Vai al contenuto
florenceale

L'avvento Dei Software Nel Design

Recommended Posts

Ciao!...devo fare una mini ricerca sull'evoluzione dello stile soprattutto delle auto in base agli strumenti di calcolo utilizzati...

...sapete mica la modellazione nurbs più o meno in che anno e con quali auto è stata adottata per esempio in FIAT (mi basta una nozione esatta ma non precisissima)...

...e poi volevo sapere prima delle nurbs utilizzavano già strumenti di disegno bidimensionali tipo 2D di autocad?...

...perchè ho la sensazione che la 127 che è della fine degli anni 70 inizio anni 80 per esempio fosse stata disegnata con strumenti di calcolo bidimensionali ma non nurbs ancora...

...ne sapete qualcosa?...

CIAO!...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Su questo discorso l'unica cosa che so è questa (e che trovi sicuramente in rete) che al centro studi Renault un matematico di nome Bezier teorizzò le curve di Bezier (appunto) per la progettazione delle lamiere... che poi sono le curve utilizzate in Rhino (ma credo che inizialmente furono sviluppate in Katia) e che rivoluzionarono questo campo di progettazione e non solo (anche la grafica 2D)... cmq se fai una ricerca su google con "Bezier" troverai sicuramente notizie + precise xchè l'avevo letto molto tempo fa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

CATIA si scrive non KATIA...e in molti lo pronunciano alla francese CATIA'...

si ho visto...PIERRE BEZIER...1970...quindi fino agli anni '70 come sospettavo non c'era niente...ma si capisce dalle forme...

...poi sec me c'è stato un primo momento dove avevano programmi abbastanza rudimentali...magari il fillet non c'era ancora quindi si giustificano macchine come la prima golf, la 127 la stessa panda molto "scatolari"...poi con l'avvento di strumenti di modellazione più complessi sono potuti tornare a forme più curvilinee e arrotondate...

...perchè sostengo che in parte il gusto e le forme sono state determinate dai software...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Immagino che abbiano influito anche le esigenze di produzione, xchè se pensi alle auto da corsa (o ad alcune auto di nicchia) precedenti agli anni 60/70 c'erano già forme molto affusolate... probabilmente è stato un mix tra sviluppo dei primi programmi 3D poco funzionali e aumento della domanda (che ha determinato la scelta d'industrializzare e ottimizzare tutti i processi dalla progettazione alla produzione)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

si ma infatti ritengo che abbiano inciso molto sullo stile i programmi...vorrei indagare meglio...ma il famoso stile scatolare degli anni 70-80 che poi si rifletteva che ne so nella giacca con le spalline squadrate così come sulle calcolatrici che erano nè più nè meno dei parallelipipedi rastremati etc... ho l'impressione che sia dovuto anche al fatto che magari intersecavano le superfici le trimmavano e poi non riuscivano a fare o il programma non prevedeva i fillets...è solo un'ipotesi ma un fondo di verità forse ce l'ha...se pensi che sono molto difficili anche oggi da eseguire i fillets anche con i programmi più sofisticati e computers infinatemente più potenti può darsi che in un primo momento non ci fossero proprio nei primi applicativi...

prima che arrivassero i programmi invece è ovvio che disegnando a mano o spontaneamente si tracciano forme curvilinee...è quell'intermezzo molto squadrato che mi piacerebbe capire a cosa sia dovuto veramente...solo un fatto di moda e di gusto non mi convince molto sinceramente...


Modificato da florenceale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

X quanto riguarda i Fillet non posso darti del tutto ragione conosco CAD/CAM meccanici 3D molto efficienti da questo punto di vista dalle loro prime versioni (+ efficienti degli attuali programmi che vengono normalmente usati)... forse l'ineguatezza tecnologica era + nei macchinari di produzione. La meccanica tuttora non riesce a tenere il passo con l'informatica... penso ad esempio ai passi da gigante che hanno fatto negli ultimi 20 anni le macchine a controllo numerico o i robot industriali (cmq in ritardo in confronto all'informatica) e per esperienza ti posso dire che il campo meccanico + "arretrato" è forse proprio quello dello stampaggio lamiere... per farti un'idea progettavo stampi x la siemens (case x la germania) in una grande azienda e fino a qualche anno fa e utilizzavamo le stesse tecnologie (in officina) che usava 18 anni prima il mio collega + anziano e con le quali era impensabile produrre qualcosa di + particolare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse potresti trovare informazioni dettagliate nelle tesi degli studenti d'ingegneria dei materiali... alcune tesi d'ingegneria di Terni sono consultabili anche in rete, ma non mi ricordo proprio come le avevo trovate.

Al3 info a riguardo ci dovrebbero essere nel libro "progetto dell'autoveicolo" (unico testo "serio" sulla progettazione di automobili in italiano) scritto da un prof. dell'Univ. di Torino... www.celid.it (se non ricordo male) ... la mia copia l'ho prestata a uno studente (sotto tesi) e appena me lo riporta ti dico se c'è qualcosa che ti può interessare...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non credo che la forma delle auto degli anni 70 sia poi così legata ai vincoli dei primi cad, oggi e ancora di più in passato,si è sempre iniziato dal foglio di carta, anche se si sta arrivando al punto di poterne quasi fare a meno.lo stile spigoloso era appunto una tendenza, la panda era stata creata in questo modo perchè doveva sembrare un elettrodomestico..la somiglianza con una lavatrice o un frigo è voluta ma anche conseguente della ricerca della massima economia (neanche un vetro curvo in tutta l'auto !!)

La forme avvolgenti e sinuose delle auto prima dell'avvento delle nurbs erano il frutto della manualità dei modellisti, fino agli anni 70 il modello 1:1 rappresentava la matrice per i battilastra, su cui costruire gli stampi per le lamiere. Io credo che una netta influenza del mezzo(che si usa per la progettazione) in relazione alla forma sia evidente solo in alcuni concept visti ai saloni, il fatto che siano prototipi non molto raffinati permette di vedere ancora con quale metodologia sono stai creati, come il modellatore 3d ha influenzato la forma di un fascione semplicemente perchè più facile da realizzare con un comando piuttosto che con un altro.

Ciao Paolo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

"NURBS are just a quarter of a century old. They were invented as a way of taking benefit from computers that could actually hold a few tens of Kilobytes in real memory. They took over because they gave axis-independence, and because their use significantly de-skilled the surface definition process. They took over from conic-lofting methods which had themselves been devised in the 1930's to exploit the ability of desk calculators to take a square root in about a second, and which released surface interrogation from the (in)accuracy limits of the loftsman's pencil. We now routinely use computers with ten thousand times as much memory, and there are surface definition and interrogation techniques available which can exploit that memory and thereby offer the ability to define better surfaces more easily, coupled with faster operation and much greater robustness. Some commercial companies are starting to offer these surfaces as options within their products. We should expect rapid changes in the next couple of years"

comunque stando a questo non era possibile lavorare con le nurbs fino a quindici anni fa perchè non c'erano computers in commercio in grado di gestirle avveniva solo a livello sperimentale...

poi in giro per la rete ho trovato anche questo...

storia1

storia2

...cmq in parte ho già corretto quanto avevo scritto...anche se ritengo che molte forme, visto che alla fine i programmi sono sempre gli stessi derivino in qualche modo dal modo di procedere dei programmi stessi...magari non tanto come pensavo io quello si...

...le forme degli anni '70-'80 erano mitiche :lol: ...


Modificato da florenceale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il mezzo influisce sempre sul prodotto finale (soprattutto nelle forme)... non a caso vedo che sai usare almeno 3 programmi diversi! Io lavoro come progettista da quasi un decennio e il mio stile è cambiato moltissimo a seconda del programma che utilizzavo (sia nella progettazione industriale che nella grafica)... alcune forme non avrei mai potuto farle con i mezzi che mi mettevano a disposizione le aziende in cui lavoravo (software o macchinari)... è noto che Frank O. Gehry si avvalse di Catia (o Catià alla francese che fa chic ;) ) perchè con Alias non riusciva ad ottenere quello che voleva

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)
Il mezzo influisce sempre sul prodotto finale (soprattutto nelle forme)... non a caso vedo che sai usare almeno 3 programmi diversi! Io lavoro come progettista da quasi un decennio e il mio stile è cambiato moltissimo a seconda del programma che utilizzavo (sia nella progettazione industriale che nella grafica)... alcune forme non avrei mai potuto farle con i mezzi che mi mettevano a disposizione le aziende in cui lavoravo (software o macchinari)... è noto che Frank O. Gehry si avvalse di Catia (o Catià alla francese che fa chic  ) perchè con Alias non riusciva ad ottenere quello che voleva

anch'io la vedo così...anche le nurbs per quanto potenti e performanti...hanno dei limiti e dei percorsi ai quali ti devi attenere per quanto bravo che sia chi modella...quindi tendenzialmente chiunque quando si mette a progettare incanala il proprio lavoro in base al proprio mezzo...certo è vero...Giugiaro magari studio tools lo guarda e basta quando progetta usa sempre tecnigrafo e matita...ma poi durante l'elaborazione il progetto iniziale qualche modifica in corso la subisce inevitabilmente e questo anche perchè il software dà risposte ben precise..


Modificato da florenceale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho ritrovato un libro di Gino Finizio (che credo stasera mi rileggerò xchè me lo ricordo a malapena) e ho trovato una cosa interessante che mi sembra riassuma quello che si sta dicendo dando ai vari aspetti il giusto peso (e qui devo fare un passo indietro in confronto alle mie tesi portate avanti finora :P ):

- Le mode determinano i gusti

- La tecnologia accelera l'obsolescenza dei prodotti

- I fenomeni sociali e di costume influenzano i consumi

Quindi sembrerebbe (dal verbo "determinano") che la moda sia "dominante" in questa scala... Il libro s'intitola "Design & management gestire l'idea", se non l'avete letto ve lo consiglio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

nel design qualche dubbio lo nutro sull'incidenza...sull'architettura invece è lampante...l'architettura decostruttivista senza certi software 3D non si sarebbe mai sviluppata...fare prospetti sezioni del museo guggenheim

di bilbao così come opere di zaha hadid etc. non sarebbe mai stato possibile senza software 3D o addirittura come in certi casi nurbs...lì non ho dubbi...sul design il dibattito invece è aperto non è così detta in effetti la cosa si possono sostenere entrambe le tesi sec me...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ho ritrovato un libro di Gino Finizio (che credo stasera mi rileggerò xchè me lo ricordo a malapena) e ho trovato una cosa interessante che mi sembra riassuma quello che si sta dicendo dando ai vari aspetti il giusto peso (e qui devo fare un passo indietro in confronto alle mie tesi portate avanti finora :P ):

- Le mode determinano i gusti

- La tecnologia accelera l'obsolescenza dei prodotti

- I fenomeni sociali e di costume influenzano i consumi

Quindi sembrerebbe (dal verbo "determinano") che la moda sia "dominante" in questa scala... Il libro s'intitola "Design & management gestire l'idea", se non l'avete letto ve lo consiglio

oddio!! no!!! Finizio no!! :eek:

scusa, ma era l'incubo di parecchi miei amici che dovevano fare la tesi con lui al poli e lui li ha bellamente bidonati... aaah :angry:

cmq discussione interessante, anch'io mi sono sempre domandato che influenze ci siano state tra modellazione 3d / tecnologie / tendenze e forme dominanti... e credo che per trarre delle conclusioni bisognerebbe fare delle ricerche parecchio approfondite, perché non è poi così banale come cosa...

ad esempio uno degli studi per cui collaboro è stato tra i primi a utilizzare un software per la simulazione di superfici e colori in 3d, il graphicolor, se non sbaglio proprio verso la fine degli anni 70

ho visto personalmente gli studi sul colore della panda ad esempio, ma in quel caso il software non aveva nessuna relazione col cad-cam, erano ancora ai primordi ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

BELLISSIMA QUEST'IMMAGINE...

lo smusso gliel'avevano dato comunque...ricreato a mano sec me...lo vedo un po' irregolare...chissà che fatica faceva quel pc!!!...

...mi sa che la inserisco nella relazione quest'immagine mi sembra un bel cimelio ;) !!!...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ah dimenticavo, non ti ho risposto più perché dice che il tuo nick non è abilitato a ricevere i msg provati? :blink: forse avevi la casella piena...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
BELLISSIMA QUEST'IMMAGINE...

lo smusso gliel'avevano dato comunque...ricreato a mano sec me...lo vedo un po' irregolare...chissà che fatica faceva quel pc!!!...

...mi sa che la inserisco nella relazione quest'immagine mi sembra un bel cimelio ;) !!!...

se riesco dovrei riuscire a procurarti qualcos'altro in studio, tipo qualche foto dello strumento e qualche altro progetto, ma non posso prometterti niente ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

@dagon ci sta allora la sgombro un po'...comunque l'unica cosa che si può fare è provare a mandarti il file .iges a te e vedere se su maya te lo apre bene...domani comunque...

@gurugugnola...si è una relazione di carattere generale...disquisivo sull'evoluzione dello stile del design nel corso dei decenni e cercavo di motivarne le cause...la tesi è di un treno ad alta velocità...per quello mi sono ammazzato con le nurbs :lol: !!!...


Modificato da florenceale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
@dagon ci sta allora la sgombro un po'...comunque l'unica cosa che si può fare è provare a mandarti il file .iges a te e vedere se su maya te lo apre bene...domani comunque...

@gurugugnola...si è una relazione di carattere generale...disquisivo sull'evoluzione dello stile del design nel corso dei decenni e cercavo di motivarne le cause...la tesi è di un treno ad alta velocità...per quello mi sono ammazzato con le nurbs :lol: !!!...

oky, ma mandami direttamente il wire se puoi, in maya importo quello e te lo converto in 3ds, obj o fbx... come preferisci ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×