Vai al contenuto
floronard

p.iva come disegnatore

Recommended Posts

Salve a tutti!

mi é stato proposto un lavoro part time e mi richiedono la p.iva.

Volevo capire i costi da affrontare... redditi minimi 5%

Cciaa???

Inail?

e specialmente, l'inps su cosa devo versarlo?? sull effettivo guadagno o c'é un minimo obbligatorio?

Grazie mille!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti!

mi é stato proposto un lavoro part time e mi richiedono la p.iva.

Volevo capire i costi da affrontare... redditi minimi 5%

Cciaa???

Inail?

e specialmente, l'inps su cosa devo versarlo?? sull effettivo guadagno o c'é un minimo obbligatorio?

Grazie mille!

Prima di avviare il mondo, dai una occhiata al "regime dei minimi"....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

secondo me è meglio se ti rivogli a un commercialista per informarti, ho il timore che su un forum di grafica riceverai solo una montagna di informazioni confusionali o che potrebbero non riguardare il tuo caso specifico

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Michele,

Si l'ho visto ma la cosa che mi preoccupa è capire per quanto riguarda l'INPS se lo devo pagare su reddito effettivamente guadagnato (essendo una proposta di qualche mese di lavoro) o se la devo pagare su reddito minimo che si aggira intorno ai 15.000 € quindi a prescindere dall'effettivo guadagno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Michele,

Si l'ho visto ma la cosa che mi preoccupa è capire per quanto riguarda l'INPS se lo devo pagare su reddito effettivamente guadagnato (essendo una proposta di qualche mese di lavoro) o se la devo pagare su reddito minimo che si aggira intorno ai 15.000 € quindi a prescindere dall'effettivo guadagno.

No Flò, se tu gudagni MENO di 15.000 annui, (se hai meno di 30anni per 10 anni o se hai più di 30anni per soli 3 anni) paghi solamente i contributi (che devi farti fare i conti dal commercialista) e basta.Oltre i 15 non sei più nel regime dei minimi... I contributi vanno a quanto guadagnato effettivamente, quindi fatturato. Ti ripeto parla con un commercialista, perché è giusto ciò che dice Guru, qui si farebbe troppa confusione e le norme sono un mondo a parte. Per i lavori temporanei, ci sono una moltitudine di forme... ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Dipende anche dalla denominazione sociale della P.I., quindi meglio di un commercialista che ti sa indicare nessuno c'è. potrebbe dico magari essere una soluzione creare una partita iva diversa da disegnatore ed avere determinati vantaggi fiscali


Modificato da zatta 3d

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Concordo con il consiglio di rivolgerti ad un commercialista per avere tutte le info precise.

In ogni caso correggo Michele: il regime dei minimi ha un limite annuo di 30.000€ non 15. Comunque valuta bene la cosa perché se apri p.iva con regime dei minimi e poi la chiudi in futuro non potrai più aprirla con questo regime fiscale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si informati bene presso qualche commercialista, perché se apri una partita IVA nel regime dei minimi e fatturi solo ad uno studio potrebbe essere associato ad un problema di evasione fiscale. Ho sentito di alcuni controlli del genere con relative sanzioni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi essendoci il problema della mono committenza, dell'impossibilità di riaprirla in caso di chiusura e del lavoro a breve durata, l'unica soluzione che mi viene in mente è la collaborazione occasionale con ritenuta d'acconto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

non credo che la ritenuta d'acconto possa eccedere più di tanto come guadagno, se sei su 15.000 penso che sei già fuori, chiedi anche quello al commercialista.

l'unica cosa sicura è questa: in italia le variabili fiscali sono cosi tante che sembrano fatte per ostacolare e non per incentivare il lavoro e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tristemente vero.

Per quanto riguarda la ritenuta d'acconto, se non erro, non si possono superare i 5.000€ e non penso di raggiungerli

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Tristemente vero.

Per quanto riguarda la ritenuta d'acconto, se non erro, non si possono superare i 5.000€ e non penso di raggiungerli

ok allora dovresti essere a posto, avevo capito che stavi sui 15.000 - non è il caso di aprire una partita iva per 5000 .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vado un attimo a memori...

Tasse:

- INPS 3400 euro in 4 rate da 850, obbligatorio da 0 euro a 30000 euro, sull'eccedenza si paga il 20%

- IRPEF 5% calcolato sul fatturato meno detrazoni

- Camera di commercio 88 euro anno

Spese di gestione:

- Commercialista se sei nei minimi da 600 a 1000 euro, altrimenti si va a volume d'affari

Spese per svolgimento dell'attività:

- Mezzo di trasporto

- Ammortamento attrezzature ed eventuale ammodernamento

- Acquisto software ed eventuale subscription (ma non so che programmi usi opensource o a pagamento)

Non ho conteggiato la spesa iniziale per apertura p.iva, isctrizione camera di commercio ecc.... che sinceramente non ricordo.

Ciao

Luca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Vai da un commercialista e ti consiglio, visto che ti hanno proposto un part-time, un'altra formula contrattuale se puoi perché per un solo cliente (oltre ad essere assurdo e fuorilegge perché diventeresti un dipendente mascherato) non conviene proprio.

Le P.Iva sotto i 35 anni di età e se è la prima volta che la apri puoi aprirla come Regime dei minimi che hai il 5% di aconto sul fatturato e l'INPS con un massimale di 30.000 euro annue questo vuol dire che:

- puoi fatturare fino a 30.000 euro

- paghi un 5% sul tuo fatturato

- paghi l'INPS sul reddito (fatturato - spese inerenti la tua attività e dimostrate con fattura) del 28% circa (o quanto sarà al momento del calcolo) ed inoltre anticipi una parte all'anno prossimo (mediamente 3.000 ogni anno) .

Altri regimi hai anche l'IVA, l'IRPEF (mi pare) e gli studi di settore ed in sostanza per ora e per un Part-Time non è conveniente.

Comunque senti uno o più commercialisti oltre ad un consulente del lavoro se proprio vuoi chiarirti le idee anche perché con questo nuovo governo ci sta che le cose cambino a breve (in peggio ovviamente per noi liberi professionisti :S :( :| ).

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Non ho conteggiato la spesa iniziale per apertura p.iva, isctrizione camera di commercio ecc.... che sinceramente non ricordo.

Aprire la P.Iva è gratuito e penso che lo puoi fare anche da solo andando all'agenzia dell'entrate, c'è chi te lo mette in conto e chi no, la Camera di commercio mi pare che nel suo caso non sia necessaria, ma solo per aziende e certe attività (credo, ma non sono sicuro, artigiani, negozianti, ecc...)

Sulle spese puoi avere un buon margine poiché, come regime dei minimi, non avendo l'IVA tutto quello che fatturo lo porti a "costo" quindi, ad esempio, se compri un computer hai il prezzo del computer+iva che dovresti scaricare completamente o quasi.

Il telefono, sempre per esempio, lo scarichi totalmente se hai la tassa governativa su un abbonamento.

I pasti fuori solo 2 nel tuo comune di residenza fiscale, tutti quelli fuori al 100% (anche qui credo)...

e così via...

Lavori con l'estero? devi registrarti all' Intrastad o come si chiama... quindi occhio anche a questo...

Cosa molto importante cerca un buon commercialista e possibilmente uno che sia un "fiscalista" e non ti limitare a pagarlo 300-500 euro e basta perché, poi potresti avere fortuna, rischi che magari ti fa casino. Personalmente è successo a suo tempo pagavo una fesseria e mi sono ritrovato a dover pagare delle tasse senza senso, nello stesso anno ho chiesto la previsione al mio attuale (che mi costa 4 volte tanto) ma ha fatto il calcolo al centesimo andando a "risparmiare" 2/3 di quello che mi aveva preventivato il primo.

Per il resto buona fortuna....

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×