Vai al contenuto
LucaGr

Render come lavoro

Recommended Posts

Ciao a tutti,

Sono geometra e sto lavorando con uno studio, ho fatto personalmente corsi di 3d modellazione rendering etc, per lo studio dove lavoro spesso ho realizzato rendering.

Vorrei iniziare anche per conto mio per cercare di tirarci fuori qualcosa per me.

Chi sa consigliarmi? Come inizio? Come mi muovo? Come faccio a farmi pubblicità, farmi conoscere, insomma qualche dritta, consiglio generale su come partire.

Grazie mille ragazzi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intanto nello studio dove lavori spero che ti paghino per il servizio che dai e non come "tuttofare" come spesso accade.

Se così non fosse intanto direi al capo che quando c'è da fare un render per un cliente me lo paghi a parte e non compreso nello stipendio mensile, magari mettendolo in carico al cliente stesso e apponendo il tuo logo (che intanto inizia a girare).

Poi per la pubblicità devi sbatterti, andare studio per studio, fare molte pubbliche relazioni e magari dare il biglietto da visita anche ai clienti dello studio stesso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perdonami ziosavo, ma cosa c'entra se fa i render per uno studio? Anch'io li faccio per lo studio dove lavoro, ma mica me li faccio pagare a parte. Li faccio in orario di ufficio, con attrezzatura dell'azienda e la sua corrente. Per quale motivo dovrebbero pagarmeli a parte? Dipende poi tutto dalla qualità dei suoi lavori chiedere più o meno retribuzione.

Mi pare di capire LucaGr che da dipendente vuoi diventare autonomo, allora ti auguro buona fortuna, perché partire da zero non è per niente facile

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Luca non voglio dirtelo per scoraggiarti, ma anch'io tempo fa feci 2 conti, e semplicemente rinunciai. Molto meglio avere un fisso al mese. Se pensi al costo di software e hardware, all'ufficio (affitto luci e spese varie) e ci metti le tasse da pagare non resta molto in tasca, almeno finchè non ti fai un bel "giro". Poi ho una famiglia quindi non ho voluto rischiare sulla loro pelle.

Ovviamente nel discorso non entrano soluzioni come scantinati e software non originali, perché sono quelli che contribuiscono a creare la situazione di crisi in cui ci troviamo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il problema è che "fare render" è comunque equiparato a manodopera specializzata, hai investito tempo e denaro per apprendere e sai fare qualcosa che altri non sanno fare, ma sei assunto come dipendente? con che mansione?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

uscirò dallo studio ma continuerò a lavorare con loro come collaboratore e in più vorrei aprire la partita iva per poter anche lavorare per conto mio. Entranto nel argomento software, ma c'è la possibilità di acquistare licenze usate?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Ma ziosavo, per mostrare professionalità bisogna avere per forza la partita iva? Io sinceramente sono tranquillo, ho il mio lavoro, lo reputo ben retribuito, ho le tasse pagate, ferie (quando non ho lavori dell'ultimo minuto come adesso) e in caso di interruzione del rapporto TFR e ammortizzatori sociali. Poi la mansione non conta, non ti assumono in base alla mansione scritta sul libretto di lavoro, ma in base alla capacità.P

PS: Per i software usati mi pare di aver capito che è a discrezione della casa produttrice l'autorizzazione, se guardi bene li vendono nuovi anche tramite leasing...


Modificato da Manuel84

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Luca non voglio dirtelo per scoraggiarti, ma anch'io tempo fa feci 2 conti, e semplicemente rinunciai. Molto meglio avere un fisso al mese. Se pensi al costo di software e hardware, all'ufficio (affitto luci e spese varie) e ci metti le tasse da pagare non resta molto in tasca, almeno finchè non ti fai un bel "giro". Poi ho una famiglia quindi non ho voluto rischiare sulla loro pelle.

Ovviamente nel discorso non entrano soluzioni come scantinati e software non originali, perché sono quelli che contribuiscono a creare la situazione di crisi in cui ci troviamo

Io ti porto l'esempio contrario, mi sono messo in proprio nel 2009 (piena crisi) 1 figlio e il secondo in arrivo! mi sono creato il mio portfolio lavori (lavorando anche la notte) mi sono sbattuto per 4 mesi tutti i giorni, ho girato tutti gli studi della città, ho fatto preventivi poi andati a vuoto... Mi ero abbattuto, ma adesso non me ne pento affatto, anzi rifarei le stesse cose altre 1000 volte! Sono testardo e non mi sono dato pervinto! i primi anni ho tirato la cinghia riducendo al minimo le spese, ma adesso non mi lamento.

Certo, molti direbbero che sono stato matto a rinunciare ad un lavoro fisso per mettermi in proprio (lavoravo presso uno studio di grafica 3D).

Certo, un minimo di budget almeno per le attrezzature lo bisogna sostenere, ma si può partire senza avere grosse pretese (2000 euri sono sufficienti).

Per i software poi non ne parliamo, certo si può usare 3ds max e vray, ma c'è anche blender e cycles!

Per l'affitto prova a sentire anche lì in studio, se magari hanno un angolino per te continuando a lavorare part time per lo studio e tenendoti libera per i tuoi lavori l'altra metà della giornata, forse a conti fatti scoprirebbero che magari andrebbero ad ammortizzare le spese...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Infatti Ziosavo ti ammiro per questo, ma personalmente non me la sono sentita con moglie e 2 figli a carico, soprattutto in un periodo come questo. E non me la sento di consigliarla "alla leggera". E sinceramente non vedo perché "rifuggire" il lavoro dipendente a tutti i costi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di certo, se hai voglia di fare e possibilitá di investire, il lavoro in proprio ti permette di crescere piú rapidamente del lavoro dipendente. Peró appoggio in toto manuel. Di questi tempi lasciare un lavoro certo per buttarsi sui rendering é piú che un salto nel buio. Peró potrebbe provare a fare un part time verticale, cosi tanto per cominciare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Inviata (modificato)

Io ti porto l'esempio contrario, mi sono messo in proprio nel 2009 (piena crisi) 1 figlio e il secondo in arrivo! mi sono creato il mio portfolio lavori (lavorando anche la notte) mi sono sbattuto per 4 mesi tutti i giorni, ho girato tutti gli studi della città, ho fatto preventivi poi andati a vuoto... Mi ero abbattuto, ma adesso non me ne pento affatto, anzi rifarei le stesse cose altre 1000 volte! Sono testardo e non mi sono dato pervinto! i primi anni ho tirato la cinghia riducendo al minimo le spese, ma adesso non mi lamento.

Certo, molti direbbero che sono stato matto a rinunciare ad un lavoro fisso per mettermi in proprio (lavoravo presso uno studio di grafica 3D).

è proprio vero, se ti ricordi io avevo espresso qualche dubbio sul fatto di lasciare il lavoro fisso per la tua idea di impresa e invece avevi ragione tu, perché eri e sei molto motivato, bravo Luca.


Modificato da Mak21

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono dipendente, la situazione che ho attualmente non mi da soddisfazione , per questo sto cercando di espandermi anche personalmente, come già detto continuerò anche a lavorare come collaborazione con lo studio sia come Geometra che come Rendersita, o tutto fare come preferite chiamarlo ;)... certo che non voglio perdere questa possibilità!! Però come detto voglio lavorare anche personalmente per conto mio, sia perchè ne ho la necessità economica , sia perchè ho questa "qualifica" che vorrei sfruttare e sviluppare visto che attualmente mi è molto limitata con la situazione attuale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il discorso é molto semplice, non é che comprando licenze, computer e librerie automaticamente i clienti vengono a cercarti.

Continua a lavorare come dipendente, comincia a cercare clienti e a fare il mitico lavoro "giorne & notte" e poi vedi tu se hai abbastanza lavori per metterti in proprio (e per non poter piú lavorare come dipendente) o se i lavori che riesci a trovare sono soltanto un extra rispetto al lavoro fisso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×