Vai al contenuto

Recommended Posts

Salve a tutti,procedo molto lentamente nel mio progetto, in questa immagine modellata in blender e md, mi sono accorto che forse gli spot che illuminano il bagno sono un po troppo deboli rispetto alla luce del giorno esterna,esiste un modo abbastanza scientifico per fare quadrare il tutto senza troppe prove?

Uso vray   ed eseguo il tonemapping successivamente in photoshop, senza clamp e subpixel mapping,e  altra cosa il tempo di rendering è stato lunghissimo per un immagine di 1260x1254  ovvero 4 h e 25 minuti, come illuminazione ho usato un dome con una hdri piu 5 spot interni con ies, im+lc

155.jpg

Untitled-1.jpg

Untitled-2.jpg

Untitled-3.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A vedere cosi l'immagine a me appare una illuminazione giusta. Vedo che il bagno è piccolino e cmq una illuminazione artificiale è più fiacca di quella del sole (almeno credo...)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Marco,una risposta al tuo quesito c'è ovviamente ma più che scientifica direi che è tecnica ...o meglio illuminotecnica :)

Tu stai cercando di riprodurre una condizione luminosa composta da una componente naturale ed una artificiale , un mix molto delicato che necessita di un accurato bilanciamento fra le fonti luminose ...ovvero sole/cielo e corpi illuminanti con relativa sorgente luminosa.

 La prima domanda che ti devi porre è "quanta luce determina l'insieme dei corpi illuminanti che hai scelto ?"

Lo puoi capire dal flusso luminoso emesso direttamente dal file ies o dai dati reperibili a catalogo ...e di conseguenza calcolarti l'illuminamento medio .

Per quanto riguarda la componente naturale ....dovresti riuscire a determinare anche in questo caso la quantità di illuminamento (lux) in un determinato punto all'interno del tuo ambiente.

Ora ....questo è un processo che necessita ed implica una serie di conoscienze e capacità specifiche o uno strumento all'interno del programma (affidabile) in grado di eseguire questo compito.

In caso contrario non posso suggerirti altro se non affidarti al tuo spirito di osservazione ....ed osservare appunto come si comporta un corpo illuminante simile o uguale a quello da te inserito in scena ...ed adeguargli una condizione luminosa naturale che non sia nettamente dominante nei suoi confronti ....hdri o altro sistema cambia poco.

In alternativa ....imposti l'esposizione fotografica in riferimento alla luce artificiale prodotta dai corpi illuminanti ...e diminuisci l'apporto della hdri fin tanto ché non trovi il giusto bilanciamento,  ovvero vai per tentativi .

 

Di più non saprei cosa altro suggerirti ....e sono nozioni che vanno al di là del sw o motore di rendeing utilizzato...buon lavoro :)

 

 

P.S.

Una condizione luminosa naturale può produrre da 130000 lux (cielo terso , giornata limpidissima sole a picco in pieno giorno) ....a meno di 10 lux con la sola luna a far da cornice romantica ...tanto per dare un paio di riferimenti ...la componente naturale non è detto che sia sempre e comunque nettamente predominante sulla condizione artificiale ...dipende ...dalle caratteristiche delle due condizioni :)

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, LucaRosty ha scritto:

Ciao Marco,una risposta al tuo quesito c'è ovviamente ma più che scientifica direi che è tecnica ...o meglio illuminotecnica :)

Tu stai cercando di riprodurre una condizione luminosa composta da una componente naturale ed una artificiale , un mix molto delicato che necessita di un accurato bilanciamento fra le fonti luminose ...ovvero sole/cielo e corpi illuminanti con relativa sorgente luminosa.

 La prima domanda che ti devi porre è "quanta luce determina l'insieme dei corpi illuminanti che hai scelto ?"

Lo puoi capire dal flusso luminoso emesso direttamente dal file ies o dai dati reperibili a catalogo ...e di conseguenza calcolarti l'illuminamento medio .

Per quanto riguarda la componente naturale ....dovresti riuscire a determinare anche in questo caso la quantità di illuminamento (lux) in un determinato punto all'interno del tuo ambiente.

Ora ....questo è un processo che necessita ed implica una serie di conoscienze e capacità specifiche o uno strumento all'interno del programma (affidabile) in grado di eseguire questo compito.

In caso contrario non posso suggerirti altro se non affidarti al tuo spirito di osservazione ....ed osservare appunto come si comporta un corpo illuminante simile o uguale a quello da te inserito in scena ...ed adeguargli una condizione luminosa naturale che non sia nettamente dominante nei suoi confronti ....hdri o altro sistema cambia poco.

In alternativa ....imposti l'esposizione fotografica in riferimento alla luce artificiale prodotta dai corpi illuminanti ...e diminuisci l'apporto della hdri fin tanto ché non trovi il giusto bilanciamento,  ovvero vai per tentativi .

 

Di più non saprei cosa altro suggerirti ....e sono nozioni che vanno al di là del sw o motore di rendeing utilizzato...buon lavoro :)

 

 

P.S.

Una condizione luminosa naturale può produrre da 130000 lux (cielo terso , giornata limpidissima sole a picco in pieno giorno) ....a meno di 10 lux con la sola luna a far da cornice romantica ...tanto per dare un paio di riferimenti ...la componente naturale non è detto che sia sempre e comunque nettamente predominante sulla condizione artificiale ...dipende ...dalle caratteristiche delle due condizioni :)

 

Grazie, i miei dubbi sono anche a dire il vero ,che  nel exporter di vray per blender  , lasciando a 0 l'intensità la sorgente luminosa è molto intensa, mi verrebbe da pensare che a 0 l'intensità e quella da catalogo del file ies,sai dove potrei scaricare qualche file ies  accompagnato da vari dati , perche  quelli che ho  io li ho scaricati  chissa dove  zippati in un file.Mi era venuta l' idea di fare una prova reale  in casa di scattare una foto all interno con un determinato valore di F e iso e tempo di apertura e partendo da questi valori aggiustare in primis l'intensità della hdri per ottenere  risultati vicini a quelli della foto, mi rimarrebbe da aggiustare gli spot

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si può essere una via percorribile , ma prima di tutto fai una analisi visiva della hdri ...nel senso , cerca di capire in quale condizione luminosa è stata creata ...cielo limpido, nuvoloso, parziale , orario, stagione ...ti possono aiutare le ombre (inclinazione , contrasto ecc) degli oggetti se ci sono ...un po' come facevano gli artisti un tempo quando per riprodurre la realtà su una tela prima di tutto osservavano attentamente la natura e in primis la luce ...la sua interazione con gli oggetti , le forme, i materiali , il suo decadimento ecc.

Per quanto riguarda il file ies dipende dal corpo illuminante che vuoi inserire , ogni file e' strettamente legato ad esso ...potrei consigliarti iGuzzini , ma è uno fra tanti ...l'importante è che la tua scelta ricada su un corpo idoneo al tuo ambiente e soprattutto alla funzione che deve svolgere .

Hola :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine ho provato a percorrere questa strada: ho provato a fare una foto fuori e ho annotato iso,f,e tempo quindi ho aggiustato l'intensita della dome light alf ine di ottenere lo stesso risultato su vray, similmente ho fatto con una lampada a led da 10 w, cioè la potenza dei singoli  faretti,mi sembra però nelle foto da interno che ho visto  le sorgenti tipo faretti siano   piu bruciate.

160.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×