Vai al contenuto
arri

Elettricità Senza Più Fili Il Futuro è Già Wireless

Recommended Posts

Taci va la, c'era un articolo qualche mese fa su hwupgrade, si può trasferire energia elettrica attraverso i campi elettromagnetici!

D'altra parte poi usi la componente magnetica variabile del campo per indurre una corrente nella bobina del ricevitore...

Solo che ora io non sono un sostenitore o un nemico delle onde elettromagnetiche, solo che per trasferire un kilowatt di roba ci vuole un campo enorme ce ti attraversa secco la sedia dell'ufficio...se per caso avessero ragione a condannarne la nocività, non sarebbe una gran bella cosa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La cosa tragica sono questo tipo di affermazioni

[...] sui pericoli legati ai campi magnetici. "Mi rendo conto che la gente può spaventarsi, ma i nostri studi hanno dimostrato che non c'è nulla da temere".

Li vorrei proprio vedere questi 'studi' :o

bye bye

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un'altra idea interessante recensita su hwupgrade era quella di una scrivania in grado di conformare opportuni dipoli magnetici sotto ad un cellulare eventualmente posato sul tavolo (e rilevato tramnite sensori), che ne permettessero la ricarica della batteria. La stessa idea poteva essere sfruttata per alimentare computers portatili o hard disks connessi in usb2 al portatile (di quelli che ti porti dietro e non vuoi attaccare la spina...)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
La cosa tragica sono questo tipo di affermazioni

Li vorrei proprio vedere questi 'studi' :o

bye bye

non so possiamo trasferirti sotto un elettrodotto e vedere se ti viene la leucemia...o simili. porsi l'interrogativo mi sembra d'obbligo, i di notte spengo il wireless ad esempio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bella questa notizia,anche io però sono dubbioso sul suo effettivo "non nuocere alla salute".

Questa invece l'avete letta?......

Un altro passo verso l'invisibilità

Una cosa del genere creerà non pochi problemi a livello di opinione pubblica,i militari naturalmente vorranno metterci subito le mani,la nazione che si aggiudica una cosa del genere diventerebbe subito la prima e unica indiscussa potenza mondiale,immaginatevi il casino. :ph34r:

Apparte il fatto che chissà quanti anni ci vorranno ancora per farla diventare definitiva,e poi credo sia impossibile pensarla come una cosa commerciale alla portata di tutti,il mondo si ridurrebbe in fiamme sotto un anarchia totale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, ora non si può partire dal presupposto che i campi elettromagnetici generino danni alle cellule; in goni caso gli studi sono ancora in corso e i pareri contrastanti, ma qeusto non vuol dire che si abbia già la risposta pronta... Io l'ho detto, non mi schiero ne dall'una, ne dall'altra parte; solo aspetto a sentire notizie più certe, e nel frattempo...allontao il cell dal comodino di notte...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@ morgul: è vero, avevo letto una cosa del genere tempo fa su "Le scienze". L'idea è quella di composti in grado di deviare la radiazione elettromagnetica attorno a loro e "richiuderla" dietro di se come fosse indisturbata!Se funzionasse anche per radiazioni a lunghezza d'onda diversa da quella del visibile l'ggetto diventerebbe invisibile anche ai radar...

L'ipotesi che funzioni a tutte le lunghezze d'onda mi lascia un po' perplesso però: qui non si parlerà direttamente di rifrazione,ma per fare un esempio, seconda della lunghezza d'onda cambia l'idice di rifrazione del materiale...e con questo anche altre sue caratteristiche penso.

Teconologie per abbassare l'impronta radar di un oggetto ad oggi ce n'è a bizzeffe e vanno dall'uso di materiali radar-assorbenti (RAM) a forme particolari in grado di disperdere la radiazione riflessa proveniente da radar. Tuttavia qesta cosa funziona solo per i radar (che hanno il ricevitore posto nello stesso punto dell'emittente,altrimenti sarebbe più difficile, ed una sorgente di radiazione localizzata ed intensa), e penso sia incompatibile con l'invisibilità, soprattutto il materiale ram di rivestimento...

Quel che volgio dire insomma, è che in qualche modo ci sarà sempre modo di vedere l'invisibile, anche se la tecnologia farà ancora passi da gigante, e per i militari, l'invisibilità potrebbe venir buona per alcuni tipi di veicoli, magari di piccole dimensioni, non per navi o aeroplani ai quali si spara be prima di vederli...

E anche i veicoli, resta sempre l'infrarosso...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
@ morgul: è vero, avevo letto una cosa del genere tempo fa su "Le scienze". L'idea è quella di composti in grado di deviare la radiazione elettromagnetica attorno a loro e "richiuderla" dietro di se come fosse indisturbata!Se funzionasse anche per radiazioni a lunghezza d'onda diversa da quella del visibile l'ggetto diventerebbe invisibile anche ai radar...

L'ipotesi che funzioni a tutte le lunghezze d'onda mi lascia un po' perplesso però: qui non si parlerà direttamente di rifrazione,ma per fare un esempio, seconda della lunghezza d'onda cambia l'idice di rifrazione del materiale...e con questo anche altre sue caratteristiche penso.

Teconologie per abbassare l'impronta radar di un oggetto ad oggi ce n'è a bizzeffe e vanno dall'uso di materiali radar-assorbenti (RAM) a forme particolari in grado di disperdere la radiazione riflessa proveniente da radar. Tuttavia qesta cosa funziona solo per i radar (che hanno il ricevitore posto nello stesso punto dell'emittente,altrimenti sarebbe più difficile, ed una sorgente di radiazione localizzata ed intensa), e penso sia incompatibile con l'invisibilità, soprattutto il materiale ram di rivestimento...

Quel che volgio dire insomma, è che in qualche modo ci sarà sempre modo di vedere l'invisibile, anche se la tecnologia farà ancora passi da gigante, e per i militari, l'invisibilità potrebbe venir buona per alcuni tipi di veicoli, magari di piccole dimensioni, non per navi o aeroplani ai quali si spara be prima di vederli...

E anche i veicoli, resta sempre l'infrarosso...

Cavolo,vedo che ne sai parecchio di queste cose èh?

Io mi chiedevo anche se in un ipotetico futuro saranno così stupidi da dare a tutti la possibilità di usufruire di questa tecnologia,per "tutti" intendo la semplice popolazione,secondo me ci sono troppe persone che moralmente non sarebbero in grado di gestirla in maniera responsabile....e a dirla tutta anche io mi divertirei parecchio....mi farei una workstation nuova al mese entrando nei negozi prendendo quello che mi serve. :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Già, dopo esserti premunito di un bello scaolone invisibile, da riempire di materiale...Se riesci anche a schermarlo contro gli identificatori dei chip che ultimamente mettono in quasi tutta la merce...

Comunque mi dispiace aver fatto nozionismo, è solo che il mondo degli aeroplani mi appassiona, e la scienza pure, io non studio fisica o chimica, ma solo perché in italia non c'è futuro; io d'altra parte sono uno scientifico ed un tecnologico, guardo alla bellezza di simili innovazioni ma non considero spontaneamente le conseguenze di carattere etico e morale che Morgul fa notare.

Certo una simile tecnologia non potrebbe essere dominio di tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Bella questa notizia,anche io però sono dubbioso sul suo effettivo "non nuocere alla salute".

Questa invece l'avete letta?......

Un altro passo verso l'invisibilità

Una cosa del genere creerà non pochi problemi a livello di opinione pubblica,i militari naturalmente vorranno metterci subito le mani,la nazione che si aggiudica una cosa del genere diventerebbe subito la prima e unica indiscussa potenza mondiale,immaginatevi il casino. :ph34r:

Apparte il fatto che chissà quanti anni ci vorranno ancora per farla diventare definitiva,e poi credo sia impossibile pensarla come una cosa commerciale alla portata di tutti,il mondo si ridurrebbe in fiamme sotto un anarchia totale.

hehehehe!! occhio però all'effetto philadelphia experiment!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×