Jump to content
Stefi78

Vray light - Lumens

Recommended Posts

Posted (edited)

Ciao a tutti, avrei bisogno di un aiuto riguardo alle impostazione dell'intensità luminosa delle Vray light.

Fino ad oggi ho sempre impostato questo valore con la scala di default, attribuendo un semplice valore al Multipler, e variando le dimensioni della fonte luminosa.

Adesso, per alcune necessità, devo invece ragionare ed impostare la vray light con valori di lumens reali, e ho riscontrato un pò di problemi.
Per quale motivo se immetto dei valori reali (in lumens) alle luci (che posso variare da 400 a 1600 lumen) la scena rimane molto buia? Eppure l'ambiente è illuminato a sufficienza, ma per avere una scena correttamente illuminata, devo portare i valori a cifre irreali come 10.000, 15.000 ecc...
Mi è venuto il dubbio che possa dipendere dall' unità di misura con cui sto lavorando...io ho impostato sia l'unità di display, che il System units setup su cm. Può essere per questo motivo, o per quale altro?

 


Edited by Stefi78

Share this post


Link to post
Share on other sites

impostazioni della camera. che valori hai?

mi viene il dubbio che i lumens siano calcolati su radianza metroquadro per cui se lavori in cm probabilmente sei in una scala divesa. ma probabilmente ti ho detto una cagata

Share this post


Link to post
Share on other sites

È un pò il dubbio che è venuto anche a me, il fatto che sto lavorando in una scala che non sono i metri, ma non riesco a concentrarmi sul ragionamento per capire se è possibile o meno. I valori della camera effettivamente sono un pò bassini...ho fatto l'ultimo tentativo a f/5,6, tempo 1/5 e iso 50...potrei sicuramente migliorare l'esposizione, ma siamo cmq molto lontani dalla giusta illuminazione x la scena...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente, questa mattina ho provato a cambiare nuovamente i parametri della fotocamera. Ma per iniziare a vedere le fonte luminose Vray Light, con valore in Lumens, devo settare quest'ultimo intorno ai 450.000!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, posso assicurarti che è solo una questione di esposizione della camera.

Dipende da quanti lux (illuminamento) hai nell' area inquadrata.

Con ISO 100, f 2 e tempo 15 hai circa 160 lx, se è ancora troppo scura alza l'iso o abbassa l'f .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, LucaRosty ha scritto:

Ciao, posso assicurarti che è solo una questione di esposizione della camera.

Dipende da quanti lux (illuminamento) hai nell' area inquadrata.

Con ISO 100, f 2 e tempo 15 hai circa 160 lx, se è ancora troppo scura alza l'iso o abbassa l'f .

 

si ma con questi parametri avrai valori normali per i lumen ma irreali per quanto riguarda la camera .. in genere foto di interni se sei su un iso tra i 200 e i 400 f/stop tra i 3,5 e 5,6 e tempi intorno a 1/30 - 1 sec hai un illuminazione abbastanza buona.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso di aver capito il ragionamento sui Lux, ma ancora non ci siamo. Ho fatto altre prove, ma niente. Non è variando la camera di pochi stop che riesco a compensare il valore di 450.000 lumens...non so, mi sfugge qualcosa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cerco di spiegarmi meglio, dando più luce alla fotocamera la scena viene sovraesposta, e man mano che riporto la scena verso la giusta esposizione, le luci impostate rimangono nere, come se non esistessero...tutto questo se ovviamente tengo valori di Lumen reali...

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, yogurt ha scritto:

si ma con questi parametri avrai valori normali per i lumen ma irreali per quanto riguarda la camera .. in genere foto di interni se sei su un iso tra i 200 e i 400 f/stop tra i 3,5 e 5,6 e tempi intorno a 1/30 - 1 sec hai un illuminazione abbastanza 

Davide, perdonami ma se la camera utilizza parametri fotografici reali come si può ragionare in questo modo?

L'esposizione fotografica va' impostata in funzione della quantità di luce che hai in un ambiente, non "in genere" o "di solito negli interni....".

Stefi ha una o più luci (se sono vray light hanno una distribuzione lambertiana ) alle quali imposta un determinato valore di flusso luminoso in lm, le quali produrranno nell'ambiente una determinata quantità di luce quantificabile in lux.

È fisica e fotografia,  da qui non si scappa, vale nella realtà come in vray.

Se con i valori che ti ho dato la scena risulta ancora sottoposta vuol dire che in quell'ambiente hai ancora meno luce, quindi va' cambiata.

Ho dato quei valori perché dalla tabella dell'EV puoi impostare una esposizione in base alla quantità di luce che hai in una determinata zona, EV calcolato con ISO fisso a 100..... vedi LINK

V-ray ti offre uno strumento specifico per "misurare" la quantità di luce in un'area, ovvero il V-Ray light meter, vedi la guida in linea per farti un'idea ma è semplicissimo da usare.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, LucaRosty ha scritto:

Davide, perdonami ma se la camera utilizza parametri fotografici reali come si può ragionare in questo modo?

L'esposizione fotografica va' impostata in funzione della quantità di luce che hai in un ambiente, non "in genere" o "di solito negli interni....".

Stefi ha una o più luci (se sono vray light hanno una distribuzione lambertiana ) alle quali imposta un determinato valore di flusso luminoso in lm, le quali produrranno nell'ambiente una determinata quantità di luce quantificabile in lux.

È fisica e fotografia,  da qui non si scappa, vale nella realtà come in vray.

Se con i valori che ti ho dato la scena risulta ancora sottoposta vuol dire che in quell'ambiente hai ancora meno luce, quindi va' cambiata.

Ho dato quei valori perché dalla tabella dell'EV puoi impostare una esposizione in base alla quantità di luce che hai in una determinata zona, EV calcolato con ISO fisso a 100..... vedi LINK

V-ray ti offre uno strumento specifico per "misurare" la quantità di luce in un'area, ovvero il V-Ray light meter, vedi la guida in linea per farti un'idea ma è semplicissimo da usare.

 

 

 

il mio ragionamento è stato:

ha un ambiente , in questo ambiente inserisce delle luci con dei valori specifici, questi valori probabilmente sono valori reali ( dati lux presi da un sito  o forniti dal produttore)

tendenzialmente ha inserito un numero di luci che nella realtà è sufficente ad illuminare l'ambiente di cui sopra pero' gli risulta buio

generalmente salvo casi specifici ma nel 90% dei casi i valori che ho scritto sopra ti permettono di ottenere qualcosa di accettabile. Parlo di foto non di rendering.. la mia osservazione quindi era: ha senso mantenere valori reali per le luci se poi devo utilizzare valori per la camera che non userei nellla realtà?

tutto questo premettendo che:

massima umiltà da parte mia, tra i due tu hai sicuramente più voce in capitolo di me

io parlo ma nei 95% i render che faccio io sono tuttaltro che rispecchianti la realtà

di illuminotecnica non so un cavolo 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Postare il progetto includendo solo i parametri di vray, le luci e giusto qualche parete? Almeno in due minuti ti possono aiutare senza tirar ad indovinare come stanno facendo ora...


Edited by ocman

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Tranquillo Davide ti capisco benissimo, e il ragionamento regge, ma fino a un certo punto, e per spiegarmi meglio ti posto un test fatto al volo 😉

Di seguito la tabella EV , dove tenendo conto di ISO fisso impostato a 100, in funzione di una determinata quantità di lux (illuminamento) misurati in una determinata area, io posso impostare facilmente tempi e diaframma per avere una corretta esposizione di una determinata zona, come descritto nell'articolo sopra linkato.

 

EV.jpg.2a6b414518ee9d1d03d94b3271429d25.jpg

 

 

Di seguito la Viewport della scena test, costituita da una base, un soffitto e una parete dove ho posizionato il V-RayLightMeter.

Di fronte alla parete ho posizionato una V-Ray Light a 2,5 metri esattamente al centro del vraylightmeter , con dimensioni 50 cm X 50 cm (potrebbe essere un pannello luminoso) e impostato un flusso luminoso di 1400 lm.

 

V.jpg.1b5c99df33636bce65839d2161cec5b2.jpg

 

 

In sostanza la VrayLight è puntata perpendicolarmente alla parete ad una distanza di 2,5 metri.

Lanciando il LightMeter il valore massimo misurato al centro è pari a 83 Lux, scorrendo la tabella a questo valore corrisponde un tempo di esposizione pari a 1/8 ,  l'f-Stop a 2 (ISO sempre fisso a 100).

Nello  screen della viewport ho posizionato anche l'anteprima del materiale della parete, con il solo canale diffuse, se l'esposizione impostata è corretta , lanciando il render la mia parete, sulla zona interessata (dove ho misurato l'illuminamento di 83 lux) deve risultare corretta e visibile come nell'anteprima del materiale nè più ne meno, e di fatti è così , di seguito il Render ...

 

Test_LM_J.jpg.c589ea9dadb2a1c845f7482595d32f87.jpg

 

Di seguito la vista dalla camera in viewport 

 

Cam.jpg.839213555627fe4bdf90c765408812fa.jpg

 

Ora ti dico dove c'è l'inghippo sul tuo ragionamento, che è più o meno dove si incornano tutti, o quasi 

 

1 ora fa, yogurt ha scritto:

tendenzialmente ha inserito un numero di luci che nella realtà è sufficente ad illuminare l'ambiente di cui sopra pero' gli risulta buio

 

Illuminare quanto?

Qual'è la quantità di luce che secondo te e secondo la tua percezione o esperienza è sufficiente ad illuminare l'ambiente in questione?

Quali dimensioni ha questo ambiente? Altezza soffitto? (sempre che ci sia?

I materiali che tonalità hanno ? Muri bianchi o neri?

A quale distanza sono poste le luci? Quante luci abbiamo a disposizione? Quali dimensioni hanno?

 

1 ora fa, yogurt ha scritto:

generalmente salvo casi specifici ma nel 90% dei casi i valori che ho scritto sopra ti permettono di ottenere qualcosa di accettabile.

 

Perchè probabilmente nella maggior parte dei casi ti sarai trovato di fronte grosso modo mediamente lo stesso range di luce (lux) , ma da un negozio dove spesso puoi superare i 1000 lux in alcuni casi ad un soggiorno dove 150/200 son più che sufficienti l'esposizione cambia.

 

1 ora fa, yogurt ha scritto:

Parlo di foto non di rendering..

 

Il confine fra foto e render dipende da come arrivi al risultato finale ovvero il render, se tu segui un percorso lineare dall'inizio alla fine i risultati combaciano, ovvero valori reali delle fonti luminose, valori reali corrispondenti per l'esposizione, da qui non si scappa.

Poi è ovvio, molti anzi direi quasi tutti, sono abituati a trascurare se non proprio ignorare questo aspetto perchè siamo in CG e si può arrivare allo stesso risultato con vie diverse, reali e corrette fisicamente o totalmente fake, il vero problema nasce quando si vuole fare le cose a metà, da una parte reali e dall'altra fake e qui cade l'asino 😁

 

1 ora fa, yogurt ha scritto:

ha senso mantenere valori reali per le luci se poi devo utilizzare valori per la camera che non userei nellla realtà?

 

No se basi il settaggio dei valori di esposizione sulla tua esperienza e non su valori oggettivi, misurati o calcolati.

Se parti col presupposto di riprodurre fedelmente la realtà lo devi fare fino alla fine e quindi se parti con valori oggettivi di luce emessa devi impostare valori oggettivi di esposizione.

 

1 ora fa, yogurt ha scritto:

massima umiltà da parte mia, tra i due tu hai sicuramente più voce in capitolo di me

 

Ci conosciamo da tempo (anche se solo virtualmente ) Davide e sò benissimo cosa intendevi dire, ho specificato punto per punto e postato il test solo perchè credo (e spero) possa essere di aiuto a Stefi e a molti altri che si imbattono in questi concetti, io non sono nè un genio nè tanto meno un massimo esperto, ho solo tanta passione per il tema ed è ciò che creco di fare per bene ogni giorno.

 

Vuoi invertire le parti e farmi fare una beata figura di M ? ok parliamo di Unwrap, di animazioni, di modellazione avanzata ... ecc ecc ecc ecc l'elenco è lungo 😥

il mio è puro piacere di condividere niente di più niente di meno 😉

 

Stefi, se puoi dovresti dare informazioni più dettagliate, altrimenti è impossibile aiutarti :

- dimensioni ambiante;

- tonalità pavimento pareti e soffitto;

- quantità , dimensioni, posizione e flusso delle vray light;

 


Edited by LucaRosty

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi!!...scusate la latitanza, ma dovevo consegnare i rendering, e per ottimizzare sono tornata alle origini, lavorando con i soliti Multipler.
Detto questo...nel frattempo ho eseguito qualche prova, su situazioni molto più semplici e scarne. Ho preso una stanza base, ho messo dentro qualche luce, sia Ies, che Vray light (vi allego la scena con i dati delle luci posizionate), ho fatto un pò di calcoli con i suggerimenti di @LucaRosty..ed ecco qua quello che è uscito fuori...
Allora...

Innanzitutto, ho trovato un riscontro più reale rispetto al problema iniziale dei valori Lumen sballati. Forse dipendeva dal fatto che avevo importato le luci da altri file elaborati precedentemente, e mi sballavano un pò le cose....non so!
Tuttavia ho ancora un pò di problemi...
Ho creato una stanza di 4m x 4m (16mq) e stando alle luci posizionate, io dovrei avere un valore totale di Lumen di 1634. Da qui ho ricavato i Lux della mia stanza che dovrebbero essere circa (100Lx/mq).
Confrontandomi con la tabella che suggeriva @LucaRosty ho provato un'esposizione fotografica di f/2; 1/10; 100 iso (corrispondente ad 5<EV<6)...quella che è uscita è la Scena 1. Decisamente sovraesposta!
Riflettendo...ho dedotto che io ho agito come se avessi calcolato un'esposizione generale, ma rapportandomi con la realtà io devo capire dove punto la camera e dove effettivamente calcolo l'esposizione. Ad esempio, in corrispondenza delle luci sopra lo scrittoio io dovrei avere circa 600 Lx...e questo l'ho dedotto lavarondo con il comando "Exposure control". Dovendo allora calcolare l'esposizione anche in funzione di quelle luci...che altrimenti verrebbero bruciate...ho ricalcolato l'esposizione in funzione di quei 600 Lx.

Guardando ancora la tabella...sono finita in una situazione di questo tipo: f/2; 1/60; 100 iso (corrispondente ad EV=8)...quella che è uscita è la Scena 2

Sicuramente esposizione migliorata!
In tutto questo...non sono però stata capace di utilizzare il Light Meter...che ammetto essere uno strumento che non conoscevo prorpio, scoperto solo con il vostro aiuto, e che credo sarebbe davvero utile per ottimizzare le cose!
 Se mi funzionasse ?!! 🙄

Perchè se prendo lo strumento, imposto le dimensioni, ed i vari valori...lancio il calcolo, non visualizzo nessun risultato/valore/colore??? Altro bel problema!!
Oltre a questo...secondo voi...tutto il ragionamento che ho fatto...ha un senso, o sono andata completamente fuori strada???
Vi allego sotto le scene...

Impostazioni scena.JPG

Prova 1_102 Lx tot_f2-10-100iso_EV5-6.jpg

Prova 2_640 Lx tot_f2-16-100iso_EV8.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...