Vai al contenuto
Fabio W

Corso Introduttivo Ad Xsi

Recommended Posts

In questa lezione vedremo come si creano Shelf personalizzate e come lavora lo Stack in XSI.

Cominciamo cliccando sopra View-->New Custom Toolbar.

XSI_LEZ5_IMG01.jpg

Cliccare con il tasto destro del mouse sopra un punto qualsiasi della zona grigia della finestra vuota appena creata; dal menù a comparsa, cliccare con il tasto sinistro del mouse sopra Customize Toolbar.

Automaticamente comparirà un nuovo menù di interfaccia con il Toolbar.

A sinistra di questo nuovo menù, troviamo il filtro per la categoria di comandi - Group - che per default è impostato su All, mentre sulla destra compare il relativo elenco di comandi - Available Commands –

Inoltre tramite Keyword Filter possiamo filtrare l’elenco dei comandi in base ad una determinata modalità di lavoro in XSI.

XSI_LEZ5_IMG02.jpg

Selezioniamo Primitive in Keyword Filter; automaticamente l'elenco dei comandi sarà aggiornato.

XSI_LEZ5_IMG03.jpg

Scorriamo l'elenco dei comandi disponibili e selezioniamo Mesh Cube cliccandoci sopra con il tasto sinistro del mouse.

A questo punto manteniamo attiva la selezione di Mesh Cube e tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, trasciniamo il comando selezionato dentro la zona grigia della finestra vuota relativa al nuovo Toolbar che stiamo creando.

Così facendo, tramite la Shelf personalizzata, avremo immediatamente a disposizione il comando di creazione di una Mesh Cube.

Proviamo ad aggiungere un ulteriore comando alla nostra Shelf; ad esempio Split Edge Tool relativo a Keyword Filter Modeling.

XSI_LEZ5_IMG04.jpg

Nel caso decidessimo di eliminare un comando personalizzato dalla nostra Shelf, basta cliccare con il tasto destro del mouse sopra il pulsante associato e selezionare Remove Button.

XSI_LEZ5_IMG05.jpg

Non avendo ancora salvato la nuova Shelf, quando chiudiamo la finestra relativa alla nuova Shelf (cliccando con il tasto sinistro del mouse sopra la X di chiusura della finestra nuovo Toolbar), XSI ci segnala se desideriamo salvare la Shelf.

Scegliamo la risposta affermativa, diamo un nome alla nostra Shelf personalizzata e quindi clicchiamo su OK.

XSI_LEZ5_IMG06.jpg

Verifichiamo ora che la nostra Shelf sarà creata nella cartella toolbars e quindi clicchiamo sopra OK.

Per richiamare la Shelf personalizzata, basta cliccare sopra View-->Toolbars e selezionare la Shelf personalizzata indicata con il nome inserito in precedenza.

XSI_LEZ5_IMG07.jpg

La Shelf creata può essere ridimensionata e spostata come una qualsiasi altra finestra.

Nel caso volessimo invece cancellare la nuova Shelf creata, basta cliccare sopra View-->Manage come mostrato in figura :

XSI_LEZ5_IMG08.jpg

Evidenziare la Shelf da cancellare e cliccare sopra Delete; cliccare invece sopra Close per chiudere la finestra di gestione.

Lo stesso procedimento illustrato fino a questo momento, può essere applicato anche alla Main Shelf di XSI.

Vediamo com'è organizzata la Main Shelf in XSI cliccando sopra l'opzione da menù View-->Optional Panels-->Main Shelf.

XSI_LEZ5_IMG09.jpg

Clicchiamo con il tasto sinistro del mouse sopra il tab Custom in modo da attivarlo; a questo punto clicchiamo nuovamente sopra Custom ma con il tasto destro del mouse e scegliamo l'opzione Customize.

XSI_LEZ5_IMG010.jpg

Il pannello Customize Toolbar per personalizzare la Main Shelf viene gestito come illustrato precedentemente.

Finita la parte relativa alla creazione di Shelf personalizzate, vediamo ora cos'è e come lavora in XSI lo Stack dei comandi; cominciamo creando una primitiva poligonale Cube.

XSI_LEZ5_IMG011.jpg

Ora applicheremo un Bevel alla primitiva; lo strumento Bevel fondamentalmente serve per effettuare un'estrusione.

In questo caso applicheremo il Bevel sugli Edge della primitiva e quindi dobbiamo selezionarli tutti, prima di applicare lo strumento Bevel.

Selezionare quindi tutti gli Edge della primitiva, cliccare con il tasto sinistro del mouse sopra Poly. Mesh nel menù Modify e scegliere l'opzione Bevel Components.

XSI_LEZ5_IMG012.jpg

Il Bevel viene generato in base al tipo di selezione.

Vediamo alcune opzioni relative allo strumento Bevel: tramite lo slider Distance possiamo regolare la distanza fra gli Edge generati dal Bevel e nella sessione Rounding tramite lo slider Nb. Subdivs., abbiamo la possibilità di incrementare la suddivisione relativa agli Edge generati dal Bevel.(indicativamente questa ultima opzione serve per ammorbidire gli spigoli)

XSI_LEZ5_IMG013.jpg

Lo Stack è una 'pila' su cui vengono memorizzati gli strumenti relativi ad una determinata entità XSI; nel nostro caso all'interno dello Stack della primitiva poligonale Cube, troveremo anche gli strumenti applicati alla primitiva.

Per visualizzare lo Stack della primitiva creata, selezionare la primitiva e cliccare sopra Selection.

XSI_LEZ5_IMG014.jpg

Abbiamo a disposizione un menù riepilogativo relativo allo Stack della primitiva poligonale Cube.

Selezionare lo Stack Operator Bevel Op e cliccare sopra l'iconcina che si trova sulla sua sinistra; noterete come automaticamente sarà riproposta l'interfaccia relativa allo strumento Bevel applicato in precedenza.

XSI_LEZ5_IMG015.jpg

A questo punto possiamo nuovamente regolare i parametri relativi allo strumento Bevel.

Eventualmente potremmo anche modificare i parametri relativi alla creazione della primitiva, semplicemente richiamando all'interno dello Stack l'interfaccia relativa alla creazione della primitiva (Stack Operator Geometry).

Osservando attentamente la primitiva, notiamo come il colore relativo alla selezione è diventato azzurrino; questo significa che abbiamo selezionato uno Stack Operator e che è attivo.

Infatti provando ad aprire nuovamente il menù riepilogativo Selection, abbiamo a disposizione solo lo Stack Operator Bevel.(o l’ultimo selezionato)

Per visualizzare nuovamente tutte le opzioni del menù riepilogativo Selection, dobbiamo riselezionare la primitiva.(il colore della selezione diventa quindi bianco)

Sappiate comunque che lo Stack viene 'azzerato' nel momento in cui, dopo aver selezionato la primitiva, clicchiamo sopra Freeze nel menù Edit.

Facciamo una verifica selezionando la primitiva Cube e cliccando quindi sopra Freeze.

XSI_LEZ5_IMG016.jpg

Riaprendo lo Stack notiamo infatti come ora non abbiamo più la possibilità di modificare i parametri dello strumento Bevel o i parametri relativi alla creazione della primitiva.

Solitamente se siamo soddisfatti del risultato ottenuto, conviene azzerare lo Stack che diventa una risorsa dispendiosa - in termini di spazio su disco e velocità di gestione da parte di XSI - quando gli Stack Operators sono numerosi.

post-1084-1166037034.gif


Modificato da Satan

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...a fine corso faremo un test per verificarne i risultati...

:devil:

Scherzi a parte......son contento che vi serva e in particolare vi ringrazio per la partecipazione, perchè mi fate capire che il lavoro che sto facendo non è fine a se stesso.

:D

Ciao, alla prox. lezione.

:)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo Fabio!!! Queste lezioni rimaranno nella storia di Treddi...mitico!!!

Spero di farne qualcuna anche io ...nel senso di studiarmela! :P

Complimenti

ciao :)


Modificato da tonyb

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fabio_W: ti ringrazio a nome di chi, come me, sta "scroccando" dall'inizio la tua guida a XSI senza intervenire, in religioso silenzio :Clap03:


Modificato da kawallo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×