Vai al contenuto
Ghita85

MODELLAZIONE COPERTURA A GUSCIO PADIGLIONE

Recommended Posts

Salve a tutti,

vorrei avere delle informazioni riguardo la modellazione di una copertura "a guscio" che ha differenti altezze ed in pianta ha una forma di vela (immagine allegata).

Sto eseguendo la modellazione su Autocad, ma pensate che possa essere meglio trasferirmi subito su 3dsMax? E soprattutto che procedimento posso intraprendere per procedere con questa modellazione. Purtroppo è la prima volta che modello una copertura a guscio, non sono nemmeno molto esperta di NURBS. Se qualcuno può aiutarmi con preziosi consigli gliene sarei molto grata! :) Grazie mille!

Screenshot 2016-12-02 16.45.15.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Premessa la mia inesperienza sul campo (studio ancora per qualche mese alla facoltà di Architettura), direi di non lavorare con le nurbs su 3DS Max. Per un mio precedente lavoro, mi è capitato di importare alcune colonne ottenute tramite nurbs da Revit (14 volumi diciamo cilindrici), e il modello divenne ingestibile. Ottenuti da questi dei modelli poligonali invece 3DS non aveva problemi nemmeno con una discreta quantità di vegetazione nella scena. In ogni caso approcciarsi a Rhino per realizzare una forma e tornare in Autocad (modellazione solida) o 3DS (modellazione poligonale) non mi sembra molto produttivo.

 

Direi di avvicinarsi al problema cercando di capire a cosa serve il modello e cosa altro devi modellare oltre la copertura, cosa ne pensi? Voglio dire che se devi produrre delle immagini di presentazione per un tuo progetto, puoi anche ricavare la sola copertura su Autocad e poi proseguire su 3DS per i suoi ovvi vantaggi in merito, oppure lavorarla in 3DS direttamente se la copertura è finalizzata alla sola rappresentazione con camera a quote terreno o a volo d'uccello. La modellazione solida di Autocad non è granchè ma per realizzare il solo architettonico da esportare o linkare in 3DS dovrebbe andare bene!

Se cerchi per qualche motivo la massima precisione (millimetrica) sulle tue curve puoi valutare Rhinoceros, ma direi di no dato che l'unità di misura della planimetria è il metro, anche per i problemi suddetti, e perché in quel caso sarebbe comunque una mesh  da usare come guida per una riproduzione realistica.

 

Sono sicuro che caricando uno schizzo, utenti più capaci sapranno indirizzarti verso una dei procedimenti utili ad ottenere la forma che cerchi.

In ogni caso posso suggerirti di recuperare il libro di Emiliano Segatto che tratta le basi della modellazione architettonica, oppure puoi dare un'occhiata alle tecniche di spline modelling elementari in 3DS Max (puoi importare le spline dallo stesso AutoCAD oppure installare un plugin per aggiungere i tipici controlli da disegno di un CAD a 3DS):

https://www.youtube.com/watch?v=-cTdGjqJpeQ

 

Io in definitiva modellerei la forma base da Autocad`: è sufficiente dividere la proiezione della copertura in quadrati o triangoli, da alcuni di questi con delle semplici polilinee 3D segnarsi delle quote, e collegare queste per mezzo di splines, da utilizzare come guide per la tua mesh.

 

 

Immagine.jpg


Modificato da Giorgio Deleo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, Ghita85 ha scritto:

Grazie mille! Allego allora altri due schizzi riguardo la morfologia completa del padiglione

 

IMG-20161201-WA0009.jpg

IMG-20161201-WA0010.jpg

ciao, premetto che io uso autocad quotidianamente da 15 anni e proprio non riesco a digerirne il comparto 3d..per certe cose ti potrei dire soltanto di usare rhino..csi come ti suggeriva Giorgio..

E lavorerei cosi:

utilizzando le classiche 4 viste (superiore/prospettica/frontale/laterale) disegnerei in pianta le curve di cui tu conosci curvature e dimensioni (o le importi da dwg se già le hai)

poi da queste inizi a lavorare con le nurbs..imposti i punti di controllo (vertice della curvatura) corrispondenti a quelli ideati da te sugli schizzi e inizi a lavorarli sull asse Z impostandoti lo zero sulla quota zero della tua copertura..e poi da li fai le relative..lavori su un lato per volta..curi bene la curvatura della curva e quando sei soddisfatta passi all'altro lato...cosi da farli tutti..una volta che hai le curve e le hai collegate nei 4 punti di giuntura..fai una semplice "superficie da una rete di punti" e poi questa la puoi "offsettare" raccordare e fare ciò che serve...e poi ci dici come viene..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, alfred80 ha scritto:

ciao, premetto che io uso autocad quotidianamente da 15 anni e proprio non riesco a digerirne il comparto 3d..per certe cose ti potrei dire soltanto di usare rhino..csi come ti suggeriva Giorgio..

E lavorerei cosi:

utilizzando le classiche 4 viste (superiore/prospettica/frontale/laterale) disegnerei in pianta le curve di cui tu conosci curvature e dimensioni (o le importi da dwg se già le hai)

poi da queste inizi a lavorare con le nurbs..imposti i punti di controllo (vertice della curvatura) corrispondenti a quelli ideati da te sugli schizzi e inizi a lavorarli sull asse Z impostandoti lo zero sulla quota zero della tua copertura..e poi da li fai le relative..lavori su un lato per volta..curi bene la curvatura della curva e quando sei soddisfatta passi all'altro lato...cosi da farli tutti..una volta che hai le curve e le hai collegate nei 4 punti di giuntura..fai una semplice "superficie da una rete di punti" e poi questa la puoi "offsettare" raccordare e fare ciò che serve...e poi ci dici come viene..

Grazie mille, ma sono parecchio digiuna di Rhino, in quanto ho preferito imparare 3ds max :)

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Ghita85 ha scritto:

Grazie mille, ma sono parecchio digiuna di Rhino, in quanto ho preferito imparare 3ds max :)

 

beh quale migliore occasione di dover imparare a far qualcosa quando si ha la necessità e si ha un problema ben circoscritto?

Forse in 3ds max potresti fare la stessa cosa..ma non lo uso per modellare..però ho visto che ha un buon sistema di nurbs..se ti viene più comodo prova li..io ti ho dato la mia idea di procedura...facci vedere come evolve..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, alfred80 ha scritto:

beh quale migliore occasione di dover imparare a far qualcosa quando si ha la necessità e si ha un problema ben circoscritto?

Forse in 3ds max potresti fare la stessa cosa..ma non lo uso per modellare..però ho visto che ha un buon sistema di nurbs..se ti viene più comodo prova li..io ti ho dato la mia idea di procedura...facci vedere come evolve..

Anche io ho di recente imparato (un poco) 3DS Max perché dicono sia lo standard di settore, perché sono certificato dalla Autodesk nell'utilizzo di Revit Architecture e perché dalla laurea avrò comunque una licenza completa per 3 anni.

Proprio in questi giorni mi riproponevo di approfondire la parte 3D di Autocad/Rhino/SketchUP per quei lavori in cui si debba presentare un lavoro quotato e che mescoli disegni 2D e 3D. Dovevo per intenderci disegnare un mobile per un falegname.

Tu cosa consiglieresti al riguardo? Rhinoceros sarebbe una buona soluzione?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, Giorgio Deleo ha scritto:

Anche io ho di recente imparato (un poco) 3DS Max perché dicono sia lo standard di settore, perché sono certificato dalla Autodesk nell'utilizzo di Revit Architecture e perché dalla laurea avrò comunque una licenza completa per 3 anni.

Proprio in questi giorni mi riproponevo di approfondire la parte 3D di Autocad/Rhino/SketchUP per quei lavori in cui si debba presentare un lavoro quotato e che mescoli disegni 2D e 3D. Dovevo per intenderci disegnare un mobile per un falegname.

Tu cosa consiglieresti al riguardo? Rhinoceros sarebbe una buona soluzione?

non so quale sia la scelta migliore...io ti dico come faccio io...io uso rhino perché mi piace ed é molto tecnico...ma fondamentalmente perché mi ci ritrovo bene. Ora sono in aeroporto e scrivo dal cell...appena ho tempo ed ho il mio pc in posizione normale ti posto un lavoro fatto proprio per un mobile qualche anno fa..cosi valuti se può andarti bene..ovviamente il discorso é che nessun softw é perfetto..ma diventa buono il proprio workflow..fatto della giusta combinazione tra vari mezzi...


Modificato da alfred80

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×