Vai al contenuto
marcanto

Film – cambiare il formato, migliorare la risoluzione

Recommended Posts

Supponiamo di avere un filmato/animazione e che se ne voglia cambiare il formato in MP4 o altro formato. E che se ne voglia migliorare, anche, la qualità per esempio in HD ecc.

Per questi tipi di operazioni quali sono i software appropriati o migliori ??

Ne esistono di free ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao

free trovi avidemux, dove puoi scegliere i formati per l'exportazione, ne hai a disposizione parecchi, ti permette anche di fare piccoli taglie e modifiche, e modifiche su video (resize, filtri colore, ecc) e audio (correzioni, modifica canli, ecc), è pratico e veloce.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao

free trovi avidemux, dove puoi scegliere i formati per l'exportazione, ne hai a disposizione parecchi, ti permette anche di fare piccoli taglie e modifiche, e modifiche su video (resize, filtri colore, ecc) e audio (correzioni, modifica canli, ecc), è pratico e veloce.

Ciao, ok .... in questi giorni lo prove.

grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Supponiamo di avere un filmato/animazione e che se ne voglia cambiare il formato in MP4 o altro formato. E che se ne voglia migliorare, anche, la qualità per esempio in HD ecc.

Supponiamo che questo filmato sia in un contenitore audiovideo (avi, mov, mkv ecc.) e già compresso (dv, mpeg2, avc, xvid ecc.), se supponiamo ciò possiamo scrivere che, realisticamente, non si potrà migliorare la qualità di quel filmato in nessun modo. Sarebbe come pretendere che un jpeg molto compresso, ingrandito (e quindi ricampionato) e poi salvato nuovamente come jpeg, anche alla massima qualità possibile, migliorasse.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Supponiamo che questo filmato sia in un contenitore audiovideo (avi, mov, mkv ecc.) e già compresso (dv, mpeg2, avc, xvid ecc.), se supponiamo ciò possiamo scrivere che, realisticamente, non si potrà migliorare la qualità di quel filmato in nessun modo. Sarebbe come pretendere che un jpeg molto compresso, ingrandito (e quindi ricampionato) e poi salvato nuovamente come jpeg, anche alla massima qualità possibile, migliorasse.

Ciao

Ciao. Quindi nei casi da te ipotizzati -contenitore audio-video compresso- ogni intervento di miglioramento sarebbe vano.

Credo in un certo senso di poterlo confermare…..qualche tempo fa ho fatto dei tentativi e mio malgrado la qualità complessiva restava pressoché intatta. Nella mia poca conoscenza del settore pensavo che ciò fosse dovuto ad impiego di software di trattamento non appropriati …..evidentemente mi sbagliavo.

Il problema, invece, è a monte !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao. Quindi nei casi da te ipotizzati -contenitore audio-video compresso- ogni intervento di miglioramento sarebbe vano.

Credo in un certo senso di poterlo confermare…..qualche tempo fa ho fatto dei tentativi e mio malgrado la qualità complessiva restava pressoché intatta.

Credo di poter sostenere con certezza che tentativi del genere possono solo peggiorare la situazione, anche se non necessariamente in modo evidente. Se si vuole intervenire su del materiale già compresso con perdita di informazioni (quindi jpeg, mjpeg, mpeg2, avc ecc.) bisogna aver presente che anche solo ri-salvando nello stesso formato si avranno ulteriori perdite di informazioni, e quindi di qualità; e ovvio che ciò avvenga ma alcuni neofiti stentano a cogliere questa evidenza. Riferendosi ai video fanno eccezione le modifica di montaggio, se ci si limita a tagliare un video e od unirne due o più dello stesso tipo non è necessario ricomprimere, e quindi non si hanno perdite di qualità.

Per concludere, l'unico modo per migliorare (in un certo senso e ipoteticamente) la qualità visiva di un video compresso consisterebbe in un vero e proprio trattamento di restauro, intervenendo fotogramma per fotogramma nel tentativo di riparare i guasti prodotti dalla compressione. Procedura impraticabile, nella realtà.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per concludere, l'unico modo per migliorare (in un certo senso e ipoteticamente) la qualità visiva di un video compresso consisterebbe in un vero e proprio trattamento di restauro, intervenendo fotogramma per fotogramma nel tentativo di riparare i guasti prodotti dalla compressione. Procedura impraticabile, nella realtà.

Ciao

Sin ora si è ipotizzato "di dover agire" su di un prodotto compresso ...... e se ne conclude che non esitono soluzioni !

Ipotizziamo, invece, di dover agire su di un prodotto video non compresso, in questa ipotesi le prospettive / obbiettivi di miglioramento sono raggiungibili e in che modo ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1°) dipende dal materiale di partenza, tipo se è raw e a quanti bit o, se sono rendering, a quanti bit per canale sono salvati;

2°) dipende dagli strumenti a disposizione (DaVinci resolve, Nuke, AE, Premiere, Vegas, Edius, Color ecc.);

3°) dipende dalla capacità di chi interviene.

Se il materiale grezzo di partenza lo consente, e a volte anche se non lo consentirebbe, in genere lo si sottopone alla cosiddetta color correction - per chiarimenti vedi google. Chiaro che un conto è fare la CC su un video 4:2:0 (vedi google) e pure compresso, altro conto è farlo su uno 4:4:4, altro ancora è farlo su una sequenza di exr a 32-bit per canale. Un conto è fare la CC con Premiere altro è farlo con Nuke o DaVinci. Un conto è se la faccio io - che sono pure daltonico - altro è se la fa uno bravo.

Per dire, se color correggo una sequenza di exr a 32-bit le informazioni cromatiche di cui dispongo sono talmente abbondanti che posso permettermi molte libertà, se provo le stesse modifiche su un video 4:2:0 le conseguenze possono essere rovinose, semplicemente perchè il materiale di partenza non regge.

Per concludere, non è che la CC su del materiale 4:2:0 e compresso AVC non si possa fare, magari si ottiene un video che, soggettivamente, soddisfa di più ma, oggettivamente, vi sarà una perdita di qualità più o meno evidente.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1°) dipende dal materiale di partenza, tipo se è raw e a quanti bit o, se sono rendering, a quanti bit per canale sono salvati;

2°) dipende dagli strumenti a disposizione (DaVinci resolve, Nuke, AE, Premiere, Vegas, Edius, Color ecc.);

3°) dipende dalla capacità di chi interviene.

Se il materiale grezzo di partenza lo consente, e a volte anche se non lo consentirebbe, in genere lo si sottopone alla cosiddetta color correction - per chiarimenti vedi google. Chiaro che un conto è fare la CC su un video 4:2:0 (vedi google) e pure compresso, altro conto è farlo su uno 4:4:4, altro ancora è farlo su una sequenza di exr a 32-bit per canale. Un conto è fare la CC con Premiere altro è farlo con Nuke o DaVinci. Un conto è se la faccio io - che sono pure daltonico - altro è se la fa uno bravo.

Per dire, se color correggo una sequenza di exr a 32-bit le informazioni cromatiche di cui dispongo sono talmente abbondanti che posso permettermi molte libertà, se provo le stesse modifiche su un video 4:2:0 le conseguenze possono essere rovinose, semplicemente perchè il materiale di partenza non regge.

Per concludere, non è che la CC su del materiale 4:2:0 e compresso AVC non si possa fare, magari si ottiene un video che, soggettivamente, soddisfa di più ma, oggettivamente, vi sarà una perdita di qualità più o meno evidente.

Ciao

Mi sono concesso un po’ di tempo per rifletterci ....

Premesso che in ogni campo esistono dei livelli di conoscenza (soggettivi) neofita, principiante, esperto, esperto +, ecc. ecc .... in questa scala di valutazioni io mi colloco, per questi argomenti, al livello di primo curioso ....neppure neofita, diversamente da te che credo ti collochi a Esperto +++.

Quindi precisato la mia "conoscenza" in materia direi che per il materiale di partenza 1°) mi riferirei ad < animazioni rendering >, mentre per gli strumenti 2°) idem come la premessa, per le capacità 3°) idem come premessa.

Con queste premesse / condizioni (mie) quali ritieni sia l'approccio corretto da compiere ?

statib.... ha consigliato lo strumento free "Avidemus" lo ritieni appropriato come inizio ?

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Avidemux è un buon programma open, potrebbe tornare utile per "finalizzare" il video. Se vuoi intervenire sulle tue sequenze di rendering suggerirei di provare Blender, che dispone di un sistema di compositing a nodi - prima o poi lo proverò anch'io. I tutorial per iniziare credo non manchino.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×