Vai al contenuto
edg76

Archicad vs revit

Recommended Posts

buongiorno a tutti ragazzi...

occupandomi prevalentemente di modellazione 3D in campo architettonico (quasi solo esterni), fino ad oggi ho sempre fatto il grosso della modellazione in Autocad, per poi esportare in 3ds e concludere tutti li, ma credo sia arrivata l'ora di passare a uno dei software indicati in oggetto, con la speranza di velocizzare la fase di modellazione. Archicad non lo conosco, ma su revit, avendolo con licenza incluso nella suite, ci ho smanettato un pochino, anche con l'aiuto di un amico che lo usa da tempo... Nel fare il fabbricato, diciamo che non ho riscontrato particolari problemi, ma sulla sistemazione esterna si, per quello che ho capito, in revit, creare cordoli recinzioni vialetti ecc non rettilinei, su superfici non piane come piccole scarpate o quantomeno superfici inclinate, di fatto non è una cosa facile se non addirittura impossibile, archicad in questo senso risulta essere più efficace? quindi dovendo fare un corso serio su uno dei due software, tenendo presente che la mia base di partenza sarà sempre un progetto 2D fatto in Autocad dal quale ricavare un 3D, mi consigliate archicad o revit?

grazie a tutti

saluti


Modificato da edg76

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eheheh... Mi vuoi proprio male :D

Perché pensi che dirti di modellare in revit, esportare verso 3ds, rifare degli oggetti perchè magari qualche plugin (per la vegetazione ad esempio) fa casini sulle geometri importate... in caso di modifiche riaprire revit, sistemare il modello e ripartire da capo, sia volerti bene??? :D Se vuoi te lo dico :P

Se modelli in revit puoi sempre collegarlo tramite il "link revit" ma è un altro discorso con tutti i pro e contro che ne seguono...


Modificato da mOcrAm

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quoto mocram

Se devi imparare un sw per modellare, tassativamente impara 3dsmax, ci sono passato anche io da modellare in autocad la struttura e poi rifinire in 3dsmax, per arrivare a prendere le piante 2d, pulirle e poi tutto direttamente in 3dsmax, e ti dirò di più, appena non mi servono più le piante, via le delinko e cancello. Perché anche con il link manager, ho avuto problemi di rallentamento nella viewport... dipende un po' che tipo di file 2d mi arrivano.

Inoltre se impari ad usare 3dsmax, che cmq dovrai avere buona manualità per i render e navigarci velocemente fra i mille e mille comandi... ti renderai conto della velocità di modellazione e della gestione in 3dsmax, e non hai limiti di nessun tipo sul dettaglio. Ricorda che avresti anche una licenza in più da pagare!!!!;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

edg76...da docente/utilizzatore di AutoCAD, Revit e 3ds MAX, puoi immaginare che ho usato e testato tutti i sistemi, dando ragione a chi mi ha preceduto nei commenti, e prediligere alla fine la modellazione pressochè totale in MAX piuttosto che altri sistemi.
Ci sono arrivato da AutoCAD - come Zatta - pian piano, un po' alla volta l'ho sostituito e son passato con molto profitto a MAX. Le basi normalmente mi arrivano o da AutoCAD il 90%, da Revit il restante 9.99% e da Archicad il rimanente 0.01%.
I file di AutoCAD li uso come basi e niente di più. Quelli di Revit sono costretto a rimaneggiarli pesantemente - e qui quoto mOcrAm - a meno che non debba linkarli per esigenze progettuali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La domanda era Archicad o Revit?
Risposta: per quello che devi fare nessuno dei due! Ma se proprio devi: Revit!
Non ho pregiudizi riguardo ad Archicad come per altri BIM, ma rimani in casa AUTODESK che non sbagli.
Un domani, magari, puoi farti un corso su Revit; quando integreranno, iRay e i materiali MDL.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo è che sono molto sorpreso dalle vostre risposte e allo stesso tempo molto curioso di approfondire l'argomento, però consentitemi di fare qualche osservazione. Lavorando conto terzi, come credo molti su questo forum, mi ritrovo fra le mani progetti sia di buona che di pessima qualità e proprio per questo motivo mi chiedo...se con autocad sono madonne quando nel progetto non c'è un minimo di corrispondenza fra piante prospetti e sezioni, con 3ds max non sarebbe peggio? ho visto qualche video su youtube di modellazione architettonica in 3ds max con riferimenti esterni e non vengono prese in considerazione solo le piante, ma ovviamente anche prospetti e sezioni... sarebbe interessante seguire qualche buon tutorial/corso... Ferruccio, tu saresti disponibile?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io progetto sia in autocad che con revit. Renderizzo progetti di terzi. Quindi sono esattamente nella tua posizione. Non credo sia necessario un tutorial ma un po' di buon senso. Non certo riferito a te ma in generale. I file di autocad sono normalmente di pessima fattura, non coincidenti, come dici giustamente tu. Archicad e Revit a volte anche peggio, perchè essendo software più complessi obbligano l'utente meno esperto a trovare escamotages per supplire a carenze di altro tipo. Detto ciò e partendo dal fatto che un mio progetto - autocad - si sviluppa su singoli files per piante, sezioni e prospetti, uso lo stesso criterio per preparare quello che mi serve per modellare. Prendo il progetto che mi mandano, lo scompongo, sistemo quel che posso - sovente sposto tutti i layer su uno singolo (sezione AA - pianta PT, ecc) file per file, ovviamente solo di quelli che mi servono. Via retini, via quote, testi ecc
Questo ha un duplice effetto, il primo mi preparo le basi per modellare, il secondo "entro" nel progetto e lo faccio "mio".
Poi importo - linko - i files un 3ds max e li dispongo nello spazio 3D, da li inizio.

In ogni mio preventivo ci sono un tot di ore per pulizia files e amenità varie. Voce che mi viene regolarmente contestata.
Generalmente, alla fine, mi resta "il piacere del tutto mio" di rispondere a tono al progettista (quando serve) mandandogli un bel PDF con le sovrapposizioni errate - quando mi fa girare le balle ;-)


Modificato da ferruccio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quoto in pieno ferruccio

anche io mi metto le mani nei capelli fra piante e sezioni e prospetti.

@edge 76, non avevo specificato prima che porto anche sezioni e prospetti, l'ho dato per scontato. cmq io tengo fede alle misure nelle piante e i prospetti se non coincidono vado a intuito ed a occhio. in queste situazioni è sempre un disastro e ti devi trovare una quadra per non rimanere una vita e mezza a sistemare un file 2d in cad, ma al tempo stesso avere un file abbastanza pulito da poterlo usare come riferimento in 3dsmax.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma io mi domando... se nella modellazione architettonica alla fine si tratta solo di estrusioni, sottrazioni ecc.. perché a questo punto non modellare con autocad e poi rifinire in 3ds max?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in effetti è cosi, almeno il più delle volte. ma tra pro-bolean, slice plane e quick slice stai davvero di meno a fare le cose, se poi impari ad usare bene layer, selection sets, griglie e pochi altri strumenti vai via come un caccia...ma ti devi abituare ad un sistema diverso di modellare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma io mi domando... se nella modellazione architettonica alla fine si tratta solo di estrusioni, sottrazioni ecc.. perché a questo punto non modellare con autocad e poi rifinire in 3ds max?

perché diventa già un problema solo se devo mettere lo chamfer agli spigoli dei muri e finestre..., per non averli a filo di rasoio, perché dovrei metter mano alla modellazione di autocad per poterlo fare. a questo punto modello tutto in 3dsmax, e non ho nessuno di questi problemi, oltretutto che ci metto un decimo del tempo per avere lo stesso risultato della struttura con questi piccoli dettagli rispetto alla soluzione modellazione autocad e importazione in 3dsmax.


Modificato da zatta 3d

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche io ti consiglio di modellare tutto in 3ds Max.

Il fatto è che Revit se per alcune cose è comodo e veloce (creazione di tetti, aggiungere, togliere finestre, divisori interni) per tutto il resto è lento e macchinoso rispetto a modellatori puri come 3ds Max. Certo in Revit puoi controllare le altezze, le quote, fare sezioni, ma in effetti è soprattutto uno strumento di progettazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Appunto! asalalp ha centrato il punto. Se non sei un designer ma parti da progetti belli e finiti non ti serve ne Revit ne Archicad. A questo punto anche sketchup è meglio dei due citati per realizzare il lavoro che ti commissionano ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molto interessante questo post! B)

Anche io vorrei modellare tutto in 3d studio max. Qualcuno può dare qualche indicazione sul work-flow da seguire, partendo dall'importazione da cad fino ai comandi base più efficaci allo scopo (modellazione edificio con forature, sporgenze, rientranze, tetto, scale, ecc.)? :)

Partendo da Autocad o Rhinoceros è davvero un cambio radicale :wacko:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molto interessante questo post! B)

Anche io vorrei modellare tutto in 3d studio max. Qualcuno può dare qualche indicazione sul work-flow da seguire, partendo dall'importazione da cad fino ai comandi base più efficaci allo scopo (modellazione edificio con forature, sporgenze, rientranze, tetto, scale, ecc.)? :)

Partendo da Autocad o Rhinoceros è davvero un cambio radicale :wacko:

seguo B)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma alla fine ognuno ha il suo modo di lavorare e poi dipende dal tipo di edificio.

Comunque può essere utile spulciare questi Making Of e il canale youtube di Max

http://www.treddi.com/forum/topic/94087-making-of-caplutta-sogn-benedetg/

http://www.treddi.com/app/articoli/pagina/2364-azuma-house-tadao-ando-dal-blueprint-al-fotorealismo

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, di ritorno dal SAIE, ho qualche novità ... 

Autodesk non era presente, quindi non ho potuto parlare con qualche esperto di revit, ma al ragazzo della graphisoft l'ho martellato per bene... Con le sole funzioni di base, ovvero senza usare plugin esterni, archicad ha superato bene le mie domande riguardo la costruzione del fabbricato ma è andato in crisi fortemente sul discorso delle sistemazioni esterne... Mettere una ringhiera su. Un muretto non rettilineo e soprattutto in pendenza è complicatissimo...cose che con Autocad si fanno con una certa velocità. Rammaricato dei scarsi risultati ottenuti, gironzolando per il padiglione, m'imbatto nello stand di Allplan e pongo al tecnico che mi mostra le funzionalità del software le stesse domande fatte a quello di archicad... Sorprendente... Una bomba... Allplan nella gestione di superfici complesse, modellazione di sistemazioni esterne, ma anche per quanto riguarda la modifica di un muro multistrato ad esempio, senza impazzire in parametri e variabili, si è dimostrato un software potentissimo, quindi di gran lunga superiore per quello che ho visto io, dei rivali archicad e revit, però ... Si c'è un però.... Ha un'interfaccia parecchio ostica, credo sia difficilissimo da imparare e molto molto vasto in termini di comandi e funzionalità. Diciamo che se con revit e archicad, uno smalto e dopo un po' ci caccia qualcosa, credo che su Allplan, senza un corso serio e tanta applicazione pratica, non ci si fa proprio niente.

Allo stato attuale, per quanto riguarda la modellazione di base o iniziale del progetto, credo che mi terrò stretto Autocad ... Vedremo in futuro... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho usato allplane, per qualche periodo. Era ancora nel lontano 2007, poi non mi è più servito; però ai tempi non era proprio intuitivo per c..zo, anzi era veramente ostico nell'inserire finestre, porte, e nell'orditura dei tetti. Quel che ti volevo però dire, è che avevo fatto un corso fullimersion di 2gg da 8 ore ore l'uno, alla Nemetschek a Milano, pagato mi sembra sui 700-800€, beh ritornato a casa era come se fossi stato 2 giorni al mare. Non mi ricordavo proprio nulla. Secondo me un'alternativa valida sono i videocorsi che vengono venduti, sui vari moduli, che piano piano riesci ad assimilare.

Questo è solo una mia esperienza, magari altri hanno imparato ad utilizzarlo bene al corso, ma vedendo le facce ho dei seri dubbi.

Però io non capisco del perché fissarsi con un bim, quando si utilizzeranno solo il 10% delle potenzialità e non fare tutto in 3dsmax avendo già una licenza, da quel che ho capito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×