Vai al contenuto
Gabriele

Luci Vs Emitters

Recommended Posts

Con quest'ultimo test comparativo prima del tutorial ho voluto dimostrare a me stesso l'usabilità del mio metodo.Le prime immagini sono postate così come escono da vray senza passare ne da photoshop ne altro.Le ultime invece hanno subìto un aggiustatina (e una sporcatina).

La scena mi è stata passata da un amico e presentava molte falle nelle geometrie,probabilmente è successo passando da tante mani e da diversi formati.Qualche geometria l'ho rifatta, qualcuna l'ho lasciata così com'era ma non importa ai fini del test.Per dovere di cronaca cito le fonti... credo si tratti della jap room di dagon.Non sono sicuro che l'abbia modellata lui.In caso contrario ringrazio l'autore..chiunque sia.

Cominciamo con un setup 'classico' a una luce:Solo una direct fuori dalla stanza.

i set sono contenuti per ottimizzare i tempi.

post-1639-1126169259_thumb.jpg

Adesso il mio metodo ...un emitter fuori dalla finestra.Come si nota...la luce è diffusa e non proietta ombre nette ma a mio parere è più morbida e riproduce un setup complesso a 3 luci (che nel metodo classico impegnerebbe per molto più tempo vray).

post-1639-1126169344_thumb.jpg

post-1639-1126169447_thumb.jpg

Per finire un test per verificare la possibilità di inserire decine di emitters(credo siano piu o meno 40).I tempi sono rimasti bassissimi..non si sarebbe potuto dire lo stesso se avessimo usato 40 luci.Quì è l'oggetto fiamma che illumina(anche per questo non l'ho curato come look ..mi interessava la luce non la fiamma)

post-1639-1126169688_thumb.jpgpost-1639-1126169782_thumb.jpg

Adesso raccolgo i vostri pareri per cosa scrivere e cosa approfondire nel tut.

Ciao...alla prox.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, Gabry, che dire, sei un pioniere oramai... Quando realizzarai il tutorial daremo il via a qualche test. PEr la cronac, la Casa giapponese è un modello che fa parte di un vecchio test che fu realizzato anni orsono sulla versione 2.0 di treddì. E anche li il modello fu preso, se non erro , da un topic di evermotion .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

wow bellissimo.

le immagini con gli emitter sono stupende, solo un appunto se cosi' si puo' definire le ombre che partono dalle gambe del tavolino... fanno sembrare il tavolino leggermente sollevato da terra. non so se in effetti il tavolino e' alzato o l'ombra non e' precisa.

comunque aspetto il tutorial, gran bel lavoro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

STRA complimenti gabri, questo metodo d'illuminazione è veramente d'impatto e, a quanto sembra, pure veloce.

Adesso la nuova tendenza sarà il metodo gabriele (alla faccia di saluto! :P ).

Spero di poter mettere le mani di nuovo su vray per potermi dare alle sperimentazioni, la tecnica degli emitter sembra essere davvero una nuova strada :Clap03:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sempre i miei complimenti gabri!!!voglio proprio vedere il tutorial!

ma in quella delle candele, da fuori non vien alcun tipo di luce, cioè è solo illum dalle candele?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il presente a mio avviso sono ancora le luci...fotometriche comprese...

...diciamo che vray da questo punto di vista con la lightcache riesce a ovviare in termini di tempo molto bene a un eventuale aumento di luci della scena, che ovviamente rallentano enormemente il calcolo...offrendo risultati molto simili a quelli restituiti dal QMC...

...quindi a mio avviso in questo momento con vray la soluzione più potente rimane quest'ultima...

...per il futuro invece sugli emitters ci credo molto, soprattutto sull'illuminazione artificiale...in questo momento sotto questo punto di vista da quel che ho visto maxwell mi sembra il motore di rendering di gran lunga più equipaggiato...

...penso che con vray forse ci arriveremo tra un paio di versioni...comunque credo sia importante mandare alla chaos degli input ben precisi, in modo che siano incentivati a sviluppare questa parte che ritengo molto importante...quindi fai molto bene a sperimentare...

...per quanto riguarda il tutorial credo che sarebbe molto interessante più che far vedere "come si fa", farlo un pochino più teorico e far capire la differenza di metodo e di concetto che c'è tra l'uno e l'altro metodo; quella è la cosa più importante a mio avviso...magari con esempi molto semplici...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@Giovomal

ci sono emitters pure all'esterno...l'env è disabilitato ma il colore del background entra solo dall'angolo in alto a destra che ha un buco

mentre davanti è ostruito dall'emitter.

@Florenceale

Io non credo che al momento esistano solo le luci..e la tempistica dei render dimostra che gli emitters sono piu veloci.I contro sono costituiti dalle ombre...ma i pro sono che le dinamiche di risposta alle luci di questo tipo (area) sono piu calde e piu intriganti.Quindi in conclusione se hai bisogno di hilight spinti non si rinuncia alle luci ma per un atmosfera calda quasi come l'hdri gli emitters promettono e mantengono le aspettative.Per il fatto di segnalare certe cose alla chaos...non è per non volerlo fare..ma io faccio lo sperimentatore part time e anche se sembra che lo faccio solo per divertimento in realtà sperimento soluzioni per fare i miei lavori in tempi piu brevi cercando di mediare tempi e qualità...e non so quanto questo rientri nella politica della chaos.Si certo in linea di massima dovrebbe essere anche una loro prerogativa...ma magari si punta alla qualità massima e alla compatibilità prima dell'ottimizzazione e all'implementazione di nuovi strumenti...gia hanno fatto tanto con le lightcache.cmq..staremo a vedere..cosa ci riserva il futuro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@ Paolo Dioni

Scusa se non ti ho risposto prima.

Gli emitters sono degli oggetti che hanno un vraylightmaterial e che sono usati per illuminare la scena piu che fini a se stessi.Per lo più sono piani...ma come con maxwell qualunque oggetto diventa fonte di luce e prende la forma e le caratteristiche dagli oggetti che lo contengono(anche se maxwell lo fa meglio e in automatico).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

gran bel lavoro gabriele, come ha già scritto ceco la scena non è mia ma faceva parte di uno dei primi test di treddi (il primo a cui ho avuto modo di partecipare, anche se in ritardo...)

concettualmente questa tecnica sembra funzionare bene, ma ci sono alcuni problemi, gli emitter a quanto so non hanno un sampling ed è proprio per questo che il riscontro cronometrico diciamo, li fa primeggiare rispetto alle area light

la differenza però è anche qualitativa, un'area light proprio grazie al sampling produce un tipo di illuminazione e ombre molto più precise, cosa che si nota parecchio nella tua pic... praticamente tutte le ombre di occlusione sono slavate ed è normale che i tempi siano inferiori, meno ombre da calcolare significa meno tempo impiegato...

molto interessanti le ultime due pic, anche se i difetti purtroppo restano...

ovviamente non voglio scoraggiarti in questa strada, il tutorial sarà gradito da tutti e probabilmente aprirà nuove porte alla sperimentazione ;)

ciau

mat

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certamente non mi scoraggi Dagon, anche perchè non sono daccordo che le ombre siano 'slavate' sono molto piu diffuse..tutto qui.come vedi nella pic che linko qui:

http://www.treddi.com/forum/index.php?act=...pe=post&id=8007

il 'difetto che dici' non esiste...semmai (come ho gia detto prima di sentirlo dire a te) si sceglie di usare le luci solo quando si vogliono ombre marcate.Ma ne vray..e ancor meno mental ray sono capaci di ottenere un immagine come questa a 1200 *900 ricorrendo alle vraylight o area in genere(o almeno io non ci riesco) nello stesso tempo..e questo per me è motivo di incoraggiamento e non di scoraggiamento....Voglio precisare che nonostante la decisione con cui dico queste cose non c'è asprezza nelle mie parole e aggiungo che ti reputo la persona che meglio conosce mental ray fra tutti gli user che ho conosciuto..quindi ti stimo e rispetto il tuo parere...solo permettimi di non condividerlo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non sono d'accordo, qui non si tratta di ombre più diffuse, ma di assenza proprio di occlusion

basta guardare il tavolito, la sedia in fondo, la stecca che regge il poster, tutti gli anfratti creati dal legno, anche il vano a destra è completamente privo di ombre di occlusione (ed è la parte più irreale della stanza) , guarda attentamente sul soffitto la lampada... e ti renderai conto che l'ombra di occlusione è talmente sfumata che si stacca dalla superficie che la genera...

non ho idea dei tempi e se sia fattibile riprodurre questi effetti negli stessi tempi... sicuramente la tecnica ha dei vantaggi innegabili in scene in cui siano necessarie tante luci... ma sono innegabili anche i difetti tecnici...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io per mettervi d'accordo penso una cosa... gli emitter li puoi usare e sfruttare al meglio magari in un animazione, dove non ti soffermi nel dettaglio sulle ombre, o comunque devi ridurre i tempi se devi renderizzare 8000 frame.

Per un immagine statica, magari in alta risoluzione si puo usare la classica light.

E combinate insieme?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
io per mettervi d'accordo penso una cosa... gli emitter li puoi usare e sfruttare al meglio magari in un animazione, dove non ti soffermi nel dettaglio sulle ombre, o comunque devi ridurre i tempi se devi renderizzare 8000 frame.

Per un immagine statica, magari in alta risoluzione si puo usare la classica light.

E combinate insieme?

può essere... bisognerebbe probare... ho paura però per il flikering

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

senza ricorrere all'occlusion con delle area light fuori dalla finestra avremmo lo stesso problema (magari meno pronunciato) ma presente.Chiaro che se si potesse risolvere questo aspetto manderemmo a casa tutte le luci...e gli stessi sviluppatori le toglierebbero proprio dal sw.Quello che dice ceco mi piacerebbe trovarlo ed ho delle idee che se sapessi programmare le avrei gia implementato.ma dobbiamo arrangiarci con quel che abbiamo...e quello che dico io...le imperfezioni sono (a favore della velocità di calcolo) trascurabili...se proprio volessi risolverle..saprei come fare destinando 20 minuti in piu al calcolo...e magari farò....giusto per dimostrare che non vaneggio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a questo punto mettiamo su un altro test render e via!! :P

ehehe

a parte gli scherzi, non dico che vaneggi... dico che tecnicamente la qualità dell'illuminazione mi sembra inferiore, i vantaggi dovuti alla migliore resa e alla velocità potrebbero far propendere per questo tipo di soluzione... sarebbe bello un confronto ;)

p.s.

gli emitters in mental ray possono essere gestiti esattamente come le area light (tramite geoshader), ma non ho ancora avuto modo di fare prove...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Effettivamente , avere un materiale emitter più complesso e completo sarebbe una bouna cosa.

il sogno sarebbe arrivare un giorno a un "emitter fotometrico" ovvero oltre alla forma del corpo illuminante, poter dare anche la potenza della radiazione luminosa in candele lumen o quel che è, oltre al tipo di qualità della luce, che varia dal neon, fluorescente etc...

...non credo che maxwell lo faccia già, ma secondo me nel giro di uno due anni ci arrivano...

in quel modo arriveremmo a un calcolo dell'illuminazione artificiale stra-corretto che con le IES a mio avviso ancora non avviene...anzi sarebbe il computer stesso a determinare l'IES di una luce e la sua propagazione in un ambiente...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma...inferiore a cosa?...puoi portarmi un esempio concreto?linkami un immagine di questa room con solo luce diffusa dall'esterno così che io possa vedere se qualcuno ha ottenuto una qualità migliore nello stesso tempo.Perchè se il tempo è superiore..allora la rifaccio anch'io con piu tempo e il discorso si riapre.Se dici inferiore significa peggiore nello stesso tempo giusto?

eh poi..si..perchè no..riapriamo un test render..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
eh poi..si..perchè no..riapriamo un test render..

si un test render sull'illuminazione artificiale ci vorrebbe proprio...anche perchè sull'illuminazione diurna bene o male le cose le abbiam capite...qua invece la discussione a mio avviso è ancora molto aperta...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×