Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
gurugugnola

Microsoft Expression Blend

Recommended Posts

<< Terza parte

TESTI

In MS expression Blend si possono usare i seguenti tipi di testo (i relativi comandi si trovano nella ToolBox):

1. TextBox: si tratta di una regione editabile, si usa quando si vuole dare la possibilità agli utenti dell'applicazione di modificare o aggiungere un testo

2. RichTextBox: è un textBox con molte + opzioni (scelta del cursore, colori, tooltip…), ha + scelte x la formattazione e può contenere anche altri tipi di oggetti (immagini o shape)

3. TextBlock: blocco di testo statico, che non può essere modificato dall'utente dell'applicazione. Questo blocco oltre al testo può contenere anche altri tipi di oggetti (immagini e shape), potete modificare i textBlock tramite i code-behind file.

4. PasswordBox: è un textBox in cui non vengono visualizzate le lettere immesse dall'utente, ma una serie di simboli (asterischi, pallini…) che potete scegliere nel pannello "Properties -> Tab Text -> Advanced properties -> PasswordChar box"

5. Label: si tratta di un blocco di testo statico o di altri contenuti (o immagine, o shape)

6. FlowDocumentScrollViewer: blocco di testo statico con scrollbar che può contenere altri contenuti (immagini e shape)

Molti aspetti dei text control sono gli stessi degli altri oggetti o control, ci sono poi gli attributi tipici del testo (pannello "Properties"): font, allineamento del testo, format (text e paragraphs), scrollbar…. È possibile applicare anche le trasformazioni (ruota, scala, flip…) al testo come a qualsiasi oggetto vettoriale.

È possibile creare un hyperlink soltanto all'interno di un document page (File/New Item) in Expression Blend, inoltre è possibile applicare un hyperlink al testo solo se è contenuto in un RichTextBox o in un TextBlock. Selezionate il RichTextBox (o il TextBlock) a cui volete aggiungere un hyperlink, premete il tasto destro del mouse e scegliete l'opzione "Edit text", a questo punto selezionate la parte di testo a cui applicare l'hyperlink (o ciccate dove volete che il testo dell'hyperlink appaia) e nel pannello "Properties" -> Pannello "Text" -> Tab "Font" ciccate sul tasto "Hyperlink" Blend36.jpg sarò "ciecato", ma non sono ancora riuscito a trovare questo tasto! <_< si dovrebbe aprire una finestra di dialogo in cui inserire il testo e l'URL.Il correttore automatico e il dizionario (Check spelling) attualmente è disponibile solo in inglese/spagnolo/tedesco/francese.

Con il comando "Menù Object -> Path -> Convert to Path" è possibile convertire in path un RichTextBox o un TextBlock, con il comando "Menù Object -> path -> Release compound path" si separano le varie path (una x ogni carattere).

OGGETTI 3D

MS Expression blend offre alcuni tool per la creazione, la modifica e l'animazione di oggetti 3D; si possono importare 3D in formato .obj, bisogna importare anche i materiali (solitamente si usa il formato .mtl) e le immagini utilizzate come texture (per importare i file .obj/.mtl/texture andate nel menù "project" -> "Add existing Item" o "Link to existing Item"). Il 3d è contenuto in un "viewport3D control", dal pannello "properties" è possibile modificare i materiali, le luci e la camera.

Blend37.jpg

La "Camera" rappresenta il punto di vista nel documento, si usa per convertire in immagine 2d l'oggetto 3D. ci sono 2 tipi di camera: perspective e Orthographic (pannello "properties"). Sempre nel pannello "properties" trovate altre opzioni della camera: Perspective Field of view (gestisce la distorsione della visuale in base alla distanza), Width, Position, Direction, Up vector, Far/near clipping plane. Per muovere una "Camera" nel "ToolBox" usate il tool "Camera orbit"

I "Material" rappresentano i colori, le texture e le caratteristiche generali delle superfici. Ci sono 3 tipi di material: diffuse, emissive e specular.

Infine ci sono le "Lights", senza di esse non si può visualizzare l'oggetto 3d. ci sono 4 tipi di luci: Ambient, spot, directional e point. Nel pannello "properties" è possibile cambiare il colore alle luci, il tipo di attenuazione (decay – Costant/linear/Quadratic), la direction, il Cone Angle (Inner/outer), la posizione e il range.

Selezionando un oggetto compariranno gli assi X/Y/Z, posizionandosi sopra uno di essi con il mouse e tenendo premuto il tasto destro è possibile ruotare e spostare il modello, nel pannello "properties" inoltre c'è il tab "Transform" per applicare tutte le trasformazioni (sposta, ruota, scala…).

La gestione dei modelli 3D è semplice e veloce, anche se con modelli complessi diventa difficoltoso fare modifiche (soprattutto quando si hanno molti materiali e texture)… quindi è consigliabile utilizzare modelli low poly e con pochi materiali. Le potenzialità sono diverse, il progetto "viewer3D" che si trova nei samples è "appunto" ^_^ un buon esempio. Oltre a un viewer interattivo di oggetti (o ambienti) 3D, si potrebbero creare interfacce (interamente o parzialmente) 3D, oppure manuali di istruzione o montaggio interativi e altre interessanti applicazioni

Blend38.jpg

a breve pubblicherò anche la quinta parte che dovrebbe riguardare la gestione dei vari media (suoni, video, immagini...)

post-3829-1185374660_thumb.jpg


Edited by philix

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x