Jump to content
Norbornano

.: 3ds Dopo Una Settimana Il Primo Render :.

Recommended Posts

Prima di tutto un saluto e un grazie all'amministratore, agli utenti e a tutte le persone che partecipano a questo forum.

Sono un grafico professionista e webdesigner da molti anni.. .solo che ho sempre e solamente lavorato nel mondo 2d.

Conosco questi software fino all'osso (ci passo in media 10 ore al giorno) Photoshop, illustrator, Freehan, indesign..flash..flex.....e tutta la suite creative e macromedia studio.... pero non mai fatto 3d...e nemmeno lo conosco

Domenica scorsa ho chiesto ad un amico grafico 3D professionista se mi dava qualche lezione su 3DS MAX 9, giusto una infarinata generale sui comandi, interfaccia e quant'altro (dimenticavo, lo ho acquistato negli states tramite un amico che lavora nel settore 3d ad un prezzo superdifavore....e pero devo dire che con windows vista mi da qualche problema)

la risposta da parte sua è stata.... ma che stai scherzando.. se ti insegno a te dopo mi togli il lavoro....e comunque

ridendo e scherzando ...mi ha fatto capire che non mi avrebbe insegnato molto....

allora mi sono buttato per una settimana dutto il giorno a studiare (utilizzando il DVD uffiale dell'autodesk 3ds MAX essential trainig con chad perkins...FANTASTICO....non avevo mai utilizzato un dvd con le lezioni a video fantastico...anche se mi è costato un 200$...a proposito se qualcuno lo volesse lo posso vendere a meta prezzo...non

appena lo finisco...ma mi mancano solo due capitoli....le antre otto ore le ho gia studiate due volte)

comunque dopo aver letto il tutorial di modellazione del dado trovato qui sul forum mi sono messo al lavoro.

A proposito...dopo numerosi esperimenti..utilizzando ChamFerBox.... Box + editPoly + SmeshSmooth oppure provando la strada del NURMS seguita da TurboSmooth...oppure ancora creare i bordi arrotondati interni del dado con una editable spline + lathe.....

HO VISTO CHE LA SOLUZIONE MIGLIORE E' QUELLA DI MODELLARE IL PIU PULITO POSSIBILE....utilizzando il meno possibile i plugin....e poi seguendo il tutorial del dado che utilizzava il QUADRILATERAL TESSELLATION ho notato

che i risultati sono molto scadenti...in fase di rendering.....alla fine comunque ho capito tante cose....e molte delle quali

mi trovano PERPLESSO....come il discoros del EDIT MESH e EDIT POLY ....strade quasi uguali per arrivare a risultati simili .... mi sembrano la stessa cosa salvo qualche comando in più per EDIT POLY

non h

CERTO CHE QUESTO DEL 3D E' VERAMENTE UN MONDO "INCASINATO" nel senso che ci sono molte più 'TRIBU' rispetto al mondo della grafica raster 2d.........scusate se mi sono dilungato....

questo il mio render ottenuto con Vray dopo una notte di prove (VRay mi è stato prestato da un amico..ma visti i risultati penso che lo acquistero presto...per adesso questo giochino 3D mi è già costato una fortuna...tra programma, PNY Quadro FX 4500 PCI-E X16 che ho ordinato subito dopo due giorni..quando ho visto che le mie matrox ottime in 2d non muovevano niente sui due ACD 30'' e tutorial in DVD....sono a posto)

grazie a tutti e non appena ne saro in grado mettero a disposizione della comunita quello che ho imparato...ma visto che c'è anche una sezione 2d...posso andare a fare il "guru" con i fedeli del 2d....anche se ho gia visto che tutte le conoscenze in Photoshop, in fotografia digitale ed illustrator ....sono un super vantaggio e pure grosso per la creazioen di materiali...texture....e per dare il ritocco finale al render....alla fine il risultato è sempre su di un piano 2D ...quindi a buon intenditor un solo programma Photoshop.

post-33179-1175465014_thumb.jpg)

Share this post


Link to post
Share on other sites

e tutto questo per due palle ed un dado? :blink2:

eheheh naturalmente scherzo, mi complimento con te per l'entusiasmo, ma vorrei consigliarti di non correre troppo altrimenti corri il rischio di volere arrivare troppo presto a raggiungere un risultato buono, lasciandoti una marea di lacune dietro. Ti consiglio di studiarti per bene il sw pulito senza plug in ed engine di terze parti...

L'unico dubbio che mi si presenta e che questo non è il frutto di una settimana di lavoro, o che cmq come ti dicevo sei arrivato ad elaborare con tecniche prendendo un accelerato che ti ha fatto passare troppe cose che ti assicuro non si assimilano in una settimana... :Clap03:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao e benvenuto :hello:

qui di seguito qualche link veloce che può esserti utile

http://www.ecosystem3d.com/Corsi/ModuloA/prog3DStudio.htm

http://www.spot3d.com/vray/help/150R1/

http://alzhem.brinkster.net/sub1/tutorials/tutorial6_en.htm

in firma trovi anche il link agli argomenti già trattati, una raccolta delle domande più frequenti che hanno ottenuto ampie risposte e approfondimenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente seguirei i consigli che ti hanno dato sopratutto daarei un' occhiata alla guida di ecosystem è molto ben fatta e sopratutto gratuita!!! Non mi resta che darti il benvenuto!!! Aspettiamo presto qualche tuo risultato e se hai dei lavori vecchi fatti in 2d posta solo!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, no, ma bell'amico che hai!

Se in una settimana da 0 hai passato la notte a lezionare, hai già modellato in poli con smooth e nurbs, e hai già renderizzato più che dignitosamente con v-ray e in più hai alle spalle un macigno di 2D...Bhè...Non vorrei essere il tuo amico...Aveva ragione a temerti!!! :lol:

Buon lavoro e complimenti.

S.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti penso che sia un tunnel....

Ridendo e scherzando è da una settimana che ho visto per la prima volta una vista ortogonale, adesso ogni cosa che vedo la immagino in wireframe, le ombre e i riflessi degli oggetti, persone, cose, animali....i materiali plastici...gli alberi....non riesco a spiegare bene.......ma è diverso dal tocco che devi avere come fotografo.....certo che lo studio delle luci dello still life e in generale il fotoritocco mi hanno sviluppato parecchio il senso della profondita e della inquadratura della scena.....ma ADESSO E' DIVERSO.

Faccio un esempio che forse vi può sembrare AZZARDATO ma penso che calzi a pennello con quello che voglio esprimere.

Prendete un uomo che nasce uomo e vuole diventare donna. Dopo un lungo percorso di studio ( operazione, ormoni, psicanalisi....) diventa donna.

Ma fateci caso sono donne in maniera esponenziale (a volte caricaturale) hanno osservato per anni ed anni il mondo femminile e una volta diventate donne cercano di ricrearlo su se stessi....ed il risultato e quasi sempre...una esagerazione della realta femminile...

Penso che il mondo della grafica 3d, rispetto a quello della 2d + fotografia... sia una cosa simile.

Intendo dire che le persone, osservanom studiano ...cercano di capire ed assimilare i colori, le ombra, i materiali, luci....e tutto quello che crea la realtà cosi come la percepiamo....e poi con il SOFTWARE preferito cercano di riprodurla.

Ma secondo me, quasi sempre il risultato è come per i TRANS una realtà eccessivamente VERA, REALE, STUDIATA, ENFATIZZATA....vabbè avete capito cosa intendo....

Penso che, sia per un UOMO/TRANS che vuole riprodurre la realtà femminile, sia per un grafico professionista 3D, il segreto per essere vicino alla "perfezione" sia quello di non essere e di non cercare a tutti i costi di essere PERFETTO..questo a mio avviso è il vero modo di ricreare una scena...lasciare anche nel 3d il mondo cosi com'è...cioè ..un mondo imperfetto dove in giro c'è tanto NOISE | BIAS | RANDOM | un mondo incasinato...

come vedete ....anch'io sono caduto nella rete...e il mio primo rendere è stato una scena still life con materiale plastico metallico ...dove tutto deve per forza essere perfetto..... è forse quello mi/ci aspettiamo dal 3d nella fase dell'innamoramento....

il mondo non è perfetto......

Le ombre in giro per la strada hanno improvvisamente acquistato una dimensione che prima da grafico 2d vedevo in maniera limitata........ca**o adesso sono davvero malato...mi sento come quando si fa un viaggio in un posto lontano, dove luci colori e atmosfere sono cosi diverse da portarci ad osservare e studiare tutto come ormai non facciamo più nel luogo dove viviamo.

Da una settimana mi sento come in viaggio dove tutto ha acquistato (o forse riacquistato...perche vedendo mio figlio di 3 anni muoversi nel mondo mi sembra che lui la abbia ancora questa sensibilita e curiosita di studio...quindi è una cosa che con il passare degli anni si affievolisce...si assimila e si da per scontata) una nuova dimensione...chiamiamola "Dimensione Z"

Magari è perche sono all'inizio.....

p.s. una domanda... le guide alla quali mi avete indirizzato ho notato che sono state fatte per 3DS 7... potrebbero esserci dei problemi per me che utilizzo la versione 9 e non ho mai visto prima d'ora un'altra versione di 3ds.

Ho letto che....tutta la parte relativa ad EDIT MESH è una cosa che ci si porta dietro dal passato....quindi nel caso che incontrassi riferimenti ci potrebbero essere dei problemi ???

Nel DVD training ..mi si consiglia vivamente di modellare utilizzando EDIT POLY ... e possibilmente senza trasformare la primitiva di base in poligono cosi da poter sempre avere la possibilita di avere la forma base di partenza....spesso ho notato il molti tutorial qui in giro che questa cosa non si fa....si disegna una primitiva e subito la si converte......

CHE MI DITE.....PENSO CHE L'APPROCCIO SIA LA COSA PIU' IMPORTANTE...E CHI SBAGLIA ALL'INIZIO NELLO STUDIO DI UN SOFTWARE POI SI PORTA DIETRO GLI ERRORI PER MOLTO TEMPO....E A VOLTE PER SEMPRE...

quindi vorrei partire nella strada giusta.....

grazie mille RAGAZZI ( lo sono anchio 30anni) mi pare veramente un gran bel forum dove ho visto gente che si scambiava texture e settaggi.....non come spesso mi accade, anche all'estero, dove sembra che si faccia a gara per vedere chi è più bravo ad aver paura di svelare i propri trucchi...

DAVVERO BRAVI E GRAN AMBIENTE {*_*}

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo spirito di questo firum è proprio quello di scambiarsi procedure al fine di migliorare tutto.

quanto all'interpretazione della realtà così com'è, dipende da cosa vuoi fare e se il rendering dev'essere per forza fotorealistico all'estremo, perchè in alcuni casi di previsualizzazione di design o architettonico questa fase non è necessaria e anzi può essere interpretata in maniera controproducente se estremizzata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda la conservazione della "storia di lavoro" io che provengo da un software meccanico come solidworks dove in qualsiasi momento si può modificare tutto, a parte l'instabilità di (windows ME) conservo sempre le forme base, dalla spline che mi crea una sweep al solido parametrico al quale poi applico un edit poly ecc ecc, anche se non sempre poi si possono cambiare tutti i parametri senza deformare il tutto.

Al limite per alleggerire il file poi se so che nulla sarà modificato ne salvo uno comprimendo tutto (mappe, modificatori ecc) e lo uso per il rendering.

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma se devo essere sincero, non sono uno che scrive molto...odio abbastanza l'email...

il fatto è che sono in "overdose" e vorrei comunicare tutto e subito...SO CHE AVETE PRESENTE DI COSA STO PARLANDO... fra un po di giorni prometto che non supererò i 160 caratteri...

per adesso chiudo ........ questa cosa della mia loquacità tipografica mi fa sorridere anche se non mi calza

proprio a pennello... ma va bene....poi se devo essere sincero sono immerso tutto il giorno nel mondo INGLESE ( OS, SOFTWARE, CONTATTI, LAVORO, FORUM, MANUALI, PROGRAMMAZIONE) e chi più ne ha più ne metta..quindi per una volta che posso scrivere nella mia lingua madre....lo faccio di buon grado....in inglese giro attorno ad un numero FINITO di parole e modi di esprimermi......mentre in italiano lascio scorrere i polpastrelli che è un piacere...

vi lascio che devo finire un logo e una carta intestata per domani......e avendo dedicato l'intera settimana a 3DS questa sera devo fare le ore piccole perche domani mattina deve andare in stampa......

ciao al TUNNEL questa sera ..... esco all'aria aperta ILLUSTRATOR nel mondo 2d..... senza quell'asse Z "maledetto"


Edited by Norbornano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi è piaciuto quanto scritto, a proposito di "Flatlandia", da Ivars Peterson nelle pagine 117; 118; 119; 120 e 121 libro "Il turista matematico",per cui riporto alcune frasi del suo commento: Abbott faceva parte di un gruppo di insegnanti che chiedeva di rinnovare l'esame di matematica per l'ammissione all'università, che a quel tempo imponeva di imparare lunghe dimostrazioni di geometria euclidea. Secondo il gruppo di Abbott, questo studio era uno spreco di tempo e restringeva inutilmente il campo della geometria. Tuttavia, nonostante gli sforzi di Abbott e dei suoi compagni, e il crescente interesse dell'opinione pubblica per concetti come quello di quarta dimensione, i matematici tradizionalisti finirono per prevalere. L'establishment della matematica riteneva che le dimensioni superiori fossero inconcepibili, e che quel genere di idee mettesse in dubbio l'esistenza e la costanza della verità matematica, rappresentata dalla geometria euclidea tridimensionale.

Flatlandia solleva il problema fondamentale di come affrontare il trascendente, soprattutto quando si è certi di non poterne afferrare interamente la natura e il significato. E' il tipo di sfida che i matematici incontrano quando si avventurano nelle dimensioni superiori..."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...