Vai al contenuto

Recommended Posts

Questo è il mio primo lavoro assoluto, fatto con rhino (che ho iniziato ad usare 4 giorni fa) e renderizzato in lightwave. Perdonatemi la pessima qualità ma il mio pc non mi permette altro e non mi andava di lasciarlo troppo a lavorare. Ciao e commentate su! :)

post-852-1103827053_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Sembra più un quadro 2d che un modello 3d  :)

Infatti, sembra un quadro surrealista.

Strano anche l'abbinamento rhino/lightwave.

PS: per il pc se riesci a portare la RAM almeno a 512 Mb vedrai che Max o Maya ci girano.

Sono i programmi migliori se vuoi fare cose del genere.

Oppure c'è Cinema 4d che consuma meno risorse dei succitati Max / Maya, ma è a mio parere meno flessibile_

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'intenzione era proprio quella di fare un quadro surrealista :), mi interesso piu' di questo che di fare oggetti realistici (e poi sarebbe ancora prematuro provarci).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se volevi far un quadro surrealista ci sei riuscito in pieno.

Per fare latesta in rhino come hai proceduto? Bastano i passaggi fondamentali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh non sono molto esperto, l'ho detto l'ho iniziato a studiare e usare ira 5 giorni fa :); cmq ho usato il loft su delle curve traccianti il profilo (curve scalate anche in profondità). Ecco prima del loft:

post-852-1103880235_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una candela spenta,

Un cuore con una corana di spine,

Un volto privo caratteri.

Dato che non mi permetto di criticare il mollo critico il quadro, dal punto di vista

dei simboli. (per quello che ci vedo io) premetto che forse lo comprerei.

La candela consumata fa presagire che sia stata accesa, che abbia dato luce,

ma che ora non sia più necessaria. Il fatto che sia spenta a meta e non consumata

fino all'orlo, da forza di intuire che la si possa riaccendere, ma anche che sia

stata spenta volutamente.

Il fatto di essere poggiata su un cuore con le spine, sembra un riferimento alla

visione 1200'centesca della religione cristriana. Un Cuore, importante, come

la fede, fatta di amore, con il ricordo del trauma della corona di Cristo.

Un ottimo spunto, il fatto di proporre, il nel presente qualcosa del passato,

nell'arte figurativa contemporanea è anche sinonimo di dinamismo.

Il volto è l'uomo che guarda senz'occhi (forse perchè non ne ha più che per

se stesso) verso qualcosa di presente ma spento.

La presenza di azzuro, e rosso è a mio avviso un ritorno ancora al passato, verso

l'operato di Leonardo o Giotto, che erano soliti usare questi colori per le vesti

di Gesu' e di un Apostolo (su cui non apro parentesi se ni faccio un disastro) che aveva l'abito di colori opposti a quelli dell'abito Gesù.

Del resto azzurro e rosso fanno in un qualche modo parte della religione cristiana.

Non so se tu ci hai visto tutto questo... torno a precisare è il parere di un appassionato.

Per il modello, se è solo 4 gg che lavori caspita, complimenti. L'idea di rendere

l'immagine stile matitate, è molto buona, e all'occhio è piacevole.

Aspetto una replica alla mia visione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hai capito molto, forse pero' è troppo ermatico, il titolo poteva aiutare. Infatti con gelido chermisi intendo un rosso vivo, passionale ma freddo. E' evidente che il quadro esprime qualcosa riguardante l'amore ed infatti i colori stanno proprio a questo così come il volto bianco e glaciale e senza espressione. La questione candela hai detto giusto, per il cuore hai fatto delle giuste considerazioni che anche io ho fatto nel farlo ma c'è anche un aspetto piu' esplicito, ovvero le spine che stringono il cuore, l'idea di sofferenza, la candela è spenta a causa di questa sofferenza e tutt'intorno al cuore c'è solo un ambiente freddo e gelido. Il volto senza occhi guarda e non riesce a vedere sempre con l'evidente glacialità della pelle, la doppia fattezza del suo volto in via di scissione (evidente dal mento e dalle labbra, non è un errore di modellazione :D) e infine la testa che dal collo si puo' vedere faccia parte del grande pannello freddo o quanto meno ne stia uscendo. Non credo di essere stato molto chiaro ma non importa :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Hai capito molto, forse pero' è troppo ermatico, il titolo poteva aiutare.  Infatti con gelido chermisi intendo un rosso vivo, passionale ma freddo. E' evidente che il quadro esprime qualcosa riguardante l'amore ed infatti i colori stanno proprio a questo così come il volto bianco e glaciale e senza espressione. La questione candela hai detto giusto, per il cuore hai fatto delle giuste considerazioni che anche io ho fatto nel farlo ma c'è anche un aspetto piu' esplicito, ovvero le spine che stringono il cuore, l'idea di sofferenza, la candela è spenta a causa di questa sofferenza e tutt'intorno al cuore c'è solo un ambiente freddo e gelido. Il volto senza occhi guarda e non riesce a vedere sempre con l'evidente glacialità della pelle, la doppia fattezza del suo volto in via di scissione (evidente dal mento e dalle labbra, non è un errore di modellazione :D) e infine la testa che dal collo si puo' vedere faccia parte del grande pannello freddo o quanto meno ne stia uscendo. Non credo di essere stato molto chiaro ma non importa :)

Interessante visione, che condivido pienamente in questo Natale. Di un opera non guardo mai il titolo ma cosa reappresente Magritte, che secondo me è un genio, dava dei titoli un po fuori dalle righe per evidenziare che con un titolo non sempre

può rappresentare tutto quello che un opera comprende.

Comunque attendo altro, mi pare che su questo argomento ci sia poco, se non la

conosci c'e' una comunità con tanti esempi 2d / 3d (alcuni sono vere e proprie

schifezze ) creca "Renderosity"... Ogni tanto qualcosa di carino c'e'.

Felice d'averci preso almeno un po' saluti.. e Ancora Auguri !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×