Vai al contenuto
ivan

Ma Quanti Veri Designer?

Recommended Posts

Ciao

Ho notato in questo forum che molti si definiscono designer...

Ho una leggera impressione che si abusi di questo titolo o che venga un pò usato in senso errato :(

Per non creare confusione ricordo che per definirsi designer bisogna evere una laurea in disegno industriale o al massimo, in architettura.

Il designer si occupa della progettazione del prodotto e non è ne un grafico ne un disegnatore, utilizza software di grafica o collabora con grafici e disegnatori per la realizzazione di materiale per presentazione.

La grafica, per il designer è uno strumento non un lavoro.

Mi sembrava doverosa questa puntualizzazione per non creare confusione tra due figure diverse che spesso vengono considerate identiche quella del grafico e del designer.

Mi piacerebbe conoscere qualche designer del forum.

Contattatemi

Ciao

Ivan

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ci sono anche io! ho frequentato al politecnico di torino..

mi definisco ancora studente perchè sto facendo la specialistica...ma ormai designer lo sono già! :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ecco il terzo.

Laurea in disegno industriale al politecnico di Milano.

Iscritto "alla cieca" il primo anno che è stato attivato il corso.

Quindi una delle prime cavie....

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

beh beh, in realtà non è così semplice

in realtà un designer non deve per forza essere laureato, anche se negli ultimi anni ovviamente le lauree in disegno industriale e via dicendo stanno pian piano definendo meglio quella che è la figura del designer

cmq prensente, designer anch'io :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io sono laureato da cinque anni e da cinque anni lavoro come designer.

Alla laurea in se do comunque un valore molto relativo, come credo sia ragionevolmente opinione comune....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono diplomato all'accademia di belle arti di firenze in visual design, un corso che prepara in disegno industriale e grafica. L'accademia in quanto tale non rilascia laurea anche se vi sono in atto discussioni per renderla università (anche se io non sono d'accordo).

Mi considero grafico in quanto è la professione che più mi piace ma mi considero anche designer.

Vorrei precisare che molti architetti che ho conosciuto si ritenevano grafici e designers dimostrando un'incredibile incapacità nelle due professioni.


Modificato da Lucinghialo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bhe io è solo un anno che svolgo il mestiere del designer all'idea institute di torino..ma tante persone lì dentro non hanno la laurea in disegno industriale e lavorano meglio di chi ce l'ha.. :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io non sono laureato, ho lavorato x diverso tempo come tecnico disegnatore (prima) e progettista meccanico (poi) come dipendente, dai componenti per treni alle scocche di monitor e cellulari.

Ho conseguito 5 diplomi di qualifica professionale (operatore specializzato sistemi CAD/CAM, - 2 certificazioni x 2 CAD 3d e 2 diplomi riconosciuti dalla regione Umbria di tecnico e progettista industriale... quasi tutti aggiornamenti professionali conseguiti come dipendente).

Come libero professionista fondamentalmente ho sempre fatto il grafico (xchè nella mia zona c'è + mercato) e l'insegnante, ma ho progettato un elmo per vigili del fuoco/una penna/degli arredi (solo prototipati dall'azienda committente) e per la tesi di uno dei diplomi sopracitati (che non pretendo assolutamente di confrontare con una laurea -_- ) insieme al mio attule collega abbiamo sviluppato un progetto di R&D di una city car per un'azienda Umbra.

Posso essere accolto ad honorem come "designer" almeno nel forum ^_^


Modificato da gurugugnola

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

forse è vero che un designer per essere riconosciuto tale all'atto pratico deve dimostrare la sua appartenenza legislativa al settore, ma nel mio mestiere di Web designer 3D, ho imparato ad apprezzare i risultati Della gente, e non le carte scritte che mi portano.

Il mio ramo non è quella del designer tradizionale, (pur avendo frequentato industrial design), e nel mio settore conta di + l'esperienza maturata sul campo per qualificare un professionista.

Sicuramente nel design tradizionale non sarà solo così (sottolineo giustamente) a causa di tanta infarinata nozionistica che si apprende a scuola e senza il quale non si è pronti al mestiere.

Proprio come segno di giustizia verso tutti coloro che studiano all'università è corretto non definirsi designer, ma se ci riflettiamo anche in quel settore si potebbe imparare molto di + andando a fare gavetta in uno studio...

non dico che sia giusto, ripeto, non sarebbe corretto scavalcare tutto il processo di apprendimento che gli altri sono costretti a farsi.

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
... ma se ci riflettiamo anche in quel settore si potebbe imparare molto di + andando a fare gavetta in uno studio...

non dico che sia giusto, ripeto, non sarebbe corretto scavalcare tutto il processo di apprendimento che gli altri sono costretti a farsi.

:hello:

beh visto che ne parlate colgo l'occasione per chiedervi.. :blush:

sapreste dirmi se per uno studente di Disegno Industriale al 3°anno, ennesimo smanettone di programmi 3D, c'è la possibilità di essere preso in considerazione da un qualunque studio di Milano, per fare disegni tecnici.. modellare.. renderizzare.. anche se di certo non ad altissimi livelli?

insomma.. dite che potrei avere la possibilità di guadagnare qualcosina impratichendomi in quello che vorrei far diventare la mia professione?

voi avete avuto esperienze simili da studenti?

grazie per ogni preziosissimo consiglio!!

P.S.me la cavo principalmente in rhino.. so usare SolidEdge, AliasStudioTools, ed inizio ad imparare 3DstudioMax.. ma certo che una volta entrato in uno studio avrei entusiasmo a sufficenza per imparare alla svelta qualsiasi programma..


Modificato da mare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ci sono alcune realtà che si ripropongono di preparare i nuovi arrivi attraverso degli stage.

Se ti metti nei panni di un azienda capisci che sarebbe un rischio troppo grande assumere a scatola chiusa uno studente, potrebbe essere una scommessa pericolosa.

Non dico che non accade... se lo studente dimostra una grnadissima predisposizione per il mestiere e l'azienda pensa che potrà far comodo crescerselo.... allora si.

MA se poco poco uno ha la volontà di investire i primi anni in una impegnativa gavetta, di solito questA viene ripagata. In questo modo l'esperienza aumenta e l'ex studente ora a contatto con il lavoro è in grado di fare i conti e di affrontare la nuova vita lavorativa... ben + dura dei tempi scolastici.

NOn mollare mai comunque,se credi in te stesso con umiltà e serenità.... combatti per farcela e ce la farai! ;)

A proposito di dove sei?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ci sono alcune realtà che si ripropongono di preparare i nuovi arrivi attraverso degli stage.

Se ti metti nei panni di un azienda capisci che sarebbe un rischio troppo grande assumere a scatola chiusa uno studente, potrebbe essere una scommessa pericolosa...

[OT] Non sono molto d'accordo con quello che dici, non capisco quale sarebbe il rischio x un'azienda dover assumere un neolaureato.

Anzi credo che sia solamente un'opportunità di crescita x un'azienda (considerando le agevolazioni che esistono per le assunzioni di neo laureati! Almeno nel centro Italia e in particolare nella mia regione), piuttosto direi che far fare stage non retribuiti (o con rimborsi spese che fanno "ridere") è diventata una cattiva consuetidine e all'azienda conviene di + in termini monetari molto spiccioli.

Una azienda si dovrebbe preoccupare prima di tutto di passare il proprio know how in maniera gratificante ad un nuovo assunto (che avviene in maniera molto + veloce, te l'assicuro) e successivamente di qualificarlo ulteriormente con aggiornamenti professionali.

L'assunzione dovrebbe essere vista dall'azienda come un investimento per rinnovare e ottimizare i flussi di lavoro e non la ricerca di opera a basso costo.[/OT]

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il problema più grosso è che in italia il sistema stage è diventato una brutta abitudine

concettualmente lo stage dovrebbe servire a formare la forza lavoro futura, ora come ora serve solo a non pagare le persone che lavorano per te

e qui chiudo le polemiche, altrimenti ce ne sarebbero troppe da dire ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Mi piacerebbe conoscere qualche designer del forum.

Contattatemi

Ciao

Ivan

:devil:

Scusa Ivan, posso fare una domanda cattivissima?

Non ti va di conoscere gente diversa dai veri designer? Qualcuno potrebbe prenderlo per un atto di ehm...superiorità

Ecco era per muovere un po' le acque. Accetto armi bianche e da fuoco, solo se regolarmente registrate :crying:


Modificato da Orio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
[OT] Non sono molto d'accordo con quello che dici, non capisco quale sarebbe il rischio x un'azienda dover assumere un neolaureato.

Anzi credo che sia solamente un'opportunità di crescita x un'azienda (considerando le agevolazioni che esistono per le assunzioni di neo laureati! Almeno nel centro Italia e in particolare nella mia regione), piuttosto direi che far fare stage non retribuiti (o con rimborsi spese che fanno "ridere") è diventata una cattiva consuetidine e all'azienda conviene di + in termini monetari molto spiccioli.

Una azienda si dovrebbe preoccupare prima di tutto di passare il proprio know how in maniera gratificante ad un nuovo assunto (che avviene in maniera molto + veloce, te l'assicuro) e successivamente di qualificarlo ulteriormente con aggiornamenti professionali.

L'assunzione dovrebbe essere vista dall'azienda come un investimento per rinnovare e ottimizare i flussi di lavoro e non la ricerca di opera a basso costo.[/OT]

pARLO EPR ESPERIENZA AZIENDALE.

Quando assumi una persona devi essere molto certo che per te rappresenti un investimento.Il lavoro non è una partita ad un video games, se sbagli paghi ed ogni entrata ed uscita deve essere ben bilanciata.

Il modo + rapido per accertarsi delle qualità e potenzialità di un individuo è visionare il curriculum ed i lavori svolti dal soggetto in questione. UNo studente pensa di essere pronto, ma non essendosi scontrato mai con i migliaia di problemi relativi al suo settore... quando si scontra con la realtà lavorativa spesso si rende conto di non essere ancora all'altezza... e questo è ciò che è accaduto a tutti gli studenti a cui ho dato possibilità di lavoro.

io sono pro sviluppo lavoro ai giovani,. ma sono anche convinto che qualsiasi studente deve essere umile e non sperare di ricevere uno stipendio professionale dopo un giorno dalla laurea, perchè queste cose avvengono o per raccomandazione o per gran qualità dello studente.

Io ho un azienda nel quale devi far quadrare i conti a fine mese, e per quanto possa sembrare cinico non posso permettermi di stipendiare persone ancora non pronte a portarmi un rientro economico.

Poi se però vedo qualcuno che vale molto allora le cose cambiano, perchè decido di investire su di lui. CHiaramente offrendogli la possiblità di frequentare uno stage dopo il quale avrà la possibilità di assunzione.

capisci?

lo so che non è bello... ma se provi a metterti nei panni di chi assume, ti rendi conto che con la burocrazia e le leggi italiane il governo non mette le aziende nella condizione di stipendiare delle persone prive di esperienza professionale non in grado di renderti almeno il loro stipendio, e fra tasse e tutto il resto...

assumere un laureato vuol dire tirar fuori migliaia di euro al mese.

L'individuo uscito da una scola non ha mai affrontato tutta uan serie di problematiche che invece colui che ha frequentato uno stage di 6 mesi ha potuto conoscere. Ecco perchè è utile. Una volta che si hanno le facoltà e potenzialità, la differenza fra un promettente studente e un buon professionista la fa la sua gavetta... il suo imepgno umile, il suo non guardare l'orologio e non mollare la penna alle 6 in punto.

Questa è la verità gtenerale, poi se vogliamo discorrere di cosa è giusto o cosa è sbagliato allora possiamo fare qualche passo indietro e ritorniamo al sistema inadeguato scolastico... che ti forma solo in linea teorica e che non ti prepara veramente alal difficoltà lavorativa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao

Ho notato in questo forum che molti si definiscono designer...

Ho una leggera impressione che si abusi di questo titolo o che venga un pò usato in senso errato :(

Per non creare confusione ricordo che per definirsi designer bisogna evere una laurea in disegno industriale o al massimo, in architettura......Mi piacerebbe conoscere qualche designer del forum.

Contattatemi

Ciao

Ivan

Scusa ma, secondo te, se Valentino Rossi non avesse la patente non sarebbe il campione che è??

esistono anche strade diverse da quella accademica..... ed infine anche il grafico e un design... (leggi graphics concept!!) la figura di cui tu parli è industrial design ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
pARLO EPR ESPERIENZA AZIENDALE.

Quando assumi una persona devi essere molto certo che per te rappresenti un investimento.Il lavoro non è una partita ad un video games, se sbagli paghi ed ogni entrata ed uscita deve essere ben bilanciata. 

Il modo + rapido per accertarsi delle qualità e potenzialità di un individuo è visionare il curriculum ed i lavori svolti dal soggetto in questione. UNo studente pensa di essere pronto, ma non essendosi scontrato mai con i migliaia di problemi relativi al suo settore... quando si scontra con la realtà lavorativa spesso si rende conto di non essere ancora all'altezza... e questo è ciò che è accaduto a tutti gli studenti a cui ho dato possibilità di lavoro.

io sono pro sviluppo lavoro ai giovani,. ma sono anche convinto che qualsiasi studente deve essere umile e non sperare di ricevere uno stipendio professionale dopo un giorno dalla laurea, perchè queste cose avvengono o per raccomandazione o per gran qualità dello studente. 

Io ho un azienda nel quale devi far quadrare i conti a fine mese, e per quanto possa sembrare cinico non posso permettermi di stipendiare persone ancora non pronte a portarmi un rientro economico.

Poi se però vedo qualcuno che vale molto allora le cose cambiano, perchè decido di investire su di lui. CHiaramente offrendogli la possiblità di frequentare uno stage dopo il quale avrà la possibilità di assunzione.

capisci?

lo so che non è bello... ma se provi a metterti nei panni di chi assume, ti rendi conto che con la burocrazia e le leggi italiane il governo non mette le aziende nella condizione di stipendiare delle persone prive di esperienza professionale non in grado di renderti almeno il loro stipendio, e fra tasse e tutto il resto...

assumere un laureato vuol dire tirar fuori migliaia di euro al mese.

L'individuo uscito da una scola non ha mai affrontato tutta uan serie di problematiche che invece colui che ha frequentato uno stage di 6 mesi ha potuto conoscere. Ecco perchè è utile. Una volta che si hanno le facoltà e potenzialità,  la differenza fra un promettente studente e un buon professionista la fa la sua gavetta... il suo imepgno umile, il suo non guardare l'orologio e non mollare la penna alle 6 in punto.

Questa è la verità gtenerale, poi se vogliamo discorrere di cosa è giusto o cosa è sbagliato allora possiamo fare qualche passo indietro e ritorniamo al sistema inadeguato scolastico... che ti forma solo in linea teorica e che non ti prepara veramente alal difficoltà lavorativa.

sono daccordo con questo :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quoto quanto detto da Karma, in toto direi :)

Per quanto mi riguarda... beh, non avendo trovato Web Designer che è la qualifica a me più vicina avevo messo Designer perchè era la voce che più mi sembrava appropriata (visto che non specificava se interior designer, car designer).

1) Sono stato progettista CAD ma non più, quindi niente "Disegnatore CAD" -_-

2) Faccio il programmatore ma non nel senso più spinto del termine (niente C++ insomma), quindi non mi definisco tale. -_-

3) Sviluppo grafica di vario genere, ma che va sempre gestita via linguaggi di programmazione, quindi anche grafico mi andava stretto! -_-

Hehe, metto "altro" dai, che fa anche un po' mistero! :lol:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
A proposito di dove sei?

io sono di Como e studio al Politecnico nella sede di Milano Bovisa..

preciso che non spererei in un'assunzione, ma pensavo più che altro a delle collaborazioni con degli studi in qualità di studente disegnatore sottopagato :) , che lavora principalmente per farsi un'idea di quel che potrebbe essere il suo lavoro, delle possibilità che ci sono, e per avere della preziosissima esperienza da sfoggiare :D nel CV una volta laureato.

ciao e grazie per l'attenzione! ^_^

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il neo laureato in quanto tale ha già fatto il suo investimento studiando oltre i 26 anni spesso e quindi escludendo la possibilità di farsi assumere con contratti a breve termine (quelli della famosa flessibilità x capirsi), puntando su una professionalità certificata dal massimo organo di istruzione vigente.

Nel mondo del lavoro il compito di fare investimenti spetta alle società non ai dipendenti...

Parlo anch'io per esperienza personale, come dipendente ho avuto forse fortuna a non dover mai fare periodi di prova se non prestabiliti da regolare contratto, retribuiti e con automatico avanzamento di livello al termine.

Dall'altro punto di vista (cioè quello dell'imprenditore) posso riportare l'esperienza della società di mio fratello e di altri 3 soci (praticamente sono dei neo laureati anche loro) che grazie a delle agevolazioni regionali (non credo che l'Umbria sia l'unica regione in Italia) hanno assunto nell'ultimo anno 3 ragazzi (uno dei quali da poco è subentrato come socio)... il lavoro di nuovi assunti ripaga completamente l'investimento fatto su di loro, che vi devo dire... saranno stai fortunati a trovare 3 persone in gamba.

Non voglio far polemica con nessuno, ma negli ultimi tempi ho visto gioire un "po' troppo" persone per aver trovato uno stage di 6 mesi non retribuito...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il neo laureato in quanto tale ha già fatto il suo investimento studiando oltre i 26 anni spesso e quindi escludendo la possibilità di farsi assumere con contratti a breve termine (quelli della famosa flessibilità x capirsi), puntando su una professionalità certificata dal massimo organo di istruzione vigente.

Nel mondo del lavoro il compito di fare investimenti spetta alle società non ai dipendenti...

Parlo anch'io per esperienza personale, come dipendente ho avuto forse fortuna a non dover mai fare periodi di prova se non prestabiliti da regolare contratto, retribuiti e con automatico avanzamento di livello al termine.

Dall'altro punto di vista (cioè quello dell'imprenditore) posso riportare l'esperienza della società di mio fratello e di altri 3 soci (praticamente sono dei neo laureati anche loro) che grazie a delle agevolazioni regionali (non credo che l'Umbria sia l'unica regione in Italia) hanno assunto nell'ultimo anno 3 ragazzi (uno dei quali da poco è subentrato come socio)... il lavoro di nuovi assunti ripaga completamente l'investimento fatto su di loro, che vi devo dire... saranno stai fortunati a trovare 3 persone in gamba.

Non voglio far polemica con nessuno, ma negli ultimi tempi ho visto gioire un "po' troppo" persone per aver trovato uno stage di 6 mesi non retribuito...

scusa la curiosità ma che lavoro fai di preciso :blink2:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×