Jump to content

Il mio storage da 18 hard disk


Recommended Posts

 

Ciao a tutti,

ieri stavo facendo un po' di manutenzione al mio storage di backup e visto che ho dovuto aprirlo ho pensato di fare un video.

Lo condivido con voi perchè ritengo che nel settore della grafica 3D e dei video la mole di dati sia sempre maggiore (file 3d, texture, file di photoshop, foto e video raw, ecc...).

Ho utilizzato unRAID pro come sistema operativo e lo ritengo maturo, leggero e versatile. A livello di hardware non ho investito molto, ma vedo che, nonostante i circa due anni, si sta comportando ancora bene.

So che molti usano sistemi nas (che ormai sono ottimi), ma li ritengo, a mio parere, troppo vincolati al hardware. Voi cosa usate (se vi va di parlarne)?

Ecco la mia configurazione e se vi servono altre informazioni sono qui:

 

Operating system: unRAID server pro

Case: NZXT H630

Motherboard: Asrock H81 Pro BTC

Cpu: Intel Pentium G3258

Ram: Kingston DDR3 1333Mhz 2 x 4GB

Power Supply: Cooler Master G750M

Hard disks: 18 x 2.5 and 3.5 Hitachi, Western Digital and Seagate

 

Buona visione:

https://www.youtube.com/watch?v=wWokQeYWShk&t=2s

 

beholder2033_super_storage_pinterest_00_thumb.jpg

Edited by beholder2033
video not embedded
Link to post
Share on other sites
18 minutes ago, emilierollandin said:

Dove trovi gli hgst? Nei datacenter sono quelli con i minori crash

Gli hgst sono tutti da 2.5 e li comprai usati (meno di 100ore di utilizzo) da un ragazzo che aveva una sala lan party. Un paio invece vengono da notebook msi in cui vennero sostituiti con ssd.

Note: è una configurazione abbastanza al risparmio che mi serviva per test, ma funzionando bene l'ho tenuta operativa. Inoltre con due dischi di parità e la possibilità di recuperare i dati anche collegando i singoli dischi su pc con linux mi sembra abbastanza sicura.

Link to post
Share on other sites
7 minutes ago, zatta 3d said:

Di quanti Tb di database stiamo parlando?

9Tb di spazio, più due dischi di parità da 1Tb ciascuno.

L'aspetto interessante è la scalabilità e versatilità, nel tempo potrei sostituire un disco alla volta con dischi da 4Tb o 6Tb e potenzialmente avere 16x6Tb=96Tb di spazio.

Con questa configurazione hardware non ho fatto test con dischi superiori ai 6Tb (quindi non so fino a quanti Tb riescono a gestire motherboard e schede sata).

Il sistema operativo, invece, non ha limitazioni e quindi si potrebbero montare anche dischi da 18Tb su hardware compatibile.

 

Link to post
Share on other sites

mi sembra una soluzione macchinosa!

personalmente ho 4 dischi da 2tb, in raid 10 direttamente nella Ws, quindi effettivamente un volume raddoppiato di 4tb e raddioppio anche della velocità. quello che normalmente consiglio un po' a tutti è fare un acquisto dei dischi di dimensionamento previsionale da qui a 2-3 anni, in modo tale da sostituire i dischi con altri nuovi e freschi di dimensione raddoppiata, ma rimanendo sempre in un contesto di spesa di circa 80-90€ l'uno, nel caso di raid 1, ne servono almeno due, nel caso di raid 10 ne servono almeno 4!

mi è capitato di montare a gennaio due dischi da 8tb e costavano un botto, ma è stato un caso particolare, nella normalità delle situazioni il mio consiglio è stato sempre considerato positivo ed accettato.

ovviamente si può salire di costo, acquistando un nas e salendo ancora usando dischi da nas o server, ma dal mio punto di vista il gioco non ne vale la candela, ma vanno benissimo dei Seagate Barracuda o Western Blu, in quanto anche i dischi da nas e da server si fottono! anche se ovviamente sicuramente con meno probabilità.

da considerare anche il fatto che non abbiamo nei nostri casi dei sistemi rack da server, dove i dischi vengono sfruttati al 100%, ma cmq avere dischi frollano in lettura e scrittura 24/7 per i vari accessi richiesti da non so quanti utenti (in questo caso i dischi da nas e server hanno senso, perchè vanno ad incidere diversificanto e non nella zona più vicina per non avere troppe scritture nella stessa zona, ma tenendo le quantità di scritture omogenee in tutto lo spazio. considerano il nostro utilizzo da 3d artist i dischi non sono per niente così stressati, è anni che vado avanti con questa soluzione e ad oggi, mi è saltato un solo disco, avendo cura anche di una buona ventilazione, ma considerando che sono montati nella WS, la ventilazione ed il flusso ottimale è d'obbligo, a differenza dei nas che hanno un ventolino di m**rda e ho notato che addirittura si gremano maggiormente nei nas, in quanto più caldi!

la mia ws è accesa 24/7, quindi non ci sono problemi per gli altri rendernode in rete, ovviamente loro daranno e riceveranno i dati alla velocità della rete che nel mio caso è di un 1gbit quindi il trasferimento è sui 100-105mb/s, mentre la velocità nella ws si aggira intorno ai 380mb/s.

discorso diverso è se si hanno più postazioni lavorative, allora può essere un'ottima soluzione un nas collegato in rete e tutti andranno alla velocità della rete, oppure fare un serverino che consumi poco e utilizzarlo come nas, come del resto hai fatto tu anche se ripeto che mi sembra troppo macchinoso! anche da considerare i consumi annui, perchè vero che i dischi consumano poco, ma 18 sono sempre 18, ed anche qui ritornerei come soluzione ideale la tipologia nas, perchè fatta per consumare una cavolata, già un serverino consuma di più!

scusa se mi sono dilungato ma volevo spiegare il mio pensiero per chi vuole spendere poco, (come hai fatto tu), ma rimanere cmq in sicurezza!

Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Nokilop ha scritto:

😄 .. ne avrei altri da attaccare....ho finito le porte Sata cosa potrei usare per attacarne altri? grazie

Screenshot_1.jpg

una banalissima scheda sata colleta in pci!

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Nokilop ha scritto:

Tipo questa? 

Screenshot_2.jpg

esattamente, controlla solo la velocità se è 6gb/s, ma ad occhio sembra proprio di si, mi sembra un prodotto recente, ci sono anche solo con 2-4 porte, valuta ciò che ti serve ed i costi!

Link to post
Share on other sites
37 minutes ago, zatta 3d said:

mi sembra una soluzione macchinosa!

personalmente ho 4 dischi da 2tb, in raid 10 direttamente nella Ws, quindi effettivamente un volume raddoppiato di 4tb e raddioppio anche della velocità. quello che normalmente consiglio un po' a tutti è fare un acquisto dei dischi di dimensionamento previsionale da qui a 2-3 anni, in modo tale da sostituire i dischi con altri nuovi e freschi di dimensione raddoppiata, ma rimanendo sempre in un contesto di spesa di circa 80-90€ l'uno, nel caso di raid 1, ne servono almeno due, nel caso di raid 10 ne servono almeno 4!

mi è capitato di montare a gennaio due dischi da 8tb e costavano un botto, ma è stato un caso particolare, nella normalità delle situazioni il mio consiglio è stato sempre considerato positivo ed accettato.

ovviamente si può salire di costo, acquistando un nas e salendo ancora usando dischi da nas o server, ma dal mio punto di vista il gioco non ne vale la candela, ma vanno benissimo dei Seagate Barracuda o Western Blu, in quanto anche i dischi da nas e da server si fottono! anche se ovviamente sicuramente con meno probabilità.

da considerare anche il fatto che non abbiamo nei nostri casi dei sistemi rack da server, dove i dischi vengono sfruttati al 100%, ma cmq avere dischi frollano in lettura e scrittura 24/7 per i vari accessi richiesti da non so quanti utenti (in questo caso i dischi da nas e server hanno senso, perchè vanno ad incidere diversificanto e non nella zona più vicina per non avere troppe scritture nella stessa zona, ma tenendo le quantità di scritture omogenee in tutto lo spazio. considerano il nostro utilizzo da 3d artist i dischi non sono per niente così stressati, è anni che vado avanti con questa soluzione e ad oggi, mi è saltato un solo disco, avendo cura anche di una buona ventilazione, ma considerando che sono montati nella WS, la ventilazione ed il flusso ottimale è d'obbligo, a differenza dei nas che hanno un ventolino di m**rda e ho notato che addirittura si gremano maggiormente nei nas, in quanto più caldi!

la mia ws è accesa 24/7, quindi non ci sono problemi per gli altri rendernode in rete, ovviamente loro daranno e riceveranno i dati alla velocità della rete che nel mio caso è di un 1gbit quindi il trasferimento è sui 100-105mb/s, mentre la velocità nella ws si aggira intorno ai 380mb/s.

discorso diverso è se si hanno più postazioni lavorative, allora può essere un'ottima soluzione un nas collegato in rete e tutti andranno alla velocità della rete, oppure fare un serverino che consumi poco e utilizzarlo come nas, come del resto hai fatto tu anche se ripeto che mi sembra troppo macchinoso! anche da considerare i consumi annui, perchè vero che i dischi consumano poco, ma 18 sono sempre 18, ed anche qui ritornerei come soluzione ideale la tipologia nas, perchè fatta per consumare una cavolata, già un serverino consuma di più!

scusa se mi sono dilungato ma volevo spiegare il mio pensiero per chi vuole spendere poco, (come hai fatto tu), ma rimanere cmq in sicurezza!

Sono d'accordo su tutto.

Direi che fino a 2-3 persone si potrebbe gestire lo storage anche su una workstation ma tenendo presente che un crash o un riavvio creerebbe disagi anche agli altri utenti collegati.

Ormai di NAS ce ne sono di ogni tipo da 2 a 8 vani (forse anche di più) con possibilità di mettere dischi misti, cache, raid di ogni tipo, controllo permessi e utenti, sistemi di gestione centralizzata di backup, version history, file server, print server, ecc...Io stesso mi trovo molto bene con i Sinology.

Il mio sistema è sicuramente macchinoso (tralasciando il modding del case, ne avrei già uno più spazioso) ma molto versatile potendo gestire anche macchine virtuali e docker. Inoltre non mi preoccupo dello spazio anche salvando immagini disco di backup, iso pesanti, ecc..

Riassumendo il mio concetto, uno storage "fatto in casa" con unRAID può dare belle soddisfazioni ma a discapito di TANTO tempo da dedicarci, almeno all'inizio.

Per la maggior parte degli utilizzi invece i nas o altre soluzioni di storage professionali coprono la maggior parte delle esigenze, senza dover dedicarci troppo tempo.

Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, Nokilop said:

Window 10 e su un Asus ROG Zenith II Extreme.

Che bolide di scheda madre!!! Dunque, non avendo fatto test personalmente con le schede di espansione sata su Ryzen e Threadripper non mi sento di consigliartene una specifica. Posso però consigliarti di cercare su internet la compatibilità del chipset della scheda (Marvell, AsMedia, ecc...) con la tua scheda madre. Puoi anche scrivere al supporto Asus oppure controllare qui se c'è qualcosa che hanno già testato:

https://www.asus.com/it/Motherboards/ROG-Zenith-II-Extreme/HelpDesk_QVL_Device/

 

Link to post
Share on other sites

mi rivolgo a tutti quelli che hanno scritto

la gestione dei files come la fate?

tante postazioni collegate ad un server,

ogni postazione apre e lavora un file direttamente dal server,

oppure ogni postazione copia il file desiderato sul proprio disco,sincronizzato al server

in questa seconda eventualità ,che programma usate e il programma blocca l'eventuale modifica in caso lo stesso file si voglia aprire su un'altra postazione?

Edited by xforte
Link to post
Share on other sites
3 hours ago, xforte said:

mi rivolgo a tutti quelli che hanno scritto

la gestione dei files come la fate?

tante postazioni collegate ad un server,

ogni postazione apre e lavora un file direttamente dal server,

oppure ogni postazione copia il file desiderato sul proprio disco,sincronizzato al server

in questa seconda eventualità ,che programma usate e il programma blocca l'eventuale modifica in caso lo stesso file si voglia aprire su un'altra postazione?

 

Ciao, per 3d i file rimangono sul server, con connessione di rete lan a 1Gbps o 2Gbps (a seconda dello studio o azienda). Appena possibile farò dei test a 10Gbps ma è ancora costoso il passaggio perché bisogna dotare tutte le macchine client e il server di una scheda di rete da 10Gbps, usare uno switch con porte a 10Gbps e controllare tutti i cavi di rete. Per montaggio video (anche con connessione a 2Gbps) è meglio lavorare in locale e a fine giornata o fine progetto spostare i file sul server.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, beholder2033 ha scritto:

Ciao, per 3d i file rimangono sul server, con connessione di rete lan a 1Gbps o 2Gbps (a seconda dello studio o azienda). Appena possibile farò dei test a 10Gbps ma è ancora costoso il passaggio perché bisogna dotare tutte le macchine client e il server di una scheda di rete da 10Gbps, usare uno switch con porte a 10Gbps e controllare tutti i cavi di rete. Per montaggio video (anche con connessione a 2Gbps) è meglio lavorare in locale e a fine giornata o fine progetto spostare i file sul server.

ho gestito una config in armadio rack con accesso al nas diretto con Ws a 10g, mentre il resto della rete lavora con 1g,

chiamo in appello @mOcrAm, che vi può spiegare meglio le velocità, anche se le so, ma lui ha i dati certi da poter linkare! a lui è costato circa 80€ di scheda a 10g da montare sulla Ws, in quanto il nas a 4 slot rack aveva entrambe le uscite, quindi la rete si è suddivisa in soluzioni! ma questo ve lo spiegherà maglio lui, anche sul discorso dei due dischi m2 per gestire la cache nel nas!

Link to post
Share on other sites

io personalmente amo lavorare in locale con la sincronizzazione automatica attiva (Synology cloudstation) che si occupa anche di gestire gli errori dati da più persone che accedono allo stesso file (tenendomeli tutti e due)

 

Se non avessi questa configurazione userei nextcloud, opensource e funziona molto bene

Edited by emilierollandin
Link to post
Share on other sites
1 hour ago, emilierollandin said:

io personalmente amo lavorare in locale con la sincronizzazione automatica attiva (Synology cloudstation) che si occupa anche di gestire gli errori dati da più persone che accedono allo stesso file (tenendomeli tutti e due)

 

Se non avessi questa configurazione userei nextcloud, opensource e funziona molto bene

 

Nextcloud mi è piaciuto molto, installato e configurato su un vecchio pc con Ubuntu e poi anche in una vm sempre con sopra Ubuntu (passatempi durante il lockdown). Lo ritengo molto utile come sistema di backup di notebook, pc, smartphone, ecc. A livello domestico mi sembrava valido, aziendale non saprei...

Link to post
Share on other sites
2 hours ago, zatta 3d said:

ho gestito una config in armadio rack con accesso al nas diretto con Ws a 10g, mentre il resto della rete lavora con 1g,

chiamo in appello @mOcrAm, che vi può spiegare meglio le velocità, anche se le so, ma lui ha i dati certi da poter linkare! a lui è costato circa 80€ di scheda a 10g da montare sulla Ws, in quanto il nas a 4 slot rack aveva entrambe le uscite, quindi la rete si è suddivisa in soluzioni! ma questo ve lo spiegherà maglio lui, anche sul discorso dei due dischi m2 per gestire la cache nel nas!

Nas Sinology, Qnap o altro? Interessante la soluzione mista, ma lo switch è comunque a 10Gbps, giusto?

Link to post
Share on other sites
In questo momento, beholder2033 ha scritto:

Nas Sinology, Qnap o altro? Interessante la soluzione mista, ma lo switch è comunque a 10Gbps, giusto?

vado a memoria, ma avevo trovato mi pare Qnap.

no lo switch lavora anche a 2g con doppio cavo, mentre la WS nel suo di caso è collegata direttamente al nas con cavo Cat 6 e viaggia a 10g, il resto dei rendernode e dispositivi vari, perchè si tratta anche di un discorso di domotica, è tutto gestito dallo switch e dalla rete! anche se la Ws è in retre, ma collegata direttamente al nas, perchè uno switch che ha 2 porte a 10g costa 200€ e avevo fatto un progetto mettendo poi in cascata uno swith da 2g in cascata a 48 porte! il risultato è stato quello sopra descritto, per ottimizzare le spese, ma che effettivamente, non cambia un cazzo nel suo caso ed ha risparmiato il costo del piccolo switch con 6-8 porte di cui 1 o 2 sono a 10g, vado a memoria, scusatemi!

però penso che sia importante il contensto e non il dettaglio delle porte dello switch!

ecco di fatto questo sistema di rete lavora bene con un raid 5 e mi pare che arrivi sui 500mb/s, ovviamente con la WS collegata in 10g, è come avere in locale tutti i dati, mentre il resto dei dispositivi assolutmente no, viaggiano a 1g e quelli richiesti, con doppio cavo di rete a 2g!

questa è un attimino la sostanza, che è anche un caso particolare! non da considerare questa soluzione in ambito aziendale, ma è stato un discorso ufficio famiglia, tutto in uno!

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, zatta 3d said:

vado a memoria, ma avevo trovato mi pare Qnap.

no lo switch lavora anche a 2g con doppio cavo, mentre la WS nel suo di caso è collegata direttamente al nas con cavo Cat 6 e viaggia a 10g, il resto dei rendernode e dispositivi vari, perchè si tratta anche di un discorso di domotica, è tutto gestito dallo switch e dalla rete! anche se la Ws è in retre, ma collegata direttamente al nas, perchè uno switch che ha 2 porte a 10g costa 200€ e avevo fatto un progetto mettendo poi in cascata uno swith da 2g in cascata a 48 porte! il risultato è stato quello sopra descritto, per ottimizzare le spese, ma che effettivamente, non cambia un cazzo nel suo caso ed ha risparmiato il costo del piccolo switch con 6-8 porte di cui 1 o 2 sono a 10g, vado a memoria, scusatemi!

però penso che sia importante il contensto e non il dettaglio delle porte dello switch!

ecco di fatto questo sistema di rete lavora bene con un raid 5 e mi pare che arrivi sui 500mb/s, ovviamente con la WS collegata in 10g, è come avere in locale tutti i dati, mentre il resto dei dispositivi assolutmente no, viaggiano a 1g e quelli richiesti, con doppio cavo di rete a 2g!

questa è un attimino la sostanza, che è anche un caso particolare! non da considerare questa soluzione in ambito aziendale, ma è stato un discorso ufficio famiglia, tutto in uno!

A me sembra molto interessante come soluzione e si evita di comprare uno switch 10Gbps

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Per garantire la migliore esperienza di navigazione possibile questo sito utilizza cookie tecnici, statistici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy - Cookie Policy