Jump to content
bn-top

Recommended Posts

Ciao, sto iniziando a renderizzare con V-Ray per Rhino. Nonostante abbia visto dei video tutorial per iniziare ad usarlo non sono mai riuscita a fare un render. L’immagine è molto sgranata e non si vede bene. Qualcuno sa aiutarmi con le impostazioni di base? Per favore, grazie mille.

1401AAA1-3CD7-40B1-9F9B-B7E42886EA21.jpeg

Link to post
Share on other sites
bn-post

Nel caso in cui l'interfaccia ti apparisse disorientante cerco di aiutarti con una panoramica con i punti in ordine che devi guardare e andare a impostare prima del render: 

 

226985914_2021-02-05(3).jpg.5c39778d015322346d138319876f7829.jpg

 

Aperta l'interfaccia di vray sostanzialmente in alto hai le varie "schede".   Da sinistra verso destra:

  • pannello materiali,
  • pannello luci,  
  • pannello che potremmo chiamare "oggetti vray" -> qui dentro trovi ad esempio "fur", il "piano infinito" di vray, piani di sezione, proxy ,
  • Render Elements -> servono per poter fare un settaggio fine di ogni aspetto del render in una fase successiva attraverso un programma come photoshop. (post processing)
  • Pannello Textures -> in questo pannello facilmente non troverai niente a parte la texture dell'illuminazione ambiente. Il motivo è che qui stanno le texture che sono state rese globali. Vale a dire, dopo che crei un materiale e metti una mappa di qualsiasi tipo da qualche parte... supponiamo che tu intenda riutilizzare quella mappa varie volte e averla a disposizione, puoi fare click col tasto destro sopra lo slot fare "globalize" e  quella mappa comparirà ora in questo pannello Texture perchè è messa a disposizione per qualsiasi materiale la usi. E ovviamente cambiando le impostazioni di tale mappa globale cambieranno per qualsiasi materiale che la utilizza.
  • Opzioni principali
  • Lancia il render (di vari tipi)
  • Apri il pannello del render

 

Una volta pronti a renderizzare quindi  vai in   1. opzioni principali.  Tutto è organizzato in menù. Sappi che l'iconcina vicino ad alcuni menù con le frecce permette di vedere ulteriori sottomenù invisibili. (per opzioni avanzate che sono nascoste per snellire l'interfaccia e che per  il momento non ti interessano ma devi sapere che esistono).

 

2. Engine    cosa vuoi usare per fare il render, qui le discriminanti sono queste:

 

  • CPU -> tutto supportato. Utilizzerà solo la CPU. Deve essere potente e devi tenere conto che sarà occupata per il tempo del render.
  • CUDA -> può essere eseguito sia da GPU che da CPU questo significa che clikkando sui 3 puntini a destra potrai selezionare entrambi (il famoso render ibrido CPU+GPU). 
  • RTX -> set di istruzioni specifico GPU che viene eseguito più velocemente dalle schede video della serie RTX perchè hanno delle unità di calcolo dedicate.

 

COME si sceglie... si sceglie sulla base di quali componenti nel pc hai  più potenti. 

Oppure potresti voler fare un render GPU perchè ritieni di voler lasciare la CPU libera di fare qualcosa d'altro.  E si sceglie influenzati dal fatto che il rendering GPU non supporta tutto:  qui trovi una lista comprensiva di cosa è supportato e cosa no.

 

 

3. Questa sezione può essere confusionaria probabilmente.  Funziona così:  Puoi fondamentalmente attivare l'opzione:

 

  • rendering interattivo. (tendenzialmente è molto consigliabile farlo su GPU).  Il rendering avviene in maniera continua (cioè l'immagine viene affinata continuamente) e si può operare qualche cambiamento (in una certa misura) vedendo il risultato in tempo reale.
  • Rendering progressivo ->  questo è un classico rendering non in tempo reale e differisce dall'ultimo per il fatto che verrà visualizzato progressivamente l'immagine allo stato attuale di rifinitura. Cioè man mano l'immagine apparirà sempre più definita fino ad arrivare ad una certa soglia di rumorisità che è quella definita  nel pannello a destra (Quality -> Noise Limit) quando sarà arrivato a quel punto il rendering sarà concluso.
  • Rendering classico (con i buckets, i "quadratoni") -> (qui stà la principale confusione: il rendering classico lo si ha quando sia progressivo che tempo reale sono disattivati)    differisce da quello sopra per il fatto che non viene mostrato un avanzamento progressivo di tutta l'immagine ma viene processata sezione per sezione.  Questo tipo di render probabilmente lo si usa al posto del progressivo quando si è certi del fatto che la scena è ok. Non si necessita insomma più di vedere che tutto sia a posto.  Si risparmierebbe una quantità (poco influente a dire il vero) di ram.

 

4. Quality. Questo slider.. in pratica modifica tutte le opzioni del pannello di destra... sono fondamentalmente dei preset qualitativi. Quindi muovi questo slider  Da Low a High+  per determinare la qualità dell'immagine senza dover andare a fare mille settaggi.

 

Sotto di esso hai un pannello denoiser  con i due tipi vray e nvidia..  quello slider "update effect" significa : ogni quanto devo farti vedere, nel corso del render, l'immagine con il denoiser applicato (cosa che ha un senso sul render progressivo).  Lasciarlo "at the end" significa che applicherà il denoiser alla fine 1 volta (come è giusto che sia tendenzialmente).

Sul denoiser va detto questo: Cerca di togliere il "rumore", la granulosità rimasta dell'immagine MA  comporta una perdita di dettaglio.

Le opzioni sono queste:  Raggiungi attraverso il render (quindi tempo impiegato) un certa soglia di "noise limit"... e sotto quella soglia il denoiser  finale farà sparire la granulosità rimasta. (risparmiando tempo) Ma non corrisponderà mai al livello di dettaglio ottenuto attraverso il raggiungimento di un "noise limit" più basso.

Si tratta di trovare un compromesso fra il tempo del render e il grado di qualità.

 

Vuoi massima qualità? Denoiser -> disattivato. Noise limit molto basso. Antialiasing disattivato (perchè comporta una leggera sfuocatura dell'immagine) ed eventuale "scalettatura" si rimuove renderizzando ad una risoluzione superiore e poi facendo il downsampling alla risoluzione voluta. Questo, a livello tecnico-teorico, dovrebbe essere il massimo della qualità ottenibile.

Vuoi un compromesso? Denoiser messo su "mild" e noise limit lasciato a default.  L'importante è capire in che rapporto stanno l'uno con l'altro.

Se metti il denoiser sparato fortissimo siccome è un algoritmo che comunque fa un approssimazione (cerca di capire quali pixel appartengano al disturbo e quali invece concorrano alla definizione dell'immagine)   l'errore c'è. E quindi il dettaglio va a perdersi.

 

5. Camera e risoluzione / fattore di forma   Sotto camera hai l'esposizione che puoi voler modificare.   Sotto render output imposti  il fattore di forma, la risoluzione.

 

Qui trovi anche la profondità di campo (depth of field) volendo potrebbe già interessarti.  La attivi, poi clicchi sull'icona con il mirino. Selezioni nella  viewport che intenderai renderizzare un punto ( usa gli snap)  corrispondente alla distanza che vuoi mettere a fuoco.  Lo slider "defocus" significa a partire da quel punto selezionato, quanto rapidamente deve sfuocarsi il resto. Quindi slider basso.. poco sfuocato lo sfondo. Slider alto molto sfuocato. Lo slider "focus distance" invece viene impostato quando si seleziona il punto quindi non va toccato.

 

Potresti ancora nel pannello a destra sotto global illumination voler impostare Light Cache sotto secondary rays.  Disattivare (o attivare) l'antialiasing. Tieni conto che se cambi il metodo probabilmente devi tornare allo slider di selezione qualità (punto 4) e spostarlo perchè adatti nuovamente anche queste impostazioni con il preset.

 

6. Eliminazione di Background Environment ->  Il motivo per cui andrebbe tolto questo è che di default hanno lasciato un illuminazione ambientale..  in pratica se tu fai una scena con un cubo e basta e renderizzi.. noterai che la scena è illuminata.  Cosa insensata visto che non hai messo luci. E' illuminata da questa illuminazione ambientale. Meglio toglierla per raggiungere il buio assoluto (render nero) in assenza di luci. Solamente perchè così facendo non hai questa fonte di luce di cui potresti non essere al corrente.. disturbante per l'illuminazione che hai realizzato tu.

Togliendo questa roba hai la certezza che la luce che tu hai.. è quella che hai messo. Poi  SE vorrai mettere un illuminazione ambientale.. la metterai in modo consapevole.

 

 

 

 

 

Edited by Bruno E
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Per garantire la migliore esperienza di navigazione possibile questo sito utilizza cookie tecnici, statistici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy - Cookie Policy