Vai al contenuto

Recommended Posts

Inviata (modificato)

Salve a tutti,

mi trovo nelle condizioni di dover "riportare" le coordinate colorimetriche (x,y) misurate su delle superfici affrescate all'interno di un ambiente sulle pareti del modello realizzato con 3ds studio max per poter poi scegliere tra le sorgenti luminose proposte quella che restituisca i colori il più fedelmente possibile...in modo da concludere lo studio illuminotecnico. La questione è che, oltre a non sapere come fare, avrei bisogno di sapere con che tipo di RGB lavora 3ds (es.RGB in funzione delle lunghezze d'onda?!).

Qualcuno può aiutarmi?

 

Grazie mille, 

Giulia.


Modificato da Giulietta Degli Spiriti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Ciao GIulia, ti rispondo a freddo sul punto 1, su un argomento che merita un approfondimento e su cui mi riprometto di aggiornare quanto dico ora. Premesso (come sempre) che non sono un esperto di 3dsmax e quindi il punto due lo lascio ad altri.

Sul punto 1 immagino siano stati effettuati dei rilievi con uno spettrofotometro di alcuni campioni e da queste ottenute le coordinate cormatiche. Tu dici XY(Z) ma su quale modello? Immagino CIE1931. E' fondamentale conoscere il modello di riferimento, qualora la conversione sia possibile su tutte le coordinate cromatiche rilevate,  per ottenere valori corretti RGB.
Uso il condizionale perchè il modello CIE 1931 i e successivi modelli  nascono proprio per andare a colmare un deficit dato dalle leggi di Grassman ovvero dal modello tristimolo RGB per cui un qualsiasi colore incognito ad esempio xR=xG+xB dove la x indica la potenza (la quantità diciamo). Questo modello non è sufficiente a rappresentare tutte le tinte salvo aggiungere quantità di colore negativo. Per questo motivo è stato introdotto un primo modello negli anni 30 del 900, poi successivamente modificato. Come vedi nell'immagine sotto la "gamut area" descritta dal modello RGB è più piccola rispetto alla superficie a "ferro di cavallo" del modello CIE 1931. Per questo io credo non sia possibile operare una conversione su tutte le tinte, però mi informo e ti faccio sapere.
 

cie 1931.JPG


Modificato da GiacomoLight

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Giulia, @GiacomoLight ha dato toccato il punto fondamentale a mio avviso, non aggiungo nulla in tal senso perché ammetto di non essere molto ferrato sull'argomento e aspetto anch'io gli ulteriori aviluppi.

La temperatura colore assegnata ad una sorgente luminosa in 3dsmax ( e Mental Ray presumo) non è altro che un filtro colore , non tiene conto della reale distribuzione spettrale di una determinata sorgente luminosa.

Oltretutto è da considerare l'influenza determinante del tonemapping dato dal whitepoint e dalla configurazione dell'esposizione in gemerale.

In sostanza personalmente il sistema non è adatto per tale valutazione , se non in termini molto aprossimativi e comunque vincolati e fortemente influenzati dalle scelte sul controllo di esposizuine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×