Vai al contenuto
vfdesign

Aiuto Professione

Recommended Posts

Ciao a tutti...

vorrei sapere se in Italia esiste un'associazione di categoria (o qualcosa di simile, tipo collegio, albo, ente...) che tuteli e guidi il Disegnatore CAD nella sua carriera professionale, per esempio dall'apertura della partita i.v.a fino alla gestione di un'attività, o alla corretta interpretazione di un codice deontologico di categoria e relative tariffe professionali (esistono????).

Dopo aver letto attentamente quello che esiste in internet in merito (ben poco tranne qualche discussione spesso irrisolta), mi rivolgo a chi sicuramente può darmi una risposta: mitici utenti di treddi.com... :D

P.S.: non voglio entrare in dettagli già discussi anche nei vari thread di treddi.com (tipo le numerose storie dei prezzi o altro ancora), ma per me è importante sapere solo se esiste qualche istituzione che possa rappresentare la categoria a 360°. Per quello che io sappia, non esiste una vera e propria regolamentazione in materia, forse non è regolamentata neanche la stessa figura professionale di disegnatore CAD, ma Vi scrivo proprio per questo... visto che vorrei valutare la possibilità di aprire un'attività in proprio e navigo in pieno deserto. Qualcuno mi ha consigliato di rivolgermi alla Camera di Commercio ed all'Agenzia delle Finanze (per tutti i passaggi burocratici circa l'apertura dell'eventuale attività), ma prima di tutto vorrei capire cosa c'è da sapere su questa professione, e se esiste una regolamentazione scritta.

Aspetto notizie, grazie infinite :hello:


Modificato da vfdesign

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti dico solo questo:

Quando sono andato alla camera di commercio per iscrivermi non sapevano dove collocarmi e sono stato immesso (e immesso è la parola che piu rende giustizia) in 'elaborazione dati' che solo poco tempo fa ho scoperto essere la categoria dei commercialisti.Che altro dire?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tempo fa ho notato http://www.aigd.it/ associazione italiana grafici digitali, ma..... sono diversi mesi che il sito è in fase di aggiornamento..... :blush:

mah :wallbash::wallbash::wallbash::eek:

Ti dico solo questo:

Quando sono andato alla camera di commercio per iscrivermi non sapevano dove collocarmi e sono stato immesso (e immesso è la parola che piu rende giustizia) in 'elaborazione dati' che solo poco tempo fa ho scoperto essere la categoria dei commercialisti.Che altro dire?

scandaloso, direi che "siam messi male" (come dicono giustamente in romagna) :crying:

Gabriele, ma tu hai aperto uno studio o solo partita i.v.a.????? quanto ti è costato???? a chi ti rivolgi per i tariffari (questa è una patata bollente, e so di per certo che varia sensibilmente da paese a paese)...

ovviamente scrivo Gabriele ma la risposta è aperta a tutti se c'è qualcuno pronto a scrivere la propria esperienza personale. Grazie


Modificato da vfdesign

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prima di prendere la partita iva ti conviene cominciare fatturando come "prestazione occasionale" in regime di ritenuta d'acconto. Max 5.000 € all'anno. Oltretutto questa normativa non è molto chiara, c'è chi dice che i 5000 siano per committente.

Quando superi questo target, prendi la P.I. che comporta apertura di una posizione Inps (e ti ciucciano il 16%), ma sino ad allora non ti conviene. Cerca di avviare il tuo businness prima di fare le relative iscrizioni a CCIAA ecc.

Anche perchè se apri un'attività in regime fiscale come ditta individuale, devi andare in ammortamento il 1° anno e il credito d'imposta non lo puoi accumulare sugli anni successivi.(e considerando che il 1° anno sono piu' spese che guadagni...)

Ne sto' discutendo in questi giorni col commercialista.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

soprattutto non ti precipitare subito dal commercialista!!!!! , se è la prima volta che apri una partita iva vai in un ufficio dell'agenzia delle entrate, e chiedi informazioni a loro. se si occupano loro della tua partita iva, per i primi due anni dovrebbe esserci un regime agevolato oltre al fatto che potrai gestire la tua contabilità insieme a loro via internet, ti danno pure un incentivo per comprarti un portatile. Tutto ciò era valido fino ad un paio di anni fa..non dovrebbe essere cambiato controllare non costa nulla.

Secondo la mia esperienza ti direi di sfruttare al massimo le possibilità delle fatture occasionali, per poi passare quando necessario alla partita iva, il commercialista ti direi di non usarlo.Meglio imparare da solo.


Modificato da Iperpaolo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok, ma come posso fatture senza partita iva???? come funziona la "ritenuta d'acconto"????

scusatemi ma sono ignorante in materia, ho sempre lavorato presso studi e aziende, quindi non mi sono mai preoccupato di fatturare direttamente... :blush:


Modificato da vfdesign

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la fattura occasionale è piuttosto una ricevuta..diciamo che qualcuno ti deve pagare 100 euro per un lavoro, allora tu farai un foglio intestato con i tuoi dati e quelli dell'azienda che ti deve pagare, in cui c'è scritto semplicemente il tipo di prestazione ed il compenso , la ritenuta d'acconto è il 20 percento del compenso, e te la verserà a partel'azienda..in pratica sono i tuoi contributi. dopo il versamente l'azienda ti deve dare la ricevuta dell'effetuato pagamento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
la fattura occasionale è piuttosto una ricevuta..diciamo che qualcuno ti deve pagare 100 euro per un lavoro, allora tu farai un foglio intestato con i tuoi dati e quelli dell'azienda che ti deve pagare, in cui c'è scritto semplicemente il tipo di prestazione ed il compenso , la ritenuta d'acconto è il 20 percento del compenso, e te la verserà a partel'azienda..in pratica sono i tuoi contributi. dopo il versamente l'azienda ti deve dare la ricevuta dell'effetuato pagamento.

Scusa, ma non ho capito bene...

Ma è valido anche per chi è disoccupato?

Te lo chiedo perchè proprio in questi giorni stò facendo un lavoro per uno studio e, sperando non sia l'ultimo,

mi hanno chiesto se ho la p IVA; essendo "ufficialmente" disoccupato e non da poco,

non me la sento di aprirne una, ma vorrei comunque continuare in questo campo.

In pratica si potrà esercitare legalmente il proprio lavoro di libero professionista senza dovere stressarsi tra

commercialisti, ragionieri e via dicendo?

Se ho capito bene mi sembra giusta come alternativa alla pIVA

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Guest 5sense
Scusa, ma non ho capito bene...

Ma è valido anche per chi è disoccupato?

Te lo chiedo perchè proprio in questi giorni stò facendo un lavoro per uno studio e, sperando non sia l'ultimo,

mi hanno chiesto se ho la p IVA; essendo "ufficialmente" disoccupato e non da poco,

non me la sento di aprirne una, ma vorrei comunque continuare in questo campo.

fino ad un tot puoi farlo, se non sbaglio circa 5500 euro o qualcosa in più.

dopo sei obbligato ad aprire una partita iva o a fatturare.

sarebbe troppo bello

In pratica si potrà esercitare legalmente il proprio lavoro di libero professionista senza dovere stressarsi tra

commercialisti, ragionieri e via dicendo?

Se ho capito bene mi sembra giusta come alternativa alla pIVA

cmq informati meglio...

meglio evitarsi certe gabole.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si in effetti non è una alternativa alla partita iva, puoi fatturare in maniera occasionale sono entro certi limiti, 5000 euro mi pare, per periodidi lavoro con lo stesso committente di non più di 30 giorni. Nelle ricevute che emetti quindi invece di scrivere una p.iva devi inserire il cod fiscale. Ad ogni modo ti ridò il consiglio di chiedere presso un ufficio dell'agenzia dell'entrate, li ti sapranno dire se ci sono al momento condizioni migliori o particolari regimi per chi inizia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×