Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Showing results for tags 'revit'.



More search options

  • Search By Tags

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • Help
    • F.A.Q.
  • Discussioni
    • Presentazioni
    • Generale
    • (W.I.P.) Work In Progress
    • Hardware
    • Offerte di lavoro
    • Mercatino dell'usato
  • Programmi di grafica 3D e 2D
    • 3ds Max
    • Blender
    • Maya
    • Cinema 4D
    • SketchUp
    • Rhinoceros
    • Autocad e programmi CAD
    • Revit e programmi BIM
    • Unreal Engine, Unity e motori realtime
    • ZBrush
    • Programmi di computer grafica
  • Motori di render
    • V-Ray
    • Corona Renderer
    • Motori di Rendering
  • Lavori Finiti
    • [FINAL] Architettura e Interior Design
    • [FINAL] Immagini CG/VFX
    • [FINAL] Animazioni CG/VFX
    • [FINAL] Immagini e disegni 2D
  • Forum Vecchi
    • Contest Terminati
    • Tips & Techniques
    • Tutorial Professionali con il supporto del docente
    • Forum Commerciali
  • Lighting Design & Render Forum Gruppo
  • Lighting Design & Render Risorse e Link utili Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Generale Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Famiglie e masse Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Architettura Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Strutturale Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. MEP Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Dynamo Gruppo
  • BIM, Revit e dintorni. Risorse Gruppo
  • MODO Forum Gruppo
  • finalRender4 Forum Gruppo
  • Unreal Engine Forum Gruppo
  • CORONA RENDERER Forum Gruppo
  • V-Ray Forum Gruppo
  • Blender Forum Gruppo
  • 3ds Max Forum Gruppo
  • 3D Modeling for 3D printing Forum Gruppo
  • Houdini Forum Gruppo
  • Rhino & Grasshopper Forum Gruppo
  • Ergonomia e comodità a casa e lavoro Forum Gruppo
  • Rilievo Laser Scanner, Fotogrammetria e resa grafica Forum Gruppo
  • DDD - Digital Drawing Days Forum Gruppo
  • VFX Forum Gruppo
  • "La Chat" Forum Gruppo
  • Cinema 4D Forum Gruppo
  • Game e dintorni... Forum Gruppo
  • Amarcord 3D Forum Gruppo
  • Contest Natale 2017 WIP Contest Gruppo
  • Campus Party 2018 Discussioni Gruppo
  • Car Design Discussioni Gruppo

Categorie

  • Tutorial
  • News
  • Hidden
  • Show Room
  • Articoli
  • Interviste
  • Making Of
  • Cinematiche, Corti e Spot

Categorie

  • Oggetti e Scene 3D
    • Architettura e Interior Design
    • Mobili
    • Lampade
    • Lampade Lumina
    • Apparecchi Elettronici
    • Vegetazione
    • Veicoli
    • Organic
    • Oggetti vari
  • Textures e immagini HDRI
  • Script e utilities
  • Premium
  • Collezione di Shader
    • 3DSMax - VRay
    • 3DSMax - Mental Ray
  • Varie
  • Treddi Open Contest

Find results in...

Find results that contain...


Data creata

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filter by number of...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Award


Sito Web

Trovato 101 risultati

  1. ferruccio della schiava

    Confronto CPU per Revit

    Dopo anni di onorato servizio è arrivarta l'ora di aggiornare la workstation, ottima occasione per aggiornarsi su quanto offre attualmente il mercato delle CPU. Case, RAM e scheda video sono abbastanza sogettivi. Personalmente con 24 GB di RAM mi sono sempre trovato bene in differenti situazioni. Per la scheda video ritengo le Quadro sovrastimate in generale, quindi punterò su una 1060 da 6GB, al limite una 1070 Ti. Rimane da scegliere il processore che di conseguenza porterà alla scelta della scheda madre che so già essere una ASUS, per affidabilità data da esperienza personale. Non essendo un tecnico ma un appassionato mi sono diretto su google per fare ricerche, soprattutto sui nuovi processori AMD Ryzen così performanti dal lato prezzo/prestazioni. Premetto che non ho pregiudizi di marca o modello e per me uno vale l'altro, vorrei solo un prodotto duraturo, solido che non mi dia problemi e costruire una macchina che sia facilmente upgradabile in futuro, mantenendo la stessa scheda madre. Una premessa. Qui parliamo di Revit e su questo baso la mia scelta primaria, sulla velocità di gestione files e sulla velocità in viewport, la componente render, anche se marginale, è comunque tenuta in considerazione. Ho stillato un elenco guida al quale mi vorrei attenere: Più Core o Clock? Revit non è in grado di utilizzare più di una manciata di core. La frequenza invece offre le migliori prestazioni complessive per le attività di modellazione generale. Il rendering, tuttavia, può vedere guadagni di prestazioni con una CPU con numero di core maggiore. Quadro o GeForce? Le quadro sono certificate da Autodesk ma non ho trovato test che rilevassero differenze in termini prestazionali. Se non a svantaggio delle Quadro di fascia bassa rispetto alle equivalenti GTX. Quanta RAM? Come ho detto con 24 GB mi sono sempre trovato bene, punterei a 32 GB, in modo da averne abbastanza per altre applicazioni da eseguire contemporaneamente. Overclock? No. Il guadagno in prestazioni è modesto e preferisco stabilità e durata. Per la dissipazione assolutamente non a liquido. Cercando in rete ho trovato molti spunti tra i quali questo che è di un rivenditore hardware e può essere interessante. https://www.pugetsystems.com/labs/articles/Revit-2018-CPU-Comparison-1002/ Ma quello che fa veramente la differenza sono le esperienze altrui, se ne avete o se avete una qualche opinione in merito, condividetela. Ferruccio.
  2. ferruccio della schiava

    Il BIM non sarà eterno!

    thumb
    Il BIM è un una fase di transizione, non lo sapevi? Ora che lo sai, sarai anche preoccupato per il futuro di Revit. Don't worry c'è "Project Quantum". Il video è datato, è del 2016 per la precisione. Da allora nessuno sa poco o nulla. Niente siti o pubblicazioni ufficiali, ma ci scommetto che AD ci sta lavorando. Anche perchè il mercato richiede strumenti sempre più potenti e interdisciplinari. E se AD non li fornirà l'utenza si riverserà su altre piattaforme - Bentley o chi per lui. Per costruire edifici sempre più complessi ed averne il controllo gestionale in tutte le fasi, occorreranno strumenti all'altezza. Questo progetto non è l'unico ma è quello di AD. Guarda il video e poi dimmi cosa ne pensi. http://au.autodesk.com/au-online/classes-on-demand/class-catalog/2016/class-detail/22761#chapter=6 E se hai notizie più recenti, pubblicale, io intanto ho trovato qualcosa QUI Ferruccio Della Schiava - ACI
  3. Akira93

    Revit e Tasti Rapidi

    Ritorno sul forum dopo tanto tempo, sto preparando un esame di progettazione architettonica per l'università, ho deciso di usare revit per fare modello 3d e ricavare i vari prospetti e sezioni. Ho iniziato partendo da una planimetria dwg che avevo e disegnando le murature, pavimentazione, ecc... Mi chiedo, per come è strutturato il programma, conviene imparare tasti rapidi? visto la maggiore complessità del software rispetto al cad. Lo chiedo solo per sapere se velocizza il lavoro o continuare a usare il menu in alto e cliccare ogni volta.
  4. thumb
    Ciao ragazzi, sto creando una vista di legenda per degli abachi delle porte. Nel modello molte porte sono dei pannelli di facciata continua, e nel momento in cui li inserisco in legenda mi fa controllare solo una misura dell'elemento host, dandomi di fatto una porta "quadrata". Come posso risolvere questa cosa, senza dover per forza rimodellare tutto? Allego immagine
  5. Buongiorno a tutti, Mi scuso per l'assenza ma sono stato preso da un trasloco che ha assorbito ogni momento libero. Tornando al post sono a chiedervi se avete esperienze, positive o negative, in merito alla formazione su Revit MEP. Spesso ho trovato architetti ed ingegneri alle prese con la pura formazione sul software e nel momento in cui ho sollevato una domanda tecnica che il software non risolveva in modo intuitivo non sapevano come rispondere. Non sto parlando di cose strettamente tecniche ma banalmente flusso, perdite di carico o tipologie di impianto. Attendo un vostro riscontro augurandovi buona serata.
  6. ferruccio della schiava

    scegliere i font per i nostri progetti

    thumb
    Anche l'occhio vuole la sua parte. Su questo immagino concordiamo tutti. Che siano abachi, cartigli, annotazioni, quote, etichette o note chiave, i nostri progetti BIM sono pieni zeppi di testi (font). In mancanza di indicazioni precise - intendo direttive dall'alto alle quali doversi attenere scrupolosamente - potrebbe risultare piacevole prendersi qualche soddisfazione nel redigere tavole tecniche che ci soddisfino anche sotto il profilo estetico. Mantenendo sempre e comunque una lettura dei testi comoda ed immediata. Che siano Font con grazie o senza, la scelta è sempre ardua. A volte e dirò purtroppo, mi capitano in mano tavole monotone e piatte allo sfinimento, banali, noiose e sovente pure di difficile lettura; tavole che ci parlano attraverso un unico font seppur declinato in altezze diverse ma sempre quello. Altre invece sono un piacere per gli occhi e credetemi non è un obiettivo impossibile, alle volte lo sforzo è davvero minimo e ripaga molto in termini di soddisfazione e leggibilità. Per questo basterebbe, minimizzando, anche un Arial simple/black/narrow per fare la differenza. Ma quale set di font devo scegliere? I corsisti, soprattutto, mi fanno spesso questa domanda e l'argomento è fortemente personale. Sarebbe un po' come se un altro scegliesse gli abiti che portate, a ognuno i suoi; vi caratterizzano e così deve essere. Quindi, fatta la doverosa premessa e senza l'intenzione di insegnare nulla a nessuno, vorrei condividere con voi alcuni dei font che utilizzo - non sono tutti - e che propongo ai miei committenti come alternativa per la rappresentazione dei loro progetti. SWIS 721. Sono una persona semplice e un tecnico e quando mi approccio a persone a me simili consiglio l'uso del carattere Swis721. Ha dalla sua una vastissima scelta di versioni, dal light al bulk, mantiene una leggibilità altissima anche ad altezze molto basse, essendo privo di grazie, molto lineare e ben spaziato. Sono sceso anche sotto il millimetro stampato per alcune numerazioni secondarie. Molto tecnico e pulito, degno sostitito dell'Arial. Certo, non è un font fantasioso, lo definirei piuttosto eclettico quindi ottimo per qualsiasi utilizzo. CALLIGRAFICI. Poi c'è la selezione di font calligrafici, fortemente soggettiva, spesso anche tra generi. Potrebbero essere una buona alternativa in caso di indicazioni secondarie o nel caso in cui lato tecnico, quote o dettagli, lasci il passo ad altre tiologie di indicazioni, finiture, materiali o altro di similare. Personalissimi, perchè la selezione è influenzata dalla grafia soprattutto per i minuscolo. Ne ho fatto un brevissimo assortimento che è, nei limiti del possibile, più vicino a come scrivo io - o a come percepisco la mia calligrafia. Il mio preferito è il Flux Architect ma devo anche dire che è fortemente svalutato vedendosi davvero troppo in giro e personalmente ha un po' stancato. Mi piace encora ma sono in cerca di una alternativa. Le famiglie di sistema Testo, hanno Tipi differenti, generalmente suddivisi per font, altezza e differenziati per Parametri e Valori; salvati in un file di Progetto da dove li prelevo con un copia&incolla al bisogno - ove non già presenti - per non intasare i vari Modelli di Revit. Nella mia personale classifica non poteva mancare il pregevole Archistico, creato dalla collega @emilierollandin, font che trovo stupendo e al quale sono molto affezionato. Lo uso sempre con piacere, piazzandolo quà e là soprattutto nelle numerazioni delle tavole o per testi brevi ma di impatto. Mi piacciono i "contrassegni" o "contrassegni tipo" fatti con questo carattere. In questo caso il fattore soggettivo ed emozionale mi impedisce di valutare concretamente la bassa leggibilità del testo, soprattutto se piccolo e se così fosse metterei altro, ma come ho detto prima è un carattere che mi piace. Direi che ho finito, concludo più o meno come faccio sempre. Sono ben accette le vostre esperienze e i suggerimenti, le valutazioni su quanto scritto, le soluzioni alternative. Facciamo BIM, condividiamo. Ferruccio Della Schiava - ACI NOTA: se decidete di utilizzare il font FLUX ARCHITECT, installate nel sistema eslusivamente la versione "regular", non installate i bold e gli italic. Su Revit 2017/2018/2019 - queste sono le versioni che in cui ho riscontrato il problema - vi ritroverete, dopo aver digitato il testo, etichette piene di quadretti. Con il solo "regular" il problema non si riscontra. Se volete un "bold"...usate il grassetto ;-)
  7. Sono iniziati da alcuni giorni i rilasci delle nuove release dei prodotti Autodesk, targati 2019. AutoCAD e 3ds MAX sono già usciti e ovviamente si sa che novità hanno portato. Bocche cucite invece per Revit 2019, sia da parte Autodesk che in rete. Al momento non ho trovato che voci non confermate; il poco che sono riuscito a sapere è che si è lavorato sulla stabilità e sulla velocità - ma questo è normale per ogni release - e che una delle novità maggiormente tangibili sarà, finalmente direi, la possibilità di lavorare portando le viste su due monitor. Un'altra è l'aggiunta del colore di fondo nei retini di modello e di disegno; nulla di eclatante lo so ma sono sempre cosette utili come la modifica della loro scala (2018.2). Dunque, se per la seconda notizia non si può gridare al miracolo, la prima già da sola entusiasma i possessori di 2 monitor, che finalmente vedranno giustificata la spesa sostenuta. Tra le Revit Ideas proposte e segnate come ACCEPTED ci saranno certamente le novità introdotte. Anche se ho il sospetto che già lo siano tutte in questa 2019. A me, per esempio, piacerebbe molto poter allineare le sezioni in un modo più automatico del sistema artigianale, oppure . Se avete modo di confermarne qualcuna...ditelo anche a noi ;-) Ferruccio Della Schiava - ACI
  8. Buongiorno, Quando entriamo negli studi termotecnici e spieghiamo loro cosa si intende per BIM e di come lavora Revit è subito tutto bellissimo ma quando poi passiamo al QUANTO le reazioni sono sempre le stesse..."c'è la crisi"...."il committente non ha grandi disponibilità"..."anche noi ci siamo dovuti accontentare" ...etc etc....mi sono trovato spesso in questa situazione e quando ho potuto ho rifiutato l'incarico per non diventare l'ennesimo mero disegnatore. Questo secondo post vuole essere una condivisione delle condizioni a cui, a volte, siamo costretti a lavorare su enormi progetti (anche da alcuni milioni di euro) per le solite briciole. Attendo un riscontro di esperienze (non dimenticate di fare una piccola presentazione di voi stessi) prima di passare ad argomenti più tecnici. Buona giornata a tutti
  9. Roberto 84

    Blocco parametri condivisi

    Ciao a tutti, ho creato una serie di parametri condivisi e li ho inseriti nel mio progetto. Trattandosi di parametri che saranno compilati a diversi stadi del progetto (parametri per la fase construction e parametri per la fase di facility management) vorrei che i parametri della fase construction siano bloccabili una volta compilati, di modo che quando il modello passerà al facility manager questi non potrà neanche inavvertitamente modificarli o cancellarli e provvedere a compilare solo i suoi. Si può fare? Grazie mille Roberto
  10. Roberto 84

    Host dei modelli collegati

    Buongiorno a tutti, ho cercato sulle discussioni precedenti del forum ma non ho trovato risposta. Vorrei chiedere quale secondo voi è il modo migliore per gestire un modello condiviso in assenza di server, appunto, condiviso. Mi è capitato la scorsa settimana di dover intervenire su un modello MEP elettrico in cui erano collegati gli altri modelli (architettonico, strutturale, meccanico, idrico, antincendio, ecc.). Questo per scelta del progettista architettonico, nonché referente del committente. Avevo preparato delle famiglie di interruttori e prese con host 'muro', ma dovendo poi inserirli nel modello ho scoperto che gli elementi del modello collegato che avrebbero dovuto fare da host (i muri, quindi) non riconoscevano la famiglia creata con host analogo, ma solo quelle con host 'superficie'. Ho la sensazione che ci sia stato un problema di organizzazione della condivisione dei modelli, ma in caso di impossibilità di lavorare con piattaforma comune (certe scelte cadono spesso dall'alto, e non si può andare sempre contro i mulini a vento), come fare? Non assegnare l'host adeguato alle famiglie create mi pare poco BIM, oltre che pericoloso al momento di inserimento della famiglia nel modello. Da qui un altro dubbio: ovviamente il modello architettonico con cadenza settimanale arrivava aggiornato e dunque dovevamo ricollegare il nuovo modello, con la conseguenza che le famiglie MEP risultavano spesso distaccate dagli elementi architettonici che avevano cambiato posizione (es. prese al centro della stanza, lampade non più attaccate al solaio perché era cambiata l'altezza interpiano, ecc.). Questo ovviamente provocava il fatto che dovevamo fare una ricognizione del modello per verificare il corretto posizionamento dei componenti da noi inseriti, con evidenti rischi di errore e perdite di tempo. Il metodo mi pare molto perfettibile, quale potrebbe essere il flusso di lavoro ideale con queste condizioni? Grazie e buon BIM. Roberto
  11. Dadani

    Import o link FBX o RVT

    Salve a tutti, Vorrei iniziare a fare i render dei miei modelli realizzati con Revit su 3ds max. Ho visto che ci sono varie opzioni per importare il file .rvt e mi chiedevo quali fossero le differenze: 1 - Import - Import - file rvt / file fbx 2 - Import - Link Revit (file rvt o fbx) 3 - Import - Link FBX Guardando online ho notato che molti inseriscono il file fbx utilizzando la prima opzione e modifiando alcune impostazioni su Edit; altri invece utilizzano la terza e nella gestione del file selezionano Bind, cosa porta quest'ultima opzione? Sto notando infatti che aggiornando il file revit, non posso più fare reload file. Grazie mille!
  12. Cristina Spada

    Pilastri rossi

    Ciao ragazzi, stavolta vi disturbo per un problema banale. Non so perché solo alcuni pilastri del mio modello revit quando vengono sezionati con il riquadro di sezione risultano campiti di rosso. Non è legato sicuramente alla famiglia , perché altri pilastri della stessa famiglia vengono bene. Il problema si presenta sia quando lavoro sul modello, sia quando lo collego. Ho provato a smanettare con i modelli di vista ma non cambia niente. Cosa sto sbagliando? Allego immagine della situazione
  13. Marika Parisi

    rampa curva/tetto

    salve, sto realizzando un progetto di un padiglione e alla mia prof piacciono le curve solo che mi sta risultando alquanto difficile realizzare questa rampa curva. Il progetto si sviluppa da questa rampa curva che genera il percorso sopra eallo stesso tempo lo spazio per gli eventi sotto, solo che con revit risulta difficile generare qst rampa che allo stesso tempo tetto. Il pdf che ho allegato ha solo la parte della rampa, manca lo spazio sotto (ha la stessa forma). Qualcuno sa come aiutarmi ! grazie nee_plingues-Model.pdf
  14. ferruccio della schiava

    Revit trick - linea dell'isolamento

    Dopo l'ennesima rottura di bolas dietro alle paturnie del progettista di turno, oggi ho chiuso la cartella del lavoro in corso e mi sono detto: - "mo a questa cosa devo trovare una soluzione", magari non perfetta ma almeno deve andare nella direzione giusta. Sto parlando di quel comando un po' CAD e retrò, che trovate nel menù Annota, sezione Dettaglio: Isolamento. Non so quante volte mi sono ritrovato a spostare la "serpentina" e fossero anche due...una è di troppo! Per quanto mi riguarda e in mancanza di meglio ho risolto così...seguite il LINK e in fondo al testo dell'articolo che ho scritto, troverete in download il file *.rvt con la mia soluzione. Gradirei un confronto, magari qualcuno ha altre soluzioni oppure ha idee similari da sviluppare.
  15. ferruccio della schiava

    Revit Ideas...di' la tua!

    thumb
    Immagino già sappiate che la Roadmap delle modifiche per Autodesk Revit è pubblica. Come per altri software Autodesk è divisa in sezioni contenenti l'elenco dei punti principali della Roadmap. Sono piani di sviluppo su nuove funzionalità da introdurre e il loro sviluppo, come la tempistica di rilascio, rimangono a discrezione. Ciò non toglie però che siano utili per avere un'idea della direzione verso cui Revit sta andando. La Roadmap è per certi versi influenzabile perchè tiene in considerazione i contributi degli utenti presenti in Revit Ideas. Questo spazio è dedicato alle idee degli utenti e potete proporre quello che volete. Il team di Autodesk per quelle ritenute interessanti o maggiormente votate applica un tag: implementata, accettata, rifiutata ecc. Alcune tra le più popolari finiscono nella Roadmap e sempre considerando che, sviluppo e tempistiche di rilascio sono a discrezione, ce le ritroviamo nelle varie 2018.01, 2018.02 ecc. o nella prossima 2019, che uscirà come ogni anno ad Aprile 2018. La lettura è molto interessante ed è facile scoprire che alcuni problemi sollevati o soluzioni proposte sono già state condivise da molti altri, perchè comuni. E' un buon strumento di condivisione, a mio avviso molto potente, che ho utilizzato con piacere esprimendo il mio parere e votando ciò che ritenevo fosse di mio interesse. Anche cose semplici, come la possibilità di usufruire pienamente di due monitor spostando finestre, menù e viste a piacere o di una emulazione di una stampante PDF proprietaria (simile a "DWG to PDF" di AutoCAD, per intenderci). Facciamolo tutti. Un'oretta da perdere la troviamo, ci permetterà di essere partecipi all'evoluzione del nostro strumento di lavoro. Attendo i vostri commenti in merito. Ferruccio
  16. Massimiliano Serra

    Render in trasparenza

    Ciao a tutti, è la prima volta che scrivo. Volevo sapere se è possibile renderizzare l'edificio come nell'immagine in allegato, e cioè con una trasparenza dei materiali del 10% senza dover andare a modificare uno a uno tutti i materiali. Grazie
  17. An Drea

    Problema Vetri Opachi Revit.

    Ciao a tutti, Vorrei cambiare la texture della 'vetrata inclinata' nella famiglia tetti in Revit. Dovrei rendere il vetro da trasparente a opaco, solo che andando nelle impostazioni del elemento non trovo la voce dove inserire il materiale. Vi posto lo screen del progetto sperando vi sia d'aiuto. Ho provato di tutto anche a cambiare tutte le texture relative al vetro nel menu gestione materiali, ma niente, Grazie a tutti.
  18. Marco Esposito

    Differenza tra Rhino e Revit

    Ho capito che Rhino è in grado di creare, modificare, analizzare, documentare, renderizzare, animare e tradurre curve, superfici, solidi, nuvole di punti e mesh poligonali NURBS* (descrizione copiata dal sito ufficiale). Però mi chiedevo se si potessero associare informazioni agli oggetti così come è possibile farlo in Revit, non mi è chiaro cosa si intende per "documentare". Pongo questa domanda perchè sento spesso dire che Revit non tratta le superfici come Rhino ma quest'ultimo non è un software basato sulla modellazione parametrica, e poi Revit a differenza di Rhino, le volumetrie che crea permette di trasformarle in oggetti utilizzabili in un "progetto BIM". Se qualcuno avesse più informazioni da fornirmi a proposito ne sarei grato!
  19. Alle seguente pagina www.biminteroperabilitytools.com trovate, in download libero, alcuni interessanti tools per migliorare l'esperianza di lavoro e l'interoperabilità in ambiente Revit BIM. Ve li elenco: Autodesk Classification Manager for Revit Autodesk Model checker for Revit Autodesk Model checker Configurator Autodesk Enhanced DWG Exporter for Revit Autodesk COBie Externsion for Revit A breve verrà aggiunto anche: Autodesk COBie Extension for Navisworks Oltre al set di tools Autodesk fornisce una serie di tutorial, al seguente LINK
  20. ferruccio della schiava

    Quotare in diagonale.

    thumb
    E' risaputo che quotare in diagonale in Revit non è un operazione veloce. Talvolta frustrati dai troppi "tab" si abbandona il metodo corretto e si ricorre a sistemi che si avvicinano più al CAD che al BIM. Per risolvere al meglio occorre creare una famiglia che possa assolvere a questo compito. La soluzione proposta non sarà propriamente BIM, trattandosi di un'annotazione generica e non collegandosi agli oggetti modellati, spostandoli non li segue ma funziona e fa quello che deve. Ovvero fornire un'indicazione grafica della distanza quotata ed un risultato numerico corretto. Durante un corso di Revit Famiglie insieme ai corsisti abbiamo preso carta e penna risolvendo così. Una famiglia di "Annotazioni generiche" rappresenta e restituisce il testo numerico della quota. Una famiglia di "Elementi di dettaglio" ne è la parte grafica. L'aggiunta di una sottocategoria denominata "Quote diagonali" permetterà di filtrare le quote nelle singole viste attraverso l'uso dei Modelli di Vista. I controlli sotto il testo della quota permettono lo spostamento della stessa parallelamente alla linea di quota. Abbiamo messo in pratica una soluzione coerente con le conoscenze dei corsisti, il che non esclude a priopri che ce ne siano altre differenti. Allego il file che è stato preparato per una stampa un scala 1:100 e vi espero ad prirlo per veder copmè fatto. Se avete suggerimenti per sulizioni alernative fatevi avanti. Elementi di dettaglio - Quote diagonali.rfa. P.S. Per utilizzarla dovete evere la versione 2018. Ferruccio Della Schiava - ACI
  21. ferruccio della schiava

    LIBRI: La sfida del BIM (Rizzarda/Gallo)

    Qualsiasi posizione vogliate occupare all'interno del mondo BIM, coordinatori, specialisti o imprenditori, questo libro fa per voi. E' un testo che vi terrà incollati, ve lo garantisco. E' un testo semplice, diretto ed immediato. Non stupisce l'accorata prefazione di Emiliano Segatto, titolare dei uno dei più prestigiosi ATC italiani. Una piacevole sorpresa è la parte di gamification che trovate alla fine, geniale e per certi versi frustrante; almeno finché non si è davvero capito come va affrontato, consapevolmente, un qualsiasi progetto BIM. Copio&incollo la descrizione che si trova in rete, poi sta a voi decidere. "BIM, acronimo di Building Information Modelling, è un argomento di massimo interesse nella progettazione architettonica e nella cantieristica. Si tratta di un metodo basato sulla creazione di un modello digitale unico, in cui vengono accentrate tutte le informazioni relative all’edificio e che può essere condiviso con la molteplicità dei tecnici e imprese coinvolte, in tutte le fasi che portano dalla progettazione alla realizzazione. L’adozione del BIM porta vantaggi significativi in tutta la filiera delle costruzioni, ma per adottarlo con successo è necessario comprendere sia il sistema (normative, processi e strumenti), sia le implicazioni della sua adozione. Il testo ha una struttura innovativa: rivolgendosi a figure professionali differenti, oltre alle conoscenze teoriche comprende un inedito sistema a bivi che crea un percorso di apprendimento diverso e personalizzato rispetto alle esigenze di ognuno. Le spiegazioni sul BIM sono fornite con grande ricchezza di schemi, grafici, immagini. I TEMI TRATTATI: Un’introduzione al Building Information Modelling Una dimostrazione dei suoi principali vantaggi Un’attività di applicazione, in 600 avventurose scelte" Non metto link diretti, se vi interessa approfondire...gogolate.
  22. frankassiola

    Modellare prismi non retti in Revit

    Buon Natale a tutti in ritardo! Sto sempre cercando di modellare la mia chiesetta gotica per la tesi con l'aiuto della mia nuvola di punti e mi sono imbattuto nell'ennesimo problema. Avevo ancora usato a livello base Revit ma non per modellare oggetti strani come può esserlo una volta nervata. Ho cercato un po' nei forum e ho visto che molti si sono rapportati al problema creando un componente in place, IL MALE per molti utenti, però essendo la volta unica e con geometrie non "analitiche" (cerchi perfetti, etc.) ho pensato che non avesse molto senso rendere la volta parametrica. Così ho creato un modello in place di solaio alto 3,5m e gli ho sottratto la volta a botte centrale, fino a qui tutto perfetto. Poi volevo sottrarre le parti laterali che sono dei prismi non retti (dal mio disegno si dovrebbe capire più o meno di cosa sto parlando ahah) solo che non riesco a crearlo, se faccio una estrusione semplice me la estrude in orizzontale e non posso modificare l'altezza dell'altra faccia come farei in AutoCad, e con estrusione e unione su percorso i piani di riferimento sono sempre ortogonali al percorso scelto. Sapete se appunto sia impossibile creare in Revit un prisma non retto? o avete altri consigli in generale per come approcciare il problema? P.S. ad un certo punto ho deciso di usare le famiglie, così non potendo importare le nuvole nell'editor famiglie, avevo ripassato in Cad le principali geometrie. Importando il dwg però non mi lasciava selezionare le linee è normale?
  23. Cristina Spada

    Cavedi e fasi costruttive

    Ciao ragazzi, ho un pavimento su Revit che nella fase "stato di fatto" presenta un cavedio che nello stato di progetto deve sparire. Ho provato a demolirlo ma continua a visualizzarlo, non capisco come mai. C'è un modo di venirne a capo? PS: anche se lo nascondo nella vista non cambia niente
  24. ferruccio della schiava

    UDINE 3D FORUM

    In queste settimane il gruppo (ormai non si chiama più club, anche se lo preferivo) è un po' fermo a causa dei preparativi per l'UDINE 3D FORUM. Avrete certamente già letto in giro qualche cosa; la manifestazione abbraccia il mondo del 3D da molti lati. Ci saranno parecchi membri illustri di treddì, per la modellazione, il render, la stampa 3D e la visualizzazione VR, insomma tanta bella gente, con workshop interessanti. Ci saremo anche noi, intesi come gruppo. Insieme a@Francesco La Trofa terremo un primo worshop sul BIM e la comunicazione. Sicuramente Francesco scriverà una news quindi non mi dilungherò . Sabato 11 sarà il mio turno e anche qui per i particolari rimando al link, vi dirò solo che è per me un argomento molto sentito. Essendo istruttore anche di corsi PIPOL, organizzati per chi si affaccia o si reintegra nel mondo del lavoro; essendo a mia volta un freelance conosco bene la triste situazione. L'intento è evidenziare se e come il BIM o la modellazione parametrica in genere, possono offrire sbocchi in termini occupazionali. So che molti di voi per questioni geografiche non ci saranno e mi dispiace, se avete amici in zona avvisateli, udine 3D è davvero interessante. Per chi verrà la parola d'ordine (segreta) è Gruppo Revit. Svanita la calca post interventi ci andiamo a prendere un caffè insieme. Grazie per il sostegno.
  25. ferruccio della schiava

    Revit aggiornamento 2018.2

    Autodesk rilascia l'aggiornamento Revit 2018.2. Con una serie di correzioni, miglioramenti di stabilità e che include anche nuove funzionalità. "Sono le piccole cose che contano" dicono quelli di Autodesk. Vediamo cosa hanno migliorato seguendo i suggerimenti avuto dagli utenti e visionabili al seguente LINK. 1) Migliorati i controlli del Riquadro di sezione, ora sono più facili da manipolare e evitandoci di selezionare accidentalmente qualcos'altro. 2) Nel browser di progetto cliccando sul il tasto destro del mouse ci sono due nuovi comandi "Espandi tutto" e "Comprimi tutto". 3) Rinnovamenti anche nella la finestra di dialogo delle Campiture. Innanzitutto è ridimensionabile, i tipi di motivo ora sono sopra e la visualizzazione della campitura, c'è un campo per la ricerca dei modelli, ed è consentita la selezione multipla. Non occorre ricaricare il modello (es. da file *.pat) per modificarne la scala. 4) Revit ora ricorda l'ultima posizione dalla quale sono state caricare le famiglie. Aggiornamenti anche per la sezione MEP, Meccanica e Strutturale. Sul canale Autodesk di youtube ci sono già alcuni video esplicativi.