Jump to content
ralph176

Progetto tesi. Architettura con forme alla Zaha Hadid

Recommended Posts

Sto iniziando ad ideare un progetto per la tesi e la fantasia mi spinge verso qualcosa di diverso dalla solita forma squadrata, a mio avviso un po' troppo scontata. L'architettura di Zaha Hadid mi ha sempre colpito, sopratutto per le forme, la leggerezza e la calma che, almeno a me, trasmettono..io ho ipotizzato qualcosa verso questa direzione: quindi una superficie esterna, la pelle dell'edificio, con forme morbide e sinuose, in grado da trasmettere un senso di calma. Il problema nasce qui..cioè, nonostante sappia usare bene autocad, non mi sono mai cimentato in qualcosa del genere..mi parlavano di architettura parametrica e come ogni punto di queste forme utilizzate da Hadid avessero un senso concreto e non solo estetico. La mie domande sono:

come ottengo questo tipo di forma? Come vado a lavorare all'interno di questi solidi ricurvi?
Ripeto, so usare bene il programma, ma all'università non ci hanno mai spinto ad osare, in termini di forme, oltre la "normalità"

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per la risposta..in effetti io ho questa idea, un mix di tante architettura diversa..il problema era proprio la superficie esterna, vado a studiare ciò che mi hai detto, ti ringrazio..spero sia fattibile non avendo mai affrontato qualcosa del genere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se sei abituato ad autocad allora l'interfaccia di rhino la troverai abbastanza familiare in quanto le dinamiche di inserimento comandi, osnap e ausili al disegno sono simili.

T-splines invece è un mondo diverso, molto più vicino alla modellazione sub-d ma la si impara. La comodità delle t-splines sta nel fatto che lavori come con le sub-d ma alla fine non hai un modello poligonale bensì una superficie da masticare in rhino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, philix ha scritto:

..c'è Grasshopper che ti aspetta

Philix non lo ammetterà mai, ma questa è una minaccia :D

Comunque cerca prima di risolvere gli spazi ragionando sulla carta, poi pensa alle soluzioni, organiche o meno, non mettere il carro davanti ai buoi, devi fare un'architettura non una scultura, tutto il resto è una conseguenza. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, enri2 ha scritto:

Philix non lo ammetterà mai, ma questa è una minaccia :D

Comunque cerca prima di risolvere gli spazi ragionando sulla carta, poi pensa alle soluzioni, organiche o meno, non mettere il carro davanti ai buoi, devi fare un'architettura non una scultura, tutto il resto è una conseguenza. ;)

Sisi, hai ragione..infatti faccio sempre così. Prima di tutto creare gli spazi interni e le relative interazione che questi avranno con i fruitori, per quanto riguarda l'esterno, poi, sarà solo una conseguenza (voluta). Ho già definito mentalmente gli spazi, immaginato e schizzato le sezioni. Devo solo partire ed elaborare il tutto. Alla fine sarà un mantello di copertura che farà penetrare penso il 90% della luce naturale..ho pensato a tutto, almeno credo. :D Vi terrò informati

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...