Vai al contenuto
252studio marco

Linee troppo spesse su anteprima pdf (Indesign)

Recommended Posts

Inviata (modificato)

Sto facendo il portfolio con Indesign.

Ho importato dei disegni da illustrator in .eps ed è fantastico perchè le linee rimangono vettoriali.

il problema: quando apro il pdf che faccio da indesign le linee risultano essere cicciotte ma se zoommo si notano le differenze di spessore originali. C'è un modo per non avere quell'effetto di linee cicciotte appena apro il pdf?????

vi allego il file pdf incriminato così da capire bene il problema.

PORTFOLIO MARCO.pdf


Modificato da 252studio_marco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sei schiavo del vettore.

Rasterizza e passa la paura.

Inoltre crea due versioni del pdf, una da visualizzare a schermo e una finalizzata alla stampa altrimenti non ne esci vivo :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sei schiavo del vettore.

schiavo del vettore mi piace tanto come definizione ! ! ! ! ! ! ! Strano però in altri pdf (non miei) non succede questa cosa

Ora il problema diventa: posso esportare il pdf direttamente rasterizzato oppure devo intervenire sulle immagini dentro il file di Indesign????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In InDesign puoi importare direttamente i file .ai e i .pdf. La cosa piú conveniente é lavorare in .pdf (nelle ultime versioni di Illustrator il .pdf supporta tutte le funzionalitá del file .ai), di sicuro il problema degli spessori non ti si pone.

Dentro InDesign puoi lavora sia con pdf vettoriali che non, la cosa migliore é lavorare con il vettoriale (tanto piú che puoi sempre aprirlo e modificarlo in Illustrator) anche se per esportare e spedire é consigliabile rasterizzare.

Forse il problema dell´eps (la butto li perché non l´ho mai utilizzato) é che l´hai ridimensionato all´interno di ID ed a quel punto ha mantenuto gli spessori originali sull´oggetto scalato....? boh, comunque al 100% il pdf non ti da problemi di questi tipo.

Resta tranquillamente schiavo del vettore :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

You can force your images through the transparency flattener.

Set your vector images to have a 99.9% opacity.

Then create a Transparency Flattener Preset (Edit>Transparency Flattener)

Name: Vect to Raster

Raster/Vector Ballance: (set to 1)

Line Art and text res (150 ppi)

Gradient and mesh res: 300 ppi

Say Ok

File>Export and choose PDF

Then in the Compatibility section choose Acrobat 1.4

Now go to the Advanced section and choose the Transparency Flatener you created.

You export to PDF now the vectors should have changed to Raster.

da http://forums.adobe.com/thread/725588

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse il problema dell´eps (la butto li perché non l´ho mai utilizzato) é che l´hai ridimensionato all´interno di ID ed a quel punto ha mantenuto gli spessori originali sull´oggetto scalato....? boh, comunque al 100% il pdf non ti da problemi di questi tipo.

Come già detto, gli spessori dei disegni in vettoriale sul pdf sono quelli definiti da me, ma si percepiscono solo quando si zoomma, quando apro il file con lo zoom a estensione sull'intera pagina si vede un "mappazzone" di righe nere. Io vorrei evitare questo mappazzone di righe nere e avere più o meno una percezione simile al disegno rasterizzato.

PS: sono sempre più pochi i siti di architettura che richiedono un portfolio "libero". Alcuni mettono un limite alle pagine ma quasi, e ripeto quasi tutti, mettono il limite dell'intero file a 10MB credete che per rientrare in questo limite mi rimanga conveniente rasterizzare il tutto?????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Scusa avevo capito male.

Il problema dipende da Acrobat, devi andare sulle proprietá ed impostare la risoluzione per visualizzare i documenti, magari é impostata su un valore troppo basso o stai su un display retina che ti permette una risoluzione maggiore.

In 10 Mb ci sta un super-portfolio, gli studi di architettura in genere accettano max 5 Mb di portfolio., tra l´altro non é assolutamento detto che la versione vettoriale sia piú leggera di quella raster, anzi............


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In 10 Mb ci sta un super-portfolio, gli studi di architettura in genere accettano max 5 Mb di portfolio., tra l´altro non é assolutamento detto che la versione vettoriale sia piú leggera di quella raster, anzi............

Visto che ci siamo, potresti darmi un esempio di valori di esportazione di un pdf da inviare per email. (es: downsampling bicubico bla bla bla)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

adesso non ho sottomano il tutto, mi ricordo che rasterizzando tutto a 144 dpi era piú che perfetto, 72 era troppo poco per scritte e linee, 96 la risoluzione finale che mi permetteva di stare tra i 200 e i 400 kb a pagina per un totale di 20 pagine sotto i 5 Mb.

Per rasterizzare i pdf la cosa piú importante non é tanto downsample et., mail fatto che il disegno sia di per se giá abbastanza "pulito", considera che chi controlla un portfolio non sta li a zoomare per vedere i particolari, se va bene stampa il tutto altrimenti lo guarda a risoluzione schermo, quindi é inutile che inzeppi i disegni di particolari invisibili a certe dimensioni. La pianta delle pagine che hai linkato é illegibile negli arredi, semplificali, considera che uno studio di architettura sul proprio sito mette questo (immagine 14), o questo (immagine 10) niente di piú. Semplifica sedie e sanitari, altrimenti sará sempre illeggibile e a nessuno interessa zoomare un cesso per vedere lo spessore corretto delle sue linee..... ;)


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

convezioni grafiche differenti, probabilmente tedeschi e coreani si fanno le stesse risate quando vedono le scale disegnate dagli italiani......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

convezioni grafiche differenti, probabilmente tedeschi e coreani si fanno le stesse risate quando vedono le scale disegnate dagli italiani......

ovvio che sono convenzioni grafiche differenti e ovvio che se la ridono

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×