Vai al contenuto
5EYA

Pragramma back-up, impostazioni utilizzo Acronis True Imagine.

Recommended Posts

Ciao a tutti.

Qualcuno di voi utilizza per caso questo programma? ho dei dubbi su alcune impostazioni

Oltre a non avere ben chiaro che strada prendere in caso di un problema di windows.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Allora ho acquistato true acronis, e ho deciso di disattivare i punti di ripristino del sistema lasciando solo il minimo cioè 1% , dato che con le impostazioni di windows 8 64 di default avevo il 50% cioè metà dell'ssd per il backup, senza contare le continue scritture.

Vorrei chiederti qualche consiglio.

Il backup dove mi consiglii di farlo? Io l'ho messo sull'hdd interno per l'archiviazione.

Cosa significa poi la voce "make this media bootable" quando si sceglie dove fare il backup? Perchè non mi fa mettere la spunta.

Ho scelto poi Backup incrementale settimanale, ma me ne sto pentendo, dato che così mi ritrovo con ogni settimana un backup nuovo di svariati gb più grande....e non ne capisco il motivo...non ho installato nulla di nuovo...addirittura backup incrementali di 10 \20 gb...Non sarebbe più sensato un solo backup che si aggiorna in automatico invece che tanti nuovi backup separati?

Poi come si usano i tanti backup? Meglio tenerne uno completo, e magari cancellarlo e rifarne uno nuovo solo dopo modifiche importanti?

Oltre al disk backup bisogna fare qualche altra operazione?

Il rescue disk non ho capito invece a cosa serve...sarebbe il bootable media o è un'altra cosa?

Nel caso del bootable media ho provato a fare l'iso, che poi dovrà essere messo su una chiavetta giusto?

L'unica cosa è che non sapevo cosa mettere nella stringa Bootable media startup parameters, e alla fine nel riepilogo c'è la scritta "No autostart configured"

Non ho ancora ben capito poi se per utilizzare invece i punti di ripristino, come si faceva con quelli di windows, dovrei utilizzare la voce recover data?

Se insomma windows dovesse avere un problema per un virus o quant'altro, quale procedura dovrei utilizzare tra le tante per riparare\risolvere il problema? Il rescue disk?

I backup invece li userei solo in caso di formattazione? Per fare invece l'operazione che facevo in passato, del tipo, ultima configurazione sicuramente funzionante, o ripristinare a un punto precedente devo affidarmi sempre ad acronis (rescue disk o quant'altro) o devo farlo tramite windows andando in modalità provvisoria facendo un ripristino? Lo spazio per il ripristino l'ho modificato all'1% (3-4gb)


Modificato da 5EYA

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dunque,

vediamo se riesco a spiegarmi, tralasciando alcune cose dette da te, perché anche io non le utilizzo.

In primis il backup del tuo disco (c:\) deve essere salvato su un altro disco, meglio se su un disco esterno che si scollega una volta finito il backup. In questo modo si ha una maggiore sicurezza di usura del disco e da qualsiasi altro problema di tensione o altro difetto hardware che per sfiga ti può danneggiare quel disco. Quando fai il backup del disco c:\ di fatto fai il backup di tutta la partizione ed anche della partizione riservata di sistema da 100mb. quando vorrai usare quel backup per ovvi motivi, è sufficiente dire in acronics selezionando il tuo backup, (chiamato ad esempio: pippo) e dirgli il comando RIPRISTINA. in questo modo verrà avviato il pc e prima di Windows verrà ritrascritto il sistema operativo e sw esattamente in quel punto di salvataggio. Di fatto è una vera e propria formattazione.

Non uso nessun punto di pristino ne di Windows ne con acronics, perché non mi fido. Quando preparo una macchina nuova installo Windows e i vari driver ed attivo la licenza, ok faccio subito un backup; in questo modo posso ripartire sempre da un pc vergine senza problemi. Quando ho installato tutti i sw, vari programmini es. adobe flash, reader..... e sono sicuro di essere allineato sul mia quotidianità lavorativa eseguo un altro backup. Questo non è legge, è solo un sistema che mi sono creato e mi sembra efficiente. Se per qualsiasi motivo devo ripristinare userò il backup con i sw ed allineato. In altri motivi in cui ad esempio voglio fare pulizia dei sw, per nuove installazioni o altro, allora userò il backup con solo Windows e driver e licenza.

Eseguo sempre il backup completo, non faccio ne differenziale ne incrementale. Se è il caso faccio un altro backup completo per sicurezza dopo un po' di tempo, se ho installato altri sw oppure la mia interfaccia è variata un po'.

Questo adottato è un metodo un po' rudimentale, ma non ho mai avuto problemi in fase di formattazione o ripristino, non mi fido di incrementali e differenziali, anche perché come hai visto tu, crea a secondo dei casi, dei pacchetti, poi dopo ogni tot pacchetti, va a cancellare i vecchi e cosi via discorrendo; usando più spazio del disco.

make this media bootable = rendi avviabile questo supporto. Non è cliccabile per stai facendo di fatto un backup o meglio in questo caso, stai effettivamente creando un'immagine della partizione che però è compressa e si riduce di circa il 50%. Se invece devi clonare un disco di archivio oppure se devi clonare un disco c:\ di s.o.+sw allora avrai questa spunta flaggabile, dove nel clone di disco archivio non serve che sia avviabile, mentre per il disco di sistema operativo si, è necessario. Inoltre facendo il clone di 2 dischi possono avere anche dimensioni diverse, e se sono partizionati, fare il ridimensionamento della partizione. Questo lo troverai nelle impostazioni della clonazione dei dischi.

Spero di essermi spiegato e di aver risolto le tue incertezze. Se hai da chiarire qualche altro punto io sono a disposizione.

p.s. ecco secondo me può essere un buon motivo di prova fare il backup della posta elettronica se si usa aoutlook o similari, ed in questo modo provare le procedure di incrementale o differenziale. Ti renderei conto della sfilza di pacchettini che crea, ma in questo caso occupa poco spazio e fare un ripristino e vedere cosa succede, avendo cura di salvare la posta anche manualmente, prima.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

intanto grazie....

Dunque, non mi è ancora tutto chiarissimo. Per prima cosa cancello i vari backup incrementali, e ne faccio uno singolo. Ok.

Però non ho capito, quando con acronis schiaccio ripristina scegliendo il bakup viene effettivamente cancellato tutto e riportato windows allo stato del backup? E' come una formattazione? E i file salvati su c:\?

Inoltre tu fai sempre in questo modo qualsiasi sia il problema? MI spiego:

mettiamo caso che un virus o un antivirus danneggino qualche file di sitema e windows non si riesce più ad avviare cosa fai?

Io prima sarei andato in modalità provvisoria e avrei scelto un punto di ripristino di windows...

Tu invece vai in provvisoria e schiacci ripristina da acronis?

E se non si riesce nemmeno ad andare in provvisoria? Come fai a dire ad acronis di ripristinare?

Infine il rescue disk, che si può scegliere se fare come iso e masterizzarla su cd o su chiavetta, non sai come funziona e a cosa serve? Mi pare che vi sia contenuto proprio il programma acronis

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×