Vai al contenuto
Ospite

AQUARES - Sustainable Water House (concept design & rendering)

Recommended Posts

Ospite

Salve ragazzi, dopo mesi di lavoro (3-4 ore per settimana la sera), finalmente ho terminato il mio primo progetto personale di Concept Architecture come promozione per il mio portfolio.

AQUARES è il nome della residenza e vorrei spendere qualche parola per introdurre questo progetto.

ho dovuto ridurre il formato e la quantità di immagini per questo post, il resto lo trovate sul mio sito www.mirkorotondi.com

L'idea è nata pensando alla sostenibilità in un futuro dove l'acqua (con il riscaldamento globale) potrebbe sostituire gran parte delle coste e si pensasse di realizzare un tipo di architettura autosostenibile che possa essere circondata dall'acqua e raggiunta da 2 mezzi di trasporto; il primo è la funivia, alimentata dal parco eolico che circonda la zona, il secondo è un piccolo mezzo elettrico, alimentato da una serie di pannelli fotovoltaici poggiati sul tetto, che possano fornire energia sufficiente per spostamenti attorno al posto.

Ho concepito il tutto prendendo ispirazione sia dai cartoon anni '70 che vedevo da bambino, come la Famiglia Mezil, sia pensando alle spaventose torri del Maunsel Fort, in Inghilterra, fortezze marine costruite durante la seconda guerra mondiale per difendere la zona dagli attacchi...e come ho spiegato sul mio sito, da li ho verificato la perfetta costruibilità su fondali marini.

Premetto che non sono un architetto, mi occupo di Design e Fotografia, quindi anche se studiato nei minimi dettagli, il mio lavoro resta sempre un Concept.

L'idea del tipo di design l'ho costruita lentamente, pensando ai materiali più resistenti sull'acqua e mi sono orientato alla vetroresina ed il teak...con il teak ho cercato di realizzare anche i dettagli interni, parti di arredo, della vasca da bagno, i telai delle finestre a doppi vetri, le scale per il portello d'ingresso anteriore, studiato prendendo ispirazione da quello degli aerei che chiude ermeticamente. La struttura è abbastanza semplice, a pianta centrale ed il tutto si sviluppa ad un secondo livello, dove il primo è rappresentato, dal "fusto" con la scala a chiocciola che raggiunge il centro della casa. Il tutto per avere una bellissima visione panoramica e protezione dalle onde. La struttura interna alla vetroresina è in lega d'acciaio ed isolata con poliuretano espanso...La parte posteriore prevede le camere con vista panoramica sulle Isole circostanti e l'accesso alla Funivia...quando si vuole, si può sempre scegliere quella come mezzo di trasporto, quando l'acqua è alta ad esempio...L'ambiente è stato studiato a mio gusto, ed ho scelto una location simile alla Baia di Halong in Vietnam, dove dall'acqua si ergono montagne di vegetazione tra romantiche nebbie d'Oriente. Poco al di sotto della superficie marina, ho pensato al depuratore della fossa biologica, alla macchina per l'osmosi inversa ed alla pompa per spingere l'acqua ai servizi igienici ed alla cucina. Il tutto è alimentato da un sistema di pannelli fotovoltaici orientabili, che con un piccolo motore autoalimentato, si può scegliere di ruotare a seconda della posizione del sole. Questo sistema è sorretto da un pilastro centrale che funziona anche come sostegno degli scalini della scala a chiocciola, terminando al di sotto del fondale marino, fornendo un sostegno, insieme agli altri 4 pilastri portanti, anche alla struttura della casa. L'arredo è ZEN e studiato seguendo i principi del Feng Shui...ho evitato quasi totalmente gli spigoli, affinché l' "energia" possa fluire liberamente senza ostacoli e la luce solare poter illuminare ogni ambiente senza un enorme dispendio di energia artificiale...ogni ambiente e mobile è stato disegnato per questa casa, e non ho voluto appositamente esagerare nell'arredo, con l'utilizzo di troppi tendaggi e tessuti vari...

Dettagli tecnici: modellazione totale tranne la libreria di libri dei russi di model+model, qualche oggettino sparso, acquistato su siti di vendita oggetti 3d oppure gratuitamente scaricato da chi offre questi oggetti in maniera promozionale...software 3ds max e vray...hdri...tempo medio per render 6 ore a 2500x2500...hi materiali per le isole sono dei blend, realizzato l'acqua prestando molta attenzione anche alla rifrazione ed usato lo script Advanced Painter per posizionare sulle isole 3 tipi di piante scaricate da siti che offrono, come dicevo prima, gratuitamente modelli promozionali. Per il resto, la postproduzione è minima, solo qualche contrasto e un paio di piccoli matt painting per sporcare l'acqua in alcuni punti...ho voluto mantenere un'atmosfera uggiosa con un alone di mistero, con una prospettiva aerea accentuata sullo sfondo, utilizzando un cielo cupo e nuvoloso con pochi contrasti, tipico della Baia di Halong per gli esterni, e per gli interni un'atmosfera più calda, con un sole alto che sta per scendere, tipico delle ore 17.00...ah, dimenticavo il formato quadrato a risoluzione di è stato scelto in base al fatto che negli anni passati, come fotografo ho utilizzato una fotocamera biottica 6x6 che mi regalava grandi emozioni e bellissime foto...per il resto scusatemi se ho trascurato qualche dettaglio...Più dettagli sul mio sito personale: www.mirkorotondi.com (ancora in aggiornamento mancano i progetti fotografici e quelli di design).

Grazie!

post-59958-0-06030900-1373992077_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

veramente un ottimo lavoro,il contrasto tra gli interni con una luce più calda e accogliente rispetto al fuori mi piace molto. L'attenzione per i dettagli è notevole, l'unica cosa che non mi fa impazzire è l'acqua, un po' troppo piatta, come se fosse ghiacciata, mi aspetterei delle onde che si infragono sulle scogliere e sul sostegno della casa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine è migliorabile.

Hai messo la funivia in primo piano e questo ovviamente fa si che l'attenzione cada li, pertanto la migliorerei come modellazione, l'aggangio con le due funi è "irreale"...

Nel senso o metti doppie ruote e un ulteriore filo, oppure i gangi devono stare staccati dalle ruote altrimenti impredirebbero la rotazione, vedi l'immagine di esempio

image028.jpg

Non noto la differenza "il contrasto tra gli interni con una luce più calda e accogliente rispetto al fuori" evidenziata da Otello, pertanto giocherei maggiormente su questo aspetto.

mOcrAm

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×