Vai al contenuto
frarchdesign88

BIM - Archicad vs Revit: "cosa può fare uno che l'altro non può".

Recommended Posts

Ciao a tutti.

Non ho trovato un sezione dedicata al BIM. So che i bim non sono veri e propri softwares di "grafica" 3d, però ho preferito iniziare una discussione su Treddi perchè lo ritengo uno dei migliori forum nel web, dove trovo spesso le informazioni che cerco.

Come da titolo volevo avere qualche opinione sui due softwares: Archicad e Revit.

Revit non lo conosco molto bene. Ho scaricato una versione di prova tempo fa, ma poi ho abbandonato per imparare 3ds max (so che non centra nulla XD ).

La prima cosa che ho notato è stata l'interfaccia simile ad Autocad che mi ha urtato alquanto (mi aspettavo qualcosa di più parametrico).

Attualmente sto imparando ad usare Archicad, xkè era richiesto per un corso della facoltà di Architettura che frequento.

Volevo avere qualche chiarimento sulle differenze che c sono tra i due, nello specifico "cosa può fare uno che l'altro non può".

I campi di interesse che volevo mettere in discussione sono:

2D: resa grafica delle viste in pianta, prospetti, e sezione e loro personalizzazione

3D: possibilità di creare oggetti parametrici, ma soprattutto possibilità di modellazione personalizzata (cioè non la solita estrusione, rivoluzione, sweep ecc)

Gestione: layer, layout, flessibilità del software in generale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Aiuto...hai scatenato un pandemonio!!! Ora arriveranno i fan di questo e di quello e ne vedremo delle belle.

Inizio io, che NON conosco Archicad :-)

Premessa. Sempre nel massimo rispetto dei professinisti che hanno scelto di usare uno o l'altro software, tra l'altro validissimi.

Nel mondo (leggi angolsassone) quando si parla di BIM si parla di Revit, per diffusione intendo.

Sull'interfaccia e sul fatto che piaccia o meno posso essere pure d'accordo; si, assomiglia ad AutoCAD, ovvio, è di AUTODESK ed è normale che ci ritrovino dentro similitudini tra i vari programmi. Ed è proprio per questo che, chi ha usato AutoCAD per anni e non parlo di tirare linee o andare in stampa facendo le prove della scala sulla carta con il righello, ma parlo di un'utenza un po' smaliziata, si ritroverà un po' a casa. Apprezzando lo sforzo fatto per rendere la migrazione da CAD a BIM meno "dolorosa".

Revit è in corsa, è un software relativamente giovane, che ha ampi margini di miglioramento e che è migliorato a vista d'occhio negli ultimi anni. Quindi, se hai aperto una versione di anni fa ti consiglio discaricare la trial 2015. O la 2016 di prossima uscita. Personalmente da questa release 2016 mi aspetto 2/3 cosucce nuove o migliorate che faranno la differenza.

A Revit gli viene contestata una certa "approssimazione" nei calcoli dei computi estimativi, cosa di per se vera per tutti i software BIM ma da poco migliorata da una plugin tutta italiana che ne ottimizza l'efficienza, "r" Quantitativamente. (non voglio/posso fare pubblicità diretta ma ho detto abbastanza)

Revit è complicato, macchinoso, a volte frustrante. Al primo approccio. Veloce intuitivo, più scavi più trovo, dopo averci preso la mano.

Famiglie, vincoli ed altre cosucce che una volta imparate ti permettono di realizzare davvero quello che vuoi parametrizzando elementi e dati.

Mi fermo qui lasciando la parola a chi ne sa sicuramente più di me.

P.S.

Un'ultima cosa per buttare un po' di benzina sul fuoco. Chi da AllPlan o Archicad passa a Revit difficilmente torna indietro. In questo forum ho letto più d'uno.

P.P.S.

Per essere sincero fino alla fine faccio outing. Sono un professionista certificato Auodesk siap er AutoCAd che per Revit...quindi di parte ;-)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

parlando da ex-studente, non so in che facoltà studi e come può essere organizzata, ma per il momento ti consiglio di mettere da parte preferenze e paturnie personali, scegli ed impara semplicemente il software che spingono in facoltà da te. in questo caso mi sembra di capire, archicad.

ci saranno troppe occasioni in cui rimpiangerai di essere la mosca bianca, se sceglierai un altro software..in architettura si fanno progetti e laboratori di gruppo etc etc etc.

i vantaggi dell'essere parte della comunità sorpasseranno sempre e di gran lunga lo sbattimento di essere da solo perchè ti sei scelto un programma che nessuno in facoltà da te usa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Ferruccio.

Mi interessa questa parte che hai citato:

"Famiglie, vincoli ed altre cosucce che una volta imparate ti permettono di realizzare davvero quello che vuoi parametrizzando elementi e dati."

In archicad la creazione di nuovi "oggetti" parametrici personalizzati da quello che ho sentito è molto difficoltosa; da quello che ho capito bisogna conoscere un qualche linguaggio strano, il GDL mi pare.

Vorrei capire come funziona in Revit la creazione parametrica per esempio di un una nuova finestra, porta o anche mobili.

E' possibile creare delle forme e dargli degli attributi in modo che risultino delle componenti vere e proprie d un oggetto?

Per esempio creare le varie componenti di una finestra come il telaio, il pannello ecc, che alla fine però vengano riconosciute come parti dell'elemento finestra e non come forme generiche.

Non so se mi sono spiegato bene XD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

parlando da ex-studente, non so in che facoltà studi e come può essere organizzata, ma per il momento ti consiglio di mettere da parte preferenze e paturnie personali, scegli ed impara semplicemente il software che spingono in facoltà da te. in questo caso mi sembra di capire, archicad.

ci saranno troppe occasioni in cui rimpiangerai di essere la mosca bianca, se sceglierai un altro software..in architettura si fanno progetti e laboratori di gruppo etc etc etc.

i vantaggi dell'essere parte della comunità sorpasseranno sempre e di gran lunga lo sbattimento di essere da solo perchè ti sei scelto un programma che nessuno in facoltà da te usa.

Studio Architettura al Politecnico di Milano, ma nonostante la fama per quanto riguarda la conoscenza dei software di progettazione e grafica il livello generale e molto molto basso, se non quasi nullo.

Ho studiato e sto continuando a studiare tutto da Autodidatta (Autocad, Sketchup, 3DS Max, Vray). Anche se c sono alcuni corsi che prevedono l'utilizzo di software, i primi a non saperli usare fino a fondo sono gli stessi professori.

Io penso che una cosa fondamentale nell'utilizzo dei software sia prima d tutto la capacità di gestione delle scene, la pulizia ecc.....non basta il risultato finale. Soprattutto per quanto riguarda il BIM dove è fondamentale l'organizzazione del progetto e la sua parametrizzazione.


Modificato da frarchdesign88

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

E' possibile creare delle forme e dargli degli attributi in modo che risultino delle componenti vere e proprie d un oggetto?

Per esempio creare le varie componenti di una finestra come il telaio, il pannello ecc, che alla fine però vengano riconosciute come parti dell'elemento finestra e non come forme generiche.

Si certo! Ma non solo...se parliamo di parametricità, sta crescendo in modo esponenziale un prodotto open source sviluppato da Autodesk chiamato Dynamo (http://dynamobim.org/). Cerca su YouTube e rifatti gli occhi. Che io sappia in Archicad non esiste nulla di simile ed è un tool di una potenzialità enorme, ed è pure gratuito!

edit: le ultime release si interfacciano pure con Robot, SAP e smanazzano addirittura i file di Rhino


Modificato da Tristan

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Si certo! Ma non solo...se parliamo di parametricità, sta crescendo in modo esponenziale un prodotto open source sviluppato da Autodesk chiamato Dynamo (http://dynamobim.org/). Cerca su YouTube e rifatti gli occhi. Che io sappia in Archicad non esiste nulla di simile ed è un tool di una potenzialità enorme, ed è pure gratuito!

edit: le ultime release si interfacciano pure con Robot, SAP e smanazzano addirittura i file di Rhino

Praticamente simile a Grasshopper? Se ho capito bene può editare in realtime le geometrie dentro Revit?

Lo avevo già visto ma me l'ero proprio dimenticato :)

Con Grasshopper prima o poi mi ci devo "scontrare" molto difficile secondo me concepire le definizioni, devi pensare matematico, ed il sw non aiuta.


Modificato da enri2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Si certo! Ma non solo...se parliamo di parametricità, sta crescendo in modo esponenziale un prodotto open source sviluppato da Autodesk chiamato Dynamo (http://dynamobim.org/). Cerca su YouTube e rifatti gli occhi. Che io sappia in Archicad non esiste nulla di simile ed è un tool di una potenzialità enorme, ed è pure gratuito!

edit: le ultime release si interfacciano pure con Robot, SAP e smanazzano addirittura i file di Rhino

Nooooooo!!!!! A saperlo prima..... :crying:

Ho sempre pensato che si dovesse creare un software che raccogliesse tutte le fasi della progettazione e cioè:

1. Studio della forma: il concetto di forma oggi come oggi si sta radicalmente modificando associandosi al concetto di free-form e legavo questa fase all'utilizzo di Rhino+Grasshopper

2. BIM - Parametrizzazione degli elementi:da oggi in poi un'architettura efficiente ed efficace è associata al concetto di Virtual Building.

Un muro, una scala ecc devono essere considerati come elementi con le proprie caratteristiche reali parametriche e non come un insieme di linee viste una parallela all'altra senza riscontro fisico reale.

3. Gestione del Layout: gestione del dettaglio, spessori e colori linea ecc

4. Grafica 3D: con questa fase intendo il Rendering, e la associo all'utilizzo di 3ds max (soprattutto per la parte dell'UVW Mapping) e Vray.

Da un lato sono trieste però.....xkè ho già iniziato da un bel po ha studiare Archicad :crying: . Mi sa che mi toccherà passare a Revit ???!!!!???

Una cosa però a vantaggio di Archicad la si deve ammettere: c'è stata una grande intelligenza nello sviluppo dell'interfaccia che secondo me non è cosa da poco. Ogni parametro modificabile ha un riscontro grafico che spiega cosa si sta andando a cambiare. Anche quando si va a fare qualche modifica dal 3d, le icone che compaiono quando si interviene per esempio su un bordo, rendono immediatamente chiaro ciò che è modificabile.

Revit invece mi sembra una serie di tabelle di Excel. Poi non so magari mi sbaglio.


Modificato da frarchdesign88

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non sbagli l'interfaccia è ostica e alle volte frustrante, soprattutto all'inizio e ancor più per gli autodidatti, che devono raccogliere un sacco di informazioni senza in indirizzo preciso e trovare ad intuito i collegamenti tra di esse; falliscono e poi vanno sui forum a dire che è una m@erda. Come succede troppo spesso per AutoCAD, ma questa è un'altra storia...

Passa a Revit, sei sveglio e secondo me caratterialmente è il software che fa per te, alla lunga non te ne pentirai ;-)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per il "sei sveglio" :D

Io penso che nulla sia difficile o impossibile, internet fortunatamente è una risorsa fondamentale per l'istruzione, grazie ai tutorial da sfruttare, ecc.

Purtroppo l'unico fattore che si oppone alla vera istruzione è il "Tempo", e ovviamente a questo non c'è rimedio XD.

Se l'istruzione e l'organizzazione all'interno delle università fosse più efficiente non sarebbe necessario cercare talenti all'estero. Purtroppo i possibili talenti italiani si trovano a lottare contro all'inefficienza e quindi contro il tempo.

Comunque grazie per le info ferruccio ;) .

Di cosa ti occupi se posso chiedere?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ferruccio è il tester ufficiale CUDA di Treddì, quando escono nuove gpu le facciamo provare prima a lui. :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"""Un'ultima cosa per buttare un po' di benzina sul fuoco. Chi da AllPlan o Archicad passa a Revit difficilmente torna indietro."""

Insomma ferruccio.... discutiamone. Io e te non siamo obbiettivi ma i clienti che li conoscono entrambi si:

http://www.graphisoft.com/info/news/press_releases/graphisoft-signs-major-brazil-client.html?utm_content=bufferc61bd&utm_medium=social&utm_source=linkedin.com&utm_campaign=buffer

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Federico, ti consiglio di non appoggiare le tue tesi sui dati pubblicati da Graphisoft, sarebbe come chiedere all'oste se il suo cibo è buono. Questo per me è essere obbiettivi ;-)

Per questioni di privacy non posso pubblicare la lista degli utenti Revit che sono passati ad ArchiCAD, suppongo valga anche per voi. Per i motivi più disparati è prassi comune che ci siano questi passaggi sia in un senso che nell'altro. Quindi dire che chi passa a XXXX da YYYY difficilmente torna in dietro non è informazione, è propaganda :)


Modificato da Federico Fermat Lenarduzzi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"ARCHICAD integra con Rhino - ed è più facile da usare e intuitivo. ARCHICAD ci offre anche una maggiore libertà di modellazione e ci permette di modellare e documentare in un'unica piattaforma ", ha aggiunto"

Scusate la Google traduzione, ma questa frase mi rende un pò perplesso, ma siccome non uso Archicad, allora chiedo: integrazione con Rhino in che senso, importa i 3dm? No perchè quando cercavo info al riguardo, trovavo persone che avevano fatto i salti mortali ad importare un file rhino, ma forse oggi è diverso.

Poi "maggiore libertà di modellazione" sinceramente da uno dei BIM più rigidi in assoluto, e sono sicuro che non ci sono feautures avanzate di modellazione nurbs e altro, in questo caso. Revit, che è più complesso e ostico da usare, è molto più flessibile per geometrie complesse.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chi fa modellazione solida e usa strumenti free form ha la percezione che i software BIM come ArchiCAD siano rigidi ed è una percezione corretta. I BIM Architettonici sono delle piattaforme dove il progetto viene "gestito" e la documentazione viene "creata" quindi l'aspetto gestionale, essendo prioritario presuppone che forme e funzioni siano connesse.

Io posso creare una forma libera ma quella forma deve essere un muro o un solaio ecc ecc.

Se volessi la libertà completa nella modellazione dovrei imparare un linguaggio di programmazione, il GDL appunto, acronimo di Geometric Description Language oppure saper utilizzare lo strumento forma almeno così:

Adesso è possibile importare geometrie da rhino che vengono convertite automaticamente in oggetti di libreria. http://www.graphisoft.com/info/news/press_releases/graphisoft-announces-rhinoceros-archicad-connection.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Insomma ferruccio.... discutiamone. Io e te non siamo obbiettivi ma i clienti che li conoscono entrambi si:

Sono entrambi ottimi software ma ti spiego perchè secondo me Revit è migliore:

  1. Piena compatibilità con i DWG AutoCAD - la stragrande maggioranza dei professionisti ancora lavora con AutoCAD LT o comunque è nella sua pipeline, quindi avere un software che dialoga poco e male con quel formato è un grosso limite.
  2. Progettazione integrata - Revit include tools per la progettazione architettonica, strutturale e impiantistica in un unica piattaforma.
  3. Customizzazione - In Archicad se non si conosce il GDL si ha poche possibilità di personalizzare gli oggetti. Revit permette di creare famiglie di ogni tipo senza la minima conoscenza di alcun linguaggio di programmazione.
  4. Computational Design - Revit integra Dynamo, uno strumento gratuito per la modellazione parametrica finalizzato alla programmazione visuale di elementi architettonici o strutturali, con il quale è possibile creare oggetti anche molto complessi (simile a Grasshopper per Rhino).
  5. Diffusione - Revit ha una comunità molto numerosa che condivide quotidianamente case histories, tutoria e video. Nei paesi anglosassoni e in oriente nemmeno sanno cos'è Archicad. Addirittura nel regno unito e in alcuni paesi orientali, per i lavori pubblici viene chiesto espressamente il file RVT di Revit.

Uno degli svantaggi di Revit è che purtroppo non gira sotto MacOS

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Sono entrambi ottimi software ma ti spiego perché secondo me ArchiCAD è migliore:

1- Piena compatibilità con i DWG AutoCAD: ArchiCAD è da 20 anni che sviluppa traduttori dwg/dxf che hanno raggiunto un livello fantasmagorico - puoi creare qualsiasi traduttore personalizzato con tabelle di conversione su colore/spessore/tipolinea riconoscimento quote, by layer dati 3d, font style ecc ecc. Addirittura esporti il dwg lo modifichi lo reimporti e ti trova le modifiche in automatico

2- progettazione disintegrata: Archicad ha scelto di non integrare la parte strutturale e quella impiantistica appunto perché la logica OPEN BIM permette ad un architetto di lavorare tramite IFC con chiunque, Revit compreso

3- Customizzazione - In Archicad si può creare qualsiasi oggetto senza conoscere il GDL, la conoscenza del GDL è necessaria pre renderlo parametrico o "intelligente"

4- L'integrazione con rhino permette di integrare perfettamente ArchiCAD con grasshopper e quindi risolvere eventuali rigidità di modellazione

5- Diffusione: diciamo che revit è più utilizzato nel mondo anglosassone rispetto ad archicad. In Inghilterra il sw più utilizzato è vectorworks, revit e archicad inseguono. Il file Rvt viene richiesto da diversi contractors, molto più spesso viene richiesto l'IFC. Capita spesso che l'IFC venga convertito in RVT...


Modificato da Federico Fermat Lenarduzzi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1- Piena compatibilità con i DWG AutoCAD: ArchiCAD è da 20 anni che sviluppa traduttori dwg/dxf che hanno raggiunto un livello fantasmagorico

Vieni a raccontarlo qui in Trentino ai tecnici catastali...

2- progettazione disintegrata: Archicad ha scelto di non integrare la parte strutturale e quella impiantistica appunto perché la logica OPEN BIM permette ad un architetto di lavorare tramite IFC con chiunque, Revit compreso

E questo lo trovi un vantaggio?

3- Customizzazione - In Archicad si può creare qualsiasi oggetto senza conoscere il GDL, la conoscenza del GDL è necessaria pre renderlo parametrico o "intelligente"

Un oggetto non parametrico non è BIM; a quel punto faccio tutto con AutoCAD

4- L'integrazione con rhino permette di integrare perfettamente ArchiCAD con grasshopper e quindi risolvere eventuali rigidità di modellazione

Questa me la devi dimostrare. Già sentito di software "perfettamente integrati" sulla carta ma che poi non facevano ciò che promettevano.

In Inghilterra il sw più utilizzato è vectorworks, revit e archicad inseguono.

Non mi risulta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho diversi clienti in trentino e non ho bisogno di dirgli nulla, nel 2015 ill problema di compatibilità DWG risiede nell'utente, non nel software

l'OPEN BIM secondo me è un grandissimo vantaggio infatti:

3- fai come credi

4- l'idea del software unico è anni 90. solo dio poi fa cose infallibili

Consiglio a tutti: provateli entrambi!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho diversi clienti in trentino e non ho bisogno di dirgli nulla, nel 2015 ill problema di compatibilità DWG risiede nell'utente, non nel software

Adesso capisco tutto...non sei un utente, sei un venditore! Così si spiegano le tue risposte

4- l'idea del software unico è anni 90. solo dio poi fa cose infallibili

Sono assolutamente d'accordo con te...non a caso Autodesk ha smesso di vendere scatole e ora propone soluzioni (di software). Indubbiamente Archicad ha alcune feature migliori di Revit ma il confronto andrebbe fatto con la Building Design Suite. A quel punto ADSK vince a mani basse.

3- fai come credi

Abbiamo finito gli argomenti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×