Vai al contenuto
Ospite

Interstellar ai confini della galassia.

Recommended Posts

Ospite

Interstellar, visto oggi, un film che esce dalle serie sparatutto e si affianca ai temi più classici

della fantascienza, senza dimenticare l'azione delle recenti pellicole che lo hanno preceduto.

Non adatto a chi è un fans a senso unico della Marvel, più adatto ai fans delle odissee nello spazio.

Scene e audio ben curato, lo spazio cosmico nella sala Imax ha sempre un gran fascino.

http://youtu.be/gnOCZhluoow


Modificato da mak21

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

A me è piaciuto. Non l'ho trovato manco troppo scontato, anzi... e mi ha coinvolto comunque.

oh ma solo a me quelle onde mettono angoscia?

No hai ragione sono angoscianti, non ho voluto scrivere di più sul film, per non rovinare la trama di chi lo vuole vedere, ma la penso come te, è molto interessante come storia e anche dopo la fine del film qualche domanda e dubbio viene in mente.

Sarà sicuramente uno dei file che acquisterò in dvd per rivedere le scene più belle.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dico la mia dopo averlo visto sotto casa al cinema.

Non so perché ma è affascinante sotto ogni punto di vista. Sconclusionato, irriverente, metafisico, geniale, puerile, commovente, teorico, pratico, banale, ecclettico, sciatto, scontato, innovativo, ma soprattutto geniale! Trovatemi un film che ha tutte queste caratteristiche. Nolan tenta di soggiogare Kubrik rimanendo sempre sul filo del rasoio, ma senza mai oltraggiare IL mito. Emozionanti le scene nello spazio, cosi come quelle angoscianti per il nostro prossimo futuro.

Molti sbalzi di umore da parte del regista (e a volte si sofferma su una scuola cinematografica un po' troppo abusata) la quale fonde il filo "logico" della storia ad elementi teorici (e dico teorici) un po' troppo "strani", portandoci a domandarci come andrà a finire senza mai capire il perché fino in fondo, visto che quasi 3 ore di film dicono tutto e niente. Ci sarà un seguito???

Per chi ama la scienza e la fantascienza è assolutamente da non perdere, e per chi ama il 3D una chicca da tenere in cineteca.

Per me un film che ha tirato una linea di confine per le future produzioni di "stile" analogo, aumentando l'asticella visiva di un futuro apparentemente lontano, ma già citate nei libri di Isaac Asimov.


Modificato da Michele71

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Si Michele è molto affascinante c'è tanta storia della fantascienza in questo film utilizzata con maestria, come dici tu sarà un esempio anche per i film futuri, ma storie di questo tipo ne capitano poche ed è giusto così, non tutti possono essere originali a questi livelli.

Alcune scene nello schermo Imax posso garantirti che erano da pelle d'oca, l'audio poi nella sala imax è incredibile, si sentiva il motore della navicella sotto i piedi.


Modificato da mak21

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Heheheh immagino, io mi devo accontentare di una sala cinematografica usuale -_- La cosa che ho notato, ha differenza di altri film visti nella stessa sala, cheb il suono era piu' "largo"' e pulito (avendo anche il giusto volume). Comunque molto bello e piacevole

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Potrei dilungarmi davvero troppo sull'analisi di questo film, ed essendo in questi giorni al cinema, ovviamente non lo farò :D .

Dico solo che personalmente, è stato uno dei film più belli di fantascienza che ho visto negli ultimi 10 anni.

Piccola curiosità sul film. (spoiler possibile :D )

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

NON LEGGERE SE NON L HAI GIA VISTO

Ho visto il film un paio di giorni fa e in realta pur apprezzandolo moltissimo sono uscfito con un po di rabbia, senza svalutarlo provo a spiegare il perche.

A mio avviso ci sono molti punti a favore.

Il primo è che sembra assurdo per chi lo ha visto , ma il film si schiera in quell insieme di film che io definisco "fantascienza-plausibile" cioè che parlano di tematiche o che hanno scene potenzialmente reali o reali nel futuro breve.

Altro punto che mi è piaciuto molto, alcune tematiche in primis il discorso spazio-tempo che per mè è la parte piu interessante del film.

In ultimo, ma cosa importante, la scelta del protagonista, finalmente uno che ha un po di espressioni e che con queste comunica stati d'animo che sono molto centrali nella fantascenza.

Altra cosina che mi ha fatto piacere....udite udite il Robot, e direte "se vabbe lè un cubo".

Attenzione che qua invece secondo me, ci sta di brutto perche segue quella frangia della robotica che difficilmente si vede nei film, soprattutto negli ultimi film degli ultimi anni, cioè quel filone di roboticha che risponde a un concetto molto semplice: "il robot perfetto è il robot che fa i lavori che mi interessano, utilizzando il minor numero possibile di movimenti", ecco che magicamente rispetto ai vari robot iper articolati iper dotati di AI; es, AI intelligenzza artificiale, l uomo bicentenario, e molti altri, che si rifanno l'altra branchia della robotica: "il robot deve adattarsi a situazioni mutevoli e agli imprevisti, per cui deve essere piu simile possibile all uomo".

Alcune cose pero mi han fatto storcere il naso ma solo a livello personale non mi inficiano il film ,pero mi lasciano quel senso di fastidio.

Le metto in spoiler perche vanno oltre la buonezza del film che rimane alta, sono solo cose che mi lasciano perplesso e che mi dicono che la sceneggiatura non è precisa o innopinabile.

Prima cosa, per tanto che uno sia patriota , innamorato della vita, cittadino altruista o che dir si voglia, mai lascierebbe la figlia e figlio con quella leggerezza, soprattutto dicendo "probabilmente tornero e avremo la stessa eta" chi si perderebbe 20 anni del proprio figlio per cercare una minima speranza, credo nessuno, e vabbe, passiamola.

Seconda cosa concesso e ammesso che le teorie di thorne siano corrette, la probabilita che uno entri in un blackhole e compaia "vicino a plutone" paticamente è la stessa di fare 6 all enalotto 1.000.000.000 di volte consecutivamente, poi se aggiungiamo " l'abbiamo trovato pochi minuti prima che finisse l' aria" aggiungiamo altri 2 milini di zero all equazione.

Terza cosa che non ho rette, è il finale, ma cristo questo piglia va, lotta, lo prendono a calci in culo, per tre ore, salta nudo in un buco nero , sopravvive per un miracolo indegno ,e alla fine che gli dicono? vai a cercare la tipache sta sul pianeta? ma cristo io gli avrei detto " oooh ma voi in sti cazzo di 50 anni che avete fatto?"

Questa proprio mi ha fatto star male, cioè fai una stazione orbitale, con la fattoria di legno? e vabbe, pure col mais?, ma cristo non son stufi di mangiare pop corn? e se riuscivano a piantarle li, perche in 50 anni non ne han messe altre di piccole per coltivare? e soprattutto mille teorie e mille storie per sto morbo, laboratori ecc, e non son in grado di sintetizzare un antitrittogamico?

Cè una cosa tecnicha che non mi è piaciuta.

Ste onde sono veramente anomale, non tanto per la grandezza ma perche hannoo una fisica troppo irreale, il reflusso inesistente mi ha fatto cadere le braccia, ok è vero è fantascenza, ma lo vedo molto come escamotage per farti sorprendere dal fatto delle dimensioni abnormi delle onde.

Dico una cosa sulla tematica, a mio avviso il punto centrale del film e la cosa che piu mi angosciava, rimanela tematica dello sfasamento temporale, il film gia reggeva moltissimo solamente su questo aspetto, il resto del film lo vedo un po forzato anche il finale proprio non mi ha convinto troppo favolistico, troppo bonario.

Voto globale: 7

trama:6,5

attori:7

effetti:8

longevita:6,5


Modificato da statib

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

SPOILER

Ste onde sono veramente anomale, non tanto per la grandezza ma perche hannoo una fisica troppo irreale

Avrebbero bisogno di una profondità dell'acqua maggiore della loro altezza, non mezzo metro.


Modificato da elvios

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

CHI NON LO HA VISTO NON LEGGESSE I MIEI COMMENTI.

visto.il "problema" fondamentale di questi filmoni da milioni di dollari è semprelo stesso: devono piacere a tutti.devono piacere ai veri appassinati di cinema,agli appassionati di fantascienza,e alle coppiette che vanno al cinema perchè c'è il belloccio.

la trama secondo me ricade nel solito genere "polpettone" sentimentalista americano.

detto questo,la cosa che mi ha affasinato tanto è il modo di gestire il tempo.credo che tutti abbiamo pensato al inception riguardo il tempo in interstellar.

mi pè piaciuto anche il fatto della circolarità delle azioni.cioè il tutto è nato dalla civiltà terrestre avanzata che ha lanciato dei messaggi nel passato per permettere agli umani di arrivare a tal punto di avanzamento tecnologico.e qui entrano in gioco i vari paradossi del tempo.se leonardo riesce a vedere il fututo,e vede la gioconda,e poi si limita a copiarla,chi è l'autore della gioconda?

questi sono i paradossi che accompagnano i discorsi sul tempo,e dal mio punto di vista sono stati esposti in maniera interessante.

cge dire...il tema e la maestria del regista sono ad alti livelli,ma la confezione è da filmone per famiglie.

il classico film in cui la famiglia si riunisce alla fine del film e tutti i dilemmi sentimentali sono chiariti.

da vedere,ma per me niente di così eccezzinale.


Modificato da antoniovoto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

SPOILER

Avrebbero bisogno di una profondità dell'acqua maggiore della loro altezza, non mezzo metro.

Non propriamente. Aldilà della irrealtà assoluta della scena, i tzunami più si avvicinano a riva e più sono alti e pericolosi, proprio per la velocita acquisita in prossimità della costa dovuti alla poca profondità dell'acqua. Le onde che si formano a riva normalmente, ne sono una dimostrazione palese. Durante un maremoto, le onde in altezza sono inversamente proporzionale ai valori della profondità. "In mare aperto, pertanto, le onde sono caratterizzate da una considerevole velocità di propagazione anche se non raggiungono mai proporzioni rilevanti".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non propriamente. Aldilà della irrealtà assoluta della scena, i tzunami più si avvicinano a riva e più sono alti e pericolosi, proprio per la velocita acquisita in prossimità della costa dovuti alla poca profondità dell'acqua.

Potrei sbagliarmi, ma non dovrebbe rompere allora?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ho capito, cosa intendi per rompere?

Ragionandoci bene, le onde proposte nel film possono essere addiritura una marea, come avviene qui sulla terra.

Per esempio, le lune piu' vicine a Giove sono letteralmente stirate durante le loro rivoluzioni intorno al pianeta per via dell grandissima forza gravitazionale'. Io immagino che le onde sono uno tsunami-marea dovuto alla gravita' (non andiamo oltre a beneficio di chi non ha visto il film). Plausibile come concetto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×