Jump to content
bn-top

Le Mie Impressioni Su Treddi.com


savat
 Share

Recommended Posts

Ciao, innanzitutto vorrei parlare come salvo triolo e nn come savat (x sottolineare il significatro d quello ke mi appresto a skrivere), dove abito lo leggete alla mia sx così come anke il fatto ke cmq nn sono così nuovo a questa comunità.

Nn sto iniziando un thread come quello ke ricorderanno in molti (moderatori ke si scannano con gli utenti) ke, d gente stupida ne ha fatta venire a galla eh?!

Mi volevo soffermare a riflettere su quella fascia d'utenza ke, come me, si fa il suo viaggetto nel web, passa da cgtalk a evermotion a cg italia ecc.. ma mantiene come punto fermo questo sito in quanto tranquillizzante xkè parla italiano, racconta dinamicamente gli eventi d questo mondo 3d, fa nascere amici, ovviamente fa nascere nemici, aiuta sotto molti punti d vista le migliaia d persone ke accoglie.

Il punto è che io comincio a vedere questo sito, x ki cmq nn ha un lavoro ke lo assorba totalmente, come un enorme dissipatore d'energia (avete presente goku quando lancia l'onda energetica e nn prende il bersaglio? tutta energia persa :) ), vedo gente capace, geniale, autistici della grafica, mezze calzette con una volontà d'imparare ke fanno paura, vedo e leggo le discussioni su come in italia quest'arte noi la diamo x spacciata..certo, poi spezziamo una lancia a favore, menzioniamo i grandi, poi gettiamo una palata d fango e poi una lustrata col panno.

Bè, pare ke l'italia in questo campo siamo noi e, anzi, ce ne sono sicuramente molti d + ke i 30.000 di treddi.com.

Insomma, dove voglio andare a parare?

Mi soffermo spesso a pensare ke occorrerebbe creare un bersaglio x quest'onda energetica (x gli esperti: kameana), un punto d'impatto seguito, mirato e raggiunto!!

Occorrerebbe ke queste potenzialità avessero l'opportunità d incamerarsi in un "laboratorio digitale", una struttura virtuale e nn ke persegua progetti, finalità ke vadano oltre al complimento ed al consiglio sull'immagine postata.

La mia proposta la faccio a tutti, tutti quelli ke si perdono nella ricerca d un posto dove esprimersi in maniera tangibile, da lasciare il segno, un segno come la Z di zorro anzi...meglio, come la S di soddisfazione!!

Ripeto a ki legge ed a me, per rikiamarmi al nn fare voli pindarici, la mia proposta è quella di avviare un laboratorio digitale, una zona di treddi.com, una zona creata in altra sede del web o altro, dove si perseguano obiettivi scaturiti da proposte pretenziose, obiettivi validi e ke valga la pena fare propri coscentemente al fatto ke si entra in una comunità produttiva.

Faccio la mia proposta a tutti ed esorto, ki mi ha capito e si sente coscente e/o titubante (ma nn indifferente), ad partecipare ed evidenziare le falle del mio ragionamento e gli ostacoli al conseguimento così da partire col piede giusto: la loro risoluzione.

a voi...

Edited by savat
Link to comment
Share on other sites

bn-top
  • Replies 69
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

non credo che sia energia dispersa un sacco di gente lavora nel campo della CG e molti lurkano e ci vivono grazie al forum; poi cosa vorresti creare: un film? il wiki perfetto? il sindacato dei computergrafici? il tutto tutorial omni comprensivo? mi sembrano obbiettivi che escono dalle finalita del forum. il forum, per me, è un posto x appassionati di CG che vogliono scambiarsi info, e parlare di cose che gli interessano.

ciao

Link to comment
Share on other sites

Ragionamento interessante il tuo e condivisibile sotto molti aspetti. Non sei il primo (e spero nemmeno l'ultimo ^_^ ) in questo forum che è arrivato alle tue conclusioni, infatti da queste basi sono nati (almeno da quando frequento) diversi progetti e gruppi di lavoro... alcuni sono arrivati a "compimento", si sono sviluppati e altri no (ma questo è di poca importanza).

D@ve + volte ha sostenuto (nel limite delle sue possibilità) queste iniziative e i gruppi di lavoro che sono nati in seguito alla conoscenza su Treddi (per citarne alcune che mi ricordo: Arkangel, le lezioni all'università di Firenze, Dangerous Heaven...) e credo che se da questa discussione esca fuori una proposta interessante, il progetto avrà tutto lo spazio che merita ;)

Per essere propositivo rilancio l'idea di una rivista (per ora digitale) in cui (oltre a informazioni tecniche, news, tutorial) promuovere in maniera concreta il lavoro dei tanti grafici Italiani e le varie realtà che gli girano attorno... con interviste, recensioni e altro.

Link to comment
Share on other sites

L'idea di una rivista digitale è sicuramente piu fattibile di un progetto ambizioso ( e irto di difficoltà) come puo essere arkangel ( nel quale ci ho sbattuto le corna personalmente).Non ho mai perso le speranze che qualcosa di buono per tutta la comunità possa nascere..quindi da parte mia sostengo questa iniziativa.

Link to comment
Share on other sites

bhè, anche se no ho mai partecipato e mi pento molto, penso che i contest siano già molto importanti per quanto riguarda "l'incanalare l'energia verso un obiettivo".

mi iscrivo và.. appoggiando (anche se il mio "voto" favorevole vale poco) l'idea di gurugugnola.

Edited by ShAD
Link to comment
Share on other sites

Per essere propositivo rilancio l'idea di una rivista (per ora digitale) in cui (oltre a informazioni tecniche, news, tutorial) promuovere in maniera concreta il lavoro dei tanti grafici Italiani e le varie realtà che gli girano attorno... con interviste, recensioni e altro.

guru due anni or sono avevo lanciato l'idea...ma è rimasta nel dimenticatoio..oltre a questo Link avevo lanciato a D@ve la proposta..

ma i suoi impegni li conosciamo!! :hello:

Almeno per noi moderatori e D@ve non è caduta nel dimenticatoio ^_^ ne abbiamo discusso + volte e in diverse sedi (anche ai vari raduni) per trovare le modalità giuste per far decollare un progetto del genere, ma logicamente questo non basta... serve appunto anche quello di cui parlava Savat nel primo post ;)

Ci tengo a precisare che i 3 esempi fatti nel mio primo post li ho scelti per rappresentare 3 tipologie diverse sotto tantissimi aspetti (organizzativi, di aggregazione, modalità, esito...) e perchè personalmente ritengo che siano particolarmente degne di nota... ma ricordo che ci sono progetti del genere già "aperti" e in corso, ad esempio se guardate tra le ultime news trovate "Metal Gear Philanthropy - Fan Movie" ;)

Inoltre il rilancio dell'idea di una rivista è una proposta, ma non facciamo che sia l'unica in questa discussione... su, spremete un pò le meningi :)

Edited by gurugugnola
Link to comment
Share on other sites

Anche io tempo fa avevo palesato l'idea di creare qualcosa di comune e di "concreto" dal potenziale presente su treddi, ma poi ho aggiustato il tiro.

In quanto mi sono reso conto che si.. sono tutte cose vere: abbiamo del potenziale.

Ma mi sono reso conto anche che no ... non ce l'abbiamo tutti il potenziale ne tantomeno la voglia di fare.

Chi ha fatto l'ennesima proposta a sto giro, avrebbe dovuto proporre qualcosa di concreto e coinvolgere la gente giusta, non spronare il sito, moderatori e c.t. vari a prendersi la briga di dar da mangiare agli affamati e vestire gli ignudi di questa community.

Perche' la verita' e che chi sa fare, e ha voglia di fare, fa'... senza aspettare che siano gli altri ad organizzargli il programma e metterlo davanti alle cose fatte... sai quante adesioni!

Dopo cosa vorresti fare, la selezione all'ingresso? o il numero chiuso su treddi?

Un tempo si diceva brillantemente "armiamoci e partite!" adesso mi sembra piu' un "armatevi e partiamo!", ma sempre di opportunismo si tratta.

Nulla di personale contro nessuno, ma se dobbiamo aprire gli occhi apriamoli bene.

Link to comment
Share on other sites

Si potrebbe creare una redazione virtuale (magari con diverse sedi) composta da più utenti, per realizzare un supporto - una sorta di rivista appunto - ricco di spunti, tutorial, info (mi viene in mente ad esempio Computer Grafica, rivista cartacea, del settore, prodotta dalla Imago) ...che siano però delle proposte di più collaborazioni... -_-

Intendo dire che le risorse o le energie di cui parla savat, possono trovare anche una forma materica: un book digitale a cui si possa attingere e allo stesso tempo riversare le proprie conoscenze, idee ecc.: che sia una evoluzione dei blog/forum :blink2:

Potremmo inoltre estendere, per così dire, la comunity di questo forum, incrementando in maniera positiva il bagaglio di materiali, attraverso una serie di eventi o semplici iniziative mirate alla formazione nelle Università, Istituti ecc, in riferimento anche a quanto citato da gurugugnola. ;)

Porto come esempio un gruppo di lavoro, di cui ho fatto parte, che un anno fà ha permesso a molti studenti (sezioni Industrial Design e Architettura UE presso la Facoltà di Architettura de La Sapienza) di venire in contatto con esperienze extra-didattiche (corsi/incontri gratuiti legati al 3D), non sempre raggiungibili con la sola iniziativa personale - se non con parecchi stimoli e tanta buona volontà nell'andarsi a ricercare informazioni, guide, tutorials...amicizie :) - a causa dell'inesistenza di una Istruzione a riguardo <_< : tali corsi erano mirati all'impostazione di un metodo ed alla proposta di tecniche legate alla realizzazione di Modelli 3D e produzione di rendering...

In questo senso, pur sapendo di non essere il più adatto ad un ruolo di insegnamento, causa comunque la mia inesperienza e le poche conoscenze che possiedo, sono disponibile a promuovere e attivare un riferimento nella mia Università/Città... ;)

Pur conoscendo i limiti della mia proposta legionaria, che credo fin troppo grande per le nostre risorse, ve la butto lì, anche in previsione di un prossimo futuro :)

ferro

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti,

Io quoto in pieno la proposta di Savat, in effetti c'è un gran bisogno di incanalare le idee di chi Può e sa fare per un fine superiore al consiglio o quant'altro...non che questo debba essere tralasciato, assolutamente. Però purtroppo questa idea di un laboratorio forse risulta un pò eccessiva, (ma non per questo assurda) per la mole di utenti del forum che ne vorrebbero far parte e non sarebbe nemmeno giusto estromettere i principianti a favore dei più capaci...

Oltre al consiglio di Indirizzare le energie verso una rivista digitale io mi permetterei di consigliare una amplificazione dei contest(anche senza premio finale) renderli più vari ed estenderli a più aspetti della realizzazione grafica (materiali, modellazione pura, fotorealismo, oggettistica, Design, etc...). Io rimango dell'idea che solo una sfida invoglia a migliorarsi continuamente e poi di questo materiale farne tutorial, gallery, mostre, book treddi...insomma chi più ne ha più ne metta. :lol:

Anche se sono nuovo e non conosco bene le dinamiche e il peso che comporterebbe un movimento del genere (visto che tanti di noi lavorano a tempo pieno)spero di essere stato di aiuto. :)

Ciaoooo

Link to comment
Share on other sites

intanto ringrazio pubblicamente guru per la precisazione:"Ci tengo a precisare che i 3 esempi fatti nel mio primo post li ho scelti per rappresentare 3 tipologie diverse sotto tantissimi aspetti (organizzativi, di aggregazione, modalità, esito...) e perchè personalmente ritengo che siano particolarmente degne di nota... ma ricordo che ci sono progetti del genere già "aperti" e in corso, ad esempio se guardate tra le ultime news trovate "Metal Gear Philanthropy - Fan Movie"

"

stavo per rispondere a blackice qualcosa di simile a quello che ha detto fantomas.Le idee bisogna portarle avanti personalmente..non basta lanciarle...e assumersi anche le responsabilità quando non vanno bene..come faccio io per primo per lo scarso esito di arkangel.Purtroppo non basta la buona volontà..un iniziativa ha un obbiettivo un mezzo e anche un po di fortuna tra gli ingredienti.Se si tratta di un progetto commerciale ( o cmq vendibile) bisogna restringere la cerchia solo a pochi utenti..perchè va tenuto conto dell'aspetto qualitativo che non sempre premia le buone intenzioni..se si tratta di no profit allora la cosa si complica parecchio..però è quella che coinvolge piu persone.In sintesi volevo dire che è piu facile pensare di decidere a monte l'intento..cioè..il fine o il viaggio..io finora ho pensato che il viaggio fosse piu importante della meta..ma non ne sono piu tanto sicuro.

Edited by Gabriele
Link to comment
Share on other sites

Almeno per noi moderatori e D@ve non è caduta nel dimenticatoio ^_^ ne abbiamo discusso + volte e in diverse sedi (anche ai vari raduni) per trovare le modalità giuste per far decollare un progetto del genere, ma logicamente questo non basta... serve appunto anche quello di cui parlava Savat nel primo post ;)

Ci tengo a precisare che i 3 esempi fatti nel mio primo post li ho scelti per rappresentare 3 tipologie diverse sotto tantissimi aspetti (organizzativi, di aggregazione, modalità, esito...) e perchè personalmente ritengo che siano particolarmente degne di nota... ma ricordo che ci sono progetti del genere già "aperti" e in corso, ad esempio se guardate tra le ultime news trovate "Metal Gear Philanthropy - Fan Movie" ;)

Inoltre il rilancio dell'idea di una rivista è una proposta, ma non facciamo che sia l'unica in questa discussione... su, spremete un pò le meningi :)

sono concorde con il fatto che la rivista non sia l'unica...ma personalmente la vedo come quella più praticabile in un periodo

relativamente breve. I contributi possono essere molteplici, spetta poi alla "redazione" vagliare quelli pubblicabili..le sezioni possono essere a step..da quelli adatti a chi è agli inizi..alle sezioni di approfondimento per l'utenza più smaliziata!!etc..etc..etc..!!

Link to comment
Share on other sites

un'altra proposta potrebbe essere quella di una striscia 3d/2d on line stile jacovitti..dove con una satira superpartes (fuori da ogni schieramento politico) si potrebbero esprimere opinioni su avvenimenti di cronaca,politica,costume etc.

così uniremmo maggiormente l'arte esprimibile da questo tipo di comunità con l'opinionismo che oggi rappresenta ( per fortuna o sfortuna) uno degli strumenti piu utilizzati per sensibilizzare il sociale.

Link to comment
Share on other sites

il punto, senza che ci prendiamo in giro, è che tutte ste cose portano via tempo e in cambio danno solo gloria e non dindi, e dato che per ognuno di noi il tempo ha un costo. tutti coloro che postano qui passano del temponel dare consigli ecc, chi più chi meno, ma non sono certo sarebbero disposti dedicare altre ore settimanali, mezza giornata per dire, a una redazione, sapenso che tanto mezza giornata per fare un bel lavoro non basta..in pratica, io penso che tutto ciò diventi possibile se arrivano sponsor di qualche tipo.

esempio: ogni anno su cgtalk fanno sto contest enorme, con premi ricchissimi ecc, ovviamente sponsorizzato, e ci partecipano in molti, producendo roba di alta qualità e investendo molto tempo, perchè "ne vale la pena". ora non ovrrei sminuire i contest treddiani, anche perchè l'ultimo è stato proprio bello, però gran parte dei partecipanti l'ha svolto come occupazione del tempo libero e bon, se finiva bene se no no, perchè rimane un puro hobby. la differenza sta nella credibilità che ha il tutto...solo che direi che questo è u nproblema parecchio impestato...

Link to comment
Share on other sites

il punto, senza che ci prendiamo in giro, è che tutte ste cose portano via tempo e in cambio danno solo gloria e non dindi, e dato che per ognuno di noi il tempo ha un costo. tutti coloro che postano qui passano del temponel dare consigli ecc, chi più chi meno, ma non sono certo sarebbero disposti dedicare altre ore settimanali, mezza giornata per dire, a una redazione, sapenso che tanto mezza giornata per fare un bel lavoro non basta..in pratica, io penso che tutto ciò diventi possibile se arrivano sponsor di qualche tipo.

esempio: ogni anno su cgtalk fanno sto contest enorme, con premi ricchissimi ecc, ovviamente sponsorizzato, e ci partecipano in molti, producendo roba di alta qualità e investendo molto tempo, perchè "ne vale la pena". ora non ovrrei sminuire i contest treddiani, anche perchè l'ultimo è stato proprio bello, però gran parte dei partecipanti l'ha svolto come occupazione del tempo libero e bon, se finiva bene se no no, perchè rimane un puro hobby. la differenza sta nella credibilità che ha il tutto...solo che direi che questo è u nproblema parecchio impestato...

quoto tutto..però siccome sono recidivo...appoggio sempre e cmq queste iniziative...spero che le persone che vengono dopo di noi siano migliori di noi( nel senso che riescano o per dote o fortuna a realizzare quello che io credo un miracolo)

Edited by Gabriele
Link to comment
Share on other sites

interessante, al momento non i sento in grado di sostenere un progetto come qullo proposto da Gabriele tempo fa anche perchè non mi sento ancora in grado di lavorare a alti livelli, però per tutto quello che può essere un e-magazine o roba simile sono ben disposto a dare il mio sostegno...

Tutte le discussioni e attività su treddi.com portano via tempo, spesso portano via sonno perchè qualcuno usa il tempo libero dopo cena per portare avanti progetti personali o a rispondere nel forum, è naturale ch un forum del genere che è nato per passione di D@ve non porti n guadagno effettivo a coloro che ci partecipano (anche se c'è da dire che credo che con tuti i contatti che ci sono qualcuno sicuramente si contatta per lavorare assieme, quindi è un vettore però questo è un altro discorso)...

I progetti liberi vanno sostenuti e se volete io mi rendo disponibile per portare avanti eventuali proposte...

Mi segno per seguire gli aggiornamenti...

:hello:

Link to comment
Share on other sites

Ho letto risposte a favore e contro "l'idea di fare" interessanti..ottimo:)

Il mio proposito è quello di iniziare a coltivare una sezione produttiva su uno spazio web qualunque (e treddi.com è un ottimo partner e lo specifico xkè è lungi da me accollare questa iniziativa umanitaria sulle spalle di altri, mi armo e parto da solo spesso e volentieri..la compagnia nn è disdegnata) e mi garba parekkio l'idea della rivista digitale come collante x sperimentare il rodaggio dell'evento.

Vi dirò d +, mi garbano tutte le proposte..ake quella d lasciar perdere e quella d darmi all'ippica.

Occorre una lista di partecipanti?occorre stilare punti + saldi? occorre comprare dei cavalli?

ORGANIZZIAMOCI!! E STO GRIDANDO!!

Probabilmente occorrerà, se nn dà fastidio ai gestori di questo sito, creare altri thread ke sviluppino distintamente:

- il tipo d idea;

- gli aderenti;

- delle schede + dettagliate d ki vuol partecipare;

- il calcolo delle risorse economike e di tempo;

- l'organizzazione logistica;

- l'individuazione dei + capaci nei vari settori organizzativi.

Dopo una cernita, ke poi nn sarebbe altro ke il primo passo del progetto ke prende vita ("cioè mi vuoi dire ke già così staremmo partendo...?" - "Sì, xkè? credevi fosse difficile come scritto da alcuni?" - "Sì..." - "..e ti sbagliavi.."), le idee sarano + chiare e passeremo alle fasi successive.

La rabbia mia è ke io nn ho contatti con nesuno eppure mi propongo, vedo il "fallimento" d gabriele..e mi propongo lo stesso, vedo la quasi presa x il culo di algosuk e mi propongo lo stesso, vedo ke molti hanno proposto al vento ed adesso hanno la possibilità di rifare il punto sul fermento ke è stato , a suo tempo, loro..e mi propongo di rielaborare il tutto ed arivare a qualcosa!!

Sono sinceramente costernato d nn poter partire dicendovi ke ho già tutto pronto o un documento .txt ke spieghi le modalità d'adesione, se volete lo faccio e poi cambio il nick in VladiSavatOrius (citazione dotta, con immenso rispetto del nominato)..cioè vi dico già il nome del film da fare, e se avrete le ferie pagate?

Propongo da questo pulpito che è, x adesso tutto quel ke ho anzi, ke avevo..dato ke mi sento in buona copagnia.

Ribadisco, occorre una cernita delle idee da tutti i punti di vista..anzi, apro il thread ke kiamo:

LABORATORIO DIGITALE: PROPONGO

nella sezione GENERALE dove aspetto proposte ragionate e sufficientemente spiegate senza ribattere, propongo di raccogliere 30 giorni di proposte ma nn sò come mantenere visibile il thread a tutti se nn col passaparola.

Questo è quello ke le mie risorse momentanee mi permettono.

Io comincio così e se qualcuno conosce un modo migliore prenda parola e faccia la sua parte xkè io nn sono il promotore...i promotori siamo tutti quelli ke c credono.

Link to comment
Share on other sites

Savat io apprezzo il tuo entusiasmo ma oltre a quello ci sto vedendo poco altro di concreto.

Sia chiaro che le mie sono critiche costruttive e quindi una spinta non uno sgambetto.

Infatti penso che se hai una buona idea e vuoi coinvolgere persone lo spazio ci sia gia' ed e' quello nella sezione offro/cerco collaborazioni non retribuite.

Se vuoi partire a fare qualcosa devi partire da un'idea o un progetto concreto, perche' mi pare che sia una cosa concreta quella che vuoi realizzare e devi proporre la cosa a chi oltre ad essere interessato ha anche le competenze e il tempo da dedicarci.

In questo modo sembra solo che ti sei svegliato una mattina e vuoi far partire una rivoluzione dal nulla, e' un po' inconclusiva come cosa e impostarla in questo modo e' come delegare tutto allo staff di treddi e poi dire "l'idea pero' era mia".

Infatti quello che voglio farti capire io e' che se la gestione di treddi dice "abbiamo creato una rivista multimediale" o "abbiamo creato un gruppo di supergrafici al lavoro" o qualsiasi altra cosa "sponsorizzata" arriveranno come minimo 20mila adesioni di studentelli alle prime armi (tutto il mio rispetto, ma la gavetta ve la dovete fare) o comunque su migliaia di persone che si trovano la pappa pronta, solo una decina poi mandano avanti la baracca con serieta'.

L'idea delle lezioni all'universita' e' un'ottima idea ed e' nata da una proposta concreta, ha trovato adesione da chi aveva le competenze e da chi non ne aveva o ne aveva poche: i primi hanno insegnato gli altri hanno imparato.

Mi sembra che tu abbia tanta voglia di fare ma idee poco chiare, se vuoi arrivare a qualcosa devi proporti una meta e capire che risorse ti servono e come impiegarle: non basta dire "siamo tutti bravi su treddi, rimbocchiamoci le maniche" e' molto demagogico.

Allo stesso tempo, la sezione delle collaborazioni di treddi (molto sottovalutata secondo me), e' sempre piena di gente che cerca l'aiuto a scrocco (e spesso sa fare poco o nulla di suo) e poco rivolta invece allo scambio professionale, cosa che invece dovrebbe incentivare.

E' un po' desolante la cosa, soprattutto visto che a parole sono tutti campioni di iniziativa.

Link to comment
Share on other sites

Mi aggiungo volentieri a questa discussione perché il tema del "trasmettere l'esperienza" mi interessa moltissimo e credo che possiamo anche trovare il modo di farlo essere un minimo economicamente redditizio (non si fanno certo i miliardi ma non dovrebbe essere a rimessa).

Mi riaggancio alle proposte già fatte cercando di dare altri input al progetto rivista & Co.

L'idea del contest di grafica è interessante, e con il 3C di Cascina (un circolo fotografico che D@ave conosce) già ne abbiamo organizzati anche con premi interessanti (qulache sponsor lo possiamo trovare).

Ora la mia idea sarebbe di fare un contest di CG (quindi realizzando belle immagini a tema libero) ma dove oltre all'immagine è necessario mandare anche un tutorial su come l'immagine è stata realizzata. La valutazione quindi sarebbe anche su come è fatto il tutorial.

Questo unirebbe il contest ad un aspetto educational che potrebbe portare alla fine alla realizzazione di una pubblicazione (non partiamo subito con scadenze fisse altrimenti ci demoralizziamo subito visto il lavoro redazionale che ci vuole a fare cose anche solo trimestralmente). Se troviamo li sponsor giusti magari una prima pubblicazione riusciamo a farla.

naturalmente dobbiamo pensare che tutti coloro che verranno pubblicati abbiano un minimo sindacale di rimborso od un premio, insomma non lo facciano solo per la gloria.

Fatto il primo step potremmo vedere cosa fare successivamente.

Link to comment
Share on other sites

Io credo che l'idea della rivista non sia malvagia, poichè pur essendo un impegno concreto può essere uno start verso progetti più ambiziosi, lo start lo intendo come prova di un lavoro di gruppo che se in molti utenti esiste già, qui metterebbe insieme la produttività di molti utenti che si conoscono solo per via telematica. L'unica cosa che mi sento di dire però è che io andrei a puntare gli sforzi in un particolare settore, non far giare la rivista tra i grafici italiani che bene o male passano cmq per treddi.com. Se prendiamo ad esempio il settore architettura, con il quale lavorano moltissimi utenti e con il quale iniziano molti grafici nascenti, manca una rivista rivolta a chi svolge quest'attività nel quale si da il giusto peso alla rappresentazione renderizzata. Molti tecnici potrebbero essere istruiti alle potenzialità, poichè in molti considerano la cosa ancora superflua o un semplice lusso troppo costoso, ed altri potrebbero ricavare conoscenze basilari per affacciarsi al settore..... l'appetito vien mangiando. Naturalmente la rivista dovrebbe avvalersi sicuramenei di tecnici del settore con contenuti redazionali che non parlino solo esclusivamente di grafica 3d. La diffusione dovrebbe essere gratuita per chi la sottoscrive, almeno all'inizio, ma porterebbe una buona conoscenza del settore e molta pubblicità fra gli operatori che vi partecipano. Parlo di architettura perchè credo che sia il settore più abbordabile e più ricco di utenti disponibili.

Cosa ne pensate di portare al di fuori nel cerchio dei grafici professionisti o appassionati la rivista?

Inoltre non escludo la possibilità di librerie di modelli vendibili, anche in allegato alla rivista, sulla scia di altri portali di successo.

Link to comment
Share on other sites

Miii quanto scrivete... e quanto siete disfattisti ^_^ intanto iniziamo a raccogliere le proposte sulle possibili iniziative in questa discussione, x ora la rivista mi sembra la + gettonata (non solo in questa discussione, ma anche in altre) forse anche perchè è stata la prima a essere "buttata la", ma si possono valutare anche idee diverse ;) vediamo come si evolve la discussione durante la settimana e poi si vedrà.

L'esperienza delle lezioni all'università di Firenze è stata una gran cosa x tutti e sicuramente ripetibile in altre sedi, ma ci vogliono i contatti con l'ambiente universitario per farsi dare l'aula... chi ne avesse si faccia pure avanti con le proposte. Logicamente poi conoscendosi di persona è + facile organizzare altre iniziative.

Link to comment
Share on other sites

nn capisco xkè alcuni tirino ancora in ballo me in prima persona come "organizatore dell'idea"...io vedo 2 categorie: gli interessati ed i disinteressati all'idea che nn è mia, aleggiava nell'aria.

ottimi i propositi di i3d.

Ps: avete visto il thread x raccogliere le idee?

http://www.treddi.com/forum/index.php?showtopic=37571

Edited by savat
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...