Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
clochard

Problema Con Vray

Recommended Posts

Ciao a tutti, sono da tempo utente di 3ds max da poco passato a vray 1.5 RC3. Sto studiando un modello gessato per verificare i settaggi per un'animazione e per dei renderings singoli, e mi è saltato fuori un problema che non riesco a spiegarmi, e che potete vedere nell'immagine che posto in allegato

post-31949-1187373230_thumb.jpg.

Premetto che l'effetto che voglio ottenere non è fotorealistico ma piuttosto plastico, trattandosi di un progetto urbanistico e di un'animazione che conterà 6000 frames (per cui meno tempo occorre per un frame, meglio è). Le geometrie sono importate da autocad per layer, gli edifici sono un unico oggetto. Il materiale è uno solo, vraymtl opaco con glossiness di riflessione e rifrazione entrambe a 0, colore luce riflessa nero e diffusa grigia. Caustiche disattivate, secondary bounces nel qmc sampler a 1, esposizione linear multiply, environment GI disabilitata e mappa di radianza con suddivisioni emisferiche a 20 e interpolazione campioni a 50, min rate -3 e max rate -2. L'unica luce presente è una skylight standard a multiplier 2.0. Sono due giorni che smanetto ma non ci ho ancora capito niente. help :crying:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La soluzione migliore per contenere i tempi dell'animazione è renderizzare con lo scanline secondo me... il chè eliminerebbe anche tali artefatti...

Benvenuto e ciao


Edited by nicolce

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fermo! Non usare nessuno scanline e nulla di tutto ciò, con vray puoi renderizzare i tuoi 6000 fotogrammi in un paio di giorni con una scena così semplice e senza materiali che ti fanno perdere tempo.poi dipende dal pc che hai.

Veniamo al tuo problema: probabilmente hai modellato con un altro software e poi hai importato il tutto vero?quelle macchie e superfici nere sono sicuramente delle superfici che si sovrappongono, una cosa nella realtà impossibile e che anche vray (se non gli si dice che fare) non è in grado di fare... quindi ecco la prima soluzione:

F10>RENDER>GLOBAL SWITCHES>SECONDARY RAYS BIAS: il valore che di norma è tutto a zero va portato a 0,001.

(ricorda di avere il modello possibilmente in scala giusta e con le unità impostate in millimetri che èe meglioo)

Per l'animazione non ricordo dove poterti mandare per combinare e quindi te lo spiego adessolo.

Imposta tutto come piace a te, le luci devono essere a posto ecc ecc e quando è tutto ok (da qui in poi non potrai modificare la geometria e le trasparenze) imposta come motore di rendering la light cache sia nel primo che nel secondo rimbalzo.Nel pannello light cache imposta un numero di samples adatto (che dipende dalla scena) e poi imposta come FLY-THROUGH nella tendina (con questo metodo se hai oggetti in movimento viene un cesso e quindi questo sistema vale solo per le cineprese che si muovono).Nel pannello global switches lascia inspuntato il "render final image" così potrai vedere a che livello sono i samples e se è sufficente.Poi imposta il percorso di salvataggio della light cache.A questo punto vedrai un effetto tipo quando giri la testa e sei superinballa da stravecchio.(in friulano dicesi "Chiòck Disfàt")

Una volta finito il procedimento, setta la irradiance map come primo rimbalzo e nel pannello light cache carichi la mappa appena ottenuta (dal menu a tendina scegi "from file").Nel pannello Irradiance Map invece imposti dal menu a tendina "multiframe incremental" in modo che ad ogni fotogramma vray aggiungerà le informazioni che nel frame precedente ha ottenuto, risparmiando un sacco di tempo ed eliminando il fastidioso flickering.

Nel pannello global switches spunta questa volta l'opzione render final image che così risparmi tempo.

Poi torni alla scheda Common delle opzioni di rendering e nel time output imposti "active segment" o "range" e dove c'e' la cesellina che serve ad impostare il numero di fotogrammi da saltare ci metti 3, 4 , 5 o anche più a seconda di quanto veloce va la cinepresa (più veloce è il movimento meglio è saltare meno fotogrammi possibile, questo va sempre un po' ad esperienza e a prove e questo è anche il motivo per cui si possono ottenere belle animazioni con la GI con tempi relativamente brevi)In questo modo salveremo la mappa di irradianza (che imposterai con i tuoi settaggi ottimali) saltando un certo numero di fotogrammi e risparmiando un sacco di tempo!

Se su 6000 frames ne fai uno ogni 4 ne dovrai fare 1500...

Finito anche questo carichi la mappa di irradianza salvata nel relativo pannello e poi lanci il rendering.E togli la spunta nella casellina "render final image" del pannello global switches.

Assolutamente ricordati di rimettere 1 nella casellina dove scegli ogni quanti fotogrammi renderizzare (mi è già successo di avere un filmato che aveva il frame numero 1 poi il 4 poi il 7 eccc.... sgrunt!

Ricorda di evitare anche di salvare l'output nei passaggi della light cache e dell'irradiance perchè non serve.Ma poi ricordati di farlo quando andrai a salvare i fotogrammi (meglio in tga o tiff) nel calcolo finale del rendering.

Spero di essere stato chiaro, mi spiace non aver avuto il link del tutorial perchè era spiegato meglio, ma visto che stavo aspettando il caffè... :)

Il metodo è giusto, non so se è quello ufficiale ma ho già fatto parecchie animazioni anhe di interni in questo modo e senza flickering.se hai fastidi ...scrivi :)

ciauuu!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

questo è un messaggio generato automaticamente.

Se hai ricevuto questo messaggio è perché la tua discussione è stata spostata e messa nella sezione più appropriata.

Quando crei una discussione ti preghiamo di far attenzione ad inserirla nella sezione corretta in modo che sia più facile per tutti consultare il forum.

grazie per la collaborazione

lo staff di Treddi.com

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alcoor sei appena diventato il mio supereroe preferito. :Clap03: Con le animazioni devo ancora provare ma appena ho un secondo provo e vi so dire. Intanto grazie a tutti per il benvenuto (anche se mi dovete spiegare perché il titolo è troppo generico e perché la discussione non può stare qui :blink2: ) Ciao :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Alcoor: prima di provare, almeno per il momento, ma giusto per vedere se ho capito...quindi quando salvo la mappa di irradianza salvo anche il fatto che la deve calcolare ogni tot frames, giusto? Calcolando che sono 6000 frames in 4 minuti esatti (una cinepresa che si muove a circa 30Km orari), così a spanne, quanti frames di intervallo pensi possano bastare? Di nuovo grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bisognerebbe vederne il movimento...perchè non è tanto la velocità assoluta della cinbepresa, ma bisogna vedere quanto in 4 fotogrammi la scena cambia: se in quei 4 fotogrammi per esempio si vede un vicolo che appare e subito sparisce coperto da altri edifici la mappa di irradianza non lo prenderà in considerazione e quando andrai a renderizzare ogni frame liì si vedrà qualche cosa di malato.E' anche vero che se un vicolo appare e scompare nel giro di 4 fotogrammi nemmeno quasi ci si accorgerà (anche se l'occhio umano è un grande esaminatore e a volte coglie imperfezioni che poi il nostro cervello non riesce a capire) ma era per farti capire il concetto.

Cmq fai così: prendi il pezzo in cui la cinepresa si avvicina di più ai volumi e quindi la velocità relativa della scena è maggiore, fai una prova su quel pezzo lì e in 3 o al massimo 4 prove sarai a posto.Alle volte le macchie nelle zone più particolareggiate o le ombre strane agli angoli sono causate anche dal basso numero di campioni della light cache oltre che da un settaggio troppo basso dell'irradiance.

Se vuoi mandarmi la scena posso fare un due prove (in questi giorni non ho lavori in piedi e sto cazzeggiando per il mio sito e altre amenità...

andreamacor@virgilio.it

ciaoo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

capito il concetto...la cinepresa corre esattamente al centro della carreggiata che si intravede nell'immagine che ho postato (inquadratura disassata per farvi capire dov'erano gli artefatti), per cui non ci sono scomparse o comparse repentine di edifici o altro. Difatti ho fatto una prova e salvo effetti strani dovuti alla sovrapposizione delle superfici (mi sono accorto che nel modello da autocad i solidi incriminati erano duplicati nella stessa posizione, difatti elevando il secondary bias a 0.002 qualcosina qua e là rimane, ma prima di impostare l'animazione finale sistemo il modello), seguendo le tue istruzioni ho provato a far fare al pc un segmento attivo di 100 frames a 4 fotogrammi di intervallo, e pur a impostazioni bassissime, ho ottenuto un ottimo risultato, per quello che devo fare (un'animazione che vada a getto continuo su un portatile a fianco delle tavole della mia tesi di laurea). Il problema è che ci mette già così un fracco di tempo (un'ora e 20), a spanne se aumento risoluzione, modifico qualche parametro tipo IM e aggiungo RPC (statici) di alberi, persone o auto, temo che partiranno ben più dei due giorni sperati, mi sa anche 4-5, che potrebbero anche andar bene teoricamente (il pc da usare solo per quello ce l'ho), ma mi sembrano troppi, francamente. Mah, visto che l'inquadratura cambia pochissimo, credo che aumenterò ulteriormente l'intervallo. Cosa consigli di utilizzare per aggiungere dettagli? Mi interesserebbe soprattutto differenziare gli alberi, e non sono pochi. Gli RPC sono una buona soluzione, quanto a peso in fase di elaborazione? O consigli qualcos'altro? Tipo di accontentarmi dei blocchetti di autocad? E proxyzzando, eventualmente? Risolvo qualcosa o non c'entra niente? (Non l'ho mai fatto, per questo te lo chiedo).

grazie, se oltre a togliermi gli artefatti (cosa che comunque mi viene ottima per le viste statiche) mi risolvi sto problema, da supereroe scatti direttamente a Daitarn III :lol:

Ciao a tutti (ora ho capito perché era sbagliata la collocazione della discussione, solo che è vero che sono un principiante :blush:

Buonanotte


Edited by clochard

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, tieni conto che per gli alberi vray sta molto più a renderizzare piante con "pochi poligoni" e mappe di opacità che alberi con tanti poligoni ma senza opacità nelle foglie (ad esempio i bellissimi alberi della archmodels dove le foglie sono modellate.In ogni caso se il tutto è un plastico io in questi casi ho usato con soddisfazione dei clienti gli alberi con le foglie senza mappa di opacità (per esempio degli xfrog dove il render mostrava moltissime foglie ma rettangolari)sapeva molto di modellino...

Diciamo che i tempi sono alti ma relativamente se calcoli che potrai avere un illuminazione molto bella.Certo, potresti usare il metodo delle luci stese a tappeto sul modello usando le mappe d'ombra e lo scanline di max ma non so quanto meno stia con un risultato sicuramente non uguale...poi se non si ha molta pratica con questo metodo secondo me risulta quasi più impegnativo che usare la GI che in un esterno così è anche facile da calibrare..

usa sicuramente i proxy di vray perchè eviterai crash di ram nel caso il pc ne voglia troppa...tasto destro del mouse sul modello e "vray mesh export" (da fare a materiale applicato e con una mesh unica (non chioma e albero diviso) perchè poi è più comodo.poi cloni come istanza quel proxy e vedrai che il numero di poligoni della scena non aumenterà.Il tempo di render invece sarà uguale , non mi pare di aver notato migliorie.

Il mio sbaglio è che è da qualche mese che sono abituato alla velocità dei quad core, e non ho pensato che potevi avere un pc meno spinto ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho capito, vedrò che fare...comunque l'animazione era uno schizzo che mi era venuto, se riesco la farò, altrimenti mi accontento delle viste statiche o al massimo dei modellini di autocad, per il tipo di dettaglio complessivo vanno più che bene.

Vabbè, niente livello Haran Banjo, rimani sul TriderG7 spinto :lol:

In ogni caso ti ringrazio un sacco e complimenti per i lavori che ho visto sul sito e su youngdesigner :Clap03:

Ai prossimi dubbi :hello:

P.S.: ho scoperto che il mio pc è monocore, nel senso che fino a una settimana fa manco sapevo che esistessero i multicore, e manco me l'ha mai detto il mio computeraio di fiducia, a cui è una vita che stresso le balle per avere una macchina da combattimento per il 3d...maledetto computeraio...ma quando cambio questo (coi miei primi archiguadagni), eh eh... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x