Vai al contenuto
Armando Giordano

State sets o alternative

Recommended Posts

Salve forum,

sto riscontrando problemi nell'utilizzo degli state sets di 3ds max 2017. Ho provato in svariati modo ma non riesco a farlo funzionare in nessun modo.

Avrei bisogno di ricavare differenti assetti (luci accese, luci spente, modifica intesità luminose, modifica posizione sole) dalla stessa scena per poi poter procedere con i render delle varie ambientazioni (diurno, notturno, luce d'atmosfera, illuminazione generale). Avete idea di come posso affrontare questo problema invece di, banalmente, crearmi vari files ognuno contenente le impostazioni e l'assetto desiderato?

 

Grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Apro state sets, creo un nuovo state, lo attivo e attivo la registrazione. Effettuo delle modifiche, fermo la registrazione. Da questo momento il sets1 dovrebbe avere memorizzato quanto visto nella viewport.

Creo un nuovo sets, lo attivo e attivo la registrazione. Effettuo delle modifiche, sposto degli elementi, spengo alcune luci e sposto il sole. Fermo la registrazione. Da questo momento il sets2 dovrebbe aver memorizzato quanto vedo nella viewport.

 

Da questo momento sia se attivo il set1 che il set2 nella scena nulla cambia...tutto resta come le ultime modifiche effettuate. Ho visto vari tutorial per capire il funzionamento ma o mi sono perso qualcosa strada o c'è qualche problema nel software.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

o ti fai degli state set o ti fai delle scene già pronte senza oggetti con diverse illuminazioni.

Preparate le scene vuote e con un semplice merge importi i file che ti interessano e fai il render.

Invece Se il discorso sono le sole impostazioni di render fai prima con i render shorcuts

 


Modificato da Marcello Pattarin

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi capita spesso di lavorare per render architettonici d'interni. Al momento sto lavorando su di un appartamento di 200mq con 10 camere, corona sun e tutte le luci contenute nella tavola dell'impianto elettrico. Ho quindi l'intero modello all'interno di 3ds max con oggettistica. Mi verrebbe molto comodo se potessi, in base alla camera da renderizzare, accendere/spegnere le luci, modificare/spostare/aggiungere/sottrarre oggettistica varia, creare varie ambientazioni. Utilizzando corona render faccio uso dei light select nel light mix e, di conseguenza, mi trovo caricati sempre svariate luci non pertinenti alla camera che sta renderizzando (compreso di denoise)...il risultato è una mancata ottimizzazione del lavoro e dei tempi in quanto mi verrebbe molto comodo utilizzare il render batch (che comunichi con light mix e state set) piuttosto che controllare/aggiustare di volta in volta le luci attraverso un desktop remoto (cosa che farò per esempio questo weekend, in modo che le tempistiche dei render non sottraggano ore lavorative durante la settimana).

In questi giorni indago a fondo per capire come far funzionare gli state set, se sbaglio io qualcosa o è il software che ha qualche problema. Sarei tuttavia interessato a capire quale sarebbe un work-flow razionale per far comunicare state set ---> light mix ---> batch render (attualmente per comodità e per ovviare ad errori salvo i render in cxr per apportare lievi correzioni finali).

The best sarebbe impostare per ogni singolo state set l'oggettistica al posto giusto e attive solo le luci necessarie in modo da ricreare l'atmosfera ricercata.

 

Suggerimenti in merito?Come agite solitamente voi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anchio faccio appartamenti e agisco così :imposto le luci di ogni locale separatamente in modo che posso accendere e spegnerle

sullo spostare oggetto non capisco perché dovresti farlo da una vista all altra ? Al massimo se ho diverse opzioni faccio diversi layer con i mobili spostati.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Semplice:

al posto che usare 10 camere, ne usi solo una e ne animi posizione e target (in 10 frames).

Poi, animi la posizione degli oggetti e luci, portandole fuori dalla scena (per esempio sopra il soffitto o sotto il pavimento).

Ok, soluzione molto brutale, ma funziona =)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×