa pronta.

3) Non esiste nessuna plugin "Indispensabile", specie se si è alle prime armi col 3d, anzi la maggior parte delle volte sono solamente dannose.

Il risultato del dilagare delle plugin pirata lo si può vedere chiaramente in [Final]Immagini 3d.

4)Il problema di fondo è la concezione all' italiana del fatto che è più "Furbo" quello che ha più roba pirata sul pc, possibilmente la più costosa, con tutte le plugin e le ultimissime versioni :lol:

E nelle università questa cosa è anche incoraggiata palesemente dai professori.

Questo scoraggia l'impegno ad usare software alternativi e fa male al mercato del 3d in Italia.

Ora, io sicuramente non faccio l'angioletto ma non arriverei mai a dire che mi sentirei "Costretto" o "Giustificato" nell' usare software pirata.

Passo e chiudo.

:TeapotBlinkRed:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Qualche appunto:

1) Con le versioni STUDENT nel 99% dei casi hai TUTTO quello che ti serve per imparare.

2)I software freeware come Blender o Gimp o lo stesso linux ormai sono a livelli altissimi. Ma l'utente medio (e soprattutto l' universitario!) non si fa tanti problemi e semplicemente si fa "Passare" dall'amico -o scarica- di tutto e di più, dai software agli archmodels alle plugin.

Ed i software freeware manco li considera, o, al massimo, li apre una volta pretendendo di saperli già usare, si innervosisce e non li riapre più (il caso di blender).Vogliono tutti la pappa pronta.

3) Non esiste nessuna plugin "Indispensabile", specie se si è alle prime armi col 3d, anzi la maggior parte delle volte sono solamente dannose.

Il risultato del dilagare delle plugin pirata lo si può vedere chiaramente in [Final]Immagini 3d.

4)Il problema di fondo è la concezione all' italiana del fatto che è più "Furbo" quello che ha più roba pirata sul pc, possibilmente la più costosa, con tutte le plugin e le ultimissime versioni :lol:

E nelle università questa cosa è anche incoraggiata palesemente dai professori.

Questo scoraggia l'impegno ad usare software alternativi e fa male al mercato del 3d in Italia.

Ora, io sicuramente non faccio l'angioletto ma non arriverei mai a dire che mi sentirei "Costretto" o "Giustificato" nell' usare software pirata.

Passo e chiudo.

:TeapotBlinkRed:

Grande pillus..preciso, puntuale e profeta di grandi verità! :P

Quoto!

Paul Maslie B)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Qualche appunto:

1) Con le versioni STUDENT nel 99% dei casi hai TUTTO quello che ti serve per imparare.

Vero, ma nel 100% dei casi, quando diventi un "professionista", e con quei programmi ci devi fare soldi (possibilmente :P), te li devi acquistare tutti.

Solo Photoshop e Max sono 5.000 e rotti € (senza contare hardware, s.o. , software di contorno, ecc... )

Una bella spesa per uno che, verosimilmente, ha entrate 0. <_<

2)I software freeware come Blender o Gimp o lo stesso linux ormai sono a livelli altissimi. Ma l'utente medio (e soprattutto l' universitario!) non si fa tanti problemi e semplicemente si fa "Passare" dall'amico -o scarica- di tutto e di più, dai software agli archmodels alle plugin.

Ed i software freeware manco li considera, o, al massimo, li apre una volta pretendendo di saperli già usare, si innervosisce e non li riapre più (il caso di blender).Vogliono tutti la pappa pronta.

Queste sono chiacchiere... lo sanno tutti che è il "mercato" che decide lo standard.

Infatti la maggior parte dei software (anche proprietari) tendono ad introdurre le feature che l'utenza richiede, non viceversa.

Per evitare di essere frainteso... se domani io scrivessi un programma di modellazione 3d sarei "costretto" a implementare la subsurf modelling, altrimenti chi cacchio lo compra...?!

Che poi molti non si sbattano più di tanto per provare vie "alternative" è vero, ma è altrettanto vero che parte della colpa è imputabile a chi deve gestire i flussi di lavoro.

3) Non esiste nessuna plugin "Indispensabile", specie se si è alle prime armi col 3d, anzi la maggior parte delle volte sono solamente dannose.

Il risultato del dilagare delle plugin pirata lo si può vedere chiaramente in [Final]Immagini 3d.

Ma qui si parla di professionisti o di principianti?

Se apri uno studio grafico, spendendo una fraccata di soldi in software originale, e sei ancora "alle prime armi col 3d", scusa, ma sei un kamikaze.

4)Il problema di fondo è la concezione all' italiana del fatto che è più "Furbo" quello che ha più roba pirata sul pc, possibilmente la più costosa, con tutte le plugin e le ultimissime versioni :lol:

E' un punto di vista condivisibile, ma è anche vero che chi pirata Max per farci una sfera con la texture schifida, illuminata da uno spot, alla seconda versione del programma che scarica si è già rotto le balle e al limite lo fa perchè glielo chiede un amico.

Questo scoraggia l'impegno ad usare software alternativi e fa male al mercato del 3d in Italia.

Ora, io sicuramente non faccio l'angioletto ma non arriverei mai a dire che mi sentirei "Costretto" o "Giustificato" nell' usare software pirata.

Ovviamente sono scelte, per quanto discutibili, di cui ognuno pagherà eventuali conseguenze.

Luca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@ cyberninja: Pillus parlava di studenti che non ci dovrebbero lavorare, ma al massimo superare qualche esame e imparare a utilizzare gli strumenti che gli serviranno in futuro... e spero che non tutti i neo laureati o diplomati pensino di mettersi "in proprio" appena terminati gli studi senza uno straccio di esperienza alle spalle e senza soldi da investire!

Cmq la pirateria x motivi di studio personalmente l'accetto e credo che alle grandi software house in parte faccia anche comodo... non mi dilungo su altre considerazioni sul lato "professionale" perchè sono già state dibattute a lungo in questo forum


Modificato da gurugugnola

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Vero, ma nel 100% dei casi, quando diventi un "professionista", e con quei programmi ci devi fare soldi (possibilmente :P), te li devi acquistare tutti.

Solo Photoshop e Max sono 5.000 e rotti € (senza contare hardware, s.o. , software di contorno, ecc... )

Una bella spesa per uno che, verosimilmente, ha entrate 0. <_<

Questo come al solito rimanendo nel circolo ristretto dei soliti programmi...

1) Autocad + 3ds Max + Photoshop + Office = 12.000 € circa

2) Progecad + XSI + PaintShopPro + OpenOffice = 900 € circa

3) Se poi andiamo di freeware e opensource = 0 € (circa :P)

Se sei così professionista da dover usare almeno al 50% i programmi citati hai anche i soldi per comprarli, se sei all'inizio ti puoi anche accontentare (anche se non è così male con certi software ;)) dei nomi meno noti

Queste sono chiacchiere... lo sanno tutti che è il "mercato" che decide lo standard.

Infatti la maggior parte dei software (anche proprietari) tendono ad introdurre le feature che l'utenza richiede, non viceversa.

Per evitare di essere frainteso... se domani io scrivessi un programma di modellazione 3d sarei "costretto" a implementare la subsurf modelling, altrimenti chi cacchio lo compra...?!

Che poi molti non si sbattano più di tanto per provare vie "alternative" è vero, ma è altrettanto vero che parte della colpa è imputabile a chi deve gestire i flussi di lavoro.

A parte che le funzioni "minime" per poter lavorare le hanno praticamente tutti i software in circolazione... qui si confonde il mercato di chi vende i software con il mercato del 2D/3D almeno a livello non iper-professionale, un piccolo studio ha interesse a soddisfare il cliente poi che lo faccia con il Paint o Photoshop sono affari suoi e ecco belli che gestiti i flussi di lavoro ;)

Il fatto di piratare software poteva aver senso 8-10 anni fa che non c'era un'ombra di versioni student e il freeware/opensource praticamente non esistevano in campo grafico, oggi non prendiamoci in giro ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1) Con le versioni STUDENT nel 99% dei casi hai TUTTO quello che ti serve per imparare.

Vero...o le licenze PLM; nota dolente per chi ci si dedica solo per hobby, facendo uno o due lavori l'anno per l'amico o il cugino magari facendosi dare come compenso solo una cena (ma mi rendo conto che questo è un caso un po' particolare...)

2)I software freeware come Blender o Gimp o lo stesso linux ormai sono a livelli altissimi. Ma l'utente medio (e soprattutto l' universitario!) non si fa tanti problemi e semplicemente si fa "Passare" dall'amico -o scarica- di tutto e di più, dai software agli archmodels alle plugin.

Ed i software freeware manco li considera, o, al massimo, li apre una volta pretendendo di saperli già usare, si innervosisce e non li riapre più (il caso di blender).Vogliono tutti la pappa pronta.

Siamo realisti! Quante società chiedono conoscenze in Blender o Gimp? Sono indubbiamente ottimi prodotti ma il mercato richiede esperti in AutoCAD, 3D Studio, Photoshop ecc...

3) Non esiste nessuna plugin "Indispensabile", specie se si è alle prime armi col 3d, anzi la maggior parte delle volte sono solamente dannose.

Sacrosanto...

4)Il problema di fondo è la concezione all' italiana del fatto che è più "Furbo" quello che ha più roba pirata sul pc, possibilmente la più costosa, con tutte le plugin e le ultimissime versioni :lol:

E nelle università questa cosa è anche incoraggiata palesemente dai professori.

non solo nelle università...te lo assicuro. Conosco software house che pur di venderti la plugin o l'applicativo ti forniscono il software pirata su cui farlo girare...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Siamo realisti! Quante società chiedono conoscenze in Blender o Gimp? Sono indubbiamente ottimi prodotti ma il mercato richiede esperti in AutoCAD, 3D Studio, Photoshop ecc...

Ma infatti si presume che se ti prendano a lavorare in uno studio loro abbiano tutte le licenze in regola, quindi per lo stipendiato non vedo il problema ;)

Per chi inizia le richieste particolari non ci sono... ti serve compatibilità DWG/DXF?? La trovi anche con programmi economici ;)

Poi non vedo perchè uno che spende quei 1000-1200 € tra tasse universitarie, libri ecc... non possa tirare fuori 100 € per una versione Studente... e anche fosse esistono i laboratori nelle Facoltà ;) (O almeno dovrebbero :devil:)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Siamo sicuri che possono entrare in casa per fare controlli avendo partita iva e come sede di lavoro la propria casa????? ne avete la certezza?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
@ cyberninja: Pillus parlava di studenti che non ci dovrebbero lavorare, ma al massimo superare qualche esame e imparare a utilizzare gli strumenti che gli serviranno in futuro... e spero che non tutti i neo laureati o diplomati pensino di mettersi "in proprio" appena terminati gli studi senza uno straccio di esperienza alle spalle e senza soldi da investire!

Cmq la pirateria x motivi di studio personalmente l'accetto e credo che alle grandi software house in parte faccia anche comodo... non mi dilungo su altre considerazioni sul lato "professionale" perchè sono già state dibattute a lungo in questo forum

Hai ragione, magari mi sono un po' allargato, ma il titolo del topic, "Software originale e controlli", secondo me, tende a indirizzare la discussione verso il campo di chi lo usa per lavoro.

Dubito che la finanza venga a casa mia per vedere se ho Max originale, date che per loro io non "esisto" (come professionista, intendo).

:hello:

Luca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
un piccolo studio ha interesse a soddisfare il cliente poi che lo faccia con il Paint o Photoshop sono affari suoi e ecco belli che gestiti i flussi di lavoro ;)

Io non sono del settore (sono solo uno che si diverte un po' col 3d) perciò potrei anche sbagliarmi, ma mi gioco i cabasisi che in uno studio, per quanto piccolo, CAD=Autocad - 3D=Max - 2D=Photoshop.

Se sei onesto ti sbatti magari a trovare versioni un po' meno recenti ma più abbordabili come prezzo.

Se te ne sbatti e pirati è una tua scelta e come ho detto più sopra te ne assumi le eventuali conseguenze.

http://www.datamanager.it/articoli.php?idricercato=21362

Luca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Siamo sicuri che possono entrare in casa per fare controlli avendo partita iva e come sede di lavoro la propria casa????? ne avete la certezza?

No, non possono fare un cazzo.... a meno che non abbiano motivi validi per farlo, del tipo:

ti sei connesso ad un server di emule controllato dalla polizia e hai scaricato questo questo e questo, allora in quel caso posson ocercare quei files che hai scaricato e se li trovano sono cazzi acidi, Ovviamente già che sono li controllano tutto quell oche hai nel pc, ma in quanto utente privato la pena è mooooooolto inferiore.

quindi le morali sono 2

1) stai attento a che server ti connetti quando tiri giu da emule

2) se vuoi lavorare non aprirti la partita iva, lavora in nero, cosi almeno non risulti e non ti romperanno mai il cazzo.... e risparmi pure una cifra di soldi di tasse.

ovviamente scherzo, ma c'è da dire che in Italia non ti invogliano proprio ad aprire un'attività.

ciao


Modificato da MmAaXx

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×