Jump to content
bn-top

Diritti d'autore/proprietà dei lavori commissionati


Nespoli3d
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

Premetto, spero che sia la sezione giusta, non ho trovato l'argomento già trattato, in caso del contrario, chiedo scusa in anticipo e sperò che venga segnalato il link della discussione esistente.

 

Come da titolo, volevo sapere se esiste una legge e come è strutturata per questo argomento, soprattutto per i seguenti punti:

- Su un lavoro commissionato e saldato, posso poi postare sul web, compreso tutti i vari social, le immagini con o senza i riferimenti del lavoro e del committente?

- Si potrebbe chiedere un "surplus" economico per cedere i diritti sulle immagini?

 

P.S.

Ho avuto un caso di un'azienda che ha voluto che togliessi dal web ed in particolare da una piattaforma di architettura i propri lavori fatti perchè non volevano apparisse il loro brand, consideravano la piattaforma non in linea con il loro "prestigio", dalla mia non avevo chiesto il permesso a priori.

 

Grazie

Tiziano

Edited by Nespoli3d
Link to comment
Share on other sites

bn-top

Zona molto grigia, ne abbiamo discusso in maniera un po' accesa in un thread poco tempo fa. La cosa migliore è, secondo me:

 

 - 2 righe in fase di contratto che autorizzano la pubblicazione e l'utilizzo delle immagini realizzate a scopi promozionali

 

in caso di mancanza della stessa:

 

 - una mail con la richiesta di autorizzazione alla pubblicazione delle immagini.

 

Possiamo attaccarci su ogni cosa, ma se il cliente nega questa autorizzazione non si può pubblicare, a meno di non rischiare brutta pubblicità e (magari) qualche denuncia

 

my 2 cents

Edited by Manuel84
Link to comment
Share on other sites

Legge 22 aprile 1941, n. 633

 

http://www.aracneeditrice.it/scaricabili/L_22_04_1941_633.pdf

 

Hai firmato una NDA? Se si e c'è scritto che non puoi rilasciare nulla prima di un certo periodo allora non puoi mostrare nulla.

 

3 ore fa, Nespoli3d ha scritto:

- Su un lavoro commissionato e saldato, posso poi postare sul web, compreso tutti i vari social, le immagini con o senza i riferimenti del lavoro e del committente?

 

 

Si, puoi postare su tutti i social, ma solo se non vi è un accordo tra le parti che evita qualsiasi pubblicazione/diffusione/etc. In molti casi conviene sempre citare il proprio committente perché se ti pagano il progetto non è tuo, ma del tuo committente, non sei TE ad aver ideato/inventato/sviluppato/brevettato il progetto, ma il TUO committente. Te sei solo colui che l'ha rappresentato quindi l'idea è del tuo cliente. Se non lo posti/citi potresti passare come colui che ha fatto tutto il progetto quando così non è. (vale se non hai firmato una qualsiasi NDA)

 

- Si potrebbe chiedere un "surplus" economico per cedere i diritti sulle immagini?

 

 

Te chiedi un surplus sulle immagini da cedere al tuo cliente o viceversa? Nel caso tu chiedi al cliente di poter usare le tue immagini e quindi tu vuoi cedere i diritti del tuo lavoro su un lavoro che lui ti ha commissionato, mi pare davvero fuori luogo perché te sei stato chiamato per svolgere un sevizio, poi il tuo cliente fa quello che vuole con il tuo servizio.

Se invece intendi dire te compri i diritti delle immagini e quindi dell'idea per poterla poi postare dove ti pare, si, puoi farlo, ma se io fossi un tuo cliente te le farei pagare 10 volte la tua commessa. Comunque i diritti si possono comprare senza problema, basta avere il grano per farlo, altrimenti come farebbero una marea di merchandising a fare magliette con i loghi delle serie TV, gruppi musicali etc... e a rivenderli online?

 

Se vuoi essere "protetto" al 100% scrivi al tuo cliente e chiedi, ma ti consiglio di farlo o tramite PEC o meglio ancora con Raccomandata A.R. perché, in Italia sopratutto, hanno una valenza legale più di una telefonata registrata, un sms, un messaggio su una gmail.

 

Matteo

Link to comment
Share on other sites

La  PEC

59 minuti fa, MatEvil ha scritto:

Se vuoi essere "protetto" al 100% scrivi al tuo cliente e chiedi, ma ti consiglio di farlo o tramite PEC o meglio ancora con Raccomandata A.R. perché, in Italia sopratutto, hanno una valenza legale più di una telefonata registrata, un sms, un messaggio su una gmail.

 

La PEC (Posta Elettronica Certificata) equivale legalmente ad una raccomandata A.R. Quindi se si ha possibilità, meglio la prima scelta: Attenzione però, anche il destinatario deve avere una PEC altrimenti non conta nulla, e se si è una società ecc., è praticamente obbligatoria...

Edited by Michele71
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...