Vai al contenuto
effegi84

"Classici" dubbi da principiante.....

Recommended Posts

Come scrivevo in un post che ho pubblicato nella sezione "presentazioni" ho una buona conoscenza di Autocad 2D e di software per la progettazione meccanica quali SolidEdge e SolidWork in quanto li ho utilizzati per diversi anni per lavoro.

4 anni fa mi sono iscritto alla facoltà di Architettura che sto per terminare e durante i vari corsi mi è stato spiegato Revit che però ritengo di saper usare in modo piuttosto basilare, come forse è giusto che sia.

Visto che ormai la laurea è particolarmente vicina stavo iniziando a valutare cosa poter fare una volta terminati gli studi e mi sembrava interessante approfondire il "mondo" della grafica 3D in quanto sia che decida di provare a trovare lavoro in uno studio, sia che decida di provare a mettermi in proprio, potrebbe tornarmi utile.

Inoltre, visto che comunque il disegno tecnico e la grafica 3D sono sempre stati una mia passione, stavo pensando di poter fare proprio di questo una professione.

Prima di decidere se seguire qualche corso online, o "live", avrei bisogno di capire che software imparare ed ho capito sia una domanda che sorge spontanea a molti visto il numero di post esistenti in merito.

Innanzitutto molti post che ho trovato su questo argomento risalgono a diversi anni fa e mi chiedo se nel frattempo la situazione nell'universo dei software per la grafica 3D sia un pò cambiata.

Inoltre mi è sembrato di capire che tutti i software sono validi, basta saperli usare.

Immagino però che ci sia un software più indicato per ogni esigenza.

Le mie sono le seguenti.....

- vorrei avvicinarmi al mondo della grafica 3D per quanto riguarda la modellazione e il redering fotorealistico nel campo dell'architettura, del design d'interni e del design industriale.

- non mi interessa la modellazione di "personaggi" o la modellazione per il gaming nè tanto meno l'animazione

Vorrei capire quale/i software approfondire, imparare ed utilizzare e quale possa essere il corretto workflow.

Avevo iniziato a "guardare" 3DS ma l'ho trovato un pò poco "preciso" (forse per via della mia provenienza dal mondo della meccanica), poi l'ho abbandonato ed mi sono avvicinato a Blender ma non mi è piaciuto per la poca intuitività dei comandi e delle funzioni ed anche in questo caso per la poca precisione.

Mi ero quindi deciso ad imparare Rhino per la modellazione (e sto seguendo da un paio di giorni alcuni tutorial, trovandolo abbastanza semplice, intuitivo e preciso) per poi imparare 3DS per le rifiniture e il render ed infine avrei voluto approfondire Revit (cosa che comunque farò in ogni caso).

Ho però letto qualche post in cui si diceva che imparare Rhino per poi passare da Max fosse "sprecato" in quanto anche Max per la modellazione ha le stesse potenzialità, anzi permette di fare molte più cose e si può ovviare alla poca "precisione" attraverso l'uso di plugin (tipo Para3D mi è sembrato di capire).

Se però decidessi di abbandonare l'idea di approfondire Rhino per dedicarmi esclusivamente a 3DS ecco che mi verrebbe in dubbio "perchè non Cinema 4D?" (dalla sua il fatto che è in italiano e quindi più facile specialmente all'inizio).

Trovo qualche buon'anima che ha la pazienza e la voglia di aiutarmi a capire come partire?

Vorrei evitare di perdere tempo ad imparare programmi che risulterebbero inadatti o forse sprecati per i miei obiettivi ed inoltre credo che ci siano tante altre persone con i miei stessi quesiti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Puoi optare sia per 3ds max sia per cinema 4D, l'unica cosa che eviterei è di scegliere un programma perché è in italiano.

Non è detto che cinema 4D sarà sempre in italiano, anche 3ds max una volta era in italiano.

Non è detto che lavorerai sempre e solo in italia, forse il futuro ti farà collaborare con altre realtà.

3ds max per lo scambio di dati con revit è più interfacciato da quello che ho visto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intanto grazie per la risposta.

Effettivamente propendere per un programma piuttosto che per un altro solo per quanto riguarda la lingua

"lascia il tempo che trova".

Le potenzialità/funzionalità dei due programmi sono le stesse?

Secondo te ha senso, visti i miei obiettivi, imparare Revit e Rhino per quanto riguarda la modellazione e 3DS

per quanto riguarda le rifiniture delle scene e i render?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come dice giustamente Tristan se hai intenzione di utilizzare Revit, l'accoppiata ideale è 3ds Max.

Rhino per la modellazione risulta spesso più intuitivo, soprattutto per chi proviene da AutoCad, CAD. Il problema è che il flusso di lavoro si perde un po, per ogni modifica di modellazione devi ripassare per Rhino, devi risolvere di volta in volta i problemi di esportazione/importazione (ci sono plugin apposta come PowerNurbs Translator), di mappatura, ecc

Magari guardati qualche video di modellazione hard surface in 3ds Max per vedere la tecnica.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo sulle problematiche che potrebbero sorgere sui flussi di lavoro.

Infatti stavo cercando ci capire quale potesse essere la soluzione migliore.

Non c'è modo, magari attraverso l'utilizzo di qualche plugin, di rendere 3ds Max più "preciso" o meglio più vicino ad una mentalità e ad un approccio di chi proviene dal CAD e da un ambiente "meccanico"?

Da quanto ho capito, correggetemi se sbaglio, 3ds è volto alla "visualizzazione" (quindi le misure, o meglio la precisione delle misure, hanno un'importanza relativa) invece Rhino è pensato per la "progettazione" quindi la precisione è fondamentale. Giusto?

Al momento mi sembra di capire che la soluzione per quanto riguarda le mie esigenze sia approfondire l'uso di Revit (in quanto lo trovo un po' il futuro in materia di progettazione architettonica. Cosa ne pensate in merito?) terminare i tutorial di Rhino che ormai ho iniziato e poi eventualmente "studiare" 3ds Max.

Mi piacerebbe anche capire un attimo qual'è il corretto flusso di lavoro da utilizzare.

Io la vedo in questo modo ma non so se le mie idee sono così chiare.

-Se dovessi "progettare" una nuova costruzione, una ristrutturazione, un ampliamento nell'ambito architettonico dovrei utilizzare Revit per quanto riguarda la parte "strutturale" (muri, finestre, porte, scale, solai, ecc...) poi passare a 3ds Max per l'inserimento degli arredi e dei complementi di arredo (o scaricati da qualche libreria o da realizzare al momento) ed infine realizzare i vari render.

-Se dovessi invece occuparmi di "progettazione" nel campo del design industriale (principalmente arredamento o complementi di arredo) dovrei utilizzare Rhino per poi passare a 3ds Max per eventuali rifiniture (mi riferisco soprattutto alla modellazione di forme "morbide come cuscini, tessili, ecc...) e per eseguire il render.

I miei dubbi sono i seguenti:

- nel primo caso mi chiedo se per inserire gli arredi sia meglio, più comodo o proprio necessario passare da 3ds o se è un'operazione che si può realizzare anche con Revit (se si, quali sono le differenze) e poi mi piacerebbe sapere se esistesse un motore di rendering "serio" per Revit.

- nel secondo caso vorrei capire quali sono le potenzialità di 3ds rispetto a Revit in quanto a modellazione.

Scusate i mille dubbi e le mille domande ma spero possiate capirmi... è un mondo interessantissimo ma molto complicato per chi vi si affaccia!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Inviata (modificato)

Non c'è modo, magari attraverso l'utilizzo di qualche plugin, di rendere 3ds Max più "preciso"

e delle funzioni ed anche in questo caso per la poca precisione.

ehehe si vede che sei un caddista :D

Parere mio ma stai affrontando le tue considerazioni in maniera errata.

Stai pensando al soft 3D, in termini di CAD. errore comprensibile che spesso si vede da chi viene dal CAD.

PEr te l'interfaccia o qualsiasi cosa non va bene, se non è "precisa", ma questo è 3D non è CAD, per questo non puoi aspettarti che un soft 3D si comporti e implementi funzioni, scale, e metodologie che sono esclusivamente CAD.

Un soft 3D prende dei poligoni e li mette in uno spazio 3D, a determinate coordinate, gli strumenti per "modellare" questi poligoni non possono essere caddistici.

Tu stai cercando un soft 3D, ma con la mentalità del CAD.

Proprio per questo dici che Blender è "impreciso" , ma in realtà questo termine non si adatta al soft 3D, non deve avere una precisione CADDISTICA poichè non è un CAD. Comunque implementa strumenti di misurazione, che probabilmente non hai scoperto nel corso della tua esplorazione.

Quindi a mio parere, se devi fare 3D e "farlo" devi pensare come 3D, non con la mentalità del CAD, devi abbandonare l'idea della "precisione" caddistica che nei soft 3D, non troverai mai, a parte plug vari, e adattamenti edulcorati, non è cad.

Se invece ti trovi bene con il CAD e cerchi unicamente il modo di portare in 3D quello che fai, beh usa CAD e poi prenditi un bel motore di rendering che supporti il formato di esportazione, e stai sereno ;)

Lavori con il CAD poi renderizzi con il motore.

Se invece dici di volerti affacciare alla professione, dovrai imparare a fare tutto, un freelance o "generalista" a dir si voglia, ma sopratutto un privato non si può MAI permettere in Italia (e anche altrove), di dire ad un cliente "no non è il mio campo, no non lo so fare".

Andrai dove le occasioni ti portano, quindi sicuramente imparerai e farai diverse cose, che non ti aspettavi :) proprio per questo dovresti abbandonare l'idea di precisione caddistica, e cercare il soft con cui ti trovi bene, MA NON perchè è preciso.

Sei tu che ti adatterai al soft, non il soft a te, quindi tanto vale che lo fai subito.

Se devi fare il frellancer costi di licenza sono pesanti, potresti pensare proprio a Blender invece che non ne ha.

tutti i modellatori sono simili, tutot eseguono bevel, fanno bridge, estrudono, alla fine non cambia nulla tra quello che puoi modellare in maya o blender.

Al massimo la differenza la fa le tue skill sul motore di rendering che userai.

Se fossi in te io studierei, almeno 2 soft, tra cui blender, in questo modo potrai comunque lavorare, anche se non ti puoi permettere costi di licenze.

Vedrai che come modellazione siamo li per tutti, cambia poco, e tutti non sono precisi come il cad. ;)

spero di esserti stato di aiuto.

e in culo alla balena per la laurea ;)


Modificato da Gikkio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vedo che hai un bel po' di confusione in testa

Non c'è modo, magari attraverso l'utilizzo di qualche plugin, di rendere 3ds Max più "preciso" o meglio più vicino ad una mentalità e ad un approccio di chi proviene dal CAD e da un ambiente "meccanico"?

3DS Max è sufficientemente preciso per quello che è il suo mestiere (forse anche troppo). Questa del "3DS non è preciso" è una leggenda metropolitana

mi chiedo se per inserire gli arredi sia meglio, più comodo o proprio necessario passare da 3ds o se è un'operazione che si può realizzare anche con Revit (se si, quali sono le differenze) e poi mi piacerebbe sapere se esistesse un motore di rendering "serio" per Revit.

Il motore di rendering di Revit è lo stesso che monta 3DS.

L'arredo lo puoi inserire direttamente anche in Revit; la difficoltà sarà nel modellarlo dato che Revit non ha strumenti di modellazione paragonabili a quelli di 3DS (e nemmeno gli servono!). Se hai i componenti fatti in DWG o SKP puoi anche arredare in RVT

vorrei capire quali sono le potenzialità di 3ds rispetto a Revit in quanto a modellazione.

Come dicevo sopra, sono 2 pianeti diversi. Non sono paragonabili.

Metteresti a confronto la merda con il cioccolato.

Se dovessi invece occuparmi di "progettazione" nel campo del design industriale (principalmente arredamento o complementi di arredo) dovrei utilizzare Rhino...

Potresti anche provare Fusion 360, gratuito per hobbisti e startup

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e grazie per le risposte.

Oggi ho terminato il primo tutorial (che si trova sul sito McNeel) che mi ha dato un'infarinatura generale di quello che è Rhino e sono piuttosto soddisfatto sia delle funzionalità e potenzialità del programma che dei risultati ottenuti. Inoltre ho ordinato una guida per 3ds ed appena mi arriverà mi concentrerò su quello.

Ho deciso che, vista la possibilità di sfruttare ancora per un po' le licenze accademiche dei vari programmi, studierò 3ds Max in quanto mi è sembrato di capire sia piuttosto il "riferimento" nel settore e quindi avere nel curriculum la conoscenza di questo software potrebbe agevolarmi in certe decisioni future.

@Gikkio: mi sto effettivamente rendendo conto che la provenienza da un mondo "CAD" e sopratutto l'aver avuto diversi anni a che fare con la progettazione meccanica, dove anche i decimi ed a volte i millesimi erano importanti, mi crea qualche problema di approccio alla grafica 3D in senso più ampio. Spero e credo che un po' alla volta la mia mentalità ed il mio modo di pensare la realizzazione di oggetto cambi in automatico.

.......speriamo che non caghi la balena!!!! :hello: :hello: :hello:

@Tristan: scusa se la domanda può sembrare stupida, per due software avere lo stesso motore di render significa che partendo dal medesimo modello il risultato finale dell'operazione di render è lo stesso? Revit ha le stesse potenzialità di 3ds Max in quanto a render?

Poi mi sono accorto da una tua risposta di avere espresso un dubbio errato nel mio post precedente: volevo sapere se le potenzialità di 3ds Max rispetto a Rhino sono le stesse (non rispetto a Revit) o quali sono i vantaggi di uno rispetto all'altro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×