Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Recommended Posts

chiedo scusa, ma non conosco come funziona questo sito  dunque se sbaglio mi vorrete gentilmente perdonare,. Sono un autodidatta e sto imparando ad usare 3ds max mental ray , ho fatto alcuni lavori di rendering  e vorrei gentilmente il vostro parere solo per migliorarmi, ovviamente accetto tutti i  possibili consigli e critiche, sperando che ci sia qualcuno che mi risponda 

salone.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao e benvenuto.. l'immagine è un buon punto di partenza, io partirei da questo standard per affrontare una questione alla volta tutti gli aspetti che vanno modificati per raggiungere il fotorealismo, in ordine sparso sono:

-Materiali: In questa scena ce ne sono veramente tanti e benché le loro proprietà fisiche si riducano a due macro categorie (dielettrici e metallici), ti conviene lavorare su scene più semplici e dimensioni ridotte per concentrarti solo su alcuni materiali principali. Ad esempio, mi concentrerei sul parquet e le pareti come primo punto. Le tende sono abbastanza "complesse" come materiale iniziale e quindi le lascerei come ultima cosa.

-Luci: Illumina una scena, almeno quando sei agli inizi, con delle area light fuori dalle finestre. Non so che software tu stia utilizzando ma in generale, questo metodo dovrebbe dare un'illuminazione decente a tempi di rendering molto bassi. Non capisco se la luce che vedo tra il soffitto e le pareti sono del "light leaking" luce che "cola" dalle fessure tra soffitto e parete.. o un problema di Irradiance Caching.. o semplicemente delle velette che illuminano sotto.

-Inquadratura: Stringi il campo a un 50mm sulla camera. So che comporta il rinunciare a tanti dettagli e non si riesce a prendere l'intera stanza ma è impossibile ottenere "render" d'effetto con inquadrature così larghe. Più è ampia la veduta, più si perde l'attenzione e più si deformano gli oggetti. Inoltre mettere la camera ad altezza uomo aiuta a veicolare un risultato realistico all'immagine.

-Modelli 3D/Generico: Controlla sempre la scala degli oggetti.. dal pavimento ai divani etc.. l'altezza dei lampadari, delle finestre e in generale la scala della scena. La luce, anche se virtuale, ragiona meglio se usi scale reali per lavorare.

Spero queste indicazioni ti siano d'aiuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Kion  prima di tutto voglio ringraziarti per i tuoi consigli, preciso che il lavoro è eseguito con 3ds max mental ray alle porte ho gia usato lo mr sky portal , la scala è in cm , per quanto riguarda la luce del soffitto, questo è un enigma anche per  me. quando  mi consigli di partire dal pavimento e dai muri a cosa ti riferisci, puoi essere piu chiaro?l'altezza della telecamera è a 180 cm, proverò  con un apertura a 50 cm . Spero che vorrai continuare a darmi i tuioi preziosi consigli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è pratica "comune" usare delle Portal davanti alle finestre per portare dentro uno spazio chiuso la luce dell'ambiente esterno. Questa cosa ha pregi e difetti, te li descrivo entrambe. I pregi sono che puoi sfruttare delle HDRI o un cielo "fisicamente corretto" e avere la loro luce nell'interno della tua casa. I difetti invece sono tanti, a partire dal peso di calcolo e quindi tempi di calcolo più lunghi, difetti tipici della luce globale (chiazze bianche in genere) e delle portal (che trasformano la luce indiretta dell'ambiente in una luce diretta, quindi se non setti bene la qualità delle portal rischi di avere pure un po di rumore sull'immagine), il tutto per poi finire a fare un bilanciamento del bianco e ritrovarti ad avere praticamente lo stesso risultato che avresti con delle Area Light ma con più problemi e difetti.
Questa cosa accomuna quasi tutti i motori di render quindi ti consigliavo di partire usando solo delle area light davanti alle finestre come punto di partenza. Si possono tranquillamente ottenere immagini fotorealistiche con quelle.. e solo in futuro usare le portal nel caso in cui tu volessi approcciarti all'uso della luce globale.

Il tuo non è un approccio necessariamente sbagliato, è solo, a mio avviso, un passo troppo in la.

Per altro le Portal stanno venendo lentamente rimosse dai vari software o soppiantate da soluzioni diverse, su vRay ad esempio è in lavorazione un "adaptive dome" che permetterà di avere ottime illuminazioni interne senza portal con tempi di calcolo molto ridotti.

Quando parlo di pavimento e muri ne parlo per due motivi: in primis per una questione di illuminazione. Quando hai pareti, pavimento e soffitto pronti puoi già cominciare a aggiungere le area light per studiare il risultato finale.
Il secondo motivo è che avresti meno elementi su cui concentrarti e su cui dedicare più tempo, sia le pareti che i pavimenti sono materiali dieletrici, quindi una riflessione sul 2-4% in media e cambiano il loro colore e la loro ruvidità.

L'obbiettivo mi raccomando 50 millimetri, non cm. Puoi anche scendere o salire ma almeno per iniziare è una buona base di partenza.

Un modo utile per capire i problemi che hai in scena che non riesci a ricondurre a nessun parametro è creare un po di render output (o render pass, non so come si chiamino su mental ray), in questo caso crearne uno che isoli la luce diretta ed uno quella indiretta. Con queste due immagini e i settaggi di rendering si potrebbe intuire cosa da problemi.


Edited by Kion

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Kion ti ringrazio per la tua disponibilità e ho cercato di seguire i tuoi consigli con una camera con apertura a 50 mm e area light sferica diametro 20 continua a darmi diritte, grzie

sala con luce esterna.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfetto, io ora mi concentrerei a capire cosa causa le chiazze sull'illuminazione. Se alleghi qualche screen dei parametri di rendering sulla luce indiretta (forse si chiama final gathering su mental ray?) posso provare a capire cosa dia problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Kion ti invio i vari screen del final gather  da me usato per il render  . resto in attesa dei tuoi consigli e ti ringrazio per il tempo che mi stai dedicando 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi viene da pensare che "indirect Diffuse (GI) debba esser attivata. Tecnicamente final gather e Global Illumination dovrebbero lavorare insieme per ottenere il miglior risultato possibile ma non usando mental ray da anni non ci metto la mano sul fuoco. Prova ad attivarlo e settare la qualità almeno a medium. Se tutto va come dovrebbe, le chiazze dovrebbero ridursi notevolmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh sicuramente hai risolto i problemi di illuminazioni legati a MentalRay, non mi sembra di vedere difetti di luce evidenti ora. Per la questione "migliorarsi", uno dei metodi potrebbe essere concentrarsi su cose più piccole all'inizio. Una stanza intera è piena di oggetti e quindi materiali. Potresti partire inquadrando anche solo il tavolino e cercare di lavorare sui materiali solo di quello per avvicinarli quanto più possibile ad un risultato fotografico. Così facendo lavoreresti su materiali, texture, luci. Poi l'intero range delle modifiche da fare è impossibile da riassumere, quindi conviene lavorare uno step per volta.. modellazione, UVmaps, texture/materiali, luci, rendering, post produzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

insomma in poche parole mi hai detto che fa schifo ah ah ah, se puoi cerca di essere piu preciso altrimenti non capisco dove intervenire , fammmi solo un esempio cosi cerchero di capre @Michele Faccoli

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Haha non mi permetterei, non si dice "fa schifo" ma al massimo "non mi piace" ma anche lì.. non stiamo parlando di un gusto personale o un quadro quindi credo che anche quel termine sia scorretto. E' tutta questione di pratica e studio, già riuscire a non avere noise o chiazze di luce in giro per alcuni è un buon obbiettivo (se giri sul forum è pieno di persone con problemi grossolani di illuminazione che qua non ci sono).

E' difficile spiegare nel dettaglio perché ci son tanti aspetti che vanno trattati singolarmente, potrei consigliarti qualche tutorial o video ma ho sempre studiato tutto in inglese.. se mi dici che capisci bene l'inglese te li giro senza problemi. Oppure posso suggerirti di dare un'occhiata al mio tutorial qua su treddi.com.. purtroppo non è fatto su 3dsmax+vRay ma all'interno del video parlo di Materiali PBR (che significa fisicamente corretti) e il loro utilizzo è universale, quindi potresti sfruttare quel materiale nelle tue immagini. (per esempio nel video usavo MODO da solo.. mentre adesso uso vRay dentro MODO, ed il metodo è identico)

Il video lo trovi qua: https://www.treddi.com/cms/tutorials/tutorial-interior-rendering-fotorealistico-su-modo-10/3260/

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, gio54 ha scritto:

insomma in poche parole mi hai detto che fa schifo ah ah ah, se puoi cerca di essere piu preciso altrimenti non capisco dove intervenire , fammmi solo un esempio cosi cerchero di capre @Michele Faccoli

 

 

Ciao, secondo me a fare tutto da autodidatta si perde un sacco di tempo e non si imparano molti comandi che ti velocizzano il lavoro, io ti consiglio di fare qualche corso di 3DStudio, poi sei passato da mentalray a Vray, scegli un programma di rendering e imparalo bene, a parte i corsi ci sono anche video-corsi in italiano, io ne sto seguendo uno e ho imparato molti comandi che non conoscevo, facevo le stesse cose ma ci mettevo molto più tempo, ci sono tutorial anche gratuiti ma spesso non sono fatti bene, si vede sgranato, chi li ha fatti non è docente ecc. i tutorial pay fatti da docenti sono molto più semplici da seguire.

Come detto da Michele qui sopra ti consiglio di affrontare progetti più piccoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, gio54 ha scritto:

ringrazio entrambi per i dotti consigli  e chiedo a @Michele Faccoli se può girarmi qualche video  inerente che pur non conoscendo l'inglese me la cavo abbastanza bene con i video, vi ringrazio ancora

 

Io ho acquistato questa :

 

per 67.00 ti spiega un sacco di cose, ci sono anche altri video-corsi ma sono decisamente più cari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io per materiali fisicamente corretti ti suggerisco questi:

Materiali PBR:

https://www.allegorithmic.com/system/files/software/download/build/PBR_Guide_Vol.1.pdf

https://disney-animation.s3.amazonaws.com/library/s2012_pbs_disney_brdf_notes_v2.pdf
 

Se si capiscono bene questi si capisce bene come funziona lo shader GGX di vRay (il GTR di MODO è quasi identico ed è quello che spiego nel video).

Per cose specifiche su 3dsmax ti rimando ai consigli di sopra, non uso più quel programma da anni ormai. Tendo a studiare/insegnare sempre la teoria dietro le cose ma prima è comunque meglio assodare le conoscenze su un programma solo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

prima di tutto voglio ringraziare @LucaRosty

@Michele Faccoli

@benq80

per i preziosi consigli e link ,

e poi vorrei ancora abusare della vostra attenzione per consigli su questo novo lavoro , dove ho cercato di mettere in pratica i consigli, spaedo che ho commessi ancora tanti errori, e vi sarei grato se me li facciate notare in modo piu dettagliato ad es. il tavolino non và , perchè.........

interno.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono tante cose da andare a toccare e purtroppo non riuscirei, a livello di tempo, in grado di curare ogni singolo aspetto. Posso dirti quello che risalta a prima vista:

Il pavimento ha dei solchi veramente ampi, te lo dico come figlio di parquettista. Spazi così no sono del tutto improbabili ma sarebbero possibili solo in una direzione e sono comunque molto rari ed estremamente ruvidi. Altrimenti potresti trovarli nelle pavimentazioni da esterni e sono anche più ampi di così, c'è fisicamente un buco tra un'asse e l'altra ma viene fatto per far passare l'acqua.

La parete di mattoni senza "rilievo" potrebbe essere giusto una carta da parati ma se intendevi farlo di simil mattoni, devi utilizzare una mappa di displacement o almeno una normal map.

I modelli dove li prendi? Ci sono un po di siti dove puoi trovare materiale gratis: https://www.syncronia.com/en - https://www.3dsky.org/
 

Già con dei modelli migliori dovresti riuscire a ottenere risultati migliori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie @Michele Faccoli   per il tuo tempo, comunque sui mattoni c'è il dispecement , forse devo aumentarlo, e non ho capito a quali modelli ti riferisci ,  anche se non sono un gran che li ho fatti tutti io , sarebbe molto facile scaricare oggetti da internet

@grafico3dstudiom ti chiedo scusa ma non ho ricevuto nessun messaggio, anche perche non è che so  usare molto bene 3dcom

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi intrometto solo per dire una cosa che risulta banale ma non lo è; si dovrebbe studiare un po di fotografia, sia a livello di composizione che a livello di illuminotecnica.  Ci sono scene modellate male ma eccelse una volta finite perché giuste con illuminazione ecc. 

Di seguito ti posto un link veramente utile per capire in modo dinamico il comportamento della luce, illuminazione, composizione ecc. 

 

https://www.kodak.com/IT/it/motion/education/tools_for_educators/index.htm

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x