Jump to content
babbalea

Saie 2007

Recommended Posts

Io ho visto quello dell' anno scorso ma quest' anno non mi beccano sinceramente tutto serve ma mi sembravano più bancarelle del mercato che esponevano prodotti piuttosto che vetrine sui prodotti innovativi. Gli unici prodotti innovativi erano alcuni programmi e qualche materiale (che non si poteva fotografare) inoltre mi ha dato fastidio il fatto che se chiedevi il catalogo (che indica che sei interessato al prodotto penso) loro volevano il tuo biglietto da visita o i tuoi dati altrimenti non te lo davano!! Premetto che sono studente e lavoro per altri ma figurati che per un catalogo di oggetti per la casa a cui ero interessato ho dovuto chiedere ad una mia amica di dire che ci stavamo per sposare e che volevamo mettere su casa altrimenti senza biglietto da visita non me lo davano in nessun caso!! Non mi sembra il modo giusto di promuovere il prodotto!!. Scusate lo sfogo personale ma sono rimasto veramente deluso!!!.

P.s. A dovere di cronaca alcuni invece si sono comportati in maniera più che corretta ed erano disponibilissimi (ma molto molto pochi).

Ci tengo inoltre a dire che sono comunque pareri personali!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io ho visto quello dell' anno scorso ma quest' anno non mi beccano sinceramente tutto serve ma mi sembravano più bancarelle del mercato che esponevano prodotti piuttosto che vetrine sui prodotti innovativi. Gli unici prodotti innovativi erano alcuni programmi e qualche materiale (che non si poteva fotografare) inoltre mi ha dato fastidio il fatto che se chiedevi il catalogo (che indica che sei interessato al prodotto penso) loro volevano il tuo biglietto da visita o i tuoi dati altrimenti non te lo davano!! Premetto che sono studente e lavoro per altri ma figurati che per un catalogo di oggetti per la casa a cui ero interessato ho dovuto chiedere ad una mia amica di dire che ci stavamo per sposare e che volevamo mettere su casa altrimenti senza biglietto da visita non me lo davano in nessun caso!! Non mi sembra il modo giusto di promuovere il prodotto!!. Scusate lo sfogo personale ma sono rimasto veramente deluso!!!.

P.s. A dovere di cronaca alcuni invece si sono comportati in maniera più che corretta ed erano disponibilissimi (ma molto molto pochi).

Ci tengo inoltre a dire che sono comunque pareri personali!!!

Daccordissimo anch'io. Ci sono andato venerdì nella speranza di reperire un po' di materiale tecnico per la tesi e invece ho solo accumulato una montagna di cataloghi da due pagine moooolto vaghi e generali..

In un paio di stand mi sono spacciato per architetto e sono riuscito a lasciare i dati per ricevere a casa dei CD e libri, ma finchè sei studente è una faticaccia e basta..

:wallbash: :wallbash:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io ho visto quello dell' anno scorso ma quest' anno non mi beccano sinceramente tutto serve ma mi sembravano più bancarelle del mercato che esponevano prodotti piuttosto che vetrine sui prodotti innovativi. Gli unici prodotti innovativi erano alcuni programmi e qualche materiale (che non si poteva fotografare) inoltre mi ha dato fastidio il fatto che se chiedevi il catalogo (che indica che sei interessato al prodotto penso) loro volevano il tuo biglietto da visita o i tuoi dati altrimenti non te lo davano!! Premetto che sono studente e lavoro per altri ma figurati che per un catalogo di oggetti per la casa a cui ero interessato ho dovuto chiedere ad una mia amica di dire che ci stavamo per sposare e che volevamo mettere su casa altrimenti senza biglietto da visita non me lo davano in nessun caso!! Non mi sembra il modo giusto di promuovere il prodotto!!. Scusate lo sfogo personale ma sono rimasto veramente deluso!!!.

P.s. A dovere di cronaca alcuni invece si sono comportati in maniera più che corretta ed erano disponibilissimi (ma molto molto pochi).

Ci tengo inoltre a dire che sono comunque pareri personali!!!

Il problema é che tutti chiedono tutto giusto per il gusto di chiedere e di arraffare qualcosa e (soprattutto in Italia) si presentano ad una manifestazione del genere migliaia di pseudo-giornalisti esperti del settore con accrediti chissá come rimediati

Poiché questi materiali hanno un costo a volte molto elevato, si cerca di centellinarli (anche perché le quantitá sono quelle che sono) per riservarli ai veri addetti ai lavori. Purtroppo ci rimette anche chi é veramente interessato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Krone le tue sono parole saggie e giuste però toglierei le parentesi a "sopratutto in Italia" e lo sottolinerei perchè devo dire che per la mia breve esperienza fuori dall' Italia (in europa comunque) le cose sono decisamente diverse!! Sono stato a delle fiere in Germania e altri posti e figurati che li oltre alla disponibilità e a sommergerti di materiale informativo ti davano pure birra e qualche cosa da mangiare!!! Persino esagerato!! Però penso che sia il modo giusto per attirare la gente. Il brutto e mi dispiace ammetterlo, (parlo sempre della mia piccolissima esperienza personale) qui da noi non ci sono molte persone con poca coscienza e poco rispettose e se si facesse una cosa del genere ti ritroveresti con una lunga tavolata di amici che mangiano e bevono dentro i padiglioni fieristici!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è da dire una cosa però...l'ultima volta c'erano delle gnocche senza senso ad attirare la gente che nemmeno al motorshow te le beccavi... :P :P


Edited by c_dere

Share this post


Link to post
Share on other sites
Krone le tue sono parole saggie e giuste però toglierei le parentesi a "sopratutto in Italia"

il soprattutto "in Italia" é riferito al fatto che tutti possono riccevere un pass o un accredito stampa senza controlli.

Per esperienza personale ho lavorato al padiglione Germania all´ultima biennale di Architettura di Venezia, in quanto lo studio per cui lavoro ne ha curato l´allestimento.

Oltre l´allestimento abbiamo ovviamente curato il catalogo, i contatti con la stampa, etc. etc., io sono stato li la prima settimana (inaugurazione e i tre giorni per gli "addetti") e le ultime due prima della chiusura.

Nei primi tre giorni si é presentato di tutto, anche gente che palesemente non poteva essere giornalista (studenti, etc.) gente che era accreditata da riviste che non c´entravano assolutamente nulla con l´architettura (non parlo di "Donna Moderna" o "Oggi", che comunque da qualche parte hanno il loro angoletto dell´architettura, roba tipo Auto Sprint et similia) e gente con gli accrediti piú impensabili (Circolo amici della Foca e amenitá simili) per un totale di quasi 2500 cataloghi distribuiti, 2500 in tre giorni.

Detto che comunque il catalogo non era proprio un catalogo "economico" e arrangiato (ma l´edizione speciale di una rivista tedesca molto famosa, "ArchPlus" che costa euri 18) mi ha stupito molto il fatto che il 90 % degli "accreditati" volesse solo il catalogo e nessuna cartella stampa, molto completa e con CD allegato con tutto quello che veramente serve a chi lavora (foto, testi, referenze, etc.)

Detto ció, l´ultimo dei tre giorni per la stampa, eravamo giá praticamente senza cataloghi perché di riviste specializzate accreditate alla biennale ce n´erano un centinaio, ma di giornalisti se ne sono presentati 2500 e passa! Capisci perché giá dopo la prima giornata abbiamo cominciato a chiedere tesserini, biglietti da visita, etc. etc., per fare quantomeno una selezione e risparmiare i cataloghi per chi veramente ne avesse bisogno (per esempio per il giornalista di "Detail", non una rivista qualsiasi, abbiamo dovuto comprarlo dalla libreria della Biennale). Tutto questo perché a monte gli accrediti vengono dati a chiunque e senza controllo tanto che anche a due giorni dalla chiusura si presentavano ancora sedicenti giornalisti con accrediti stampa che volevano i cataloghi aggratis (probabilmente volevano essere in anticipo sulla prossima biennale).


Edited by krone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

questo è un messaggio generato automaticamente.

Se hai ricevuto questo messaggio è perché la tua discussione è stata spostata e messa nella sezione più appropriata.

Quando crei una discussione ti preghiamo di far attenzione ad inserirla nella sezione corretta in modo che sia più facile per tutti consultare il forum.

grazie per la collaborazione

lo staff di Treddi.com


"la spada è l'estensione dell'anima"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Krone hai perfettamente ragione infatti non sono riuscito a capire come mai a Bologna non vi era coda agli sportelli dei biglietti. Sembrava che tutti entrassero a gratis (io sono tra quelli ma come dire di no scusate!!) Per farla breve io non ho la fortuna di avere nessuno della mia famiglia geometra o architetto però il gruppo dei miei compagni sono quasi tutti figli di architetti e con mia sorpresa avevamo più biglietti di quelli che ci servivano, nei loro studi ( che comunque non sono grandi e neppure famosi) mi dicevano che gli arrivavano tre o quattro biglietti ogni anno per andare a vederelo a gratis!!! Da non credere!!! Insomma se tutti fanno così è ovvio che più che una fiera di settore diventa un grosso centro commerciale dove andare a fare un giro per guardare qualche cosa di diverso e passare il fine settimana!! Un' altra cosa che non concepisco è la smania di prendere le cose anche se non servono. Alcuni mie amici mi hanno chiesto se gli prendevo dei cataloghi e alla mia domanda "su cosa" mi hanno detto "prendine due di tutto intanto sono gratis"!! Questa è la mentalità che poi distrugge questi tipi di fiere!!. Sulla questione cd non dico nulla perchè altrimenti mi arrabbio. Ho avuto da ridire con uno dopo aver dato il biglietto dello studio che espressamente mi aveva chiesto di prenderglielo!!.

Grazie per aver dato il punto di vista ,di chi è dentro le fiere, lo reputo molto utile e costruttivo!! Buona giornata a tutti!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
non sono riuscito a capire come mai a Bologna non vi era coda agli sportelli dei biglietti. Sembrava che tutti entrassero a gratis

quello non dipende tanto dal discorso dell'accredito, quanto dalla politica commerciale dell'evento. al saie i biglietti omaggio li trovi pure per terra, mentre per altri eventi, che puntano decisi sull'incasso, uno su tutti, il motor show, diventa di anno in anno sempre più difficile trovare qualcosa.

a livello di accrediti è diverso, proprio perchè tu basta che, con sufficiente anticipo, contatti l'ufficio stampa dell'evento, ti spacci per qualcuno, e ti fai accreditare. così si spiega il fenomeno "auto sprint" al saie, come "cose di case altrui" al motor show.


"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" (Marcel Proust)

"Due sono le cose infinite esistenti: l'universo e la stupidità degli uomini, ma sull'universo ho ancora qualche dubbio" (Albert Einstein)

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti noi i biglietti ce li siamo procurati dagli ingegneri/architetti presso cui facciamo tirocinio, che puntualmente ogni anno nella cassetta della posta si trovano quei 2-3 biglietti gratis nella cassetta della posta.

Poi mi ha detto un mio prof che anche se gli ingegneri non hanno il biglietto li fanno entrare gratis lo stesso... sarà vero? (lui è ingegnere e va tutti gli anni al SAIE quindi può darsi che dica sul serio)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai come prima impressione non è male... è immensa ed è piena di gente...

lo stand di un'azienda di software, non faccio nomi (ImgLogoACCA.gif), era piena di gente che faceva contratti ed ascoltava le lezioni...

mi piace, l'anno prossimo per fortuna ci portano :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma è possibile avere una "recensione" di tutti gli stand presenti in fiera?

una sorta di "lista" online da spulciare per poi contattare direttamente via mail x poter ricevere questo o quel catalogo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

una lista????????????

:wallbash:

cmq

alla fine, non c'è bisogno di fare una lista, quando ti serve qualcosa, vai su google, cerchi tra le aziende quella che ti interessa, li chiami e ti mandano il catalogo.

Al Saie, di cataloghi se ne vedono ben pochi (io ne ho preso solo uno)....

Share this post


Link to post
Share on other sites
be io ho visto praticamente solo lo stand dei softwere e sono rimarto impressionato dallo stand di autodesk. per il resto la solita palla <_<

a dire il vero quello della autodesk non l'ho visto, ho visto solo un metro quadro di stand dove c'era un rappresentante in giacca e cravatta che presentava il programma a 2 persone...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...