Jump to content
An Drea

Troppi programmi, quale scegliere per interior design?

Recommended Posts

Ciao a tutti,

 

Avrei bisogno di un consiglio su come orientarmi in un mare di programmi, uso abbastanza bene revit per l'architettura, ora volevo specializzarmi nel progettare mobili di design e più in generale di interior design. 

 

Avrei quindi bisogno di un programma che mi permetta di realizzare appunto render dei miei mobili e dei mie interni, senza contare che se ce ne fosse la necessità dovrei usare il suddetto programma anche per render di esterni e architetture. 

 

Non mi interessa la difficoltà di apprendimento, cercavo un programma, o i programmi, con maggiori potenzialità e più richiesti in ambito lavorativo.

 

Inoltre volevo capire se ad esempio per progettare mobili convenga disegnarli direttamente su programmi come 3ds max oppure scaricare programmi come Inventor o Fusion per poi rendirizzarlo altrove. 

 

Grazie in anticipo per i consigli.  


Edited by An Drea

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora di solito nel campo di architettura e design lo standard e': Rhinoceros per il design di prodotto (quindi anche mobili) mentre per l'architettura 3ds max e questo per quanto riguarda la modellazione (nulla vieta ovviamente di uscire da questo standard, tipo io il modello lo faccio cn Rhino anche quando si tratta di architettura ma questo solo per una mia comodità perché mi trovo meglio a modellare con quello). Per quanto riguarda il render, vray per l'architettura e keyshot per gli elementi di prodotto (ma anche qua si può uscire tranquillamente). 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, ma come mai sostieni che per modellare sia meglio rhino? 3ds max non ha le stesse possibilità? e se cmq è possibile modellare su 3ds max come su rhino non sarebbe meglio concentrarsi solo su un programma?

 

Grazie per i consigli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate l'intrusione. :ph34r:

 

Sia ben chiaro che per gli obiettivi qui dichiarati i due software citati si equivalgono: equivalenza intesa in senso lato.

Rimanendo saldo il fatto che ciò che conta di più è la mano dell'operatore/artista che il software, esistono dei distinguo. A favore di chi legge e non volendo tediare nessuno, indico quelle che per me sono le principali differenze (lungi da me pretendere che il seguente sia un elenco necessariamente esaustivo):

 

1. Rhino lavora per NURBS (fantastiche! - quasi nessun limite alla fantasia) e 3ds max è nativamente un modellatore poligonale (riesco a fare qualsiasi cosa - it takes me home ;) -  ma per talune cose impiego più tempo che con Rhino);

 

2. Rhino (Win) con poco meno di 1000 euri lo porto a casa (iva esclusa - alcuni propongono il programma con sconti anche del 30%): gli aggiornamenti sono inclusi per la versione in possesso. Generalmente tra una versione e l'altra passano anni (la versione 5.0 stabile e ufficiale venne presentata per la prima volta nel 2011 e la versione 6 è ancora in WIP). Per 3ds max con il programma abbonamenti esistente con 1000 euri lo porti a casa per pochi mesi.

 

3. A Rhino 5.0 serve il plugin esterno per render degni di questo nome (es. V-RAY). 3ds max 2018 viene fornito con un motore di render di tutto rispetto (Arnold). Se volessi V-RAY for 3ds max spenderei di più rispetto a Rhino.   

 

Cordialità.


Edited by sebastiano76

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, sebastiano76 ha scritto:

Scusate l'intrusione. :ph34r:

 

Sia ben chiaro che per gli obiettivi qui dichiarati i due software citati si equivalgono: equivalenza intesa in senso lato.

Rimanendo saldo il fatto che ciò che conta di più è la mano dell'operatore/artista che il software, esistono dei distinguo. A favore di chi legge e non volendo tediare nessuno, indico quelle che per me sono le principali differenze (lungi da me pretendere che il seguente sia un elenco necessariamente esaustivo):

 

1. Rhino lavora per NURBS (fantastiche! - quasi nessun limite alla fantasia) e 3ds max è nativamente un modellatore poligonale (riesco a fare qualsiasi cosa - it takes me home ;) -  ma per talune cose impiego più tempo che con Rhino);

 

2. Rhino (Win) con poco meno di 1000 euri lo porto a casa (iva esclusa - alcuni propongono il programma con sconti anche del 30%): gli aggiornamenti sono inclusi per la versione in possesso. Generalmente tra una versione e l'altra passano anni (la versione 5.0 stabile e ufficiale venne presentata per la prima volta nel 2011 e la versione 6 è ancora in WIP). Per 3ds max con il programma abbonamenti esistente con 1000 euri lo porti a casa per pochi mesi.

 

3. A Rhino 5.0 serve il plugin esterno per render degni di questo nome (es. V-RAY). 3ds max 2018 viene fornito con un motore di render di tutto rispetto (Arnold). Se volessi V-RAY for 3ds max spenderei di più rispetto a Rhino.   

 

Cordialità.

concordo in toto e aggiungo anche una cosa che forse fa pendere ancora una volta l ago sul rinoceronte.

la 6 sebbene in wip ha gia in se cycles e sarà il motore di default nella final assieme al classico rhino render.

altra cosa che secondo me su rhino è fantastica,la curva di apprendimento...tutti i tasti e i comandi te li trovi proprio li dove li avresti "immaginati" basta che li vai a cercare e poi come detto permette di fare qualsiasi cosa sapendoci fare.per di piu ci sono triliardi di tutorial su yt e non solo.

 

 


Edited by AgesAndroS

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, An Drea ha scritto:

beh tieni conto che su rhino c è vray 

c è thea render

c è davvero l imbarazzo della scelta in fatto di plugin per renderizzare.

thea render per esempio lo acquisti per altro è quello che costa meno, ed è standalone e ci carichi qualsiasi lavoro fatto o con rhino o con 3dstudio.

col plugin pero'  ti permette di essere ancora piu produttivo perchè ti esporta anche le camere salvate, le luci impostate dentro al 3dm in rhino 

 


Edited by AgesAndroS

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda la modellazione "pura", credo che rhino sia davvero un must. Il fatto che sia basato sulle NURBS da parecchi vantaggi in termini di controllo sul modello 3D, sia esso un singolo oggetto (come un complemento d'arredo) o un'architettura (un insieme più o meno complesso di vari oggetti).

Peraltro credo in Rhinoceros hai una gestione del 2D (rispetto a 3dsmax) parecchio più vicina alle esigenze di un progettista, sia egli architettonico o di industrial design.

Per Rhino esistono parecchi plug-in che supportano l'utente nella modellazione (nell'ambito architettonico vedi grasshopper o visualarq).... meno per quel che riguarda la pura produzione di render: 3DS gode di un gran numero di plug-in davvero interessanti che aiutano parecchio nella produzione di render di livello.

V-ray è un grande strumento, ma bisogna saperlo utilizzare per apprezzarne il potenziale. L'ultima versione per 3DSMAX è sempre una spanna più avanti di quella per Rhino, ma di fatto resta un validissimo strumento anche in Rhinoceros.

Se non si era già capito, io quoto la coppia RHINO + VRAY in tutti e tre le fasi di progetto (2D, 3D, RENDER).:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...