Vai al contenuto
Kgl1984

Teorie Per Il 3d

Recommended Posts

Quando ho iniziato (da pochissimo) a usare la modellazione 3d , per motivi di studio e poi anche di lavoro , mi sono fermato a pernsare esclusivamente al risultato rigoroso come quando si lavora in autocad ..... passando un po di tempo ho capito che la modellazione 3D si avvicina più ad un disegno a mano che au elaborato cad..... in poche parole il risultato precino non è uguale al risultato perfetto.

CON QUESTA DISCUSSIONE VOLEVO CAPIRE SE IL MIO MODO DI RAGIONARE CHE POI SI RIVERSA NEI LAVORI E' GIUSTO O SBAGLIATO.... hO CERCATO SOLUZIONI IN ALTRE DISCUSSIONI MA NON HO TROVATO QUELLO CHE CERCAVO!!! MI PIACEREBBE AVERE ANCHE IL PARERE DI CHI IN QUESTO SETTORE CI NUOTA DA PIU' TEMPO... grazie :blink2::blink2:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'unica cosa che posso dirti che certe volte una rappresentazione non deve restituire la realtà, ma deve mostrare un emozione o comunque un concetto molto preciso. Ecco perchè certe volte immmagini che non hanno requisiti di foto realismo piacciono molto; perchè in esse si trova un punto di vista ( non solo quello della telecamera..ndr) o meglio la chiave di lettura della rappresentazione. Molti esperti di questo forum sanno che bisogna trasferire all'immagine "personalità", altrimenti il risultato sarà un' immagine asettica (magari tecnicamente giusta), ma che non dice nulla di più della sua geometria.

Quindi, il mio punto di vista è quello di trasferire alle immagini una certa originalità, e in questo ci sto mettendo molta fatica, perchè credimi non è così semplice.

ciao

gaga

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se ho capito bene quello che intendi, hai perfettamente ragione.

Ci sono grosse differenze tra la moellazione cad in senso stretto, la modellazione "organica" e tutte le sfumature intermedie, senza contare la modellazione estremamente tecnica di tipo ingegneristico, oppure le animazioni ecc ecc

Quindi il modo di ragionare che dici è quello giusto. Se ad esempio usi modellazione poligonale anzichè basata su generatrici, devi fare uno sforzo in più per APPROSSIMARE quello che stai facendo al risultato finale, facendo prove su prove e infine acquisendo una certa esperienza.

Dipende tutto da cosa ti serve come risultato finale: il cofano di una macchina da modellare ti serve per fare una bella illustrazione o per mandarlo in fabbrica? C'è una differenza enorme che influirà sul modo di modellare e di ragionare.

Grande per aver introdotto un argomento così interessante :Clap03: . Anche a me interessano questi discorsi teorici, e sarei contento se questa discussione continuasse.

DITE TUTTI LA VOSTRA!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao.

Il mio parere è il seguente: Io vedo il 3D come un Icosaedro, per usare un simbolo 3D, tante facce = tanti aspetti. Si spazia dal settore al quale interessa la precisione massima fino a quello a cui la precisione è inutile. Si va dal ludico al professionalismo estremo, mi piace pensare ai simulatori di volo spaziela e non. Si va dalle scansioni 3D cinematografiche dei modellini da animare poi in CG fino alle scansioni per scopi medici di diagnosi non invasiva. ecc. ecc

Tempo fa un collega mi ha raccontato un aneddoto successo in una casa automobilistica famosa (ometto il nome), per farla breve la risposta di un ingegnere ad una domanda sulla precisione e stata: "...sai la lamiera si piega, se proprio non combacia perfettamente, 2 colpi e la fai combaciare..." !! Il senso da capire era questo: tu puoi essere preciso quanto vuoi al CAD ma dopo tra torni, frese, pieghe e uomini la precisione è inivitabile perderla anche se minima!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sono d'accordo con quanto detto, soprattutto da gaga, secondo me o stai facendo un 3d per costriuire prototipare ecc.. e allora la precisione ci va, o se no più che il fotorealismo, che spesso per limiti di tempo e macchine non è così raggiungibile, è importante quello che l'0immagine esprime,l l'emozione che comunica...quando ho iniziato a lavorare in 3d (poco fa quindi...) ho fatto attenzione molto alla tecnica perchè penso che senza basi tecniche non si può arrivare a esprimere quello che si vuole, bisogna sempre ridursi a un conpromesso che di solito esprime meno. quindi la tecnica è importante ed è questo su cui puoi concentrariti allì'inizio, ma poi è tutto il resto che rende bella un'immagine, la sua inquadratura, il tono dei colori, le distorsioni ecc...infatti devo dire che alcune immagini (eccezionali tecnicamente) che sono anche in gallery non mi dicono niente perchè sembrano "solo" una foto, mentre altre meno realistiche si sono guadagnate la mia ammirazione totale..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

VI ringrazio tutti per le vostre risposte......... cosi la sera quando penso "solo io mi faccio questi trip" non mi sentiro + solo. Cmq dalla discussione sono emersi 2 dati su cui mi ero gia appogiato , cioè , 1)il modello è un mezzo e non uno scopo 2)più capacità si ha è più personalità si dà all'immagine.

ORA MI CHIEDO MA QUESTE 2 VOCI IN ALCUNI CASI NON SONO CONTRASTANTI?????? :wallbash::wallbash:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per niente, la mera tecnica serve a poter essere in grado di esprimere qualunque cosa senza limitazioni quindi è sì "solo" un mezzo, ma del quale bisogna avere piena padronanza..è così in un sacco di cose, per esempio in musica. ciao!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

X c dere

secondo me 2 voci che ho citato non sono concordi sempre, non pensi che in alcuni e dico alcuni casi entrano in conflitto???

Premesso che io con modello non ho inteso la tecnica pura ma l'essenza del progetto (una casa, un interni , un cartoon).

per quanto riguarda la tua osservazione ti do pienamente ragione, ed è giusto anche il confronto con la musica

J.PETRUCCI non sarebbe quello che è se non avesse il suo bagaglio tecnico

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

é strano però che a nessuno interressi questo discorso che secondo me è molto interessante....

Cmq a me piacerebbero altri pareri cioè cosa altre persone pensano di questo approccio teorico al 3d... :crying::crying:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

no no , bella discussione,

io personalmente ritengo che la modellazione in genere sia sempre legata al suo scopo.

come in qualsiasi progetto il target da i criteri, se progetto un quartiere faccio un modello volumetrico con la precisione del metro, se faccio un oggetto é preciso al millimetro e piú, e in mezzo c'é il resto.

comunque la realtá completa é impossibile, ci avviciniamo sempre piú, ma molte volte mi ritrovo a guardare certe cose e penso "falle in 3d", soprattutto organismi vari, piante e simili, un prato con le goccie di rugiada ghiacciate, un muro antico con ogni buco una storia, un pezzo di legno massello che non c'é n'é uno uguale ad un altro......

perció un certo livello di astrazione é sempre intrinseco in ogni lavoro, vedi l'ingegnere che dice "co' du' colpi..."

e poi la visualizzazione in se é il secondo livello di trasmissione, che spesso cambia completamente valore anche al modello.

oddio, mo divento complicato :wacko:

comunque finora anche per questo avevo rinunciatocompletamente a qualsiasi velleitá fotorealistica, cercando di dare le mie impressioni in altro modo, avendo anche la fortuna di non dover lavorare per studi-cantieri e dover fare a mio avviso improbabili tenativi di fotorealismo. ormai peró le cose cambiano, vedi p.e. maxwell, e un pó piú vicini ad una fotorealtá siamo, anche se rimane a mio avviso il problema della modellazione, perché con i cpu del momento nun ce se la fa.

vabbé, ho scritto per 20 messaggi.

ciao :hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come sempre lo strumento che si usa di per se non è ne buono ne cattivo, è uno strumento come lo è il pennello per l'artista, poi se quel qualcosa non lo si ha si puo diventare bravi quanto vuoi a modellare, ma non si trasmetterà mai nulla ed ecco allora la differenza tra artista e operatore.....

Certo che se poi si è come Michelangelo dove il suo scalpello incide emozioni vive.... Bhe...

è il sogno di tutti credo...

:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao.

Bhè. secondo me è un artista-tecnico-artista-tecnico............................

Un artista senza una certa tecnica non è un artista MA un tecnico con una buona dose di fantasia E' un artista... e questo possiamo vederlo tutti i giorni in questo forum ed altrove :P

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:hello::hello: LO SO CHE MOLTI SI ARRABBIERANNO , CMQ RINNOVO IL MIO INVITO A RISP A QUESTA DISCUSSIONE COSI CONFRONTIAMO LE IDEE....... QUESTA DISCUSSIONE è NATA PER CAPIRE COSA GLI OPERATORI 3D PENSANO E COME SI CONFRONTANO COL LORO "LAVORO" . e poi questa discussione è per tutti non serve avere super cooscenze ma solo una concezzione di quello che si sta facendo!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
comunque finora anche per questo avevo rinunciatocompletamente a qualsiasi velleitá fotorealistica, cercando di dare le mie impressioni in altro modo, avendo anche la fortuna di non dover lavorare per studi-cantieri e dover fare a mio avviso improbabili tenativi di fotorealismo. ormai peró le cose cambiano, vedi p.e. maxwell, e un pó piú vicini ad una fotorealtá siamo, anche se rimane a mio avviso il problema della modellazione, perché con i cpu del momento nun ce se la fa.

ciao :hello:

D'accordissimo! Anch'io ho evitato il fotorealismo per molto tempo. Ora è una cosa che invece credo vada sperimentata e provata, per poi eventualmente tornare a un'astrazione. Fregarsene del fotorealismo in questo momento equivale a non guardare in faccia alla realtà.

Per il resto, dico un altro paio di cose rispetto a temi emersi in questo intereeeeessantisimo tred :Clap03:

Il modellatore/renderaro, come diceva qualcuno, può essere sia un artista che un tecnico. Dipende da lui.

La pittura ad esempio permette uno spettro che va dall'imbianchino al grande pittore (sì, che esempio del cavolo!!- comunque è talmente banale che funziona:-) ).

Per Kql1984: il modello come mezzo e la capacità come personalità non sono assolutamente in contrasto. Perchè? Perchè la capacità permette di avere una rosa ampia di operazioni tra cui scegliere, e con scioltezza anche. Quindi ho più strumenti per dare personalità all'immgine o al modello.

Vero che la capacità tecnica da sola non basta. Serve uno spirito critico che permetta di scegliere, che guidi la tecnica.

A voi! :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

FLASK

molto esaustivo!!!! Penso che è vero quello che dite pero in si puo parlare in assoluto , visto che molte volte la personalizzazione è bloccata da problemi d'intorno, che riguardano il progetto e tutte le figure che orbitano intorno ad esso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Kgl,

riprendo solo adesso perchè è stato un mese un pò concitato e ci sono stato poco:-)

Hai ragione, però secondo me c'è una cosa da tener ben presente: che la mano è tua, cioè chi fa il render ha l'ultima parola, sempre.

Non intendo che devi far incazzare qualcuno;-), intendo che in un modo o nell'altro la tua personalità esce fuori, DEVE uscir fuori. E' nelle texture, è nel modo in cui metti la telecamera, nel modo in cui illumini la scena ecc ecc, da qualche parte sta.

Poi è chiaro, anche a me capitano diversi tipi di lavori per cui in alcuni casi la mia personalità o riconoscibilità è ridotta al minimo, è affidata al caso diciamo, perchè le condizioni intorno permettono solo questo e tu prendi i soldi, fai un lavoro pulito e te ne freghi, tanto il cliente quello vuole e niente più. In altri casi invece puoi metterti proprio a tavolino a pensare a come conciliare le tue esigenze espressive con quelle del cliente:-D, e sono casi direi molto molto più interessanti:-)

Ahhh, che bel mestiere!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×