Jump to content
steurb

Scelta Di Vita?....

Recommended Posts

Ciao a tutti, sono nuovo di qui e ho una domanda da farvi.. Premetto che ho scoperto da pochissimo questo sito ma sono riamasto subito affascinato dai contenuti e dalla bravura delle persone..Di questo mondo non conosco praticamente niente anche se da sempre guardando quei film con gli effetti speciali sempre più nuovi mi chiedevo come ci riuscissero..

Su questo sito ho trovato la risposta ed anche le scuole ma il problema è un altro, ho 26 anni e un lavoro a tempo indeterminato e con una paga di rispetto ma sento dentro di me che non è questo il mio futuro..Volevo iscrivermi al master in computergrafica al BigRock; questo significa però licenziarsi e rimettersi in gioco e rischiare tanto..

Volevo un consiglio da voi che conoscete questo mondo se ne vale la pena ma se soprattutto dopo ci sono sbocchi professionali anche all'estero...

Vi ringrazio e complimenti per il sito

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuto!! :hello:

26 anni? posto indeterminato? stipendio decoroso?

lasciare tutto x iniziare questa professione nn vale la pena.

è difficile uscire dal sottobosco della grafica xkè è una categoria molto sfruttata (e poco redditizia).

all'estero le cose sono diverse e se si è bravi nn si hanno problemi a trovare un buon posto di lavoro (buono nel senso appagante e redditizio), ma in coscienza ti dico ke se hai 26 anni, pochissima esperienza in questo campo, prima di diventare bravo passano parecchi anni e il "gioco nn vale la candela".

il tutto è xò subordinato al tuo ovlere restare nel tuo attuale posto. se proprio nn lo sopporti e vorresti cambiare... come hai scritto tu "è una scelta di vita" ^_^

puoi iniziare ora come hobby, vedere se ti piace la grafica, se la cosa cresce puoi anke pensare di fare il grande salto. Treddi.com è il miglior posto x crescere ;)


"La potenza è nulla senza controllo" del mouse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
posta qualcosa di tuo ...

@algousuk

Ciao, ma che c...o di risposta è, ma qualcosa di costruttivo non ce la fai mai adirlo, allora è meglio non rispondere, anche perchè la tua risposta con la domanda non centrava una miezzeca!

@steurb

Io ti consiglio, che se ti piace veramente tanto, mettilo in parallelo con la tua professione, studia contemporaneamente al tuo lavoro, e a mano a che cresci potresti trovarlo lavoro come no, il lume non vale la candela nel tuo caso!!!

Se ti licenzi e poi non trovi il lavoro???

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo ma faresti bene a tenerti stretto il tuo lavoro..... Se la tua é una passione la puoi sempre coltivare fuori dall´orario di lavoro e imparare da solo come (credo) abbiano fatto in moltissimi, e divertirti sempre e comunque facendo cose che ti piacciono e ti danno soddisfazione.

Una volta che la grafica e il treddí diventano un lavoro (escludendo ovviamente i big in questo campo) é un lavoro come gli altri, con la sua routine e con il suo stress che é addirittura maggiore di quello che é un lavoro da impiegato: scadenze da rispettare, lavori da cambiare e rifare e, soprattutto, molte volte bisogna soffocare se non castrare la propria creativitá per far piacere al committente o al capo e quindi guadagnarsi la pagnotta. Per quanto riguarda i film con effetti speciali, li si tratta di teams di centinaia di persone, ne piú ne meno che impiegati del 3D che lavorano ognuno in un campo molto specializzato con le modalitá giá descritte (scadenze, etc.)

Per questo ti dico che é meglio avere un lavoro fisso che ti garantisca la paga a fine mese (e se cerchi bene in questo forum troverai migliaia di discussioni su quanto sia pagato male questo lavoro e su quanto poco viene considerato) e che ti dia la possibilitá di sfoghare tranquillamente la tua creativitá nel tempo libero.

Purtroppo tutto ció che esternamente viene visto come un mondo artistico e creativo (architettura, design, la grafica stessa) é ormai diventato business e imprenditoria, dove chi ha i mezzi per aprire e mantenere uno studio lo fa pagando (se va bene) o sfruttando (la maggioranza dei casi) chi ha la vera creativitá ma non i mezzi...... Lo so, non é una visione proprio ottimistica, ma giusto per spiegarti che le cose viste da dentro non sono proprio idilliache......

Share this post


Link to post
Share on other sites
Benvenuto!! :hello:

26 anni? posto indeterminato? stipendio decoroso?

lasciare tutto x iniziare questa professione nn vale la pena.

è difficile uscire dal sottobosco della grafica xkè è una categoria molto sfruttata (e poco redditizia).

all'estero le cose sono diverse e se si è bravi nn si hanno problemi a trovare un buon posto di lavoro (buono nel senso appagante e redditizio), ma in coscienza ti dico ke se hai 26 anni, pochissima esperienza in questo campo, prima di diventare bravo passano parecchi anni e il "gioco nn vale la candela".

il tutto è xò subordinato al tuo ovlere restare nel tuo attuale posto. se proprio nn lo sopporti e vorresti cambiare... come hai scritto tu "è una scelta di vita" ^_^

puoi iniziare ora come hobby, vedere se ti piace la grafica, se la cosa cresce puoi anke pensare di fare il grande salto. Treddi.com è il miglior posto x crescere ;)

A no? -_-

Se lo si vuole veramente, si può fare tutto a qualsiasi età.... i limiti ce li poniamo noi e tante volte nn ci fanno arrivare dove realmente potremmo.

La mia esperienza è uguale a quella di Steurb, è vero che ho iniziato molto prima e per hobby poi mi sn fermato...... ma che mi sn messo ad approfondire professionalmente sn appena 2 anni. Ho 29 anni ora.... risultati? Molti e per quel che riguarda il lavoro di proposte ce ne sono state.... e spero ce ne saranno sopratutto nel campo in cui voglio andare a sbattere la testa.

Lasciatr scorrere il tempo senza dargli un significato non serve a nulla e quando sarà passato avremo solo rimpianti.... e questo magari non vale solo nel lavoro ma in ogni scelta di vita.

Quoto ciamillo79!

Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Purtroppo tutto ció che esternamente viene visto come un mondo artistico e creativo (architettura, design, la grafica stessa) é ormai diventato business e imprenditoria, dove chi ha i mezzi per aprire e mantenere uno studio lo fa pagando (se va bene) o sfruttando (la maggioranza dei casi) chi ha la vera creativitá ma non i mezzi...... Lo so, non é una visione proprio ottimistica, ma giusto per spiegarti che le cose viste da dentro non sono proprio idilliache......

Anche questo è vero...... mi soffermo però su una tua frase "Una volta che la grafica e il treddí diventano un lavoro (escludendo ovviamente i big in questo campo) é un lavoro come gli altri, con la sua routine...." hai centrato il punto! ^_^

Questo vale per tutti i lavori o tutto o niente! O galleggi e ti accontenti o ti impegni e diventi qualcuno che conta e può volare.... nel bene o nel male dipende sempre da noi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Anche questo è vero...... mi soffermo però su una tua frase "Una volta che la grafica e il treddí diventano un lavoro (escludendo ovviamente i big in questo campo) é un lavoro come gli altri, con la sua routine...." hai centrato il punto! ^_^

Questo vale per tutti i lavori o tutto o niente! O galleggi e ti accontenti o ti impegni e diventi qualcuno che conta e può volare.... nel bene o nel male dipende sempre da noi.

Ciao, ti quoto fino ad un certo punto, nel senso che cmq ci sono situazioni diverse per ogni individuo, voglio dire che il lato economico cmq è importante, la situazione familiare, ovvero una persona che sta a casa con i genitori ( aggiungici anche benestanti) con uno magari che vive da solo e c' ha da pagare tutto, ( se poi ci aggiungi anche un pargoletto) le due cose son ben diverse, non credi??? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
@algousuk

Ciao, ma che c...o di risposta è, ma qualcosa di costruttivo non ce la fai mai adirlo, allora è meglio non rispondere, anche perchè la tua risposta con la domanda non centrava una miezzeca!

questa volta, ma solo questa volta, mi sento di difendere algosuck.

dal post possiamo vedere cosa sa fare il ragazzo ed eventualmente incoraggiarlo o suggerirgli di mantenere l'interesse e spingersi sino all'hobby ma non arrivare a rischiare il posto di lavoro.

però, pensandoci bene, constatando che usa solo il cad e sostiene di nn avere esperienza diretta..."Di questo mondo non conosco praticamente"... non avrebbe avuto nulla da postare....

... mi sa che non lo difendo più....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao, ti quoto fino ad un certo punto, nel senso che cmq ci sono situazioni diverse per ogni individuo, voglio dire che il lato economico cmq è importante, la situazione familiare, ovvero una persona che sta a casa con i genitori ( aggiungici anche benestanti) con uno magari che vive da solo e c' ha da pagare tutto, ( se poi ci aggiungi anche un pargoletto) le due cose son ben diverse, non credi??? :)

Si certo.... parlavo di sacrifici per sottolineare, scusate se nn l'ho detto, che magari appunto non tutto è così lineare. Lo credo eccome Ciamillo e in situazioni del genere come magari hai detto tu uno può metterlo in parallelo e cercare di raggiungere... con grandi sacrifici, certi risultati. Ovviamente non dico che deve rimmeterci chi ti sta vicino per il proprio egoismo, assolutamente!

La mia è più una filosofia che vuole spingere cmq a provare! non provando uno non potrà mai sapere che cosa si può o non si può fare, non potrai mai sapere se vivrai meglio tu e chi ti sta attorno grazie al tuo impegno fino a quando non proverai a farlo. Ciao. ;)


Edited by NeoX

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questo vale per tutti i lavori o tutto o niente! O galleggi e ti accontenti o ti impegni e diventi qualcuno che conta e può volare.... nel bene o nel male dipende sempre da noi.

Mi sembra una banalitá bella e grossa senza voler offendere nessuno. Penso che non ci sia nessuno che voglia fare "l´impiegato 3D" e "galleggiare" e "accontentarsi" per scelta, peró il 90% alla fine lo é (e da quello che si legge su questo forum) non moltissimi sono contenti di quanto guadagnano in confronto a quanto lavorano. Tutta gente che si accontenta e ha paura di "volare" come dici tu, oppure é questo mondo che non offre poi cosí tante opportunitá!?

Certo, se hai hai soldi da investire in uno studio, in software, in hardware, in tempo (perché i lavori non ti piovono il giorno dopo che hai aperto lo studio, ma devi aspettare un po e nel frattempo vivere) e magari anche per pagare qualcuno per fare i lavori piú rognosi, allora é tutto piú facile e anche divertente.

Non é il mio caso come penso quello di molti, e anche se personalmente mi considero fortunato e soddisfatto per quanto ho ottenuto professionalmente, non so se rifarei lo stesso percorso.


Edited by krone

Share this post


Link to post
Share on other sites
@algousuk

Ciao, ma che c...o di risposta è, ma qualcosa di costruttivo non ce la fai mai adirlo, allora è meglio non rispondere, anche perchè la tua risposta con la domanda non centrava una miezzeca!

@steurb

Io ti consiglio, che se ti piace veramente tanto, mettilo in parallelo con la tua professione, studia contemporaneamente al tuo lavoro, e a mano a che cresci potresti trovarlo lavoro come no, il lume non vale la candela nel tuo caso!!!

Se ti licenzi e poi non trovi il lavoro???

Ciao

scusa non sono d'accordo

metti che posta un super skizzo molto creativo o un buon modello allora gli si dice ok prova

altrimenti non ha nulla parte da zero... 26 non sono pochi...

non so giocate con la vita delle persone cosi, senza sapere quello che fanno??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vale la pena rischiare un futuro sicuro e rispettabile che però non corrisponde alle tue aspirazioni? :)

Se non lo fai ora potresti rimpiangerlo...;)

Good Luck!

mi associo a lello76 e nic01a

buona fortuna :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si certo.... parlavo di sacrifici per sottolineare, scusate se nn l'ho detto, che magari appunto non tutto è così lineare. Lo credo eccome Ciamillo e in situazioni del genere come magari hai detto tu uno può metterlo in parallelo e cercare di raggiungere... con grandi sacrifici, certi risultati. Ovviamente non dico che deve rimmeterci chi ti sta vicino per il proprio egoismo, assolutamente!

La mia è più una filosofia che vuole spingere cmq a provare! non provando uno non potrà mai sapere che cosa si può o non si può fare, non potrai mai sapere se vivrai meglio tu e chi ti sta attorno grazie al tuo impegno fino a quando non proverai a farlo. Ciao. ;)

Ciao, ovviamente non è nessuno dei due il mio caso o meglio, sto a casa ma una normalissima famiglia, ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi sembra una banalitá bella e grossa senza voler offendere nessuno. Penso che non ci sia nessuno che voglia fare "l´impiegato 3D" e "galleggiare" e "accontentarsi" per scelta, peró il 90% alla fine lo é (e da quello che si legge su questo forum) non moltissimi sono contenti di quanto guadagnano in confronto a quanto lavorano. Tutta gente che si accontenta e ha paura di "volare" come dici tu, oppure é questo mondo che non offre poi cosí tante opportunitá!?

Certo, se hai hai soldi da investire in uno studio, in software, in hardware, in tempo (perché i lavori non ti piovono il giorno dopo che hai aperto lo studio, ma devi aspettare un po e nel frattempo vivere) e magari anche per pagare qualcuno per fare i lavori piú rognosi, allora é tutto piú facile e anche divertente.

Non é il mio caso come penso quello di molti, e anche se personalmente mi considero fortunato e soddisfatto per quanto ho ottenuto professionalmente, non so se rifarei lo stesso percorso.

Magari è una banalità vedendo la situazione limitatamente al tuo campo grafico... condivido il tuo pensiero ma non mi sento di condividerlo fino in fondo e sinceramente se uno si accontenta di quanto guadagna in confronto di quanto lavora per questo o per un altro lavoro non credo sia una prospettiva di vita dignitosa.... ritorno a dire che se allora ti vuoi accontentare nn farai mai nulla per avere di meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
A no? -_-

Se lo si vuole veramente, si può fare tutto a qualsiasi età.... i limiti ce li poniamo noi e tante volte nn ci fanno arrivare dove realmente potremmo.

La mia esperienza è uguale a quella di Steurb, è vero che ho iniziato molto prima e per hobby poi mi sn fermato...... ma che mi sn messo ad approfondire professionalmente sn appena 2 anni. Ho 29 anni ora.... risultati? Molti e per quel che riguarda il lavoro di proposte ce ne sono state.... e spero ce ne saranno sopratutto nel campo in cui voglio andare a sbattere la testa.

Lasciatr scorrere il tempo senza dargli un significato non serve a nulla e quando sarà passato avremo solo rimpianti.... e questo magari non vale solo nel lavoro ma in ogni scelta di vita.

Quoto ciamillo79!

Ciao!

se si vuole vivere di desideri, allora si. ma a 26 anni, se si hanno spese (mutuo, rate, ..insomma VIVERE.. mica si vive sempre con i genitori) nn si può mandare tutto a va..... a quel paese x un proprio "istinto grafico". Ho detto, inizia ocme hobby e se poi cresce, allora fai il grande salto.

Bisogna leggere tutto quello ke ho scritto, nn solo quello ke nn ci piace -_-


"La potenza è nulla senza controllo" del mouse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me dipende anche dal fatto che bisogna avere una certa attitudine: Capire a quale settore sei orientato: se ti piace di più l'architettonico, il settore dell' industrial design, pubblicitario, cinemaFX etc. etc....

Comunque voglio dirti che non è detto solo perché bello e figo come lavoro, sia allo stesso tempo ugualmente corrisposto in termini di soddisfazione economica!

Io francamente non mi sento di consigliare ad uno che si è appena affacciato a quest'arte di dirgli di mollare tutto e dedicarsi anima e core: certo, è bello e da soddisfazioni da lato estetico, ma chi non ha mai avuto a che fare con dei clienti di questo settore (qui in Italia) forse non conosce la leggendaria piodocchiosità dei committenti appena citati: Architetti, ingegneri e studi tecnici che ricevono parcelle astronomiche per dei lavori (la loro) appena schizzati e poi fatti realizzare dai galoppini tirocinanti pagarli a pugni di riso: e pensi davvero che questi siano disposti a pagarti (almeno) 30 euro l'ora???

Poi, nel settore cinematografico e/o pubblicitario (sempre qui nella madre patria) pensi che sia semplice entrare in certe "enclavi" come free lance???

No guarda, se devi davvero iniziare da zero, ti consiglio posti come la Spagna, Inghilterra, Irlanda, posti dove magari (a patto che sei uno che è davvero bravo e ci da sotto di brutto) vieni riconosciuto e accettato per quello che vali e economicamente corrisposto. poi non è detto che anche qui in Italia esistano isole felici, ma è davvero difficile perché già piene!

Guarda, non voglio scoraggiarti e ne deluderti, ma è meglio un pugno dato da un amico che piuttosto ricevere una carezza da una carogna: piuttosto mi sento di consigliarti di sviluppare questa tua passione/professione in parallelo al tuo sicuro e comodo posto di lavoro, poi, in un secondo momento, quando avrai "assaggiato" la realtà (anche locale va più che bene), allora e solo un bel periodo di "rodaggio" potrai decidere se tuffarti.

Mi spiace se sono stato duro, ma le mie parole sono franche e frutto di diverse esperienze, quindi dette con il cuore. pondera, valuta e poi agisci!

Comunque, ti auguro buona fortuna e non mollare MAI, la differenza tra amore e infatuazione la si scopre solo con la perseveranza!

Ciao!


Edited by Sharky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso che abbiate ragione tutti...

nel senso che se si ha un buon lavoro e uno stipendio fisso prima di buttarsi a capofitto in progetti nuovi bisogna farsi un bel periodo portando avanti tutti e due...

percui magari non un corso ma passare le notti a studiare il 3D e il giorno a lavorare... fino a quando non si è sicuri che si sta facendo la cosa giusta! ;)

Difficile lanciarsi su presupposti di passione senza sapere questa passione a cosa porta, però bisogna anche avere dei sogni e sacrificarsi per raggiungerli, a discapito magari della propria vita sociale! :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
Magari è una banalità vedendo la situazione limitatamente al tuo campo grafico... condivido il tuo pensiero ma non mi sento di condividerlo fino in fondo e sinceramente se uno si accontenta di quanto guadagna in confronto di quanto lavora per questo o per un altro lavoro non credo sia una prospettiva di vita dignitosa.... ritorno a dire che se allora ti vuoi accontentare nn farai mai nulla per avere di meglio.

io non so che lavoro fai, in che campo lavori o che opportunitá hai avuto, ma queste cose valle raccontare a chi fa il praticante in questo campo a zero euro al mese o a chi si lamenta perché non é stato pagato per i renderings consegnati o é stato pagato poco (mi sembrano casi abbastanza reali, perlomeno discussi su questo sito) e poi chiedigli se hanno voglia di volare o no.

La voglia ce l´abbiamo tutti, altrimenti ci saremmo accontentati molto prima, senza arrivare a questo punto, il problema é che non tutti abbiamo gli stessi mezzi e le stesse opportunitá.

Mentre la voglia e il desiderio di emergere sono qualcosa di personale e soggettivo, i mezzi e le opportunitá (all´infuori di una piccola percentuale che dipende da noi nel sapercele procurare e nel saper cercarle) purtroppo non dipendono da noi e (purtroppo) molte volte non dipendono neanche dalla nostra bravura.

Detto questo penso che stiamo andando fuori tema, ci sono stati chiesti consigli sul mondo del 3D da una persona che ne é fuori e vorrebbe conoscere il parere di chi ne é dentro (o sbaglio?) rispondere con frasi trite e ritrite tipo "Segui le tue passioni" "Le tue passioni ti porteranno lontano" "volere é potere" non mi sembra da gente molto "addentrata", piuttosto slogan pubblicitari.

Se avesse voluto fare l´astronauta o il pilota di formulo uno che avreste risposto...."segui le tue passioni...bla bla bla"?

Aggiungo: potresti pentirti di non aver seguito le tue passioni adesso, ma potresti pentirti molto di piú di averle seguite e di aver perso il tuo lavoro......


Edited by krone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bisogna leggere tutto quello ke ho scritto, nn solo quello ke nn ci piace -_-

Mi sa che abbiamo detto la stessa cosa :P

....però risottolineo perchè evidentemente anche tu non hai letto tutto :blush: .... anch'io quoto il discorso dell'affrontare parallelamente le situazioni proprio per non fare scelte azzardate.

Conseguentemente 26 anni per provare non sono un limite.... ripeto tutto fatto con la testa sul collo! Ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto in pieno ciamillo79 ed appogio la tesi di algosuk, io credo che a parte il tuo interesse per la grafica, se il lavoro che già hai ti fa sentir male.... allora è un discorso che va valutato a prescindere, se stai già pensando di lasciarlo per motivi vari e soprattutto te lo puoi permettere! Perchè lasciare la tua attuale posizione lavorativa per un qualcosa che hai scoperto guardando i film in grafica è un po' azzardato, questo è un settore molto vasto, un po' ostico all'inizio, con non moltissime richieste e sopprattutto poco valorizzato e in scarsa considerazione da molti. Queste parole potrebbero far valutare un quadro molto nero generale, però ha molti fattori positivi che puoi scoprire lavorandoci. Naturalmente come in tutte le attività il fattore fortuna abbinato all'insostituibile fattore talento/conoscenza è da tenersi in considerazione, dico questo perchè spesso vedo ottimi grafici a spasso e molti ciarlatani che operano anche a buoni livelli della fetta di mercato. Il mio consiglio personale è quello di avvicinarti a questo mondo con un po' di pratica autodidatta, un buon forum come questo, tutorial in rete e un bel manuale dopo aver scelto un soft-ware che ti dia la possibilità di imparare senza spaventosi investimenti economici e poi dopo un corso, può sembrare un controsenso fare il corso verso la fine del percorso che ti sto indicando ma me ne darai ragione, anche perchè dai corsi non si esce ne maestri ne professionisti, un po' come la scuola! Quanto al lavoro tienilo fin che puoi, perchè questo è un settore che costa abbastanza. A proposito ci puoi dire che lavoro fai?

P.s. se segui il consiglio di algosuk possiamo darti anche qualche considerazione sul tuo talento personale. Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, se posso, porto la mia esperienza.

Io lavoro nel campo dell'architettura come geometra dipendente di uno studio a tempo indeterminato.

Il mondo del 3d mi affascina e mi divertemolto.

Però personalmente, x tutti motivi +o- validi fin qui descritti,non lascerei mai il mio lavoro x tornar a studiare e poi forse...(ho 26 anni anch'io).Però ti posso dire,ke facendo qualke corso iniziando da autodidatta,vedendo un po tutti programmi,mi sto inserendo anke in questo campo,nel senso ke saltuariamente a casa mia come dopo lavoro,realizzo su commissione piccole immagini x piccoli imprenditori,per ora rimanendo solamente nel campo architettonico.

In questo modo il mio futuro è garantito daun discreto stipendio ogni mese e posso arrotondare facendo quello ke mi piace e mi diverte.

Sxo ti possa essere stato utile.

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...