Vai al contenuto
Loki

Qualità, Arte, Capacità... Continuiamo Quì

Recommended Posts

Continuo della discussione iniziata QUI

chiariamo subito una cosa una cosa "satan": rimango a bocca aperta davanti a certi capolavori, o forse sarebbe più opportuno chiamarli opere d'atre, eseguiti con vray e questo mi pare di averlo postato sia in questo che in altri siti che entrambi frequentiamo. Onestamente mi sembra di gran lunga il più veloce e qualitativo motore di render sul mercato e non mi pare che dalle mie parole traspaia disprezzo: al contrario anche nei tuoi confronti mi pare di aver espresso ammirazione per gli unici render esterni di un certo livello presenti in questo sito. Ma come tu stesso hai detto la qualità, aldila del soggetto rappresentato non soddisfava neanche te... a me in tutta onestà piacevamo e molto. Forse il disprezzo traspare più nelle tue parole quando sostieni la relazione "render interni = qualità (gente competente) e render esterni =  per gente incompetente" che francamente trovo fuori luogo;

d'accordo che molti traditi dai facili e irrisori guadagni si cimentano con improbabili lavori e rovinano il mercato, d'accordo pure che il render interno essendo forse più specifico scoraggi di più i meno talentuosi (o dotati ) e sia maggiormente selettivo per una resa realmente allo stato dell'arte... ritengo sia giusto perlomeno considerare la possibilità che un opera d'arte prescinda dal soggetto e nasca dalla volonta di una persona che non pensa alla computer grafica solo in funzione del vile denaro ma sia espressione di un modo di comunicare che appartiene a ciascuno di noi.

Senza offesa "Satan", credo che tu appartenga alla categoria dei talentuosi, ma ti farebbe onore quando posti un tuo lavoro dire che quel lavoro nasce dal tuo talento e non disprezzarlo perchè non ti appartiene e ti distacchi: puoi renderizzare anche un bidone della spazzattura ... l'arte, la tua arte, ti assicuro, uscirebbe anche da li.

qui chiudo, chiedendo scusa a Simone per questa invasione, invitandolo qualora possibile, a postare qualche altra sua opera, magari qualche esterno, che sicuramente sarà all'altezza della sua immensa arte.

ciao ciao

Ciao gerets

Ho spostato quì la discussione per non riempire di OT il thread di Vergefio, cosi possiamo discutere e coinvolgere chiunque senza mancargli di rispetto ;)

Ti ringrazio innanzitutto per quello che dici di me... forse mi manca autostima, non lo so, ma non mi sento così "elevato" tecnicamente.

Venendo alla questione aperta, nelle mie parole non c'è disprezzo verso chi fa o commissiona interni e/o esterni.

Volevo solo dire che di solito molte cose che vengono postate, sono lavori eseguiti per i propri clienti e quindi rispettando un determinato budget e qualità richiesta.

Proprio per questo ritengo normale vedere maggior cura in un interno + che un esterno sia per il fatto che richiede meno energia nel curare il dettaglio (gli interni son sempre così ordinati e puliti) ed al tempo stesso son generalmente commissionati da architetti d'interni, gente molto più abituata alla cura dell'immagine e che sa quanto vale l'immagine stessa... a confronto invece di costruttori o geometri che, senza nulla togliere alla loro categoria, sono magari mano abituati all'immagine e spesso preferiscono i tempi ristretti ed un basso budget piuttosto che la qualità.

E' per questo motivo che quindi mi ritrovo con lavori ai quali non ho potuto dar cura, nei quali il mio "senso artistico" non è potuto emergere.

E' indubbio ciò che dici... un semplice bidone può essere un'opera d'arte, ma questo solo se ci metti del tuo, col tempo che vuoi impiegarci tu e senza l'intervento esterno di chi ti impone soluzioni per te antiestetiche.

Quindi nelle mie parole volevo solo sottolineare la differenza di lavori eseguiti per commissione... e lavori fatti per se stessi, per propria soddisfazione, senza voler offendere o sminuire qualsivoglia categoria ^_^

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono daccordo anche io sulla differenza tra lavori eseguiti per commissione... e lavori fatti per se stessi.

molti bei render che si vedono in giro sui forum sono fatti a tempo perso oppure per fare vedere le proprie capacità ma al di fuori di ambiti lavorativi e con tempi + lunghi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao "Satan"

son contento di aver trovato con te un punto d'incontro e di poter approfondire alcuni punti che nel precedente post non ho potuto, per questioni di sintesi, chiarire. Quello che volevo mettere in evidenza sia nei post precedenti e sia in questo post non è certamente la qualità di Vray, in questo momento a ciò che vedo il miglior motore di render in assoluto. Ti giuro (...non per usare una termonologia molto in voga in questo momento) che ammiro qualsiasi soggetto renderizzato con qualsiasi programma con gli stessi occhi, cercando di coglierne, per quanto possibile, ciò che trasmette aldilà della pura e semplice abilità tecnica di chi lo crea. Mi avvilisce pensare che ogni creazione sia legata a tempi e costi perchè questa è la mortificazione di ciò che io chiamo arte. Non credo che tutti i membri di treddi siano "artisti" per professione, per cui ritengo che statisticamente, considerando pure valida la tua teoria relativa al discorso clientela, si possa ritenere ingiustificata l'assoluta assenza di render esterni di un certo livello.

Qui vengo al punto: ho cercato di interpretare, forse a torto o a ragione non spetta a me dirlo, queste assenze ingiustificate, accostandole ad una effettiva difficoltà di resa negli esterni di Vray che porterebbe gli utilizzatori più capaci a propendere per le più efficaci rese interne. Tutto questo mi pare possa essere confermato dal tutorial presente su treddi relativo alla resa esterna con Vray, realizzato con una versione del programma che presentava oltre alla originaria opzione "linear mapping" nel menu color mapping anche la nuova "exponenzial Mapping" che, diciamo cosi, metteva un freno all'eccessiva tendenza a bruciare le zone colpite dalla radiazione proprie di Vray. in realtà a me pare che lavi il render facendoli perdere nelle zone non direttamente sovraesposte molta qualità.

I miei primi esperimenti con Vray (puoi eventualmente consultare il mio primo post nel sito treddi intitolato Sponza e Vray) non facevano altro che confermare quanto esposto nel tutorial: le parti alte del tempio prendevano fuoco! Ho chiesto collaborazione per cercare di risolvere il problema, qualcuno a provato a postare qualche soluzione, ma sinceramente non sono venuto a capo della situazione. Ecco che allora cominciava a sorgere qualche dubbio...e interpretare l'assenteismo per me, ripeto a torto o ragione, a questo punto mi portava e mi porta in un' unica direzione che non può venir deviata dai tuoi pur eccellenti render (mi riferisco in particolare alla pizzeria dal nome curioso) ne tantomeno smentita; é chiaro che spero di sbagliarmi e spero di venir smentito da tutti coloro che in questo forum (o anche in altri siti) posteranno dei lavori (render esterni) perlomeno accostabili a certe opere d'arte (render interni).

Ritengo di averti giudicato bene, amesso e non concesso, che io abbia la conoscenza per giudicare qualcuno, e credo tu abbia tutte le potenzialità di poter far vedere agli altri cosa vali, per cui il mio invito è rivolto principalmente a te.

Aspetto fatti, non pugnette come direbbe qualcuno. Io ti dico solo una cosa: fai trasparire più te stesso nei tuoi lavori ...la tecnica va da sola.

ciao ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si il tuo appunto su VRay è giusto.

Ho letto il tuo Post su Sponza e si effettivamente rimane il problema delle bruciature.

Sinceramente non saprei che rispondere in merito... ho una conoscenza di VRay ancora non del tutto completa e tecnicamente alcune impostazioni ancora mi sfuggono.

Per mancanza di tempo poi non ho fatto prove anche se mi sarebbe interessato capirne meglio il problema e cercare di risolverlo (è il miglior modo d'imparare a volte).

Il poco tempo a disposizione per me lo sto passando ad approfondire alcune mie lacune specifiche e ad esercitarmi su determinate problematiche che probabilmente mi aspetteranno come lavoro a breve... non che al mio "bambino", l'elicottero che fieramente tengo linkato nella mia firma. E' li che darò il massimo di me stesso, dove sperimenterò davvero di tutto, affrontando cose mai capitate prima (è il primo serio e non poco complesso lavoro in modellazione Poly).

Tornando al problema di VRay sulle sue bruciature, ci vorrebbe l'intervento di gente particolarmente esperta o che ha avuto modo di affrontare tale problema.

E questo forum è ancora troppo poco internazionale forse e quindi conta ancora pochi elementi di spicco.

Tutto questo nella speranza che si possa dare una soluzione al problema bruciature che non è da poco a volte... è troppo bello VRay, non può deludermi :lol:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io uso di rado l'algoritmo esponenziale, anzi quasi mai, il linear mapping va più che bene nella stragrande maggioranza delle situazioni.

Evitare le bruciature? Io mi trovo bene diminuendo l'intensità luminosa e aumentando secondary bounces e depth. Certo... i tempi di calcolo salgono.

L'exponential tende ad "appiattire" l'immagine uniformando i contrasti verso i mezzi-toni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×