Jump to content
saimo

Secondo Voi...regge?

Aiuto del pubblico...prima di dargli fuoco!  

10 members have voted

  1. 1.

    • Circa 5s
      7
    • Tra 1/1000s e 1s
      3
    • Più di 1 annetto
      0
  2. 2.

    • Si, lasciala così com'è
      1
    • No, assolutamente modificala!
      5
    • Fai un pò come te pare...
      4


Recommended Posts

Salve a tutti,

sto concludendo il mio book da presentare in sede di laurea e riorganizzando tutti i miei lavori, mi sono imbattuto nell'indecisione di includere o meno un mio progetto confezionato per un passato concorso e verso il quale ho sempre avuto alcuni dubbi sulla...stabilità :wallbash:

Si tratta di una seduta da interni e per ciò che riguarda la sua fattibilità posso dirvi che -essendomi opportunamente documentato- è realizzabile in 2 modi: compensato curvato (ovviamente non credo tutto in un unico foglio) oppure - ed è la soluzione che preferisco - stampaggio ad iniezione ed impiallaciatura;

I miei riferimenti storici sono: per il legno curvato un progetto del lontano 1938 di Gerald Summers mentre per la realizzazione in plastica, un quasi-recente (1996) progetto di Riccardo Blumer; almeno le date fanno ben sperare... :blush:

Bando alle ciance, la mia domanda è, secondo voi la struttura di per se è stabile oppure si potrebbero avere cedimenti, come io sostengo? Ho già provato con uno pseudo modellino fisico in scala in polistirene curvato a caldo e...sembra funzionare ma, è ovvio, non posso testarne l'efficacia non potendo simulare gli sforzi dovuti al peso di una persona che vi ci si siede... :wacko:

Una mia ipotesi è quella di inserire uno o due "perni" che colleghino, possibilmente senza lasciare traccia visibile, il doppio schienale, rendendolo inamovibile...ammesso e non concesso che questa sia la giusta causa dei miei dubbi... :blink2:

Va da se che qualsiasi ulteriore critica o commento sono ben accetti...

Grazie a tutti

:D

notagm7.th.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assolutamente no.

1 Le gambe sono disposte in modo parallelo alla spinta, quindi il momento d'inerzia reagente della struttura è lungo l'asse sbagliato;

2 lo schienale fatto così crea una cerniera plastica che subisce un momento flettente esterno al suo asse neutro.

Quindi in pratica, o fai una struttura deformabile che però stai sicuro che si piega al variare di peso e/o temperatura (plastica), o fai una struttura più rigida ma che se si spacca si spacca senza preavvisi.

Vedila come una tettoia: in caso di terremoto staresti li sotto :( ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

a livello di schema statico funziona, è il dimensionamento che non mi convince. le gambe sono troppo esili e resistono soltanto verso una direzione. la sedia subisce sollecitazioni sostanzialmente lungo tutti i gli assi. quel punto è certamente da rivedere, ma un cambiamento influirebbe in maniera evidente sul disegno.

non hai un relatore che possa darti qualche consiglio in merito? uno che qualche sedia in vita sua l'abbia già realizzata...


"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" (Marcel Proust)

"Due sono le cose infinite esistenti: l'universo e la stupidità degli uomini, ma sull'universo ho ancora qualche dubbio" (Albert Einstein)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Assolutamente no.

1 Le gambe sono disposte in modo parallelo alla spinta, quindi il momento d'inerzia reagente della struttura è lungo l'asse sbagliato;

2 lo schienale fatto così crea una cerniera plastica che subisce un momento flettente esterno al suo asse neutro.

Quindi in pratica, o fai una struttura deformabile che però stai sicuro che si piega al variare di peso e/o temperatura (plastica), o fai una struttura più rigida ma che se si spacca si spacca senza preavvisi.

Vedila come una tettoia: in caso di terremoto staresti li sotto :( ?

Quoto in toto

...difficile che dura più di una settimana...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io quando provo una sedia che devo comprare per verificare la robustezza come prova del nove sollevo le gambe anteriori e rimango seduto solo su quelle posteriori.

Vedi tu.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti, fin'ora mi state regalando qualche vaga speranza ;)

Ho ragionato un pò su, rispolverando anche i miei ricordi di statica e grossomodo mi pare che se ci si siede, le gambe posteriori e in parte minore quelle anteriori dovrebbero compiere una flessione; se invece come molti di voi stanno sostenendo - e concordo ampiamente - ci si sposta indietro le posteriori dovrebbero scivolare verso l'interno? causa la cerniera ipotetica posta sull'arco superiore dello schienale, facendo spezzare la struttura... :crying:

Ho provato a collegare le gambe in modo - per quello che posso intuire - di limitare i danni...ovviamente il design iniziale è abbastanza vanificato ma se questa può essere una soluzione... :D anzi non è poi tanto peggio di prima!

Credo che anche qui, però, si avranno problemi di flessione alle gambe posteriori...e se collegassi lo schienale?

Cmq, non scervellatevi più di tanto anche perché non è poi così determinante che la inserisca o meno...a questo punto la considero solo un jolly...

Vi posto l'immagine e un prospetto in modo che possiate capire e valutare l'entità del danno :)

nota2007rm9.th.png

84367513yn8.th.png


Edited by ferro_design

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrebbe reggere anche la versione iniziale, tutto sta nei materiali e nel dimensionamento.

Se guardi le poltrone di Breuer che faceva negli anni '30 erano in compensato curvato (1.5-2.0 cm di spessore) idem se guardi le poltrone tipo la Poang dell'Ikea.

Se vai sul metallo idem.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quoto Macphisto, penso potrebbe reggere anche nella versione iniziale....

magari poi nei punti maggiormente sollecitati puoi pensare ad un inserto metallico... nelle curvature... sopratutto quella dello schienale.. è molto pericolosa.. ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Potrebbe reggere anche la versione iniziale, tutto sta nei materiali e nel dimensionamento.

Se guardi le poltrone di Breuer che faceva negli anni '30 erano in compensato curvato (1.5-2.0 cm di spessore) idem se guardi le poltrone tipo la Poang dell'Ikea.

Se vai sul metallo idem.

:rolleyes: Esatto è proprio quello che volevo far intendere: lo spessore per ora è di 15 mm, tu dici che aumentandolo (facendola in multistrato, ovvio) dovrebbe tenere?

Share this post


Link to post
Share on other sites
quoto Macphisto, penso potrebbe reggere anche nella versione iniziale....

magari poi nei punti maggiormente sollecitati puoi pensare ad un inserto metallico... nelle curvature... sopratutto quella dello schienale.. è molto pericolosa.. ciao

questa si che mi sembra una buonissima idea: un inserto a sostegno dell'arco dello schienale e un rinforzo distanziatore tra le due superfici interne dello schienale stesso....?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok, la statica é leggermente diversa nella parte posteriore che é forse la piú critica, ma questa funziona ed é di cartone pressato (F.O. Gehry). Per la resistenza nei punti critici é una questione di spessori o di rigiditá dei materiali.

chair3jb4.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

semplicemente ridicolo: il design a furor di popolo :huh: no progettazione no calcolo no esperienza artigianale :crying:

no no non do la colpa a te ma all'università che ti ha lasciato uscire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
semplicemente ridicolo: il design a furor di popolo :huh: no progettazione no calcolo no esperienza artigianale :crying:

no no non do la colpa a te ma all'università che ti ha lasciato uscire.

ancora sono dentro... :huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La sedia di Riccardo Blumer è la "Leggera" di ALIAS, non è in plastica,

ma in compensato (quello che usano in aereonautica) tagliato e sagomato.

E' cava dentro.

Fantastica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
La sedia di Riccardo Blumer è la "Leggera" di ALIAS, non è in plastica,

ma in compensato (quello che usano in aereonautica) tagliato e sagomato.

E' cava dentro.

Fantastica.

:TeapotBlinkRed: sicuro sicuro?

in tal caso, dovremmo mandare una email direttamente all'autore e dirgli che s'è sbagliato a scrivere la descrizione del suo progetto.... :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuro sicuro sì ... ci sono seduto sopra.

E' fatta come una scatola, sucessivamente viene "schiumata" internamente

anzi, mi sa che di schiuma dentro non ce ne sia proprio: suona vuota come un tamburo.

Scusa ma il link porta a delle foto (da cui nemmeno si capisce il materiale)

non a una descrizione.


Edited by HecK

Share this post


Link to post
Share on other sites
semplicemente ridicolo: il design a furor di popolo :huh: no progettazione no calcolo no esperienza artigianale :crying:

no no non do la colpa a te ma all'università che ti ha lasciato uscire.

qui non si parlava di design ma di ingegnerizzazione... quindi... quanti architetti e designer anche tra i più bravi hanno fior fiore di consulenti...??? non mi sembra ci sia nulla di male a chiedere un parere!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sicuro sicuro sì ... ci sono seduto sopra.

E' fatta come una scatola, sucessivamente viene "schiumata" internamente

anzi, mi sa che di schiuma dentro non ce ne sia proprio: suona vuota come un tamburo.

Scusa ma il link porta a delle foto (da cui nemmeno si capisce il materiale)

non a una descrizione.

grazie per la info, ti confesso che ho sfogliato libri e riviste e ognuno la passava come gli pareva...quella più accreditabile sembrerebbe la descrizione di Alias che credo sia la stessa che mi hai fornito tu... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
qui non si parlava di design ma di ingegnerizzazione... quindi... quanti architetti e designer anche tra i più bravi hanno fior fiore di consulenti...??? non mi sembra ci sia nulla di male a chiedere un parere!!!

Non ho risposto semplicemente perché l'appunto era indiretto e non del tutto fuori luogo: il problema sta proprio nella formazione e organizzazione inadeguate di Atenei che in passato hanno portato alto il loro nome sottoforma di valori e professionalità, che oggi non esistono più.

Io mi ritroverò a breve, ad avere in mano un pezzo di carta, costato comunque delle fatiche e sacrifici - perché nessuno nasce imparato e non tutti sono figli di papà - che a mio modo di vedere, non ha portato a nulla di concretamente diverso da quello che avrei fatto da puro autodidatta (come in effetti è stato...), o se non a prendere coscienza del fatto che, comunque, non ci sarà mai nessuno che ti dirà perché e percome fare le cose...

Se quello che chiedo risulta goffo e/o inopportuno, è sintomo della mia inesperienza, incapacità e ignoranza, frutto degli insegnamenti che ho ricevuto. Se poi prendiamo il fatto che la mia posizione accademica non è certo delle meno considerate, figuriamoci pensare a coloro che fanno questo mestiere dall'oggi al domani e senza avere la pur minima coscienza...

ma questo è solo il mio pensiero...


Edited by ferro_design

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non ho risposto semplicemente perché l'appunto era indiretto e non del tutto fuori luogo: il problema sta proprio nella formazione e organizzazione inadeguate di Atenei che in passato hanno portato alto il loro nome sottoforma di valori e professionalità, che oggi non esistono più.

io ho risposto.... semplicemente perchè vedo che tutti i più famosi, bravi e acclamati designer e architetti hanno i loro bravi consulenti... nulla di più voglio dire...

che poi fosse giusto o meno che gli atenei permettano una formazione di questo tipo beh... è tutt'altro discorso!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
io ho risposto.... semplicemente perchè vedo che tutti i più famosi, bravi e acclamati designer e architetti hanno i loro bravi consulenti... nulla di più voglio dire...

che poi fosse giusto o meno che gli atenei permettano una formazione di questo tipo beh... è tutt'altro discorso!!!

ma infatti sono daccordo con te...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...