Vai al contenuto
Laurelion

Problemi e dubbi illuminazione interni/esterni

Recommended Posts

Salve, rieccomi tra voi per porre una serie di domande tra il niubbo e il molto niubbo riguardo questa volta all’illuminazione in un render :look:

Attualmente sto provando a barcamenarmi con vRay tra rendering in esterni e rendering in interni e mi sono rimasto incuriosito dall’illuminazione tramite HDRI, quindi ho preso una scena più semplice possibile e mi sono messo a fare un po’ di prove e mi piacerebbe sapere dagli usuifritori di vRay o 3DS più scafati se quello che sto facendo ha un senso oppure è un incoerente ammasso di sciocchezze.

Faccio una premessa, non sono interessato a soluzioni che comprendano luci non vRay dal momento che sto cercando di capire per ora le possibilità e i limiti solo di queste ultime e sto cercando di capire come può funzionare l’illuminazione di un interno partendo da una fonte di luce esterna, quindi non sono interessato a soluzioni come mettere delle vray light alle finestre per simulare un esterno.

Dunque: ho iniziato modellando un piano con una forma vagamente ambientale piazzandoci dentro tre stanzoni uguali per dimensioni ma con aperture alla luce differenti.

hnc1.jpg

Per l’illuminazione da esterni ho deciso di impiegare come fonte di luca primaria una Skylight Dome con annessa HDRI.

Ora, quello che ho notato è che posso gestire l’intensità della luce emessa in vari modi; agendo sul valore “multiplier” sotto la voce “intensity” e fin qui niente di anormale, oppure agendo sul materiale vRay HDRI dal material editori, sui valori “render mult.” E “overall mult” sotto la voce processing.

Ora qui interviene una mia personale scelta che vorrei sapere da voi se la trovate corretta e/o sensata o meno; dunque gli effetti maggiori e più controllabili sulla luminosità li ottengo gesteno render mult, dal material editor e multiplier intensity direttamente sulla luce, scegliendo di dare all’uno o all’altro diciamo il peso maggiore dell’illuminazione in scena.

Di default, nella dome il valore multiplier lo trovo a 30 mentre nell’editor material il valore render mult lo trovo ad 1, ma nel mio caso specifico (forse dipende dalla HDRI che ho usato) ho invertito questa tendenza.

Mi sono accorto infatti che una volta realizzato il rendering l’immagine HDRI usata come Environment sembrava molto più luminosa rispetto alla scena modellata in 3DS, c’era molta meno luce sulle superfici esterne delle casupole e del piano ambientale di quanto l’immagine del cielo lasciasse supporre.

Esempio:

q8mw.jpg

Aumentando il multiplier dell’intensità della dome non risolvevo il problema, all’aumentare della luminosità della scena aumentava quella dell’HDRI.

A questo punto ho messo la spunta al settaggio “invisible” nella dome. L’immagine è diventata ovviamente immediatamente più scura in tutto, ma ora se aumentavo la luminosità della dome, l’aspetto dell’HDRI rimaneva invariato. In questo modo sono riuscito a bilanciare meglio le luci in esterno, tramite il “render mult.” nel “material editor” ho portato l’HDRI al valore luminoso desiderato senza che questo fosse variato dal multiplier della mia dome.

Ed ecco qui.

q0qx.jpg

Il risultato mi è sembrato particolarmente pregevole almeno per quanto concerne l’illuminazione pura, ma sono sempre insicuro sul fatto che questa sia una procedura corretta da adottare e non possa causare problemi su elaborazioni che ancora non ho affrontato, tuttavia devo dire che usare un HDRI in esterni ora come ora lo prediligo fortemente rispetto ad usare una vRaysun, la diffusione della luce indiretta mi sembra molto più “bella” rispetto all’uso di una sun che tutt’alpiù posso utilizzare in aggiunta per dare un aggiustata alle ombre effettivamente poco definite con l’uso di una HDRI.

I problemi maggiori però li sto avendo con gli interni.

Parto con la prima domanda: è normale avere negli interni, con l’uso della dome hdri, sempre problemi di Splotchy? Qualsiasi settaggio metta, anche il più alto, aumentando le subdivision delle ombre (penso che 64 sia un valore abbastanza alto) non riesco mai ad eliminare del tutto questo fastidioso problema, soprattutto negli angoli anche con tempi di rendering considerevolmente lunghi.

Li devo dire che la differenza con una vRay Sun si vede, con tempi di calcoli estremamente ridotti si hanno immagini senza artefatti e di buona qualità. Sfortunatamente a me da sempre l’impressione di non rendere l’illuminazione indiretta abbastanza “luminosa” a livello di “atmosfera” le HDRI usate per l’interno continuano a piacermi ma se da un canto posso farmene una ragione per i tempi di rendering decisamente lunghi dall’altro il non riuscire a togliere artefatti dai rendering finali è un grosso scoglio.

Con impostazioni al massimo e dopo quasi 40 minuti di render ho questo:

ktdf.jpg

Seconda domanda: è normale che renderizzando una scena di interni, l’ambiente fuori dalle aperture (finestre, porte ecc) sia sempre sovraesposto quando cerco di ottenere una buona illuminazione? (questo con entrambe le modalità di illuminazione, vray sun o dome HDRI)

Se con la vRayCam setto valori bassi di F-Number e gioco su velocità di esposizione e sensibilità della pellicola per ottenere più luce in interni, l’ambiente esterno che si vede attraverso le finestre è sempre sovraesposto. In cosa sto sbagliando?

Dunque questo è più o meno tutto, spero di non avervi annoiato con i miei quesiti e spero si possa aprire una buona niubba discussione :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per la seconda domanda posso cercare di abbozzare una risposta premetendo che non utilizzo v-ray e che quindi mi rifaccio a ciò che conosco di fotografia ma il funzionamento dovrebbe essere il medesimo:

Si, è normale, il motore di render cerca di simulare una macchina fotografica nella realtà e quindi come nella realtà non è capace di registrare su pellicola (immagine) tutto lo spettro della luce, in parole povere non puoi avere con la corretta esposizione contemporaneamente un ambiente illuminato così tanto dal sole (esterno) ed un ambiente così poco illuminato come un'interno, uno dei due genererà sempre troppa luce o troppa poca, questo nella teoria, non conoscendo v-ray magari c'e la la possibilità di eseguire un render ad Ampia Gamma Dinamica (HDR) che ti permetterebbe di avere una esposizione maggiormente variabile in tutta l'immagine e quindi di esporre correttamente esterni ed interni. Ma se anche ciò fosse possibile ne uscirebbe una immagine che sembrerebbe artificiale perche abituati alle fotografie standard (non che non sia possibile realizzare foto hdr anche nella realtà), per concludere, ciò che tu noti è corretto dal punto di vista fotografico, ed è quindi da non considerare un'errore, se volessi limitare comunque l'effetto non saprei consigliarti altro che ridurre la potenza della fonte di luminosità ma non sono certo che sia il metodo più corretto per procedere, spero di averti aiutato anche se non sono riuscito a chiarire tutti i tuoi dubbi e spero che qualcuno più preparato di me sappia rispondere alle tue domande e magari integrare o correggere ciò che ho scritto io


Modificato da fonzy89

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×