Jump to content
ignatius

Un disegno parametrico particolare

Recommended Posts

Salve a tutti,

avrei bisogno di un particolare disegno tecnico parametrico, realizzabile tramite un programma CAD-3D con ANIMAZIONE (tipo Autocad o SolidWorks, o simili), che consiste in tre eliche cilindriche, ruotanti ognuna intorno al proprio asse, che si intersecano a 60 gradi reciproci sullo stesso piano, formando parte di un triangolo equilatero. Le eliche di tale disegno possono essere destrorse e/o sinistrorse, ed il loro moto rotatorio, impostabile via software, potrà essere destrorso o sinistrorso, a seconda che il fronte di una o di tutte le 3 eliche avanzi o arretri rispetto ad un determinato riferimento. Chiedo quindi un preventivo di spesa per realizzare il suddetto disegno, comprensivo del codice sorgente. Offro una cifra congrua, in contanti. Ignatius.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Xforte,
Ciò che mi interessa sono le curve geometriche dei gambi delle 3 eliche (non certo le pale!) ed in particolare il luogo geometrico delle 3 intersezioni.
Cerco di spiegarmi meglio: 
Se le eliche cilindriche (che si compenetrano tra loro) e le intersezioni tra loro sono a 60 gradi reciproci, la figura risultante delle intersezioni dovrebbe essere un cerchio perfetto. Ma ciò avverebbe solo se il passo e la velocità angolare è uguale per tutte e tre le intersezioni, e la rotazione delle tre intersezioni è sincrona. Ciò dovrebbe valere sia per le intersezioni destrorse, che per quelle sinistrorse. Ma se due delle eliche sono destrorse e la terza è sinistrorsa, si forma sempre un unico cerchio perfetto, oppure un cerchio ed un'altra figura geometrica sovrapposta? Questo è il risultato più importante derivante dal disegno parametrico che mi occorre. Esprimere tale meccanismo con qualche algoritmo di geometria differenziale è piuttosto complicato, ed un disegno 3D, specie se animato, dà una risposta visuale ed esaustiva al problema.
Il problema rientra in una ricerca di fisica di base che sto conducendo da tempo, nell'ambito di una TOE (teoria del tutto), di cui io sono il coautore,
La suddetta ricerca (di cui il disegno fa parte) svelerebbe l'intimo meccanismo della formazione di un fotone da parte di una o più particelle (nucleari o subnucleari) eccitate. 
In allegato invio il disegno di 3 cilindri (base del disegno delle 3 eliche cilindriche) che si intersecano a 60 gradi.
Spero che l'argomento interessi, oltre che la ricompensa (da patttuire successivamente), un pò tutti.
Il mio indirizzo e-mail è :"ig.farne@tiscali.it". Cell.:"328/1386676".
In attesa di risposta/e, cordiali saluti a tutti. Ignatius.

3TDF.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

per dirti la verità continuo a non capirti
usi termini geometrici che "non visualizzo"
dici:
-tre eliche cilindriche, ruotanti ognuna intorno al proprio asse-quale asse?
-che si intersecano (a 60 gradi reciproci) sullo stesso piano-sullo stesso piano?
-avanzi o arretri rispetto ad un determinato riferimento-o forse ruotare???
-la figura risultante delle intersezioni dovrebbe essere un cerchio perfetto-se questa me la spieghi,o forse una sfera perfetta?
sul disegno che allego ti domando: il cilindro rosso ruota attorno a quale asse? X Y Z?

rotazionecilindriImmagine.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

1890460206_ELICACILINDRICA.JPG.b14e88cbe1561235196e29784feeb59d.JPG1890460206_ELICACILINDRICA.JPG.b14e88cbe1561235196e29784feeb59d.JPGSiamo partiti male...

Per elica cilindrica intendo un'elica geometrica, come quella dell'immagine che accludo. Nella fattispecie, l'elica della foto acclusa è sinistrorsa, ha un passo di circa 6 unità  e raggio di 1 unità arbitrarie e non è specificata la velocità angolare intorno al proprio asse (IL PROPRIO ASSE E' QUELLO VERTICALE CHE NELL'IMMAGINE VA DA 0 a 12..., E NON MI RIFERISCO AD ALTRI ASSI). Ogni elica ruota intorno al SUO PROPRIO ASSE. Naturalmente nella realtà gli assi delle 3 eliche sono di lunghezza infinita, ma ciò, ai fini del disegno di cui all'oggetto, non è importante. Spero di essere stato esaustivo. Ignatius. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

mo sei stato esaustivo

parlando di autocad e solidworks chiunque avrebbe pensato ad un disegno tecnico meccanico

molto più indicato parlare di grasshopper https://modelab.gitbooks.io/grasshopper-primer/content/1-foundations/1-3/3_mathematics-expressions-conditionals.html però ci vuole rhino

ma in facoltà non usate software di modellazione matematica?

ad es  https://sourceforge.net/projects/mathmod/ opensource

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per il riconoscimento, ma ero stato esaustivo anche nel primo messaggio.

Appurato che xforte non è in grado di soddisfare il quesito iniziale (lo deduco dai suoi rimandi ad altri forum), chiedo a tutti: C'è tra voi, qualche bravo ingegnere, o bravo matematico o bravo fisico in grado di realizzare il suddetto disegno (anche senza l'animazione)? in formato LISP (con relativo codice LISP INCLUSO), in modo da farlo girare su AUTOCAD 2006 o 2018? Offro da 100 euro in su, "brevi manu" e senza formalità alcuna, da consegnare personalmente alla consegna del codice. Vorrei evidenziare che tale elargizione di denaro dovra' intendersi come una donazione fatta da me per il progresso della Scienza. Cordiali saluti a tutti. Ignatius.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace che xforte si sia offeso (lo deduco dal suo ultimo messaggio), ma non era mia intenzione offenderlo. Dall'alto della mia "veneranda" età (ho più di tre quarti di secolo) sono abituato ad essere coinvolto in diatrìbe non cercate.Comunque, se xforte ha amore per la Scienza, sappia che questo "disegno tecnico parametrico" è per me importante per l'avanzamento di una mia nuova teoria fisica (di cui io sono il coautore), perché non me la sento di affrontare nuovi studi (e potrei sempre farlo) per acquisire le conoscenze tecniche particolari per utilizzare nuovi software di grafica 3D. La mia offerta è sempre valida.  A riprova di quanto ho detto, invio in allegato un'immagine del fotone concepito secondo tale teoria (una TOE molto vasta che riguarda anche la creazione e l'annichilimento di qualsiasi particella). Il disegno che mi occorre riguarda i "nodi" delle cosiddette "linee di forza" formanti il fotone. Attendo comunque una risposta. Cordiali saluti. Ignatius. 

Fotone2d-2.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Xforte, che cosa ti sei perso! Pensa che avevo stanziato fino a 500 euro per avere tale disegno (in un precedente post avevo parlato di oltre 100 Euro "DA 100 EURO IN SU") .

Ora i motivi per cui ti sei inalberato possono essere:

1) O sei troppo giovane e non riesci a reprimere lo sdegno se qualcuno mette in dubbio le tue capacità (pensa che io ho un figlio che vive in Germania, che fa il dirigente di un'azienda tedesca e deve combattere con dipendenti di almeno 10 nazionalità, e che dopo tanti anni ha imparato a glissare se qualcuno per offenderlo gli dà dell'"italiano incompetente";

2) O non sei capace di realizzare tale disegno perché ti mancano le nozioni basilari di geometria (ma come si fa a confondere l'asse propria di una spirale cilindrica, con altri assi geometrici?);

3) O ......(non te lo dico perché altrimenti ti offendi di nuovo).

In ogni caso è stato interessante parlare con te.

Cordiali saluti. Ignatius. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 ore fa, ignatius ha scritto:

3) O ......(non te lo dico perché altrimenti ti offendi di nuovo).

 

Una cosa che qualunque professionista ha capito da tempo è di evitare come la peste clienti che non sanno cosa vogliono, o ancora peggio, sono del tutto incapaci di spiegare il lavoro che desiderano.

Buona continuazione nella ricerca

 

ps. lei è uno spasso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Caro ignatius, rispondo perché il suo quesito mi ha riportato alla mente gli scritti di geometria analitica nello spazio che ormai fanno parte di memorie risalenti a oltre un ventennio fa e che richiedevano una minima focalizzazione iniziale, ho capito di cosa ha bisogno ma non sono in grado di programmarla in LISP e come lei non ho intenzione di dedicare tempo a studiare un metodo.

Il problema da lei sottoposto mi sembra off-topic rispetto a questo forum che è focalizzato su temi più pratici che teorici, in ambito prettamente grafico, non analitico, comprenda quindi il perché di risposte e suggerimenti di xforte che invece non mi è sembrato offeso. Questo non esclude che lei possa fortuitamente trovare qui chi risolverà il suo problema.

Credo avrebbe più possibilità mettendo un annuncio in bacheca in una facoltà di ingegneria, se ancora si usa, e proponendo un'offerta base più alta, 200€, solo a primo contatto avvenuto. Non escludo contatti con perditempo purtroppo.

 

Il confronto è stato piuttosto spassoso ma la dignità degli oppositori ha impedito che degenerasse.

Concordo con emilierollandin sul fatto che il generico cliente sprovveduto possa rivelarsi una peste, in ambito edilizio le probabilità che questa situazione si verifichi crescono in modo inversamente proporzionale all'importo della parcella; in questo caso, però, il quesito iniziale dava tutte le informazioni necessarie alla comprensione del problema e alla conseguente relativa formulazione di un preventivo, le informazioni successive sulle misure sarebbero non necessarie fino a quando si richieda una soluzione generica.


Edited by mtsim

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
17 minuti fa, mtsim ha scritto:

Credo avrebbe più possibilità mettendo un annuncio in bacheca in una facoltà di ingegneria, se ancora si usa, e proponendo un'offerta base più alta, 200€, solo a primo contatto avvenuto. Non escludo contatti con perditempo purtroppo.

 

Come al solito sfruttiamo uno studente magari pagato in nero (visto che si specifica pagamento in contanti)??

Lasciamo stare


Edited by emilierollandin

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
1 hour ago, emilierollandin said:

 

Come al solito sfruttiamo uno studente magari pagato in nero (visto che si specifica pagamento in contanti)??

Lasciamo stare

 

La tua polemica sebbene condivisibile mi sembra pretestuosa. Prima di tutto parti dal presupposto che nelle facoltà di ingegneria girino solo studenti? I ricercatori, gli assitenti e anche i professori a contratto lavorano gratuitamente o quasi ma questo è un altro problema e sono alla ricerca di occasioni di lavoro, magari anche stimolanti.

 

In ogni caso da studente io facevo per lavori di ridotta entità delle specie di prestazioni occasionali e poi consegnavo la ricevuta a mio padre che la sottoponeva al suo commercialista. Penso che esista ancora adesso qualcosa di analogo. Sempre da studente ho lavorato in uno studio di ingegneria per alcune ore alla settima con regolare emissione di pagamenti e ricevute. Sempre da studente nei due anni da fuoricorso ho fatto lo studente lavoratore con regolare contratto e 8 ore lavorative giornaliere. Da studente ho disegnato i costruttivi di una vetrata particolare per un padiglione delle olimpiadi di Torino 2006, 30gg di lavoro pagati adeguatamente e con ricevuta. Sono poi diventati i miei primi datori di lavoro.

 

 

Queste occasioni di lavoro nel mio caso furono oltre che regolari da un punto di vista fiscale, eticamente corrette e estremamente formative. In tutta la mia vita da studente e non mai e dico mai fatto del nero! Me lo sono invece sentito chiede da professionisti (amministratori di condominio) in qualità di professionista ma mai praticato, per attitudine mi vanto di trovare moralmente deprecabile il lavoro in nero e a dirla tutta non vi trovai neanche la convenienza in quanto l'amministratore mi chiese, cito testualmente, "il 20% all black!". Non fu difficile dire di no.

 

Ribadisco che non conosco il lisp a sufficienza, ma da 300 a 500€ per 3 spirali uguali i cui assi giacciono su un unico piano e che dividono lo stesso in spicchi i cui lati formano angoli di 60° di cui si richiede di poter controllare il moto non mi sembra così "pisciato fuori dal vaso" tenendo conto dei prezzi che si sentono in giro per lavori ben più lunghi e articolati. Da laureato ho tenuto un corso annuale di 120 ore all'Università come Professore a contratto in un corso di studi triennale. Pagato 1000€ con ricevuta per 120 ore di lezione, almeno altrettante in preparazione delle lezioni e del materiale didattico e circa 60 ore tra esami e revisioni a fine corso; in sostanza 3,33€/ora lordi dallo Stato. Anche in questo caso ho poi desistito cercando altre opportunità.

 

Tutto questo non per vantarmi ma solo per farti capire che di strade ne ho percorse e credo sempre guidato da una coscienza.

 

Se ignatius ha chiesto qui aiuto suppongo non abbia a portata altri canali in cui trovare adeguati prestatori di servizi, dove dovrebbe andare secondo te in un'agenzia di lavoro interinale, in uno studio di architettura (dove nel 90% dei casi non capirebbero neanche la formulazione del problema) o in uno studio di ingegneria?

 

L'Architetto (e io rientro in questa categoria) è una persona che possiede alcune nozioni su un gran 
numero di argomenti e che a poco a poco possiede sempre meno nozioni 
su un numero sempre maggiore di argomenti fino a quando 
NON SA PRATICAMENTE PIU' NIENTE A PROPOSITO DI TUTTO! 
L'Ingegnere è una persona che possiede molte nozioni su un numero
limitato di argomenti e che a poco a poco possiede sempre più nozioni su 
un numero sempre minore di argomenti fino a quando 
SA PRATICAMENTE TUTTO A PROPOSITO DI NIENTE. 
Il costruttore sa tutto su tutti gli argomenti ma a lungo andare non sa più
niente stando sempre a contatto con gli Architetti e gli Ingegneri.
Per fortuna ci sono i Geometri che, non sapendo niente fin dall'inizio, non 
si sono mai preoccupati di avere alcuna nozione su qualcosa.

 

Per questo tipo di lavori devi trovare un "entusiasta" capace e allora credo lo risolverebbe in poche ore e forse anche meno.

 

Chiedere qui è stato come andare da un bravo dentista per chiedere l'asportazione dell'appendice. Magari trovi anche il chirurgo maxillo facciale capace di farla ma sarebbe fortuna. Avrà anche sbagliato ma credo più per eccesso di ingenuità come evidenzia il suo sottolineare la consegna brevi manu.


Edited by mtsim

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, emilierollandin said:

 

Come al solito sfruttiamo uno studente magari pagato in nero (visto che si specifica pagamento in contanti)??

Lasciamo stare

 

Emilierollandin, perdonami se ti sembro troppo polemico, non voglio assolutamente difendere il lavoro in nero che ritengo deprecabile per tutti: scorretto nei confronti del lavoratore a cui viene proposto che magari non ha la forza di rifiutare, problematico per chi invece emette regolare fattura con tutto ciò che ne consegue, pericolosissimo per la società civile che lo tollera.

 

Semplicemente volevo rimarcare la mia totale estraneità all'idea di lavoro in nero con cui invece tu mi ha troppo facilmente associato.

 

Tu non mi conosci ma sentirmi giudicato per una cosa che non ho detto e a cui, sinceramente, neanche ho pensato perché mi è totalmente estranea nei fatti oltre che nelle idee mi è dispiaciuto molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra tu abbia fatto bene a dire chiaramente che non sei pro lavoro nero. È l'impressione che ho avuto dal primo post quando si accenna a pagamento in contanti, ma magari sbaglio di grosso. Inoltre contanti significa vedersi di persona, per cui sarebbe stato il caso di specificare in quale città opera ignatius.

Per il resto sono collega architetto anche io. Ho insegnato anche io in università ma pagata solo un pelo di più, purtroppo. Ora i soldi neppure mi interessano più di tanto, scelgo i lavori e i clienti che più mi piacciono o con cui so che c'è scambio.
Lisp lo conosco "relativamente" ma Autolisp lo mastico bene e anche C# che per i software Autodesk potrebbero comunque risolvergli il problema. Io però non chiedo contanti e non quelle cifre, in cui i tempi da conteggiare non sono quelli solo di lavoro. Inoltre continua a valere quello già scritto sopra.

 

ps. quella storiella ce l'aveva già mio padre in studio negli anni '90 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Emilie, abito a Roma e sono romano (sono nato a Roma proprio nei giorni in cui gli americani la bombardavano durante la seconda guerra mondiale). Ho cercato da molto tempo un esperto di modellazione grafica parametrica per proseguire nella mia ricerca scientifica, ma tutti mi rimandavano a programmi CAD con cui si sarebbe potuto fare il disegno suddetto, e  però nessuno si era dichiarato disponibile a farlo. Mentre sto cercando di farlo da me con Blender e con Rhino-6, vorrei accennarti brevemente alla ricerca fisica alla quale il disegno si riferisce. Mentre per generare un fotone una particella (o un gruppo di particelle) deve perdere il sincronismo (ed annichilirsi) tra i tre bracci dei suoi nodi (tubi di forza formati dalle 3 eliche cilindriche - vedi immagine del fotone che ho acclusa nel corso di questa discussione), in assenza di interferenza da parte di uno di tali bracci la particella continua ad esistere. C'è però un particolare molto importante che produce tale sincronismo e che può ben definirsi un "segreto industriale". Il meccanismo che ho descritto sommariamente avviene con grandezze nella scala dei femtometri o degli attometri. Se hai interesse per questa ricerca avanzata, e se magari te la senti di parteciparvi, fammelo sapere (email: ig.farne@iol.it). Ne sarei molto contento. Ignatius. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 21/8/2019 at 14:03 , ignatius ha scritto:

Xforte, che cosa ti sei perso! Pensa che avevo stanziato fino a 500 euro per avere tale disegno (in un precedente post avevo parlato di oltre 100 Euro "DA 100 EURO IN SU") .

Ora i motivi per cui ti sei inalberato possono essere:

1) O sei troppo giovane e non riesci a reprimere lo sdegno se qualcuno mette in dubbio le tue capacità (pensa che io ho un figlio che vive in Germania, che fa il dirigente di un'azienda tedesca e deve combattere con dipendenti di almeno 10 nazionalità, e che dopo tanti anni ha imparato a glissare se qualcuno per offenderlo gli dà dell'"italiano incompetente";

2) O non sei capace di realizzare tale disegno perché ti mancano le nozioni basilari di geometria (ma come si fa a confondere l'asse propria di una spirale cilindrica, con altri assi geometrici?);

3) O ......(non te lo dico perché altrimenti ti offendi di nuovo).

In ogni caso è stato interessante parlare con te.

Cordiali saluti. Ignatius. 

puntini puntini lo dico io 🤣,mi sa che l'espressioni delle faccine non le conosci,non mi offendono assolutamente le sciocchezze

come diceva totò, signori si nasce e io lo nacqui,io ....puntini puntini🤣

non solo ma nacqui ,professionalmente,tanti tanti anni fa,ingegnere elettrico a "la sapienza"

frequento decine di forum tecnici italiani e stranieri ,non certo per trovare lavori da poche centinaia di euro

mi sono appassionato a tutti i mondi del cad,i parametrici li conosco tutti,da catia in giù

non diventerò mai un nuovo kirchhoff o un nuovo maxwell e,come diceva sordi, è tempo che tu sappia .... puntini puntini 🤣

che alla tua veneranda età è tempo di seppellire sogni di gloria 🤣,se non sei riuscito prima

18 ore fa, Michele71 ha scritto:

Vediamo come prosegue il tutto...

ho finito😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gentile ing.elettrico xforte, poiché la mia ricerca fisica (e dei miei coautori) non è ancora finita (spero di vivere ancora molti anni per poterla terminare con successo), sto proseguendo nella rappresentazione grafica di come un protone (o una generica particella) emette nella realtà un fotone (in un centro di ricerca statunitense è stato proprio fotografato un fotone avente l'andamento a "dente di sega"- se ritrovo la foto te la invio). A tal proposito ti invio un'immagine da me realizzata con il programma BLENDER, rappresentante un generico protone all'interno del reticolo dell'"etere" nella fase di emissione di un fotone secondo la nuova teoria.  Come potrai notare all'interno dei cilindri mancano le spirali cilindriche ruotanti di cui ti avevo parlato nei precedenti messaggi. Tali spirali vengono riflesse dagli specchi (definiti BEAM SPLITTER) posti nei nodi del reticolo, secondo un meccanismo certamente non contemplato da Maxwell & company. Se te la senti di fare il disegno animato, non ti prometto soldi, ma senz'altro un riconoscimento pubblico dell'aiuto da te avuto in caso di assegnazione di qualche importante premio scientifico per la nuova teoria. Ignatius. 

PROTONE.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Grazie per le risate. Sono contento che tu rida, ma sappi che il disegno di cui all'oggetto è una cosa seria, anzi, serissima. Tale disegno (con le eliche ruotanti e formanti i nodi della particella nucleare) svela come avviene il sincronismo tra i 3 "bracci" dei nodi della particella, e, in pratica, rendendo evidente il meccanismo dell'inerzia e/o dell'annichilimento della stessa particella, apre lo scrigno di uno dei più nascosti misteri della natura: l'origine dell'energia (quella liberata dalla disintegrazione degli atomi). La nuova teoria fisica è in verità una TOE (teoria del tutto) ed è stata invero formulata molti anni fa, anche con il contributo di ingegneri di Landsberg am Lech (Baviera). Ignatius.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...