Vai al contenuto
verso oriente 74

Modellazione Giant's Causeway in 3ds

Recommended Posts

Ciao a tutti e grazie in anticipo per qualsiasi aiuto.

Avrei bisogno di modellare in 3d studio 2011 una piattaforma composta da una serie di elementi esagonali che variano la loro posizione in altezza, secondo uno schema ben preciso. L'effetto finale dovrebbe essere qualcosa di simile alla giant's causeway, la celebre scogliera nel nord dell'Irlanda di cui allego una foto.

Se fosse possibile avrei necessità di lavorare su ogni prisma come se fosse un'istanza, ossia modificarne uno per modificarli tutti. La piattaforma di circa 15 m x 35 m, con pali esagonali di 40 cm di diametro, conterebbe circa 6000 pali. Di solito per la modellazione utilizzo rhinoceros3d e 3ds per texturing e renderizzazione, ma trovo la realizzazione di un modello come questo difficile da gestire in rhino.

Vorrei chiedere per favore se a qualcuno viene in mente qualche sistema o qualche trucco in 3ds che mi possa un po' semplificare la vita.

Grazie ancora e buona giornata a tutti.

post-1245-0-61666800-1369815222_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Avrei bisogno di modellare in 3d studio 2011 una piattaforma composta da una serie di elementi esagonali che variano la loro posizione in altezza, secondo uno schema ben preciso.

Vorrei chiedere per favore se a qualcuno viene in mente qualche sistema o qualche trucco in 3ds che mi possa un po' semplificare la vita.

Puoi descrivere meglio cosa intendi per schema ben preciso?

Nel senso tu vorresti che il sesto elemento della terza fila sia 5 cm più alto dell'ottavo elemento della nona fila ecc ecc...

Oppure una cosa "approssimata"?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, scusa mi sono spiegato male.

Vorrei che tutti gli elementi, dei pali esagonali, andassero ad approssimare una superficie con insenature e rilievi. Tipo che ogni palo avesse il pivot nel centro di un'estremità e che fossero tutti allineati in verticale, con i pivot sui punti di questa superficie.

Per cui la vista in pianta è una matrice di esagoni contigui, come un alveare, la vista in sezione va a creare dei gradoni e dei rilievi secondo l'andamento della superficie originaria semplicemente variando la Z dei pali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

hai presente quei cosi fatti di tanti chiodini dove tu metti tipo una mano e ti si fa calco della mano? non so come si chiamano però se scopri il nome dovresti riuscire a trovare anche un vecchio tutorial per farli in max.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×