Vai al contenuto

Recommended Posts

ma abbiamo un etica nel nostro lavoro?

Parlo di renderizzazione. Possiamo rendere reale tutto quanto..possiamo modificare (potenzialmente) la realtà.

c'è un etica in tutto ciò?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

argomenti dlicato per mezzanotte e mezza...ma soprattutto...non capisco in che senso...

staccato lo spinotto di Matix dal nostro collo per quanto può cambiare la realtà rimarrà sempre su carta o sul monitor...

Per il resto creiamo immagini, mondi e situazioni irreali i simili alla realtà...cosa che alle volte fa anche la fotografia per esempio.

L'etica è una sottile linea che non sempre può essere applicata a tutto, nella fotografia si scatta di tutto anche se magari alcuni scatti potrebbero essere fastidiosi o scandalistici, ma alla fine è arte e l'arte non ha una vera a propria etica...

Altrimenti se il tu avevi già n pensiero cerca di esprimerlo in maniera + completa...così ti possiamo rispondere....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Possiamo rendere reale tutto quanto..possiamo modificare (potenzialmente) la realtà.

c'è un etica in tutto ciò?

Questa è una di quelle questioni filosofiche tramite le quali poni una domanda di tre parole e per risposta ci tiri fuori una tesi di laurea..

E' una domanda talmente ampia come senso e come interpretazione.. sarebbe lo stesso chiedere ''C'è un'etica nei dipinti? Nella fotografia? E nel cinema? E in tutte le altre forme d'arte?'' Tu cosa intendi per etica? Se si può renderizzare la morte di un bambino o un animale? Se è lecito fare rendering di nudi o di sesso?

Vorrei anch'io comprendere meglio il senso della tua domanda, per poter restringere i campi d'azione ed eventualmente analizzarli, perchè mi sembra una domanda interessante il sapere fin dove ci si può spingere.

E la censura avrebbe diritto di intervenire nei rendering? Se sì, in quali casi? Cos'è che lede REALMENTE la sensibilità collettiva (noi, che ogni giorno all'ora di pranzo e cena vediamo morti nei telegiornali), che non può essere mostrato con una renderizzazione della realtà? E l'accesso a siti con un ''certo tipo'' di rendering dovrebbe essere vietato ai minorenni, come avviene già per le fotografie e i video? Quindi si tratterebbe di una questione di limiti d'età?

In questo sito, di un artista 3d giapponese, ci sono rendering considerati a mio parere un po' ''forti''. L'etica in questo caso non è servita a molto..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in genere etica ed estetica coincidono....

ma ci vuole molto per capire una cosa così semplice.....

trovo la tua domanda nuraga fuori luogo e mal formulata....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Quoto quello che dice Lady Purple in pieno, e poi anche aggiungerei rispetto per le varie espressioni di credo (....fresco fresco di vignette che hanno fatto un grande caos!). Mi ha colpito (al positivo) ad esempio in sito di scansioni 3d ad altissima definizione,...mi sembra di jotero, che dava la possibilità di utilizzare le loro matematiche sottolineando "nel rispetto che esse rappresentano", erano infatti statuine del Budda, draghi, simboli indiani,...

Per Lady Purple. Si il sito di riferimento è veramente forte (al negativo) pur essendo rendering di alto livello!

Ciao a tutti

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

WOW...che buongiorno...quel sito è veramente forte...quasi esagerato per la visione cha ha quel ragazzo della violenza...ma si sa i giappo-nippo-coreani ormai si sono molto desensibilizzati.

Per il resto hanno anche questi una loro bellezza, alcuni sono molto ricercati, ma comunque forte.

Etica: Insieme delle norme di condotta pubblica e proivata che, secondo la propria natura e volontà, una persona o un gruppo di persone scelgono e seguono nella vita, in un'attività e simili.

La definizione è questa...l'applicazione non sempre esista...quardate i film al cinema dell'ultimo anno, genere Saw o Hostel per dire.

Di conseguenza l'unica soluzione è forse mettere un cartellino davanti a ogni sito o rendering...ma almeno nella nostra comunità non ho mai dovuto pensarlo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Questa è una di quelle questioni filosofiche tramite le quali poni una domanda di tre parole e per risposta ci tiri fuori una tesi di laurea..

E' una domanda talmente ampia come senso e come interpretazione.. sarebbe lo stesso chiedere ''C'è un'etica nei dipinti? Nella fotografia? E nel cinema? E in tutte le altre forme d'arte?'' Tu cosa intendi per etica? Se si può renderizzare la morte di un bambino o un animale? Se è lecito fare rendering di nudi o di sesso?

Vorrei anch'io comprendere meglio il senso della tua domanda, per poter restringere i campi d'azione ed eventualmente analizzarli, perchè mi sembra una domanda interessante il sapere fin dove ci si può spingere.

E la censura avrebbe diritto di intervenire nei rendering? Se sì, in quali casi? Cos'è che lede REALMENTE la sensibilità collettiva (noi, che ogni giorno all'ora di pranzo e cena vediamo morti nei telegiornali), che non può essere mostrato con una renderizzazione della realtà? E l'accesso a siti con un ''certo tipo'' di rendering dovrebbe essere vietato ai minorenni, come avviene già per le fotografie e i video? Quindi si tratterebbe di una questione di limiti d'età?

In questo sito, di un artista 3d giapponese, ci sono rendering considerati a mio parere un po' ''forti''. L'etica in questo caso non è servita a molto..

Immagini di elevato impatto grafico ...certo che sti giapponesi sono proprio un pò morbosetti eh? come al solito, è un filone che fa parte della loro cultura repressa.

Avendo una totale censura della pornografia "tradizionale" manifestano ogni forma di perversione anche la più malata e nociva che non prenda in considerazione in modo esplicito o diretto i genitali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a mio modo di vedere l'etica nella comunicazione non commerciale è una sorta di autocensura, disciplinata da valori che in modo più o meno evidente si fondono con il comune senso del "buon gusto".

Ma faccio la distinzione tra commerciale e non, perchè nel primo caso bisogna rispondere a quelle che sono le attauli regole di comunicazione, anche chi nella publicità ha pensato di trasgredire abbinando prodotti a temi molto forti, ha comuicato ciò che il target (bruttissimo termine) era pronto a recepire,in questo caso l'etica corrisponde al fine comunicativo: vendere.

Nel secondo caso, nella comunicazione senza fini comerciali l'etica a mio modo di vedere, dovrebbe essere disciplanata dalla morale dell'artista o comunque dal contenitore del prodotto.

In fin dei conti c'è chi sostiene che l'imagine è realtà, in quanto realtà è priva di restrizioni se no quelle che l'osservatore vuol dare.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:Clap03: Bella discussione!

Sinceramente trovo però che il limite etico possa essere applicato solo nell'uso che tu vuoi fare del render finale...

Intendo, fare dei render di ogetti, di arredamenti per ditte come mi è capitato, è un metodo per risparmiare perchè costa molto meno che far produrre l'oggetto e fotografarlo in un set...

Poi si puo fare arte digitale, anche un dipinto è "falso" come un render, non è una foto anche se lo sembra...

Sinceramente non mi vengono in mente situazioni in cui l'artefatto digitale possa creare situazioni eticamente discutibili...

Magari se uno tipo Totò vuole vendere qualcosa di inesistente può mostrare dei render di una fontana...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me non ha senso questa domanda...

Creiamo immagini come si è sempre fatto nella storia dell'uomo... un render o un disegno a matita o un iperrealista degli anni settanta.... che cambia?

E' sempre un'immagine che sprime un concetto... è quel concetto che , se proprio si vuole , deve essere "etico"... ma neanche troppo secondo me! ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×