Jump to content

Recommended Posts



SENERITIME 

All’interno del mio libro-edificio immaginario, idealizzato tempo fa nel contest “Creative Building”, sta prendendo forma una biblioteca molto particolare: SENERITIME. Il suo unico scopo è quello di curare l’animo di chi legge o semplicemente osserva lo scorrere del “tempo”, mediante una clessidra che collega alla natura, trasmettendo un senso di benessere, di calma e soprattutto di pace.

LOGO

LOGO.jpg

Render

frontalePOST-1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissimo!!! Mi sto già rilassando al solo pensiero! :D

Bella ache l'idea di ricollegarti al tuo progetto originale sviluppato per il contest Creative Building.

Non ho capito però una cosa ... che cosa scorre nella clessidra? Non vedo sabbia o cose del genere ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quanto trovo geniale e suggestivo il progetto originale, tanto trovo privo di appeal questo, la forma a clessidra distorce molto rifrazioni e riflessioni, deformando la purezza della natura, se gli uccelli nella parte bassa non sono solo riflessi, paiono, come l'albero, 'imprigionati', sottraendo respiro alla vista. La lettura è evoluzione, apertura e il restringimento della clessidra ne rappresenta il collo di bottiglia. La stessa clessidra è di per sé inconsciamente angosciante, così grande. Un semplicissimo cilindro di vetro fino a terra con un albero che fosse uscito o avesse sfiorato il soffitto avrebbe dato nella sua semplicità un senso di apertura e libertà assolutamente stupendo. Se avessi voluto imprigionare il tempo in un concetto di infinito (rilassante) e non di termine (angosciante) avresti potuto adattare per esempio al tuo design il bamboo/fontana giapponese, non ho idea di come è solo per farti capire il mio punto di vista. La mia critica è puramente concettuale, pertanto un'opinione totalmente soggettiva, in quell'ambiente non potrei vivere la mia idea di serenità sensoriale che vuoi trasmettere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/8/2017 at 11:29 , D@ve ha scritto:

Bellissimo!!! Mi sto già rilassando al solo pensiero! :D

Bella ache l'idea di ricollegarti al tuo progetto originale sviluppato per il contest Creative Building.

Non ho capito però una cosa ... che cosa scorre nella clessidra? Non vedo sabbia o cose del genere ...

Grazie mille D@ve! L'idea era quella di rendere infinito lo scorrere della "sabbia" che, in questo caso, è rappresentata dagli uccelli; una clessidra naturale dove non si avverte più la paura dello scorrere del tempo (mi viene l'ansia) bensì una sorta di calma nel guardarlo in chiave naturale. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 25/8/2017 at 10:11 , Gattotondo ha scritto:

Quanto trovo geniale e suggestivo il progetto originale, tanto trovo privo di appeal questo, la forma a clessidra distorce molto rifrazioni e riflessioni, deformando la purezza della natura, se gli uccelli nella parte bassa non sono solo riflessi, paiono, come l'albero, 'imprigionati', sottraendo respiro alla vista. La lettura è evoluzione, apertura e il restringimento della clessidra ne rappresenta il collo di bottiglia. La stessa clessidra è di per sé inconsciamente angosciante, così grande. Un semplicissimo cilindro di vetro fino a terra con un albero che fosse uscito o avesse sfiorato il soffitto avrebbe dato nella sua semplicità un senso di apertura e libertà assolutamente stupendo. Se avessi voluto imprigionare il tempo in un concetto di infinito (rilassante) e non di termine (angosciante) avresti potuto adattare per esempio al tuo design il bamboo/fontana giapponese, non ho idea di come è solo per farti capire il mio punto di vista. La mia critica è puramente concettuale, pertanto un'opinione totalmente soggettiva, in quell'ambiente non potrei vivere la mia idea di serenità sensoriale che vuoi trasmettere.

Io sono tutt'orecchi Gattotondo! :) 

In questo caso, come hai detto tu, è puramente soggettivo come è volutamente studiato il fatto di imprigionare l'albero. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, glg ha scritto:

Grazie mille D@ve! L'idea era quella di rendere infinito lo scorrere della "sabbia" che, in questo caso, è rappresentata dagli uccelli; una clessidra naturale dove non si avverte più la paura dello scorrere del tempo (mi viene l'ansia) bensì una sorta di calma nel guardarlo in chiave naturale. 

 

Quindi gli uccelli possono passare da una parte all'altra della clessidra? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, D@ve ha scritto:

 

Quindi gli uccelli possono passare da una parte all'altra della clessidra? :)

Passano! Alcuni sono già dentro

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, glg ha scritto:

Passano! Alcuni sono già dentro

 

nella parte bassa della clessidra dovresti aggiungerci uno sportello trasparente,da dove dar da mangiare agli uccelli,sennò non scenderanno mai così in basso :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, motocad ha scritto:

nella parte bassa della clessidra dovresti aggiungerci uno sportello trasparente,da dove dar da mangiare agli uccelli,sennò non scenderanno mai così in basso :P

uhahahuauh se dovessi rimetterci mani credo che lo terrò in considerazione

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...