Vai al contenuto
PetSematary

[OT] Imparare A Disegnare

Recommended Posts

Ma si può imparare a disegnare? Voglio dire...se uno non sa fare neanche un cerchio che assomigli ad un cerchio può imparare a disegnare? Fare disegni che farebbero invidia a Michelangelo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si può imparare qualunque cosa!

L'artista invece lo fa la società in cui vivi! Basta vedere quelli che espongono nei musei i pisciatoi appesi al muro spacciandoli per opere d'arte! (Canale 5 di qualche mese fa!)

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bhè,si nasce con la dote del disegno...o si ha o non si ha.Cosa provi quando disegni?se ti senti creativo e rilassato allora puoi fare progressi disegnando dalla mattina alla sera......se invece "te le senti sotto pressione di uno schiaccianoci" allora lascia perdere.Ciao ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Noooo... mai abbandonare, è vero che c'è chi nasce con "la mano" e in due secondi ti schizza che è una bellezza, ma un minimo di tecnica può aiutare, anche a bypassare la "sensazione di pressione".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi piacciono queste domande da un milione di dollari.. ;)

Partendo dal presupposto che difficilmente Michelangelo potesse provare invidia per qualche collega (la vita è fatta così: c'è chi prova invidia e chi la suscita, e Buonarroti faceva decisamente parte della seconda categoria..) a mio avviso chiunque può imparare a disegnare. Il disegno è sì questione di talento, molto spesso genetico e innato (quante persone capaci di disegnare e dipingere hanno a loro volta parenti in grado di farlo! Non si tratta di coincidenze..) ma ancora più importante del talento, che si può possedere o meno, è l'impegno costante nel tempo. Questo significa passare ORE E ORE, per giorni e per anni, a disegnare: la verità è che se anche si possiedono delle capacità, se queste non vengono coltivate e affinate, con l'andare del tempo si perdono inevitabilmente, si atrofizzano. Disegnare non è come andare in bicicletta (riferendomi al "quando si impara ad andare in bici, non lo si scorda più"): se non ci si esercita con costanza,la cosiddetta "mano" nel tempo diventa fiacca.

Nessuno che faccia grafica 3d a livello altissimo ha cominciato ieri, così come certo non disegna da ieri una persona ai livelli di Michelangelo. Il disegno ha regole precise, che vanno studiate e applicate: in realtà con la pratica e la tenacia chiunque sarebbe in grado di poter riprodurre a livello soddisfacente o grandioso qualsiasi soggetto, e il mio non è un modo di dire: tutto sta nello studiare e nell'esercitarsi.

Il chiaroscuro, l'anatomia, persino il modo in cui si tiene la matita in mano a seconda di ciò che si disegna, sono tutte cose che si apprendono studiando, leggendo libri di disegno, frequentando scuole apposite (quando è possibile): nessuno nasce con certe nozioni, è normale che chiunque sappia disegnare le abbia apprese prima, a volte anche da autodidatta, grazie al proprio spirito d'osservazione e dei buoni libri. E' fondamentale conoscere la teoria, perchè solo possedendola ci si può applicare in qualcosa che alla fine dia un buon risultato. E una volta che la parte teorica è chiara nella mente, viene il bello: esercitarsi continuamente, prendendo spunto da qualunque cosa (Giotto disegnava pecore sulla rocce quando era ancora un semplice pastore), affinando lo spirito d'osservazione, esercitando la mano ed educandola a seguire il percorso che la tua mente suggerisce (fa forse sorridere questa frase, ma è proprio così: la mano va EDUCATA :) )

Ci sono persone che sono più portate di altre, è inevitabile perchè è così per tutto, ma se lo si vuole davvero

e ci si impegna, "SI PUO' FARE!!!"(W Mel Brooks) :D

Concludo dicendo che al liceo (artistico, ovvio) c'erano tante situazioni diverse, e nel giro di pochi mesi ho potuto vedere anche gente (che nel senso letterale della frase, all'inizio quasi non era in grado di tenere una matita in mano) migliorare al punto da concludere l'anno scolastico con un otto in figura disegnata (la materia in cui si disegnano le persone).

Ma le scuole non sono sempre indispensabili: non è più necessario "andare a bottega da un maestro", come si usava dire prima,anche se può facilitare parecchio la vita.. con tutte le risorse di cui disponiamo (tutorial, libri, forum) ottenere informazioni e consigli è più facile di quanto si pensi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che ci sono persone che hanno una facilità nel tracciare un disegno innata!

Tengono la matita in mano come fosse una piuma, fanno segni "morbidi" dove serve... doti che si possono raggiungere con un po' di apprendimento.

Ops... be' Lady Purple è stata molto più esauriente!

Per esperienza personale, e dando ragiona a Lady Purple, io ho nonna e zia da parte di padre pittrici e nonno da parte di madre che faceva l'incisore orafo... ho fatto l'istituto d'arte, ma già me la cavicchiavo, e lì ho affinato tante tecniche. Negli anni di università ho un po' perso il gusto per i disegno a mano che non sia stato diverso dal tecnico (ingegneria fa i suoi danni :D ) ma ultimamente ho ripreso con gioia le matite "morbide" in mano e effettivamente all'inizio mancava l'allenamento, facevo cose impresentabili... poi piano piano... mi chiedono più schizzi che render o altro :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a chi mi domanda se si può imparare a disegnare rispondo sempre:

"tutto è possibile, guarda le donne che guidano l'automobile" :P :P :P :P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono pienamente d'accordo con lady purple, un bel post, per esempio io sono una capra, ma devo dire che anche grazie al 3d ho cominciato a capire un pelo di più cosa vuol dire disegnare, far emergere volumi, le ombre, la luce, etc., fattori che prima sottovalutavo enormemente :)


Modificato da kage_maru

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io ai bei tempi del liceo artistico ho visto un sacco di persone senza talento ( me compreso ) diventare bravissimi a disegnare.... lo stile però è un'altra cosa! ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
io ai bei tempi del liceo artistico ho visto un sacco di persone senza talento ( me compreso ) diventare bravissimi a disegnare.... lo stile però è un'altra cosa! ;)

Pienamente d'accordo con Guido, avevo un compagno di corso che non aveva preso mai una matita in mano e a fine corso era sicuramente tra quelli con una tecnica migliore.

Per quanto riguarda talenti innati sono meno d'accordo, è noto che molti grandi musicisti vengano da famiglie di musicisti e la stessa cosa vale per moltissimi artisti di altri campi... non credo sia dovuto alla genetica, ma piuttosto ad un'emulazione o a un trasferimento diretto di una passione. L'ambiente che ci circonda influisce sulle nostre scelte.

Come faceva notare kage per saper disegnare (ma la cosa potrebbe valere per la scultura, l'architettura, la regia, il balletto, i render...) bisogna soprattutto allenarsi a analizzare la realtà che ci circonda e bisogna studiare le tecniche per riprodurla.

Lo stile poi viene dagli stimoli esterni e dal bisogno di comunicare qualcosa in maniera univoca (la ricerca di un linguaggio non equivocabile)... per questo concordo sul fatto che non bastino corsi, o insegnanti o libri ma che ci vuole tanta esperienza, ricerca continua e studio di ciò che è già stato espresso (ma non è detto che si riesca a trovare un proprio stile e che sia effettivamente non ambiguo)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

giusto quello che dicono lady purple e macphisto!però è anche vero che ci sono più talenti nel disegno...Es,ho un amico che nel riprodurre una qualsiasi immagine da un giornale o da una foto,è bravissimo!ma se gli chiedi di disegnarti qualcosa così senza nessun riferimento,si blocca e non combina nulla.Poi c'è gente che disegna solo ed esclusivamente con lo stile "fumetto",chi addirittura non riesce a riprodurre immagini da un riferimento,e chi usa solo abbozzare le sue idee senza rifinire il tutto.Se non si desegna per tanto tempo,la dimestichezza e la tecnica,si addormentano solo...ma basta pochissimo per riprendele!Si può imparare,facendo da se(raro) o seguendo anche un corso o un libro,ma se non è un'ispirazione naturale,dubito che chi voglia intraprendere quest'"arte",otterrà grandi risultati.Non voglio scoraggiare nessuno ma ognuno di noi ha le sue "doti innate" e sono diverse le une dalle altre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ragazzi... vado controccorrente... secondo me ce poco da fare. ce chi nasce bravo a calciare un pallone e chi a disegnare. i miglioramenti ok ci possono stare (possono essere anche notevolissimi) ma cmq disegnare (e non cavarsela nel disegno) è tutta un altra cosa. Non me ne vogliate...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che non stai andando controcorrente :D è quello che stiamo dicendo un po' tutti, chi più chi meno... chi ha la "dote innata" disegna senza neppure pensare, sa che deve dare una certa idea o intensità al soggetto e automaticamente fa dei tratti che danno quella resa...

Chi non ce l'ha può imparare tecnica e stile e cavarsela, magari finirà per fare sempre cose simili... fumetti, disegno dal vero, architettura... ma non per questo deve fuggire da fogli e matite!

Caro Scallonesi,

allora utente n° 15099 sei e utente n° 15099 continuerai ad essere! e prima di te ce ne sono 15098 è la tua dura realtà!

mica l'ho capita :TeapotBlinkRed:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
a chi mi domanda se si può imparare a disegnare rispondo sempre:

"tutto è possibile, guarda le donne che guidano l'automobile" :P :P :P :P

quoto in pieno....

io non so diseganre, ma fino a tre anni fa realizzavo opere murarie, schizzi a mano e anche quadri da far invidia a mia mamma e mio fratello che invece sanno disegnare da paura... ora è un po' che non faccio niente e non ho il coraggio di prendere la matita... da piccolo sempre impedito a scuola empre 3-4 fino alle superiori... quindi credo che tutto sia possibile, basta volerlo...

per la cronaca ... se pur acquisito in digitale e quindi perde qualcosa... questa ALESSIA MARCUZZI è mia.... ;)

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
[cut]

mica l'ho capita :TeapotBlinkRed:

In poche parole:

Ci sono tante attività, tutte differenti, che un uomo puo' fare, alcune delle quali non devono essere NEMMENO paragonate perché troppo diverse. Premetto che trovo il calcio noioso ma non accetto il confronto tra disegnare e l'attività fisica (del gioco del calcio in questo caso).

Avrei preferito un confronto tra dipingere a mano e dipingere in modo digitale.

Disegnare richiede sforzi mentali ecc. che tutti sappiamo, una qualunque attività fisica come il gioco di squadra richiede sforzi fisici non indifferenti.

Tu (è un 'tu' generico) saresti in grado di correre avanti e indietro per 45x2 minuti? Anzi qui ci vuole anche una certa abilità a tenere sott'occhio gli altri 21 pupazzetti che gironzolano per il campo!

Concludo:

Se tu (è sempre il 'tu' generico di prima) reputi che gli sforzi che fai per imparare una attività mentale, come il disegnare, briciole rispetto a chi si ritrova questo dono senza fare il minimo sforzo, perchè innato, allora niente eri, niente sei e niente sarai.

Quello che mi è parso di carpire nelle parole di Scallonesi è una triste rassegnazione del fatto che se non nasci "eccellente" non ci potrai diventare, qualunque siano i tuoi sforzi!

Forse dobbiamo chiarire meglio il concetto di "Cosa vul dire saper disegnare?" da scegliere però a

mano libera o al computer.

....chi vule aprire questo nuovo thread?

:hello:

P.S.: Scallonesi, spero non te la sia presa per la risp di prima!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

PetSematary si può imparare a disegnare

diffida da un bravo disegnatore, che ti dice: "il mio è un talento innato, è una dote magica...sai nn si può spiegare" e un alone di mistero lo circonda, perchè da lui non imparerai niente.

Ognuno di noi ha un talento, che ci caratterizza e ci fa' distinguere dai gl'altri.

scoperto il proprio talento bisogna versare sangue e lacrime per farlo sbocciare,

non esiste romanticismo.

secondo me

:D

prot

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In poche parole:

Ci sono tante attività, tutte differenti, che un uomo puo' fare, alcune delle quali non devono essere NEMMENO paragonate perché troppo diverse. Premetto che trovo il calcio noioso ma non accetto il confronto tra disegnare e l'attività fisica (del gioco del calcio in questo caso).

Avrei preferito un confronto tra dipingere a mano e dipingere in modo digitale.

Disegnare richiede sforzi mentali ecc. che tutti sappiamo, una qualunque attività fisica come il gioco di squadra richiede sforzi fisici non indifferenti.

Tu (è un 'tu' generico) saresti in grado di correre avanti e indietro per 45x2 minuti? Anzi qui ci vuole anche una certa abilità a tenere sott'occhio gli altri 21 pupazzetti che gironzolano per il campo!

Concludo:

Se tu (è sempre il 'tu' generico di prima) reputi che gli sforzi che fai per imparare una attività mentale, come il disegnare, briciole rispetto a chi si ritrova questo dono senza fare il minimo sforzo, perchè innato, allora niente eri, niente sei e niente sarai.

Quello che mi è parso di carpire nelle parole di Scallonesi è una triste rassegnazione del fatto che se non nasci "eccellente" non ci potrai diventare, qualunque siano i tuoi sforzi!

Forse dobbiamo chiarire meglio il concetto di "Cosa vul dire saper disegnare?" da scegliere però a

mano libera o al computer.

....chi vule aprire questo nuovo thread?

:hello:

P.S.: Scallonesi, spero non te la sia presa per la risp di prima!

Shark... figurati, certamente non me la sono presa (anche se dal tuo p.s. mi pare di capire che tu stesso ti sia reso conto che il tuo post fosse un po troppo forte)

cmq, nelle mie parole nn ce "triste rassegnazione". è sl che qui in tanti dicono "dai che mettendocela tutta puoi diventare il top" e io mi sento di dissentire perche secondo me per alcune cose "volere è potere" mentre per altre no. L esempio del calcio... beh, francamente continuo a pensare che sia azzeccato. Cmq... il mio è sl un punto di vista... :)

certamente non voglio scoraggiare nessuno ne tantomeno imporre il mio parere e diffonderlo come verita assoluta. :)

infine shark... sul serio non voglio mancare di rispetto a nessuno (certamente queste parole nn sn uscite dalla tua bocca... lo dico sl preventivamente) è sl per precisare che qui si confonde il volere diventare "artista" da "disegnatore". Naturalmente artista e disegnatore sn su due piani diversi che si toccano (quando si tocano) sl per alcuni punti.

Ragazzi vi ringrazio per la possibilita datami nel dire la mia. :)

tra l altro... mi spiace per me ma nn saro mai un michelangelo. ma cio nn vuol dire che nn possa diventare un artista tanto grande almeno quanto lui... :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
diffida da un bravo disegnatore, che ti dice: "il mio è un talento innato, è una dote magica...sai nn si può spiegare" e un alone di mistero lo circonda, perchè da lui non imparerai niente.

lo stesso concetto lo puoi applicare al digitale o al mondo del Pc... nell'informatica non è talto, ma mettere in pratica quello che si è imparato e chi dice che è ganzo perchè lui lo fare di natura... è solo un gran coglione! Diffidare dai "fighi" e credere nei buoni... forse se tutti facessero così il mondo andrebbe diversamente...

qualcuno ha parlato di calcio (non si vuole incriminre, ma già che siamo in gioco calciamo la palla in rete) penso che il concetto di talento naturale lo puoi applicare anche li... chi gioca da quando ha 4 anni a pallone è quasi normale che sia bravo a 18-20... quindi pagare milioni due o tre pipponi che corrono con i pantaloncini e poi non sono buoni a mettere la palla dentro nelle situazioni importanti (Mondiali ed Europei a dimostrazione) forse è un vero e proprio spreco di soldi... se si investisse la stessa energia e quantitativo di soldi che s'investe nel sostenere ed elogiare sti "gran calciatori" per scuole più decente, sanità migliore, lavori più sicuri (e tutto il resto di VERO bene pubblico) forse i bambini di 4 anni imparerebbero a disegnare bene una volta nella loro vita oppure troverebbero il loro vero "talento" da far venir fuori e sfruttare al massimo.

Non voglio offendere nessuno è solo che alla fine torniamo ad un discorso vecchio e rompipalle dove non sempre riuciamo a capirci qualcosa... se io ho bisogno di un certo tot nella vita perchè volerne l triplo impedendo a qualcuno di studiare o avere le stesse opportunità che ho avuto io fin'ora?

Ciao Matteo

p.s.: scusate se un pochino Off Tropic, ma credo che in una società come la nostra ci vogliono dei valori come questi...

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×